Un tramonto sul lago Woerther a Klagenfurt (Carinzia)

Un tramonto sul lago Woerther a Klagenfurt (Carinzia)
Foto personale - Giugno 2017

Dove trovarmi

domenica 8 marzo 2015

Intermezzo Domenicale !!! ... coincide con la "Giornata Internazionale della Donna" alias "Festa della DONNA"


La mimosa da Wiki

Oggi 8 Marzo dedicata alla "Giornata Internazionale della Donna " che però tutti dicono semplicemente "Festa della Donna".
Ogni anno ripeto quasi del tutto quanto scritto negli anni passati perchè la ricorrenza per la DONNA è sempre la stessa anche se ormai si è dimenticato il motivo che ha generato questa ricorrenza e perchè è stato scelto questo giorno ed il fiore "Mimosa".
Ormai come tutte le feste o ricorrenze dir si voglia come S.Giuseppe, Festa della Mamma, del Nonno, ecc. sono diventate esclusivamente o quasi "Consumistiche" è si è perso l'effettivo valore data a questa ricorrenza che partendo da lontano è legata ad un episodio triste e doloroso nella quale furono coinvolte povere donne operaie che lottavano per il pane quotidiano necessario alla loro sopravvivenza.
Voglio riportare un pezzo di storia.....
Le origini risalgono al 1908, quando le operaie dell'industria tessile Cotton di New York, pochi giorni prima entrarono in scipero per le terribili condizioni in cui erano costrette a lavorare,
Lo sciopero si protrasse per alcuni giorni,  finché l'8 marzo il proprietario Mr. Johnson, bloccò tutte le porte della fabbrica per impedire alle operaie di uscire. Venne appicato il fuoco allo stabilinento e le 129 operaie chiuse e quindi prigioniere morirono arse dalle fiamme.
La data dell'8 Marzo giorno della consumazione di questa tragedia venne riproposta da Rosa Luxemburg  "come giornata di lotta internazionale, a favore delle donne" ed in ricordo della tragedia.
Negli anni immediatamente successivi, solo negli Stati Uniti avvenivano delle celebrazioni come unico scopo ricordare la terribile fine di queste 129 donne morte nel rogo all'interno della fabbrica senza possibilità di fuga.
Con il diffondersi e moltiplicarsi di iniziative, in merito alle rivendicazioni femminili nel lavoro e condizioni sociali, questa data rappresentò di conseguenza un'importanza mondiale.
Grazie alle associazioni femministe rappresentò oltre che un simbolo delle vessazioni subite dalla donna nei secoli anche un punto di partenza del loro riscatto.
Questa la storia e la rievocazione con foto dell'epoca le trovate  QUI 
 
La scelta della "Mimosa"  è della giornata è stato deciso nel 1946 dall' Unione Donne in Italia e la relativa storia di questa scelta la trovate  QUI
Mi permetto aggiungere una considerazione personale.
Ritengo molto triste che ancora nel 21.o secolo per ricordarci e ricordare di essere/della "Donna" abbiamo ancora bisogno di attendere questa ricorrenza per ribellarci almeno una volta e fare quello che desideriamo.
Siamo cosi purtroppo arrivati a questa data con il desiderio di forte trasgressione che rasenta una mancanza di rispetto non tanto verso gli altri ma principalmente verso se/noi stesse. E' come un esplosione di rabbia interna verso il sesso forte o chi ci oppirme  che esplode in questo giorno ma che alla fine non soddisferà per niente.
Io credo che vivere in modo che poi si debba esplodere per un giorno soltanto vanifichi il grande lavoro della maggioranza delle Donne che in tutti questi anni hanno fatto un grande lavoro per il riscatto stesso della situazione, dando in questo modo un esempio triste e ottuso che non può assolutamente rappresentare la ricorrenza ma nemmeno le Donne.
Non bisogna accettare di vivere in modo da esplodere solo una volta all'anno vanifica, come detto, il grande lavoro iniziato nel lontano 1908 che merita molto di più: rispetto verso se stesse in primis e verso tutte le donne.
Questo post è un pò il riassunto dei precedenti racchiude tutte le parti che seconto me sono le più importanti per ricordare l'essenza di questa ricorrenza.
Un Felice 8 Marzo a tutte le Donne nel Mondo ...
Viva le Donne 
che non significa essere "femminista" nella cui terminologia non mi riconosco.


