Sri Mariamann Temple

Sri Mariamann Temple
Festa Comunità indiana a Singapore da Alessandra - clic su foto per la ricorrenza e blog

20/02/18

Capasanta o conchiglie di Saint Jacques su salsa di funghi e polvere di prosciutto crudo

"Pecten Jacobeus " nota come capasanta, cappasanta, pettine di mare o conchiglia di San Giacomo è un mollusco bivalve a struttura inequivalve provvisto di 14-16 costole striate irradianti dalla cerniera. Sul fondo il mollusco appoggia la valva inferiore quella molto convessa di colore chiaro mentre quella superiore è pianeggiante e di colore bruno.
Possiede una particolarità rara nel mondo anmale cioè quella di essere munita di occhi catadiottrici elementari funzionanti per riflessione. E' ermafrodita e la riproduzione avviene nei mesi di maggio e giugno dando luogo ad una piccola larva planctonica. Come ermafrodita viene particolarmente apprezzata quando le gonadi dei due sessi una aranciocorallina ed una binaco avorio sono ben evidenti.
Informazioni  da Wiki molto interessanti ed altre ancora le trovate QUI


l'immagine è da Wiki

Questo mollusco non è molto di mio gradimento, io preferisco  cozze, vongole veraci, l'arca di Noè (chiamati a Trieste mussoli), dondolo o tartufi di mare. Viceversa mio marito adora invece la capasanta ed in tono minore gli altri molluschi citati per cui per Natale o San Silvestro è ormai consuetudine presentargli un bel piatto con questo mollusco. Se li trovo freschi li prendo anche se sono piccoli, non come i canestrelli che sono più da usare in un risotto ma, le surgelate grandi provenienti dall'Atlantico o Pacifico sono molto buone.
Passiamo alla ricetta.

Ingredienti per 2 persone
4-6 capasanta se del Pacifico/Atlantico surgelate , il doppio se quelle fresche piccole
100 g di prosciutto crudo tagliato sottile
300 g di funghi finferli  *)
2 spicchi aglio
1 confezione di yougurt
1 confezione di panna fresca o fiordilatte
poco brodo vegetale
erba cipollina facoltativa
sale



Procedimento
Prima di tutto fate la polvere di prosciutto crudo.
Mettete le fette di prosciutto una ad una su carta da forno togliendo tutto il grasso che metterete a parte.
Coprite tutto con un altra carta da forno e mettete in forno caldo a 150° per 15-20 minuti.
Fate attenzione controllate verso i 15 minuti perchè vanno velocemnte al bruciato. Fatele raffreddare e poi passatele in un robot di cucina per renderle proprio polvere.


Pulite i funghi elinminando il fondo dei gambi duro e fateli rosolare in una padella dove avrete messo il grasso del prosciutto, l'aglio schiacciato ma vestito se non lo volete trogliere o altrimenti affettato, bagnate con un pò di brodo e portate a cottura coperto per 10 minuti.


Separate il corallo della capasanta togliendolo dal guscio se lo avete acquistato completo.
Aggiungete i coralli assieme ai funghi, cuocete ancora per circa 5 minuti regolando di salee se vi piace aggiungete l'erba cipollina.
Frullate tutto,  deve diventare una crema e verificate la sapidità.
Vuotate lo yougurt in una terrina aggiungendo circa la metà del quantitativo dello yougurt di panna fresca. Dovrà diventare "panna acida" e vi assicuro che farlo da voi è molto più buona di quella che trovereste confezionata.
Aggiungete alla crema di funghi la panna acida preparata. Se usate quella confezionata usualmente esistono confezioni da 125 g.
Rotolate nella polvere di prosciutto la capasanta e mettetele su carta forno ed in forno per 3 minuti nella funzione grill ma al ripiano di mezzo non proprio direttamente sotto il grill.
Per impiattare, coprite la conchiglia con la crema, adagiate la capasanta croccante, se avete trovato i finferli mettete vicino solo una testa e servite (io non l'avevo).



Buon appetito e buona giornata.

  • Note affluenti
*) Io ho uato i funghi pioppini perchè non ho trovato i finferli ne freschi ne surgelati. Voi potete scegliere un altra qualità di funghi purchè non siano porcini troppo forte il sapore che coprirebbe quello delicato della capasanta

  • Come fare la polvere di prosciutto crudo e l'idea di questo piatto l'ho trovato sul blog di un amica ora chiuso e, sembra si apresente in un libro di ricette della Sacher Hotel (Vienna). Questo modo è veramente ottimo in quanto usabile anche per altri prodotti come la bresaeola, anche la  pancetta purchè si riesca a togliere il grasso che si scioglie ma non si secca.
  • Il suggerimento originale era di scottare la capasanta senza il corallo a vapore ma io ho fatto la prova con una ed ho notato che si stringe troppo e diventa compatta e un pò duretta. Visto che si cuoce subito la cosa migliore è come indicato nel procedimento. Fate attenzione alla temperatura del grill io lo metto al 50% nella posizione a metà del forno. Preciso che io ho il forno ventilato.

PS. 
Qusto è un piatto che avevo preparato la prima volta quasi due anni fa ma ho trovato gli appunti solo ora assieme alle immagini e quindi ho pensato di condividerla anche perchè cosi mi rimane e posso tranquillamente rifarla.

