Una libera versione grafica dell'amica Greis - click immagine per la sua pagina

Una libera versione grafica dell'amica Greis - click immagine per la sua pagina
Immagine rielaborata da http://www.xenascreations.org/TRADUZIONI/CREALINEGRAPHIC/Penelope/Penelope.htm

Dove trovarmi

mercoledì 3 luglio 2013

Cocktail : NEGRONI

Questa volta vi voglio parla di un cockltail uno dei più famosi nel mondo ancora oggi bevuto.
Amici di vecchia data di maritozzo (risale ai tempi di scuola) che si freguentano ancora oggi, due di essi hanno ripreso a gustare prima della cena questo vecchio e famoso pre-dinner cocktail alcolico che risale nientepopodimenoche... al 1920 ed è un cocktail ufficiale dell'IBA.
Avete sentito e letto bene questo cocktail dalla veneranda età di 113 anni oltre un secolo e ancora  richiesto ed a fasi alterne rilanciato come un MUST in un locale "X" che lo ripresenta. A Trieste è stato rilanciato al Harry's Bar dell'Albergo Duchi D'Aosta dalla nuova gestione del bar stesso.
Sono andata ovviamente a curiosare perchè anch'io l'avevo gustato tanto tempo fa....e, non ricordavo che è nato per una piccola variazione fatta all'allora famoso cocktail l' "AMERICANO".

Questo cocktail porta il nome del suo ideatore il Conte Camillo Negroni,  viveva a Firenze grande freguentatore del Caffè Casoni che esiste ancora oggi con il nome di Caffè Giocosa in via de' Tornabuoni - Firenze.
Egli era solito a gustare sempre il solito famoso aperitivo Americano e poi alla fine stufo gli venne un idea e chiese al barman di allora Fosco Scarselli di sostituire il SELZ con una spruzzata di GIN.  Questo cocktail aperitivo divenne che per il conte era il "solito" divenne per gli altri "un Americano alla moda del conte Negroni"  da cui poi prese il nome e come Negroni è conosciuto nel Mondo e riconosciuto come uno dei più famosi aperitivi italiani. 

Da questo lontano successo, un imprenditore un certo Cavaliere Guglielmo Negroni nato a  Villanova sull'Arda vicino a Busseto nel 1889, non vantava alcuna parentela con il conte Camillo,  fondò a Treviso l'Industria Liquori Negroni" oggi chiamata "Distillerie Negroni" realizzando tra i vari prodotti ancora oggi l'omonimo "Antico Negroni 1919".

Vi passo la composizione del famoso "NEGRONI"

 Foto da Wikipedia del Negroni


1/3 (3 cl.) di gin
1/3 (3 cl.) di bitter Campari
1/3 (3 cl) DI vermut rosso dolce
Mezza fettina d'arancia

 
Preparazione
Raffreddare un bicchiere (old fashioned) con ghiaccio, una volta freddo scolare l'acqua con un colino (strainer) . Preparare direttamente nel bicchiere ghiacciato (on teh rocks)  versando i tre componenti indicati.
Mescolare delicatamente con un cucchiano (bar spoon) e completare con una mezza fetta di arancia meglio se di uno spessore di almeno mezzo centimetro. Servire senza cannuccia.
È uno dei pochi drink che ha un dosaggio alcolico superiore alle 2 once (misure american bar).

Potete anche lasciare i cubetti di ghiaccio e versare sopra i tre liquori ovviamente questi si diluiriranno un pò in quanto il ghiaccio si scioglie ma rende il "Negroni" a mio avviso ancora più piacevole.

Nota
Preparare un cocktail nel bicchiere da dove si beve direttamente viene definita "tecnica build" anche in un bicchiere alto, mentre il vero Negroni viene si costruito nel bicchiere ma raffreddato prima con i cubetti di ghiaccio e poi levati.

l'AMERICANO invece come composizione è uguale al Negroni ma al posto del GIN viene messa una spruzzata di SELZ e viene costruito nel bicchiere con i cubetti di ghiaccio il resto è esattamente uguale

-  Bitter Campari - Vermut rosso dolce - spruzzata di selz - fetta i arancio


 Foto da Wikipedia dell'Americano


Credo che moltissimi che mi leggeranno avranno a casa nel loro Bar i componenti per fare questo cocktail.
Vi ricordo che il SELZ oggi è chiamato SODA ma esistono anche delle bottiglie come quelle che si usano per montare la panna per fare SELZ sono che costano un tantino.....ma la bottiglietta di Soda costa poco.

Diciamo che l'Americano a differenza del Negroni è senz'altro meno alcoolico ma una volta tanto si può gustare.

Un abbraccio e buona serata con questi aperitivi a vostra scelta.

