11/03/15

Notizie Flash sulle piccole rivoluzioni che fanno parte della nostra vita da sempre...

Leggendo di qua e di la e ritagliando i pezzi più interessanti  mi sono accorta che di questi "pizzini " ne avevo ormai troppi. Non sono una persona che usa conservare tutto senza distinzione tanto da non trovare spazio per loro ma, preferisco ogni tanto sfoltire ed eliminare le cose che praticamente non mi sono mai ricordata di averle.... vuol dire che in fondo non avevo alcun interesse.
Alle volte succede che conserviamo qualcosa che in quel momento suscita la nostra curiosità ed interesse ma a lungo andare ci accorgiamo che in fondo lo stiamo conservando solo per accumulare polvere e spazio e quindi meglio eliminare.
Ho trovato una serie di ritagli presi da vari giornali non ultima da un inserto del nostro quotidiano Il Piccolo e che è  indirizzato ai bambini in quanto dicono....Giocando s'impara.
I biglietti sono tanti quindi iniziamo dividendo il tutto in ... intanto questa è la PRIMA !

Blue -  Jeans  (QUI)
Da Wiki

Sappiamo tutti o forse non ricordiamo che questo abbigliamento inzia la sua corsa a Genova.
Il tessuto di un colore indico veniva usato per conservare le vele della navi e le merci nei porti.
Poi a metà del 1800 a San Francisco quindi andiamo al di là dell'oceano, nasce il primo capo di abbigliamento in jean dalla collaborazione di Levi Strauss (che darà il nome alla linea di abbigliamento) ed il sarto Jacob Davis. Ancora oggi si vendono i "LEVI" .


Cerniera lampo (QUI)
Animazione che mostra il meccanismo da Wiki
Chi non ha mai usato o cucito una chiusura lampo....o chi non si è arrabbiato quando la chisura si è incastrata nelle parti di un bellissimo giaccone o altro abbigliameno.... chi non ha avuto una sorpresa forse anche dolorosa  con il calzoni..... penso che tutti abbiamo avuto qualche esperienza in merito.
L'inventore della chiusura lampo chiamata anche ZIP (zipper boot che erano i stivali di gomma) inventati da Gideon Sundbäck, un ingegnere svedese che registrò il brevetto nel 1917. Venne usata, si ricorda, per chiudere nella seconda Guerra Mondiale le tasche delle giacche dei soldati.


Ladislao László Biró alias BIRO (QUI) e per la Penna a sfera (QUI)



Vi ho messo due link, il primo è la storia dell'inventore e la seconda i retroscena che hanno portato all'inventore finale la famosa "BIRO" che ancora oggi si usa.
Le penne stilografiche gioia e dolori di chi le usava non avevano l'uscita omogenea dal pennino dell'inchiostro ma questo veniva anche a getti con il risultato di dover riscrivere tutto per la macchia d'inchiostro impossibile a cancellarla. L'inventore, un giornalista ungherese stufo di quest'inconveniente inventò un piccola sfera metallica che posta nella punta del...pennino grazie alla sua rotazione permetteva all'inchiostro molto più vischioso del precedente a scorre più lentamente.
L'innovazione  quindi consiste non solo nell'inchiostro più vischioso ma in questa geniale sfera metallica. Ancora oggi si usano le pennse con questo principio anche se esteticamente sono molto più belle e modermne delle prime immesse nel commercio. Il brevetto fu registrato nel 1938.


Questi primi tre flash pur non essendo simili sono concatenati in quanto senza la cerniera non si potevano chiudere bene i calzoni (i bottoni erano scomodi) e per scrivere era più facile mettere in tasca dei jeans una "biro" e non una penna stilografica.....

Spero che troviate interessante e quindi al prossimo flash.

Buona giornata.

26 commenti

  1. Ciao Edvige un bacione e buona continuazione di settimana.
    Carino ed interessante il tuo post - sono qui per invitarti al Link Party degli Elfi che si terrà al Rifugio degli Elfi da domenica 15 Marzo per Un Mese, fino al 15 Aprile - le blogger potranno fare pubblicità al loro blog e conoscere nuove blogger http://ilrifugiodeglielfi.blogspot.it/ passa al Rifugio dal 15 Marzo al 15 Aprile e partecipa seguendo poche semplici regole. Più siamo meglio stiamo ! A presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara verrò senz'altro un abbraccio e buona giornata.

      Elimina
  2. La zip..., quante ne cambio durante l'anno!!! Per me non è più una sconosciuta, è un meccanismo semplice ma delicato, il primo sistema da usare per sbloccarla quando si impiglia nei tessuti è la pazienza sicuramente!! Ciao Edvige, alla prossima!! Assunta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si ma anche la pazienza alle volte non basta se cè uno come maritozzo che le incasina così di brutto che è impossibile rimetterla in sesto ...:(
      Buona giornata

      Elimina
  3. Nel corso degli anni la qualità delle chiusure lampo è secondo me diminuita. Spesso si inceppano, non scorrono... che noia!!!
    Post carinissimo, grazie cara!!!
    Buon pomeriggio!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Lory di essere passata ogni tanto uscire dalla cucina ci vuole. Buona giornata.