37 commenti

  1. Ma che piatto squisito cara, a me piace tanto, non mi tiro indietro nel mangiare qualcuna. Buongiorno e felice e serena giornata !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie della visita e buona serata.

      Elimina
  2. SAI CHE NON HO MAI MANGIATO LE CAPESANTE?
    QUESTA RICETTA MI INCURIOSISCE MOLTO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provala so che sono buonissime marito...zzo le ha spazzate. Buona serata.

      Elimina
  3. Ma che bella idea la polvere di prosciutto, deve essere buonissima anche su un risotto bianco! Grazie Edvige, bacioni :)

    RispondiElimina
  4. Cara Edvige, ogni conchiglia a il suo fascino, questa poi è favolosa.
    Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  5. Vado letteralmente pazza per le cappesante, Edvige! Incantata dalla bontà di questo piatto.
    Un abbraccio,
    MG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo cosi ancora ancora ma non le amo tanto però cosi fatte erano buonissime. Grazie cara un abbraccio, buona serata Baci

      Elimina
  6. wow davvero ottimo!! grazie per le dritte

    RispondiElimina
  7. Complimenti Edvige, una deliziosa ricetta che devo assolutamente provare, mi piace l'idea della polvere di prosciutto, grazie per la condivisione! Baci e buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te della visita, si la polvere cosi ha dato il tocco finale. Buona giornata.

      Elimina
  8. Purtroppo non ho mai avuto occasione di assaggiare le cappesante, ma la tua ricetta mi pare davvero molto raffinata e interessante, complimenti! Ciao e a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono buonissime le cappesante o capasanta o...e le puoi trovare anche surgelate ovviamente provenienti dall'Atlantico ma sono complete e puoi trovare anche le conciglio separate. Fresche è difficile e comunque non sono molto grandi. Puoi provare a vedere se trovi. Buona giornata.

      Elimina
  9. Ciao cara Edvige mi piacciono molto i molluschi anche se non ho mai sentito l’arca di Noe come tipo...vado a curiosare magari da me hanno lo stesso nome che a Trieste :). Molto gustoso questo piatto e anche interessante la polvere di prosciutto, sei sempre fonte di grandi scoperte, Grazie buona serata baci Luisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Arca di Noè è questo mollusco in lingua italiana, a Triest si chiamano mussoli però se vai a cercare questo nome ti faranno vedere le cozze perchè queste vengono anche chiamate muscoli. Solo come Arca di Noè trovi il mollusco che intendo io e che comunque come "muscolo" è molto più sodo e duro della cozza. Buona giornata.

      Elimina
  10. Da favola, bravissima Edvige.
    Mandi

    RispondiElimina
  11. Una ricetta davvero stuzzicante! Non aspetterò le feste per provarla!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara anch'io penso che non attenderò Natale :D buona giornata.

      Elimina
  12. Semplicemente meraviglioso. <3

    RispondiElimina
  13. Wow quante notizie interessanti mi hai dato! Non lo sapevo avesse gli occhietti catadrottici! Invece a me piacciono molto le capesante. Come tutto il pesce, ne preparo sempre poco, per molte ragioni. Per esempio io le preparo con burro, pane grattato, aglio e prezzemolo. Con i funghi non ci ho mai pensato. Brava

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Terry molto gentile. Buona serata

      Elimina
  14. Io adoro le capesante e preparate così sono una vera sciccheria . Davvero complimenti Edvige . Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lisa sei molto gentile buona serata

      Elimina
  15. Ciao Edvige, torno "in circolazione" dopo una lunga e brutta influenza, l'appetito non è ancora ben tornato ma la tua ricca e sfiziosa capasanta la mangerei molto volentieri, prendo nota!!!
    Immagino che da te la bora sia già arrivata e anche per il freddo dei prossimi giorni speriamo bene....
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi spiace carissima siero ora bene a parte l'appetito. Si è già arrivato e la bora è in crescendo speriamo bene io sono come tu sai in piena battuta. Bacioni 😚

      Elimina
  16. Ciao cara il tuo Blog è molto carino e ora ti seguo tramite gfc! Ti va di ricambiare l'iscrizione? Ti aspetto qui http://casaninnamamma.blogspot.it La barra di gfc, nel mio Blog, si trova sulla DESTRA scrorrendo di molto la pagina del Blog ! Ti aspetto con fiducia! Grazia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie della visita. Google friend connect GFC come follower ok ma se Google+ li in automatico non lo freguento.Ho visto che il tuo blog è per collaborazione e testing ottimo ma, il piu delle volte trattasi di prodotti che sono di nicchia o locali e non sono presenti nelle grandi distribuzioni per cui rimangono sconosciute. I piccoli negozi trattano qui cose della regione ma ormai stanno scomparendo. Buona giornata.

      Elimina
  17. Una preparazione molto molto chic cara Edvige!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara Simona detto da te... buona giornata

      Elimina
  18. io le adoro e cucinate così mi sembrano davvero molto appetitose!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si devo amettere ch sono molto buone. Buona serata

      Elimina
  19. Già dalla presentazione del cibo servito in conchiglia è una gioia per gli occhi, figuriamoci per il palato! Complimenti ^_^

    RispondiElimina

Memento SolonicodiEdvigeDesign byIole
 Cookie Policy        Privacy Policy