Un tramonto sul lago Woerther a Klagenfurt (Carinzia)

Un tramonto sul lago Woerther a Klagenfurt (Carinzia)
Foto personale - Giugno 2017

Dove trovarmi

sabato 4 febbraio 2012

La "BURIANA" e "Wind Chill"


Siamo in un periodo di grande freddo che da oltre 20 anni non si presenta così aggressivo. Il vento soffia a raffiche fortissime oltre 100 km fino a punte di 150 km.
Questo che accade ora è chiamta la "buriana" da "buran" di origine russa per definire un vento di aria fredda spesso molto forte, caratteristico della pianura sarmantica ad ovest degli Urali. La direzione è N-NE e la causa è la depressione che sconvolge le condizioni anticicloniche tipiche della zona.
E' accompagnato spesso da vere bufere di neve congelata, i fiocchi di neve cadono e si gelano a terra e vengono successivamente risollevati e mescolandosi a quelle che stanno cadendo azzerano la visibilità e questo turbine di neve come se fosse una tempesta di sabbia per fare un paragone eufemistico, viene chiamata "purga".

 Tempesta di neve a Chicago ma rende l'idea della buriana

Il "buran" si spinge con una certa frequenza in Asia, al di là degli Urali fino allo Xinjang. Raramente giunge a latitudini più basse ed in Italia arriva seguendo le traiettorie orientali aggirando la nostra catena alpina e trasfomandosi in "favonio" o Föhn in tedesco.  In questo caso  si verificano crolli termici consistenti ed improvvisi in quanto il favonio è un vento caldo e secco.
Tratto da Wiki, vi consiglio di andare a curiosare anche gli altri argomenti inerenti al burian - buriana come etimologia ecc. e questo è il link diretto

Wind Chill invece attinente con il vento freddo ha un altro significato.
Il vento che spira o soffia ad una certa velocità influisce sulla sensazione di freddo che il nostro corpo umano percepisce. Il vento porta via il calore che il nostro corpo produce raffreddandolo molto rapidamente.
Questo fattore è conosciuto come "fattore di wind-chill = raffreddamento". Praticamente se il vento soffia a 22 km/h con una temperatura reale di -14°C, quello che noi percepiamo corrisponde a -33°C.
Praticamente ogni 10 km corrisponde come sensazione 1°C di meno.



Tabella temperature del wind chill rapporto velocità e gradi

E' la stessa cosa che succede in senso inverso in estate con un tasso alto di umidità il calore recepito è di gran lunga superiore in questo caso alla temperatura reale. Quante volte avrete sentito che con una temperatura reale di +25°C con un tasso di umidità oltre 70% si recepiscono anche +35°C.


Ci sono tanti link e questo è uno di quelli diretto alla pagina 


Ciaoo a tutti e ....buon vento anche se non siete in barca....
Stampa il post

1 commento:

  1. Anche in Giappone stiamo soffrendo il freddo da record, ma nella mia città non c'e la neve né il vento...
    Copriti bene!

    RispondiElimina