17/12/18

"Mascarpone" .....ingrediente per mille ricette

Mi sono chiesta tante volte il mascarpone definito un formaggio da cosa derivasse. Dal latte sicuramente ma con quale lavorazione ?? Curiosando ho trovato tutte le informazioni.
Il mascarpone deriva dalla lavorazione della panna e acido citrico (limone). Tipico di alcune zone della Lombardia - Lodi e Abbiategrasso, è riconosciuto come prodotto agroalimentare tradizionale italiano dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali.
Il nome, termine lombardo deriva da mascherpa o mascarpia che indica la ricotta o la panna.
Non si conoscono esattamente le origini di questo prodotto derivato dal latte il cui consumo risale certamente a diversi secoli fa.
Il famoso giornalista Gianni Brera scriveva che il nome esatto sarebbe stato mascherpone derivando dalla Cascina Mascherpa che, si sa esisteva ma non è stata individuata sul dove si trovasse ma certamente nella bassa al confine di Milano e Pavia.
Veniva prodotto una volta solo nelle stagione fredda ma oggi è reperibile tutto l'anno.
E' la base di molte creme dolci, ma viene usato anche in quelle salate e rappresenta l'ingrediente principale del famoso Tiramisù
Le info e l'immagine sono da Wiki a questo LINK



Crema mascarpone e caffè



Datoche il post è breve, considerando il clima natalizio alla cui tavola imbandita i dolci non devono mancare mai, ho pensato di riproporvi due dolci l cui ingrediente principale è il mascarpone  che avevo condiviso nel 2009 e 2010. Le ricette mi sono state date da due amiche speciali perchè come sapete,  i dolci mi sono proibiti e quindi non ne faccio: in famiglia chi vuole un dolce se lo fa da se oppure lo acquista pronto :D :D


 Semifreddo di mascarpone e panna

Questo era stato fatto dalla mia amica Ornella di Riolo che nel dicembre del 2009 mi ha inviato sia l'immagine che la ricetta che lei ogni Natale su richiesta faceva. Buonissima ma molto "saziante" ma irresistibile per gli amanti ovvero i golosoni :D :D
Questa ricetta la trovate a questo LINK



 Panettone e.. salse calde o fredde

Queste invece sono delle salse calde o fredde e quella al mascarpone è fredda che accompagna il panettone sia se vi avanza o se lo volete presentare in modo diverso. Potete anche tagliarlo a fette, spalmare la crema e poi ricomporlo oppure vuotarlo nel centro, mescolare la salsa - uno o entrambe assieme alla parte di panettone tolto e riempirlo ricostruendo il suo aspetto. La ricetta risale al gennaio 2010 e sia la foto che la ricetta delle salse sono state prese dal sito Mangiare Bene dell'amica Marina. I suoi link sono nel post 2010.
Questa leccornia la trovate a questo LINK


Buon appetito e se li fate raccontatemi se vi è piaciuto.




NOTA Affluente

Cercando qualche ricetta da proporvi nel campo dei dolci e con l'ingrediente citato il "mascarpone" ho scoperto di aver postato nei primi anni di blog parecchie ricette dolciarie che mi erano stata prestate da amiche e qualcuna anche l'avevo fatta per i golosi in famiglia.
Sono ricette poco lette in quanto nei primi anni i follower e commenti erano pochi, come lo sono sempre all'inizio di una "carriera" e quindi penso che per gli amici presenti oggi saranno senz'altro nuove.

12/12/18

Gratin di radicchio e scamorza affumicata

Io adoro il radicchio rosso anche perchè non digerendo bene la verdura cruda (anche cotta alle volte), questa è tra le poche che non mi creano problemi sia cotta che cruda.
Avevo parecchi cespi di radicchio rosso, quello tondo, che ho utilizzato in parte per un risotto ma, avanzandone ancora ho preso spunto da una ricette di verdura gratinata.
Avevo anche usato per il risotto della scamorza affumicata che ovviamente me ne era rimasta perchè ho sempre timore che manchi e poi invece ....avanza sempre :( ed alcune fette di mortadella, nonchè delle foglie di scarola che andavano consumate e dei pomodorini perini).
Il risultato è stato splendido e le porzioni abbondanti per cui abbiamo mangiato per ben due volte.
Passiamo alla ricetta.

Ingredienti per 4 persone

4 cespi di radicchio tondo grossezza media
1 scamorza affumicata circa 300 g
1 cipolotto fresco oppure 1 scalogno piccolo
4-5 fette di mortadella
4-5 foglie di scarola
10 pomodorini
1 bicchierino di vino bianco secco 
1-2 cucchiai di pane grattugiato
1-2 cucchiai di formaggio grattugiato
1 pò di burro per la doratura
olio evo
sale e pepe


Preparazione
Lavate le foglie di scarola e fatele scolare molto bene e spezzetatele come i pomodorini che taglierete a metà. Affettate non troppo sottile la scamorza affumicata.
Dividete i cespi di radicchio levando la parte dura e se troppo pieno tagliate il tutto grossolanamente separando cosi le foglie di radicchio. Lavate e fate scolare molto bene.
In una padella con un pò d'oglio fate appassire il cipolotto o lo scalogno e dopo 5 minuti aggiungete il radicchio e dopo un pò sfumate con il vino. Lasciate cuocere a fuoco medio mescolando spesso devono ammorbidirsi ma non essere cotti basta che si asciughino un poco.