PS.
Se accompagnate questo cocktail con fette spalmate di questa spuma  LIPTAUER  la pre-cena è assicurata e forse non dovete cucinare tante. Ciaooo


Stampa il post

22 commenti:

  1. Ah, il Negroni...uno dei miei cocktail preferiti, anche se prediligo quello sbagliato! Complimenti, anche per il tuo splendido blog!

    Volevo invitarti, se ti fa piacere, a partecipare al mio nuovo contest che ha come tema le insalate estive aventi come protagonista i legumi o i cereali o i semi oleosi:
    http://kucinadikiara.blogspot.it/2013/06/il-nuovo-contest-cereali-in-insalata_5.html

    Grazie mille e buona giornata,
    Chiara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non esiste uno sbagliato dall'Americano nasce il Negroni vanno bene tutti e due sono entrambi conosciuti nel mondo. Sono passata da te Chiara e ti ho lasciato un commento. Grazie tantissime e buona giornata.

      Elimina
  2. sono astemia peccato!
    buona estate!
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehehehehehe succede come non è un peccato. Buona estate anche a te bacioni.

      Elimina
  3. passo categoricamente :/ dove c'è il campari sparisco io :D non mi piace proprio! al prossimo giro vengo volentieri :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda che sono d'accordo con te io il campari lo odio e quindi ci ho messo solo la punta della lingua quand'ero giovanissima ma semvbra che ora abbia ripreso grande quota come tutte le cose vintage. Buon proseguimento di settimana carissimo.

      Elimina
  4. Ciao Edvige, bello questo post con la storia del Negroni.
    Peccato che io non beva alcolici, sennò lo avrei provato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh sai ogni tanto ci dobbiamo buttare sull'altra sponda....visto che era stato proposto con la nuova gestione a Trieste ho pensato di farne un post. Ciaoooo

      Elimina
  5. Quante cose si imparano qui da te, Edvige! Non amo il Negroni ma ti ringrazio e ti faccio tanti complimenti :) Un forte abbraccio :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so è un cockltail troppo retrò e particolare l'insieme o piace o si odia anche perchè il campari non incontra molti amatori,
      Buona serata

      Elimina
  6. molto interessante e curioso,ma mi credi se ti dico che non ho mai assaggiato il negroni?
    Veramente nessun alcolico,sono letteralmente astemia e parto subito anche un un dito di birrra!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehehehe e quella analcolica...non che sia una bevitrice anzi ma lo sopporto molto bene all'occasione ma siccome contengono molti zuccheri l'ho sempre lasciata dapparte. ciaooo

      Elimina
  7. Edvige cara, questa sera mi ubriacherò con questo straordinario cocktail, finchè non avrò imparato a memoria tutta la storia che mi hai raccontato...
    Un bacio grande!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara ti ringrazio del passaggio. Non amo i blog multiautotori perchè non sempre condivido il modo di scrivere o l'argomento da uno all'altro. Tu non hai un blog tuo??? comunque di prendo su facedr se ci sei io non sono su google + buona serata e non ubriacarti solo con la storia...bacione grande ciaooo.

      Elimina
  8. Negrioni e americano sono tra i miei cocktail preferiti. Sapevo che esistevano da tanti anni ma non pensavo da oltre un secolo!
    Grazie per averci raccontato questa storia.
    Ciao Leomardo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere il tuo commento alle volte mi chiedo se potrà interessare ma poi mi dico interessa a me e quindi viaaaa e quando ci sono commenti cosi sono strafelice. Ciaooo buona serata.

      Elimina
  9. Talvolta (pur non amando l'acool) sostituisco la cena con un bell'aperitivo fresco, solitamente a base di spritzaperol o ouzo, quindi qualsiasi alternativa è accolta con gioia!
    Ciao cara Ed!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prova, e prova anche il nuovo cocktail in uso nella zona di Bolzano -trentino e arrivato anche a Trieste si chiama Ugo ed è composto la sciroppo di sciroppo di sambuco, prosecco o selz, mentuccia fresca e ghiaccio. Io consiglio anche l'aggiunta di un pezzetto di lime spremuto o in alternativa ufficiale qualcuno richiede buccia limone o pezzetto di mela.
      Ciaooo buona giornta

      Elimina
  10. Non amo molto l'alcool, eppure non disdegno di cenare a base di aperitivo... solitamente vado di Spritzaperol o di Ouzo, ma ogni variente è gradita!
    Ciao bella!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Toh...è ricomparso il mio commento perduto....chissà perchè con il tuo blog ho sempre problemi, c'è incompatibilità, ahahah!!!!

      Elimina
  11. Mamma mia che bei ricordi, quando lavoravo alla Galleria del Corso a Milano, capitava qualche volta di andare a bere un Negroni con le colleghe.
    Ciao cara, buona serata
    Mandi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che io invece l'ho bevuto solo un volta non mi piace il campari....ciao cara buona domenica

      Elimina