Un tramonto sul lago Woerther a Klagenfurt (Carinzia)

Un tramonto sul lago Woerther a Klagenfurt (Carinzia)
Foto personale - Giugno 2017

Dove trovarmi

venerdì 10 aprile 2015

Gnocchi di farina e uova con salsa all'uovo di mia....cognata (tedesca)

Questa è una ricetta di anni fa che ho rispolverato in questo periodo e penso di rifarli quanto prima.
Non è una ricetta light e dicono che l'uovo sopra tutto il tuorlo abbia un alto contenuto di colesterolo anche se recenti studi non trovano tutti d'accordo.
Secondo me un uovo ogni tanto non può far male certo se uno vive di solo uova oppure ne mangia ogni giorno più di due la cosa diventa problematica.
Sono dell'opinione che è la giusta misura nel mangiare  che ci tutela mentre sono gli eccessi che possono creare e/o aumentare i nostri problemi e quindi il "una tantum" frase si fatta ma che deve assolutamente diventare la nostra. Mangiare di tutto prevalendo le verdure, carboidrati e proteine sia animali che vegetali, ogni tanto un dolcetto ma tutto  nella giusta misura non fanno male a meno che non abbiamo delle patologie ben definite che ci proibiscono l'assunzione di quel tal nutrimento. Anche un bicchiere piccolo di vino a pasto può tornare utile al nostro colesterolo come anche alla pressione secondo gli ultimi risultati nelle ricerche di queste patologia.
Detto questo arriviamo alla nostra ricetta che come dal titolo è un piatto tedesco mangiato da  mia cognata e  la ricetta è sua. Da quello che ho visto ci sono ricette simili anche sul web sotto  "gnocchi all'uovo", rivisitate dalla tal cuoca... e anche questa  sicuramente non è l'originale ma forse quella che più le si avvicina (secondo mia cognata).

Ingredienti per 4 persone (ma penso anche di più)
per gli gnocchi

500 gr. di farina bianca
3 uova
100 gr di burro (io uso la margherina vegetale mista con un pò di burro)
250 gr di panna acida
per la salsa
1 mazzetto di prezzemolo
5 uova
2 cucchiai di burro diluito (uso c.sopra)
sale, pepe e noce moscata


Procedimento
Mettere in una capiente pentola dell'acqua salata a scaldare.
Impastare la farina, le uova ed il burro e la panna acida, un pò di sale, pepe ed una grattatina di noce moscata. L'impasto si deve presentare morbido ma compatto.
L'acqua ormai bolle e aiutandovi con un cucchiaio e le mani umide fornate i gnocchi che lascere cadere nell'acqua e riducete il fuoco perchè l'acqua deve solo sobbollire.  Dovranno cuocere per circa 10 minuti. Con una schiumarola toglietele dall'acqua e fatele sgocciolare e mettetele in una ciotola leggermente imburrata affinche gli gnocchi non si attacchino tra loro.
Rompete le 5 uove, aggiungete sale e pepe, mescolate sbattendo il tutto leggermente.
In una padella capiente fate sciogliere il restante burro e aggiungete gli gnocchi e le uova e mescolate velocemente  in modo che non si rapprendano come una fritttata ma formino una salsina densa che si amalgami con gli gnocchi.
Impiattate e cospargete il tutto con il prezzemo tagliato fine fine. E' un piatto unico e basta un insalata fresca che l'accompagni.
A piacere potete cospargere del formaggio grattuggiato a vostra scelta ma non troppo forte per non coprire il sapore della salsina all'uovo.
Qui avete delle foto con i vari momenti fatte da mia cognata.


NOTA

Se non trovate la panna acida, la potete fare da voi stessi. Una confezione di panna fresca (250 gr) aggiungete amalgamando bene il succo di un limone, se piccolo anche di due e mescolate bene. Assaggiate e se vi sembra poco acido potete aggiungere ancora del limone.
Potete anche usare metà panna fresca ed un yougurt magro che è più acido ed aggiungere sempre al caso qualche goccia di limone.
Comunque io trovo la panna acida nella grande distribuzione nello scaffale frigo a lunga conservazione.
A questa io aggiungo sempre del limone perchè per me è poco acida. Questo piatto ha bisogno dell'acidità per sentire a palato il sapore di questa salsina d'uovo.
Vi ripeto di fare attenzione che l'uovo sbattuto aggiunto a caldo non si rapprenda come una frittata (a me è successo, per questo poi mi sono dimentica di fare le foto) ) e quindi tenete il fuoco basso, mescolate continuamente ed appena denso togliete dal fuoco.

