Il riposo della guerriera "Ciccia"

Il riposo della guerriera "Ciccia"
Troppo stanca deve riprendersi per fare la ronda stasera - Foto personale

22/03/13

Cristoforo da Messisbugo

Cristoforo Messi detto Sbugo - come risulta in documenti autografi) nacque a Ferrara alla fine del 400.
La sua famiglia, sembra, provenisse dalle Fiandre e sposando la nobile Agnese di Giovanni Gioccoli potè entrare alla corte degli Estensi occupando importanti incarichi quali amministratore di fondi ducali e in qualità di scalco meritandosi il titolo di Conte palatino ch gli venne concesso dall'imperatore Carlo V nel gennaio del 1533.
Scomparve nel 1549 ed un anno dopo venne pubblicato il suo libro "Banchetti, composizioni di vivande et apparecchio generale" con una ristampa ripetuta fino ai primi decenno del '600.
Questo trattato suddiviso in tre parti, rappresentava i tre argomenti principali quali "Memoriale per fare un appareccjhio generale" (nel senso di apporntare una tavolata), un catalogo di dieci cene con tre desinari ed un festino descritti esattamente in tutte le loro fasi con relativa lista di bevane ed infine una raccolta di trecentoquindici ricette.

S'interessò non solo del desinare ma intercalava i banchetti con piacevoli intervalli di danza o commedie e musiche in quanto anche l'orecchio e l'occhio dovevano godere non solo il palato.
Perfezionò inoltre, essendo un signore ricco di grazia ed eleganza, il taglio dei cibi sevendosi di un congruo numero di posate formate da ben 25 coltelli e forchette di vario genere riuscendo così a spezzare gli arrosti senza toccarli con le mani. Trasformò anche la "trinciatura" in un arte ed i suoi allievi furono i più ambiti delle corti eurpoee come Maestri di Cerimonia.

Tutto questo l'ho tratto da Taccuini Storici  inclusa l'immagin
 

Cristoforo da Messisbugo (fine 1400-1548)


Molto interessante è anche il sito Associazione Nazionale Carabinieri - Sezione di Rossano  che riportano moltissime ricette originali.
Inoltre da  TuttoCronaca in Cucina dove leggerete altre cose curiose di questo personaggio e troverete una bellissima ricetta rivisitata fatta nel 1973  da  Franco Danieli, primo Chef sulla turbonave Raffaello, che la propose agli ospiti  durante la traversata Genova – New York, le famose “Lasagne alla Messisbugo”.
Avrei potuto riportare questa rivisitazione ma è molto lunga e poteva risultare riportata inesatta è meglio che ognuno la veda da se.
Ho trovato inoltre ancora un bellissimo sito con tantissime ricette e so che voi tutte siete bravissime e sicuramente qualcuna si metterà a provare una ricetta di quasi 500 anni fa rivisitata in questo terzo millennio e sicuramente sarà una cosa strepitosa. Le ricette sono QUI.

Pensate che sono partita da un articolo che ho letto su un giornale inerente a Ferrara ed in quest'articolo veniva nominato proprio questo "cuoco" come uno dei più grandi innovatori della cucina di quel periodo che come descritto fu ampiamente publiccizzato diremmo noi in tutte le Corti dell'epoca.

Ciaoo a tutti e attendo una ricetta....non da me io non sono una foodblogger ma solo un amante di cucina.

Ciaooooo

32 commenti

  1. 25 coltelli.. però! Pensa che fatica per chi doveva lavarli :D! (e non era di sicuro lui)
    Haloaa cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ....ma quanto profumo risparmiato per lavarsi le mani...ciaoooo buona fine settimana

      Elimina
  2. Sempre argomenti super interessanti la nostra cara Edvige che sa parlare di cucina con una formula nuova ed innovativa..
    Grazie di quello che ci doni, amica mia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Nella mi piacerebbe che qualche foodblogger si cimentassa rivisitanto le ricette di questo cuoco di oltre 500 anni fa...sarebbe bello... buona fine settimana ciaoo

      Elimina
  3. Qui da te cara Edvige è sempre interessante entrarci, anche oggi abbiamo lezione di storia...
    Grazie cara amica, e buona giornata.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, soddisfando la mia curiosità porta a conoscenza qualcosa che forse si sa ma che è stato dimenticato.
      Chissà se qualche foodblogger si cimenterà rivisanto queste ricette di secoli fa...... io attendo.
      Buona fine settimana carissimo
      Edvige

      Elimina
  4. Mi piace il lato storico della cucina. Ho apprezzato molto questo post, pieno di consigli.
    Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima dai rivisita una delle ricette antiche di questo signore....e poi postalo come ha fatto il cuoco della nave Raffaello....
      Ciaooo buona fine settimana.