 (Si vede anche i vapore)

In una tortiera apribile (è più facile poi estrarre) io ho usato una tortiera chiusa perchè l'altra si era rotto il gancio di chiusura.
Mettete sul fondo le fette di mortadella e  poi aggiungete il radicchio.
Coprite con la scarola spezzettata e aggiungete in ordine sparso i pomodorini tagliati a metà.





Infine coprite tutto  con le fette di scamorza affumicata.




Mescolate il pane ed il formaggio grattugiato e spargetelo sopra la scamorza per dare una gratinatura assieme alla scamorza che si scioglierà mettendo dei piccoli fiocchi di burro sparsi qua e là.
Mettete in forno a 180° (io ventilato) o 190° se statico per circa 20-25 minuti. Verificate che tutto sia sia sciolto e vi sia una leggera crosticina colorata.
Spegnete il forno, lasciate ancora per una decina di minuti e poi sfornate ed impiattate caldo e filante.

Buon appetito.



NOTA Affluente

La ricetta da cui ho preso lo spunto prevedeva solo due ingredienti quali il radicchio e la scamorza affumicata. Io ho voluto arrichirla usando ingredienti che avevo a casa e che a mio modesto parere andavano molto bene in abbinamento.
Devo dire che ha avuto un successone e siccome noi siamo in due, abbiamo mangiato come una torta salata fredda il giorno dopo con a parte una salsina fatta con pomodorini secchi sott'olio, prezzemolo, 2 cucchiai di panna fresca, il tutto emulsionato con un pò di olio evo.

09/12/18

AUGURI, BUON COMPLEANNO BLOG : oggi fai 9 anni ...

... e approfitto e parliamo tra noi a quattrocchi... :D

Quando.. ti ho aperto avevo 66 anni ed i miei cari - marito e figlia - mi hanno guardata con aria di quasi compatimento per l'idea  "balzana" di aprire un blog.  Ero già presente su un social ...FaceBook artefice nipote allora 10 anni che cercare di acquisire volente o nolente quante più persone - famiglia e amici - per il gioco allora in voga "farmville" (per fortuna inventò per me uno pseudonimo).
"Loro" alias i miei cari si sono chiesti... cosa cavolo la mamma e moglie avrebbe scritto su questo blog ???????
Onestamente non lo sapevo nemmeno io. Sarebbe stato senz'altro non "monotema" e quindi non avrebbe trattato solo cucina, viaggi, ecc.
Uno dei motivi è perchè sono molto curiosa e se incontro qualche parola strana, l'indicazione di un luogo di cui ho sentito parlare ma non ne so molto, qualche curiosità del passato che trovo magari in qualche rivista o simili, ecc. sono secondo me il motivo base per cui è possibile ampliare il proprio bagaglio culturale spaziando nel diverso e nella molteplicit di quanto esiste nel mondo.

Il nome che mi era venuto in mento è tutto un programma ed infatti avevo fatto un post per rispondere alle richieste delle amiche di cosa "Memento Solonico" significa ed il perchè di tale scelta . Metto qui il link  per chi desidera sapere il significato ed il suo perchè !!

Nel corso di questi anni penso di avere scritto di tutto spaziando per il mondo con avvenimenti, cose strane, la natura ed i loro abitanti, viaggi, intolleranze varie, meraviglie artistiche della nostra Italia e non solo ecc. e non ultima un sacco di ricette della mia famiglia e provate nei miei viaggi e vacanze nei campeggi italiani ma anche asutriaci e non solo.

In questi ultimi anni ho constatato che andando indietro molte cose sono cambiate alcune non proprio belle, altre più facilitate dal punto di vista informatico ma, la collegialità come le amicizie facili da avere e sentire, oggi sono diventate pesanti e difficili sotto tanti punti di vista.  Certo ormai si può dire che esiste quasi un inflazione nel web e, ho notato che si tende anch a copia senza riconoscere il lavoro altrui sia nei testi che immagini in vari campi con prevalenta la gastronomia.
Parlando proprio della gastronomia, forse il tutto dipende dalla quantità diciamo informativa che invade non solo nel web ma con riviste di cucina, programmi televisivi in diretta come Master Chef Italia - GranBetragna-Francia-Spagna, Cucine da Incubo con Ramsey e Cannavacciuolo, Fuochi e Fiamme, le trasmissioni di Alice che è anche una rivista, ecc. ecc.
Tutti vogliono emergere e molti non guardano in faccia nessuno ma per fortuna non sono la maggioranza.