      Elimina
  4. Ahi ahi, le zip, a volte fanno proprio impazzire! Che dire di quelle che si abbassano in maniera furtiva nel corso delle ore lasciandoti con la famosa bottega aperta? eh ehe eh ricordo ancora un paio di pantaloni in cui la zip si abbassava sempre. Ed erano nuovi!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si lo so inconvenienti che sono toccati un pò a tutti.
      Buona giornata :D

      Elimina
  5. Carissima Edvige, un altro post come sempre interessantissimo che reca informazioni che ignoravo del tutto.
    Si tratta di due invenzioni che senza ombra di dubbio hanno condizionato la nostra vita cambiando e semplificando le nostre
    abitudini (nel caso della penna biro) o hanno influenzato il
    nostro abbigliamento, considerando che i jeans sono un capo diffusissimo da tantissimi anni e interessa un ampio cerchio di persone, a prescindere dal sesso e dall'età.
    Per quanto riguarda questi ultimi ignoravo che l'etimologia inglese fosse legata alla frase francese bleu de Genes, cioè blu di Genova alludendo al fustagno blu (prodotto a partire dal XV
    secolo a Chieri, provincia di Torino) esportato nel porto antico di Genova dove veniva utilizzato per confezionare i sacchi delle vele delle navi e coprire le merci in porto. La sua origine è quindi
    antichissima.....interessante che sempre nella città di Genova avvenne la trasformazione di questo tessuto da pezzi di tela ad indumento vero e proprio (da segnalare il bordato ligure come
    antenato del tessuto denim, utilizzato per confezionare abiti da lavoro) e pare che dall' XVI secolo questo tessuto in fustagno fu esportato in Europa..ma è nel XIX secolo che nacque il jeans
    Denim, grazie a Strauss e a Davis....ho visto su Wikipedia la foto di un indumento femminile in Jeans risalente sempre al XIX secolo e mi ha colpito in quanto potrebbe sembrare molto più
    attuale, quasi moderno se non moderno:)).
    Molto interessante e dettagliato l'articolo relativo alle cerniere a lampo, un invenzione utile, pratica ma spesso anche
    problematica..sai quante volte è capitato che si inceppasse o che non funzionasse più impedendo la chiusura di un capo di abbigliamento:((.
    Anche la penna a biro ha cambiato le nostre abitudini accantonando le penne stilografiche per niente pratiche in quanto potevano facilmente dar luogo a inconvenienti a causa
    dell'uscita poco omogenea dell'inchiostro che poteva avvenire di getto costringendo a riscrivere tutto a causa della macchia che si veniva a creare:( davvero geniale l'intuizione di Bìrò(introdurre
    nella punta una piccola puntina metallica che permetteva una distribuzione omogenea dell'inchiostro per analogia ai cilindri rotanti che permettevano di stampare i giornali).
    Un'invenzione di importanza davvero notevole che semplificò la modalità di scrittura in modo non indifferente:).
    Grazie mille per il post l'ho letto veramente con interesse:))
    Un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedo che sei andata a vedere l'origine dei jeans anche tu sei curiosa è in questo modo che s'impara e ci si fa la cultura generale ovviamente. Grazie cara tra il tuo ed il mio abbiamo sviscerata per bene quasi un unico post bellissimo. Grazie cara è sempre un piacere leggerti. Un abbraccio e buona giornata. :k

      Elimina
  6. Interessante sapere le origini dei blue jeans, io li adoro, sono praticissimi, anche se in effetti alcune volte le cerniere lampo sono fastidiose da chiudere! Un abbraccio e buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si sono inconvenienti della modernità.
      Buona giornata

      Elimina
  7. Sempre notizie interessanti, sei un pozzo senza fondo.
    Grazie e buona giornata
    Mandi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rosetta sono solo curiosa e quando mi capitano argomenti....
      Buona giornata.
      Mandi

      Elimina
  8. interessanti queste notizie! mi piace da matti il tuo collegamento!
    :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazieeeee carissima buona giornata.

      Elimina
  9. Come potremmo farne a meno?! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Propio non saprei ...coi bottoni.... :D
      Buona giornata.

      Elimina
  10. Ma qui c'è un storia interessantissima che proprio non ne ero a conoscenza! Abbiamo a che fare con jeans e cerniere praticamente tutti i giorni e mai che mi sia saltato in mente di andare a leggere le origini. Eppure è interessante sapere e conoscere! Grazie Edvige!
    Un abbraccio e buona continuazione di giornata :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie carissima, sai avendo questo cose sempre sotto gli occhi non ci si chiede mai come e cosa è solo la mia mente bacata ;) che va alla ricerca :D :D
      Buona serata cara un abbraccio.

      Elimina
  11. Interessantissimo questo post! Io adoro i jeans o il tessuto jeans

    Grazie per gli auguri a Ron, sono sempre graditi x te QUI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io è un must senza tempo e senza età. Buona serata cara e grazie dell'immagina l'ho salvata. Ciaooo :k

      Elimina
  12. Che i jeans venissero dalla mia città è stato sempre motivo di orgoglio per me, grazie per averne parlato Edvige. Mi è tanto piaciuto questo post, ora vado a curiosare nei link che hai lasciato, un bacione buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te un abbraccio e buona fine settimana.

      Elimina
  13. Sei sempre una fonte inesauribile di informazioni, grazie cara!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono solo curiosa perchè mi sono sempre guardata attorno. Buona fine settimana.

      Elimina

Memento SolonicodiEdvigeDesign byIole