Vi auguro buon appetito.
Ciaooooo


PS.
Siamo ancora nel periodo delle uova quindi...una ricetta in più non fa male 


Stampa il post

34 commenti:

  1. È da molto che non mangio dei gnocchi fatti in casa, ahimé.
    Al supermercato trovi di tutto... alcuni sono talmente pessimi che, non solo non han nessun gusto, ma sanno persino di plastica.
    Un sorriso per il fine settimana.
    ^___^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so, io comunque odio i gnocchi di patate perchè quelli che piacciono a tutti a me s'incollano sul palato. Preferisco quelli fatti con altre farine più compatti.
      Ho trovato una volta dei gnocchi che erano buoni 90% di patate (ovviamente liofillizate) ma avevano buon sapore non ricordo la marca :(
      Un sorrisone per te buona fine settimana :) :)

      Elimina
  2. Hummm .... con la panna acida, certo non posso farmeli mancare :-)
    Grazie per la ricetta, buon fine settimana, a presto ....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io adoro la panna acida ci sono abituata sin da piccola e quando vado in Austria mi strafogo con la loro buttermilch sia intera che magra equivalente del nostro laticello che a Trieste non si trova. Buona fine settimana

      Elimina
  3. Ciao carissima Edvige ..... devo dire che non mi ispira troppo questa ricetta :-) i gusti sono gusti ..... magari è buonissima ma non mi ispira molto .....
    Un saluto grande e spero che tu abbia una ottima serata ed un migliore fine settimana. bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me non ispirava perchè non ho molto feeling con le uova ma devo dire che erano ottimi. Ne ho mangiati pochissimi tanto per gustarli. L'ho pubblicato più per l'inusualità dell'insieme. Guai se tutti i gusti fossere uguali non avrebbe motivo avere tanta diversità. Buona fine settimana cara un abbraccio. <3

      Elimina
  4. Veramente molto buoni Edvige, buon we, bacioni :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie altrettanto a te. Bacionissimi :)

      Elimina
  5. Ho dovuto rileggere la ricetta due vokte perché pensavo di aver letto male. Che ricetta!
    Si sono perfettamente d'accordo con t si può mangiare tutto ma con moderazione. Per quanto mi riguarda ho preso , negli ultimi anni, un po di distanza con alcune alimenti, però con i dolci ed il vino se è a portata di mano non so trattenermi. Come faccio a mangiare una sola fettina di pastiera oppure sbrisolona? Non ci riesco . Forse questo è il motivo per cui negli anni sto lievitando!
    comunque hai trascorso una buona pasqua?
    Ti abbraccio affettuosamente.
    Patrizia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahaha per fortuna io non sono golosa mai stata perchè ora non posso mangiare dolci proibito quindi.....
      Si immagino che non resisti conosco persone golosissime mia suocera lo era da matti..
      Si passato bene anche se era freddo e scusami se non sono passata da te spero che anche per te è passato bene.
      Un abbraccio forte mia cara anzi mie care e buona fine settimana.
      <3 <3

      Elimina
  6. Ho pensato di preparare questi gnocchi domani......ti farò sapere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ohhhh mi farebbe proprio piacere sapere se vi è piaciuto. Grazie attendo con ansia ....malcelata.
      Bacioni.

      Elimina
  7. Strepitosi questi gnocchetti Edvige, grazie, prendo nota!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara tu che sei una cuoca super forse gli farai più super dell'originale.... :D

      Elimina
  8. Un bel piatto di gnocchi, molto gustosi !

    RispondiElimina
  9. che bella ricetta interessante!! da provare!!!!! Buon we ciaooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Fede buon w.e anche a te,. :D

      Elimina
  10. dear your blog is nice
    i followed you, please follow back
    Thank you
    http://melodyjacob1.blogspot.com/2015/04/heart-print.html #linkparty

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yes of course. I following back yr blog also very very nice.
      Bye have a nice w.e.

      Elimina
  11. anche io metto l'uovo negli gnocchi, mi piace molto! guarda se uno sta a guardare quello per il colesterolo... io ti dico la mia esperienza: da quando son stata operata di coleciste non lo digerisco più, è pazzesco, dopo 5 minuti che l'ho mangiato inizia a girarmi nello stomaco. però... c'è un però: se compro quelle del contadino vicino di casa che le lascia correre (le galline ovviamente) libere e mangiano insalata, coste, catalogna, mais e non solo mangime, chissà perchè mi danno molto ma molti problemi in meno di digeribilità. da da pensare questo non credi? brava tu e la cognata tedesca :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so se mi leggerai....personalmente sono abbastanza intollerante all'uovo in particolare al tuorlo sopra tutto se cotto. Tipo alla coque mi va bene ma appena rassoda non tanto. Si le galline come dici tu trasmettono all'uovo il buono e non i chimici del becchime. Maritozzo le beve crude quando andiamo dal contadino che conosciamo in vacanza in Austria ma qui a Trieste una volta avevi le "donne" dell'altopiano con verdura e uova fresche ora non ci sono più ed i figli hanno abbandonato tutto. Peccato :(
      Buona fine settimana un abbraccio :D

