Il riposo della guerriera "Ciccia"

Il riposo della guerriera "Ciccia"
Troppo stanca deve riprendersi per fare la ronda stasera - Foto personale

21/01/17

Ricetta del "VOV" .....liquore di crema all'uovo o zabajone liquoroso

La ricetta che vi passo tengo a precisare che "NON" l'ho fatta ne mai potrò farla ne assaggiare le confezioni pronte perchè contengono troppe uova e troppo zucchero per me ma, vorrei condividere con voi questa ricetta che ho trovato annotata da mia nonna e raccontarvi qualcosa su come questo meraviglioso liquore è nato.
Il liquore di crema all'uovo e liquori poi denominato VOV -  nome commerciale del ben conosciuto liquore,  fu ideato da Gian Battista Pezziol  che era un pasticcere di Padova. Era specializzato nella sua "drogheria" nella produzione di torroni che richiedevano l'impiego solamente di albumi. Tutti i tuorli che non veniva utilizzat, il signor Pezziol decise di usarli assieme ad il vino marsala, alcool e zucchero avviando cosi un tipo di zabajone liquoroso, molto energetica ed usata anche come ricostituente. Il nome "VOV" deriva dalla parola "vovi"  che in veneto significa "uova" che contratto nel celebre palindromo monosillabo "VOV" impiegato tutt'ora per designare il prodotto. La gradazione alcoolica si aggira sul 17,8%.

 "zabajon" da Wiki

Di ricette casalinghe o altre se ne trovano tantissime nel WEB probabilmente anche simile a questa ma spero possa interessare qualcuno anche a farla.



Antica pubblicità del Vov Pezziol (opus: Mazza) facente leva su avicoli antropizzati per alludere al grande contenuto in tuorlo d'uovo del prodotto e quindi al suo potere nutritivo. 
Foto presa da Wiki


Ingredienti per 750ml di liquore

10 tuorli
400 g di zucchero a velo
25 ml di Cognac *)
25 ml di Marsala **)
300 ml di latte
75 ml di alcool puro (usualmente 90°)
1 baccello di vaniglia



Procedimento
In una capiente ciotolo mettete i tuorli d'uovo, lo zucchero ed il baccello di vaniglia e con uno sbattitore rendete a crema il composto. Aggiungere un pò alla volta l'alcool ed i due liquori cognac e marsala continuando a mescolare e per ultimo aggiungete un pò alla volta il latte.
Dovete cuocere il composto a bagnomaria a fuoco basso mescolando continuamente senza farlo bollire ma addensare, ci vorranno circa 10-15 minuti fino a che non sentirete alcuna granolosità o consistenza dello zucchero ma deve essere tutto sciolto perfettamente.
Fatelo poi raffreddare e poi versatelo in una bottiglia e mettetelo in frigo lasciatelo almeno due giorni prima di consumarlo. Prima di servire agitate la bottiglia.

immagine dal web


* )
**)
Quando il "VoV" o zabajone lo preparava mia nonna, non sempre il cognac ed il marsala era alla portata sia come prezzo che anche come reperimento. A Trieste c'era la fabbrica Stock un azienda per la produzione di liquori e distillati sin dal 1884 fondata da Lionello Stock.
Questa fabbrica produceva tutti i distillati come rum, vodka, brandy, ecc. e quindi era di facile reperimento e anche non eccessivamente cari perchè si trovavano anche i distillati sfusi anche se non tutti. Per cui non posso dire esattamente quale distillato avesse usato ma siceramente ricordo che da bambina con il "ditino" assaggiavo e mi piaceva molto :D :D
Io ho messo l'indicazione dei due distillati/liquori che vennero usati dal creatore di questo liquore.

NOTA Affluente

A Trieste lo "zabaion oppure ovo sbatudo"  è sempre stato solamente un uovo - il tuorlo - sbattuto con tanto zucchero fino a renderlo cremoso - una seta ovvero con lo zucchero sciolto completamente.
Era un aggiunta - una merenda -  per i bambini e le nonne dicevano molto leggero e nutriente ed alle volte veniva allungato con del latte caldo. Per gli anziani - come ricostituente - veniva allungato con del brandy oppure anche con del vino e veniva "centellinato". Con le chiare e l'aggiunta di farina e latte venivano fatte delle frittatine che assomigliavano alle crepes solo che erano bianche.
Ancora oggi se parliamo di "zabaion o zabaione" a qualche anziana Triestina pensa all'uovo sbattuto con lo zucchero e mai penserebbe che lo "zabaione" viene reso spumoso con la cottura a bagnomaria e può essere dolce come anche salato. :D :D 



35 commenti

  1. Ciao Edvige, molto interessante la storia del "Vov", non la conoscevo...anche da noi un tempo si usava l'uovo sbattuto con lo zucchero come ricostituente, ricordo mio nonno che lo prendeva allungato con del vino rosso e lo chiamava la "ressumada" o qualcosa del genere. Buona giornata!
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come vedi tutto il mondo è paese. Buona fine settimana 😚

      Elimina
  2. Uh che buono il vov! Mi piaceva già da piccola quando mia nonna me ne faceva assaggiare poco poco. Sulla tavola di Natale non mancava mai! Non conoscevo la sua storia né l origine del nome. Molto interessante, grazie! E poi le ricette delle nonne sono un patrimonio inestimabile. Un bacione buon weekend

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie carissima un abbraccio e buona fine settimana 😚