Chiudo con l'immagine che avevo trovato sul web nel 2012

Stampa il post

22 commenti:

  1. Pienamente d'accordo, se ci guardiamo intorno non c'è niente da festeggiare, ma ci sono tanti motivi per combattere affinchè i diritti più elementari delle donne vengano riconosciuti. Quello che mi fa più rabbia è il fatto che tale negazione avvenga anche nei cosiddetti paesi industrializzati e non soltanto nei paesi del terzo mondo.
    Non c'è proprio niente da festeggiare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nei paesi del terzo mondo esiste per ignoranza perchè si vuole mantenerla...nei paesi industrializzati è convenienza, supremazia che dir si voglia il tutto con un alto interesse. Buona giornata comunque di domenica.
      :D

      Elimina
  2. Cara Edvige, la parola festeggiare sarebbe superflua si tutti i giorni si pensasse un po di più alla donna nel mondo.
    Pure io ho dedicato un post dedicato alla donna, perché lo merita veramente, ciao e buona domenica cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si hai pienamente ragione e peccato che si dimentica la ragione di questa giornata. Buon 8 marzo alla tuo gentile consorte.

      Elimina
  3. Buon 8 Marzo, cara Amica <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara altrettanto a te. <3

      Elimina
  4. Grazie che sei passata ti aspetto x il compli-Ron martedi! ;-) ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te buona domenica. Un abbraccio ciaooo <3

      Elimina
  5. Carissima Edvige, come sempre i tuoi post sono interessantissimi e affrontano molteplici tematiche, mai banali, mai superficiali ma sempre e in ogni caso, per qualsiasi argomento affrontato, dotati di un certo spessore, ricchi di
    considerazioni e osservazioni personali..per questo ti leggo
    sempre con grandissimo piacere:).
    Oggi si è persa l'essenza di quello che dovrebbe essere l'8 Marzo (cioè ciò percui tante donne in passato hanno lottato o
    sono morte come nel tragico episodio del 1908) e si riduce, tristemente e miseramente ad un fatto puramente commerciale (al pari, come scrivi giustamente tu, di altre ricorrenze) o
    un'occasione per trasgredire, per eccedere, per far esplodere la propria rabbia e frustrazione...ma sul piano della parità ancora c'è tanto da fare...questa va intesa come pretesa del
    RISPETTO, RISPETTO PER Sè STESSE COME PERSONE, RISPETTO DEI PROPRI DIRITTI, PRETENDERE CHE QUESTI NON VENGANO CALPESTATI MAI E E IN ALCUN CASO....
    invece spesso tutto ciò viene dimenticato e si confonde la libertà, l'emancipazione con altro (come gli eccessi o la trasgressione di una sera) che invece come scrivi giustamente
    tu rende inutile il sacrificio, la lotta di tantissime donne che in passato avevano capito tutto!!! Loro non volevano questo, assolutamente, i loro intenti, i loro pensieri, i loro scopi erano
    ben più elevati e concreti!!
    (per illuminarci un pò sulla considerazione che si aveva in passato per le donne basta leggere il pensiero del presidente Crispi..molto illuminante in tal senso..da allora sicuramente è
    stato fatto tanto ma la strada è ancora lunga...).
    Un bacione, buona domenica e grazie mille per il post che ho letto con grandissimo interesse:))
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Rosy, non mi voglio ergere a persona che ha le risposte giuste anzi, ma devo dire che tu sei un delle rare se non l'unica che legge e cerca anche di comprendere quello che voglio dire. Ovviamente ci mancherebbe che io spero di trovare tutti d'accordo, ma mi piace lo scambio di opinioni e anche i punti di vista di chi mi legge. Purtroppo ho constatato che non è così. Non ci si prende tempo a soffermarci sui semplici problemi personali chiedendosi il perchè o il percome e cercando qualche aiuto se non si riesce a trovare una soluzione da soli e vuoi che si trovi il tempo per leggermi quando non si trova nemmeno il tempo di avvedersi che attorno a noi ci sono tante persone che non chiedono aiuto ma solo un piccolo dialogo.
      Se già c'è problematica nella realtà della donna per la sua emancipazione e dimostrare quanto potrebbe valere, le donne debbono combattere anche tra di loro perchè raggiunto un obiettivo con una certa unità all'apice della stessa l'unione si perde ed ognuno arranca per arrivare in cima non ha importanza come.
      Molto è stato fatto, molto c'è da fare ma sopra tutto bisogna ritrovare l'armonia di gruppo perchè senza guardarsi le spalle, comunicare, scambiarsi aiuti ed informazioni non si va da nessuna parte anzi, si rischia di ritornare indietro.
      Grazie carissima Rosy di avere la costanza di leggermi e per le bella parole a considerazione che mi lasciano un colpo al cuore bellissimo e mi fanno pensare che forse non tutto e perduto e che nel mio piccolo forse potrò lasciare un segno.
      Buona domenica mia cara e buona settimana a te e famiglia. :k :k :k