      Elimina
  12. ti leggo, ti leggo :-) io crude le tiravo giù (ma non è che mi piacessero in verità....) quando le aveva mia nonna le galline, ma ora non lo farei più, troppa paura della salmonella (una mia conoscente l'ha cuccata mangiando le uova delle galline della suocera.... ora che ci penso che l'abbia fatto apposta per fare fuori la nuora? mah! :o eheheh senti ho letto della tua glicemia che @@ ragazze.... tu quello io la tiroide pazza..ecchecavoli (quanto mi piacerebbe andare a visitare l'Austria! vorrei tanto andare in Carinzia.. tanto!) ma anche venire a Trieste mi piacerebbe molto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesorino io ci vado ogni anno in Carinzia sul lago Woether in campeggio e non vado in giro per l'Italia più per due motivi....primo macchina e roulotte siamo lunghi come un bestione di camion :( e con il traffico maritozzo non se la sente più sopra tutto perchè dobbiamo attraversare la bretella di Mestre agibile al meglio solo alla domenica.
      Secondo, il tragitto Trieste-Klagenfurt è più breve, il campeggio è una meraviglia, il lago idem e cosa mooolto importante costa la metà di quelli italiani e hai tuttooooooooo. Anche il gasolio costa quasi la metà quindi.... mangiare poi mangi benissimo anche cucina internazionale e spendi in due con sazietà 24 euro quando gia in una pizzeria spendi 15-16 a testa.
      Ci sono dei post qui sul campeggio vai sul link I miei viaggi su in alto e poi scegli quello che ti interessa,
      Direi che possiamo continuare a chiaccherare via messaggistica. Bacioni
      <3
      PS. Vieni a Trieste dai ti aspetto anche se purtroppo non potrei ospitarti non ho posto :(

      Elimina
  13. Condivido quello che dici, sono gli eccessi che fanno male! Interessante la tua ricetta di gnocchi, prendo nota della ricetta, grazie! Un abbraccio e buon week-end!

    RispondiElimina
  14. Credo che valga proprio la pena assaggiare e prima ancora provare a farli Edvige!! Una buona domenica a te, Assunta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prova e poi mi sai dire. Buona serata

      Elimina
  15. Cara Edvige, concordo pienamente con quanto hai scritto: nessun alimento, in quantità moderate può ritenersi dannoso per la salute in quanto ciò che fa male è in ogni caso l'eccesso (di fritture, di dolci, di carne rossa..questi sono gli alimenti contro i
    quali viene più spesso puntato il dito ritenendoli responsabili di
    malattie al fegato, di diabete e di tumori...sebbene a mio giudizio conta un ruolo decisivo al predisposizione genetica).
    Riguardo gli effetti non benefici dell'uovo i pareri sono alquanto
    discordanti e
    comunque anche per questo alimento vale il discorso che esagerare in modo spropositato nel suo consumo prima o poi
    crea qualche problema..ma un uovo consumato con moderazione non può che fare bene anche perchè ricco di proteine e sostanze importanti per il nostro organismo..
    la tua ricetta mi interessa tantissimo: non conoscevo assolutamente questi gnocchi realizzati con la panna acida nell'impasto..a proposito..sai che non ho mai avuto modo di
    assaggiarla? Sicuramente perchè da noi non si trova e non è tradizione consumarla..ma, dal momento che sono sempre stata curiosa di provare anche nuovi sapori non posso esimermi
    dal provare a realizzarla a casa grazie ai tuoi preziosissimi suggerimenti per poter gustare questi meravigliosi gnocchi sicuramente gustosissimi, bravissima Edvige, complimenti sia a te che a tua cognata:))
    un bacione e buona domenica:))
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immagino che certe cose nelle tue regioni non si conoscono ma altre non le conosco io a meno che non si spazia ovunque per curiosità e conoscenza.
      Grazie un abbraccio, baci e buona serata.<3

      Elimina
  16. Ecco, così non li ho mai fatti, mi sa che domani ci provo.
    Grazie Edvige, buona notte
    Mandi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rosetta dimmi se li fai sono curiosa se ti sono paciuti.
      Buon inizio settimana.
      Mandi

      Elimina