08/02/19

Crema o mousse di fave al limone

Le fave è un legume che fresco non lo si trovava facilmente molti anni fa e nemmeno confezioni surgelate: non era richiesto ed ovviamente parliamo di una 30ina di anni fa.  Ho potuto gustarle per la prima volta a Roma in un "osteria" dove dei commensali le stavano mangiando assieme alla mortadella.  Siccome guardavo un pò curiosa....mi hanno offerto per provare erano a dir poco piccole e dolci: favolose. Ovviamente ci hanno invitati al loro tavolo avendo capito che eravamo turisti :D :D
La seconda volta anni dopo ho gustato una zuppa di fave sull'isola di Levanzo ricordo ancora oggi il sapore magnifico di questa zuppa.
Poi sono arrivate anche da noi ed ho voluto provare : è stata una delusione erano dure e scure non il bel verde che ricordavo :( :(
La casualità, diciamo così, mi ha fatto trovare una ricetta per una zuppa di fave nella quale spiegavano che queste bisognava sbollentare dopo averle sgranate in acqua bollente per un paio di minuti. Tempo necessario per poter eliminare le pelli che tenevano all'interno il seme bello brillante e verde come ricordavo. Da qui a fare finalmente la zuppa che ricordavo è stato breve.
In campeggio per l'Italia, una signora romana mi fece assaggiare dei crostoni di pane tostati con una crema favolosa che scopri poi era fatta proprio con le fave e mi dette la ricetta.
Purtroppo con il tempo ed i traslochi molto è andato perduto ma, cercando sul web ho trovato una crema di fave abbastanza simile a quella dei mie ricordi gustativi.... questo è stato il risultato.



Crema o mousse di fave al limone
Ingredienti per 5 persone

300 g di fave fresche sgranate o surgelate
2 lime oppure 1 limone 
20 g di finochietto surgelato oppure 1 cucchiaino secco in polvere
1 cucchiaino di semi di sesamo
2 spicchi aglio
sale e pepe
pane carasau per accompagnare **)



..si vede il  mio dito...



Preparazione


Scottate le fave in acqua per circa 10 minuti, scolatele ma conservate l'acqua, fatele raffreddare per poi togliere la pellicina che li ricopre.
Assaggiatele se sono morbide al caso rimettete sul fuoco l'acqua conservata e fatele cuocere ancora per 5 minuti non di più.

Usate un robot se potete frullare a crema oppure usate un bicchiere alto per utilizzare il frullino ad immersione che viene molto bene. Aggiungete assieme alla fave prima di frullarle:


- il finochietto tritato o il cucchiaino di polvere, l'aglio, il succo del lime o limone, pepe e sale
Se risultasse troppo compatto aggiungete un cucchiaio dell'acqua di cottura delle fave.

Assaggiate per la sapidità e servitela in ciotoline individuali oppure in un unica grande nel centro tavola. Cospargetela con i semi di sesamo che avrete prima leggermente tostato in padella con un filino di olio e mettete in un piatto il carasau spezzettato.

Questa crema può benissimo essere servita con del pesce ai ferri come pure con della carne alla brace o anche con uova sode. Cme antipasto per risolvere una cena accompagnata con delle fette di pane tostato e sfregato se piace con dell'aglio.

Buona giornata e buon appetito.



NOTA Affluente

Esistono delle confezioni di pane carasau a piccoli pezzi e fritto e secondo me sono l'ideale per accompagnare questa crema/mousse.
E' una crema molto semplice da fare io l'ho voluta provare fatta con i piselli, con i ceci ma secondo me le fave sono l'ingrediente migliore per l'abbinamento con il limone o lime.

30 commenti

  1. Cara Edvige, sai che non conoscevo questa crema!!!
    Ciao e buon pomeriggio con un abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie amico buon weekend un abbraccio e sorriso :)

      Elimina
  2. Adoro le fave.
    Dovrò proprio provarle così. Bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io solo nella minestra citata oppure cosi anche se ho una ricetta con fave piccanti prima o dopo la faccio.
      Buona giornata e weekend bacio.