Quando ho iniziato, i follower si aggiungevano di loro iniziativa per dimostrare di apprezzare il blog mentre ora, a parte che l'aggiungersi come followers non esiste praticamente più, non ricevi i commenti perchè il tal post/articolo anche se piace, lo ricevi solamente come un ritorno alla visita che tu hai fatto.
Per fortuna non sempre è cosi ma siamo su quella strada che poi con l'avvento di nuovi social come InstaGram che ha soppiantato altri molto in voga ma spariti, che si combattono anche a "kilo.." come numero di seguaci e,  non ultimo, le proposte di acquisto per avere 1000-10000 ecc. follower di colpo.

Mi fermo qui altrimenti sarebbe un romanzo.

Affermo però che la mia esperiena in questi anni è stata positiva. Le amicizie anche se virtuali sono state stimolanti ed un esperienza conoscitiva nei vari aspetti di vita quotidiana spaziando per l'Italia e non solo.
Ho avuto il piace di incontrare alcune di loro ma, grazie ai social di oggi, ho potuto conoscere altre lontane dalla mia città, trasferendomi anche in questo modo con splendide amiche che risiedono in Canada, Australia, Spagna per citarne alcuni con la quale i miei rapporti sono tutt'ora vivi.

Ho rallentato quest'anno fino a mettere in pausa il blog e me stessa per ben 4 mesi. Non per capriccio ma per problemi di salute dovuti ad incidenti come due mirabilanti cadute di cui ancora oggi ne risento non potendo stare tanto seduta come vorrei al PC per via della schiena.
Ho ripreso ma, come detto, continuo a fare poco ma spero di riprendere il ritmo quanto prima possibile.
Ringrazio tutti veramente di cuore per l'apporto che mi avete offerto in questi anni. Molte amiche hanno chiuso il loro blog perchè stanche, perchè si sono sposate ed hanno avuto figli e quindi poco tempo da dedicare, altre hanno trovato il lavoro che cercavano traferendosi all'estero e quindi preso altre vie. In particolare una carissima amica che ha studiato da "chef" iniziando dalla gavetta proprio attraverso il suo blog ha avuto l'opportunità di farsi conoscere e di ricevere delle proposte serie tanto da essere assunta come sous chef dimostrando la sua bravura e competenza sul campo. Ha dovuto decidere e preferire di chiuderlo perchè non avrebbe potuto curarlo come avrebbe voluto.

Vogliate scusarmi se a differenza dell'anno scorso non ho indetto nessun Giveaway nè per il mio compleanno del 4 novembre, ne per questo compiblog.
Ho notato che per avere adesioni bisogna mettere in palio qualcosa di interessante per tutti ma, dato i problemi passati e non ancora finiti, non ho avuto ne il tempo per farmi venire delle idee concrete.
L'anno prossimo saranno 10 anni, un traguardo importante per me e quindi ho 365 giorni per pensare a qualcosa di particolare per questa ricorrenza. :D :D

Grazie a quelli che mi avranno letta fino qui (mi scuso per il lungo post),  grazie di esprimere la vostra amicizia con la vostra presenza, scusatemi se non riesco a passare sempre da voi come vorrei ma, il motivo di cui sopra, mi limita parecchio. Ad ogni modo con molte di voi ci salutiamo sui social come FaceBook e InstaGram e quindi sopperisco, non stando cosi seduta molto, con lo smartphone anche se non sono molto pratica

Un abbraccio virtuale a tutti ed un arrivederci a presto sperando di reincontrare le amiche già conosciute e avere l'occasione di conoscere altre. Si, sono vintage o diversamente giovane come mi piace pensare ancora a 75 anni e,  vi assicuro, che sono peggio di una ragazzina :D :D :D cresciutella :D :D :D e vi lascio sulle note di......

"O mio babbino caro" da Gianni Schicchi di G. Puccini 
interpretato dalla grande 
Monteserrant Caballé  - Monaco 1990





Ho scelto l'interpretazione di questa grande soprano che ci ha lasciati purtroppo poco tempo fa.
Ho ascoltato altre interpretazioni di grandi soprano come Maria Callas,  Renata Scotto, Mirella Freni (si può dire interprete Pucciniana) e altre ancora come la Netrebko e Nour Darwish ma, per me, la migliore interpretazione è questa. Se vi interessa ascoltare lo stesso brano da altre soprano cercate con il titolo o con il loro nome. Se volete sapere qualcosa di più su questa soprano questo è il LINK .

Vi lascio anche il link diretto a YouTube  nel caso che quanto messo, come accade qualche volta, scompare.



Memento SolonicodiEdvigeDesign byIole
 Cookie Policy        Privacy Policy