      Elimina
  5. Grazie cara amica che sei passata x festeggiare il mio piccolo ma importante traguardo, + tardi postero' anche la nuova foto sfida!!....bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie avevo dimenticato di dirti che quella scala in fondo che vedi che porta in alto si chiama la Scala del Giganti ha un altro nome ma è conosciuto cosi. Quello stele in alto è una fontana che in estate cambia i tre colori della bandiera italiana e più in alto non si vede è il colle San Giusto patrono della citta.
      La piazza in basso è una delle più trafficate ed è Pzza Garibaldi.
      Bacione e buona fine settimana.

      Elimina
  6. Un pò di cultura fa sempre bene!
    Ciao, cara, buon fine settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai cara fai una rivistazione di quale ricetta di questo antico cuoco come l'ha fatto lo chef della Raffaello.... aspetto ciaooo e buona fine settimana.

      Elimina
  7. Bravissima, che bel post!!!! Ho sbirciato anche le ricette, un bel salto nel passato!!!
    Un abbraccio stretto, passa un felice fine settimana!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tesoro perchè non ti butti.... sarebbe una cosa da contest ma io non sono una cuoca per cui....lancialo tu dai... ciaooo

      Elimina
  8. Ciao mia cara sono sempre molto interessanti i tuoi post brava davvero altro che storie sei una studentessa piena di interessi e ti meriti come sempre un 10 e anche la lode per affetto! Bellissima la foto primaverile con le coccinelle sei sempre raffinata nello scegliere!...non sono sparita sono stata davvero presissima col lavoro in questi 15 giorni un abbraccio Lia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immagino so come vanno le cose le vedo da figlia e nipote pirma superiore. Anch'io nel mio in modo diverso sono incasinata. Non ti preoccupare so che ci sei come sai che ci sono anch'io. Grazie per la considerazione magari fossi stata la mia prof.... buona fine settimana cara e buone Palme.

      Elimina
  9. Quelle due simpatiche coccinelle che introducono il blog mi piacciono un sacco Edvige.
    Buona serata,
    un bacione
    Ele

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ele gentile come sempre buona fine settimana mia cara un abbraccio.

      Elimina
  10. Quando parli di storia mi affascini da matti, ma già lo sai ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Kika sei unica buona fine settimana

      Elimina
  11. un passaggio veloce per augurarti buon we!
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Alice un abbraccio e buona fine settimana.

      Elimina
  12. Ciao,
    Partecipo anche io, come te al Passablog di primavera!
    Così sono venuta a visitare il tuo blog.
    Complimenti è molto bello!
    Ti seguo con piacere :)
    Se ti va di ricambiare, ti aspetto qui
    http://elefantest89.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie della visita, ti seguirò volentieri ma non perchè partecipi al Passablog nella quale non sono iscritta, ma perche le info che dai vanno bene anche per me che ho 69 anni quindi mi aggiungo ai tuoi follower.
      Buona fine settimana.

      Elimina
  13. ciao
    buon fine settimana. Grazie è arrivata la busta dello swap di fiore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao grazie a te dell'avviso ciaooo buona domenica

      Elimina
  14. Non si pensava di sicuro alla linea a quei tempi!!!
    Ricette sostanziose e post interessante come sempre Edvige, ciao e buon fine settimana, Assunta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assunta provi a rivisitare una ricetta e postarla...ciaooo buona domenica

      Elimina
  15. Grazie per questo pezzo di storia.
    Un bacio mia cara.
    Miky
    Il mio Blog
    Miky su FB

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bentornata splendida fanciulla tutto ok.spero buona domenica delle Palme un abbraccio.

      Elimina
  16. sono passata per un salutino, passa una felice domenica !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara buona domenica delle Palme anche a te anche se pioveeeeeeeeeeeeeee i disi palme bagnade e ovi sutti che sia cosi perem ciaooo

      Elimina

Memento SolonicodiEdvigeDesign byIole