      Elimina
  3. Mi piacciono moltissimo le fave e questa crema è davvero buona! Buona domenica anche a te Edvige, un grande abbraccio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ho rifatta più volte ma la minesta l'adoro di più e contrariamente riesco a digerire le fave. Buona domenica.

      Elimina
  4. Proverò a farla con i piselli... purtroppo sono allergica alle fave! Ciao Edvige, buona domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' buonissima anche con piselli trovi qui anche quella
      eccola
      https://mementosolonico.blogspot.com/2019/01/crema-di-piselli-e-panna-montata-salata.html
      è un pò diversa ma puoi adattarla come piace più a te,
      Ciaooo

      Elimina
  5. Deve essere molto buono. Mi ricorda l'humus di ceci mangiato in Israele con il loro pane morbido. Ho tentato di prepararlo io ma non trovo in vendita la tahina che serve per farlo. Ho comprato quello pronto ma non ha la cremosità di quello mangiato allora. Buona domenica cara Edvige ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ho ben capito la tahina trovata non è buona. Puoi farla anche tu ti ho mandato un link con messenger. Comunque trovi anche hummus pronto dipende dalla marca alla Pam mi sembra che ci sono. Ciaooo buona serata.

      Elimina
  6. Mi piacciono le fave e solo vedere la foto di questa crema mi fa venire l'acquolina in bocca...
    Buona domenica!

    RispondiElimina
  7. Amo le fave, le mangio anche crude in pinzimonio ma devono essere quelle piccole fresche e tenere. Con quelle grandi invece faccio una cremina tipo hummus ma di fave

    RispondiElimina
  8. Devo provarla, con il limone stuzzica ancor di più!
    Un bacione ciao Edvige!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lory amica cara un bacione e buona giornata

      Elimina
  9. Molto particolare con limone e finocchietto ... io ne faccio una versione diversa, con un soffritto di cipolla, da aggiungere a crema pronta. Buon inizio di settimana Edvige

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proverò kla tua alternativa solo che il soffritto lo faccio con l'acqua cioe la cipolla si deve sciogliere cosi non posso quello con l'olio managgia... Bacio

      Elimina
  10. amo le fave cotte,crude non le gradisco,questa crema mi stuzzica
    segno la ricetta..Grazie!!
    buona settimana!

    RispondiElimina
  11. Ma pensa anche io le fave le ho conosciute a Roma 20 anni fa. però non le faccio mai perchè qui a casa non sono più di tanto gradite. Devo provare a "cammuffarle in una mousse :) Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io come scritto a Roma qualcosa più di 20anni fa. Penso che possano benissimo essere cammuffate magari con l'aggiunta di zenzero o curcuma oppure altro ..... buona settimana bacio.

      Elimina
  12. Mi piace. La proverò in primavera con le fave fresche.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si è piu buona. Grazie della visita buona serata.

      Elimina
  13. Le fave fresche le preparo stufate con la cipolla o le mangio crude, la crema di fave fresche non l'ho ancora provata, la tua ricetta mi piace, da provare sicuramente! Buona serata, baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provate con la cipolla mai, solo in minestra e questa crema. Colmerò la lacuna :D
      Buona serata. bacioni

      Elimina
  14. Edvige carissima ciao, quando è stagione, non adesso prova afare le crocchette di fave, sono una cosa deliziosa, ma devonoessere fresche e nel pieno della stagione ;); oppure prepara quello che si chiama il "tegamaccio" o la "vignarola" con fave, piselli e carciofi, fatti andare in bianco solo con qualche erbetta, come menta e prezzemolo, ti riconcilierai con il mondo :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottima idea ti ringrazio prendo nota subito mi attira ovviamente attendiamo le fave fresche. Avevo sentito del tegamaccio o vignarola dalla mia amica maremmana ma mai provato. Un abbraccio e buona serata. :k

      Elimina

Memento SolonicodiEdvigeDesign byIole
 Cookie Policy        Privacy Policy