      Elimina
  3. Cara Edvige, con questo post mi hai fatto tornare bambina... Quando ero piccola il VOV era molto in uso, insieme al Vermut e al Marsala. Quando si andava a casa di parenti o amici si offrivano questi liquori, oltre al caffè ovviamente. Poi, poco a poco sono andati nel dimenticatoio e superati da altri prodotti.
    Un abbraccio e spero i tuoi occhietti si siano ben ripresi. Un grosso abbraccio, Lorena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lorena ci sentiamo dall altra parte. È vero e pensa che quella distilleria a Trieste è da anni che non esiste e il marchio e stato venduto ed esiste ancora. Bacioni è buona fine settimana 😚

      Elimina
  4. Cara Edvige, un saluto in fretta! tu lo sai il perché!!!
    Ciao e buon fine settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tomaso evvvaiii io che sei forte. Buona fine settimana con sorriso

      Elimina
  5. Ciao carissima Edvige!! I liquori fatti in casa sono sicuramente più buoni, ti ringrazio per la ricetta!
    Ti auguro un sereno e rilassante weekend!! Baci
    Sy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te cara buona fine settimana 😚 😚 🙅

      Elimina
  6. Mi piacciono i liquori fatti in casa. Copio ricetta! Buona domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie tesoro ti assicuro che è buona. Buona fine settimana 😚 😚

      Elimina
  7. Neanche io l'ho mai fatta e non so se la faro mai, perché ha troppi tuorli e devo badare un pò nel mangiarle, ma sembra interessante, a qualcuno sicuramente li sarà utile. Un abbraccio e buon fine settimana !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..si ho anch'io problemi per uova ma anche li zucchero beh un cucchiaino virtuale c'è una facciamo. Buona fine settimana 😚

      Elimina
  8. Ciao Edvige , il VOV mi è sempre piaciuto molto .
    Mamma me ne dava un bicchierino perchè diceva mi
    faceva bene x la crescita e tutto il resto , io
    ne ero ben contenta . Ti auguro una buona domenica .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SI usava in quel periodo come ricostituente. . Buona domenica 😚

      Elimina
  9. Carissima Edvige conosco il liquore Vov,oltre ad averlo visto in vendita al supermercato sono quasi sicura di averlo visto nella sala da pranzo(temine con cui una volta veniva indicata tale stanza)all'interno della vetrina del mobile di legno a casa dei miei nonni insieme ad altri liquori....loro non bevevano (mia nonna era astemia,mio nonno cardiopatico e per lui l'alcool era proibito)e li offrivano quando ricevevano visite:).
    La ricetta che proponi per realizzarlo e' preziosa in quanto appartenente a tua nonna,sarebbe bellissimo poterla provare anche perché sono sicura sia ottima;).
    La merenda di cui parli (tuorlo montato con lo zucchero)mi veniva data da mia madre quando ero bambina,a volte in versione semplice e a volte allungata con un goccino di caffè..io adoravo l'uovo frullato(così lo chiamava mia madre)e in entrambe le versioni...lo mangerei anche adesso!!!
    Un bacione e buon fine settimana:))
    Rosy
    PS:ti ho mandato la mail,rispondi con calma quando puoi,non è assolutamente urgente:))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immagino tutto.mondo è paese con altro nomi ma la sostanza su tante cose è la stessa. Buona domenica 😚 💗 ricevuto ti rispondo tea breve ciao

      Elimina
  10. adoro il vov :) questa ricetta l'ho provata una volta, devo dire buonissima! ottimo anche il bombardino che si prende in montagna con vov e panna montata :)) buon sabato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Conosco il bombardino che in montagna da luogo a luogo cambia in qualcosa. Grazie Andrea buona domenica

      Elimina
  11. Ciao Edvige carissima,
    grazie per questo post del VOV, ma sopratutto per le utime righe del tuo post dove parli dell'uovo sbattuto.
    Ne ho mangiati un casino quando ero piccola, alla mattina a colazione con il latte e più grandicella invece con il caffè.
    Una vera delizia, mi hai fatto venire voglia di rifarlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti anch'io ci jo fatto un pensierino ma l uovo e zucchero purtroppo non fanno per me. Buona domenica 😚

      Elimina
  12. Vov non e' male come liquore...mi piace. Chi sa...forse un giorno provo a farlo in casa. Salvo la ricetta,grazie!
    Un bacione...buona domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provaci poi puoi fare anche il famoso bombardino. Buona domenica 😚

      Elimina
  13. ...ma sai che non ho mai assaggiato il vov...
    e si che mi sa di dolce dolce... quindi è potenzialmente incline al mio palato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prova se lo trovi ti piacerà sicuramente sua freddo che caldo. Buona domenica 😚

      Elimina
  14. Ho dei ricordi del Vov. Lo aveva in casa la nonna che lo offriva agli ospiti, così come la Sambuca :)
    Molto interessante la storia del Vov, non la conoscevo.
    Un bacio e buona domenica






    RispondiElimina
    Risposte
    1. E di le nonne quella volta avevano poco da offrire e questo si faceva in casa. Buona domenica 😚

      Elimina
  15. Un liquore che mi riporta all'infanzia e che mi piace tantissimo anche se adesso non si trova con facilità. Mi segno la ricetta, grazie di averla condivisa. Buona serata e a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione è difficile trovare questo originale trovi si ma di altra marca non saprei nemmeno quale. Buona domenica e buona settimana.

      Elimina
  16. Quanti ricordi ho di questo liquore.

    RispondiElimina
  17. Immagino lo sono stati anche per me. Buona settimana 😚

    RispondiElimina
  18. Ma sai che ogni tanto mi viene in mente quella famosa bottiglia?? Collegi il VOV alla mia infanzia, quando lo vedevo sempre in casa... poi improvvisamente è scomparso e non mi è più capitato davanti agli occhi.

    RispondiElimina

Memento SolonicodiEdvigeDesign byIole