      Elimina
    2. Carissima Edvige, grazie di cuore a te per le bellissime parole:))) trovo i tuoi post sempre estremamente interessanti in quanto spingono a riflettere su varie problematiche, io sono una persona
      che pensa, a volte anche troppo (ho una sensibilità
      spesso esagerata), che ama riflettere,
      che ricerca il particolare di ogni cosa, che prova interesse in generale, quindi trovandomi a leggere
      post come i tuoi sui quali non si può sorvolare in modo superficiale ma che stimolano la riflessione e alimentano la curiosità non posso che lasciare
      commenti a volte un pò lunghi (e spero di non risultare noiosa...).
      Concordo con quanto scrivi:spesso accade che le
      donne manchino di unità, di collaborazione...mentre il dialogo, lo scambio di opinioni, non può che risultare utile e profiquo..molte però non capiscono questo o ne
      sottovalutano l'importanza..ma non è e non dev'essere così!!! Tale atteggiamento va contro di noi e non aiuta di certo a migliorare!!
      Un bacione e buona settimana anche a te e alla tua famiglia e ancora grazie infinite per le splendide parole che hai scritto, mi ha fatto veramente tantissimo piacere leggerle:))
      Rosy

      Elimina
    3. NON RISULTI MAI NOIOSA anzi <3
      Quello che ho detto lo penso non sono parole di circostanza.
      GRAZIE.

      Elimina
  6. ho cliccato l'8 (per il 1908 ed è comparsa la faccina.., forse perchè ho cliccato per errore anche la parentesi......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si hai fatto 1908 + la parentesi ma non ha nessuna importanza l'ho capito benissimo.
      Bacio :D

      Elimina
  7. A me la mimosa non piace, e quindi son sempre contenta quando NON me la regalano :) Quanto alla festa, credo abbia buoni propositi ma pessimi risultati...soprattutto per colpa di noi donne. Insomma, lo vogliamo dire quante di noi questa sera sono a guardarsi uno spogliarello? Dovrebbe essere un momento di riflessione sulla parità di genere, nel nostro piccolo ed in generale nel mondo, ed invece...
    L'8 marzo provo sempre una certa vergogna ad essere donna, anche sentendo certi discorsi ufficiali...

    L’angolo della casalinga, ricette veloci e facili

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ognuno è libero e padrone delle sue scelte. Se a me piace la mimosa assieme alla violetta non è detto che piaccia a tutti anzi, è bello perchè in fondo il mondo è vario per accontentare tutti. Il fatto che l'8 marzo si possa raggiungere un estremo e pensare di vergognarsi di essere donna direi che si va veramente al massimo dell'estremo e quindi secondo me anche qui si sbaglia. Bisona che le DONNE facciano capire alle donne dove sbagliano è così che si va avanti. Rifiutare e rifiutarsi è limitativo anche per noi stesse. Questo è un mio libero pensiero e rispetto i pensieri di tutti. Buona settimana.

      Elimina
  8. Edvige, sono d'accordo con te, si dovrebbe pensare sempre alla donna e a ciò che rappresenta nel mondo, cercando di non dimenticare quelle donne che soffrono soprusi giornalieri senza poter battere ciglio. La liberazione non finirà mai...Io non sono una di quelle donne che festeggia la "festa della donna" nei locali, rendendosi ridicola bevendo troppo e assumendo un'aria da macho. No, queste cose non fanno per me...mi fanno tanta tristezza. Ma credo fermamente nella forza e nella creatività della donna. Credo che noi donne siamo il motore della società. Credo che la nostra intelligenza e sensibilità ci porta dove nessun uomo potrà mai arrivare. Quindi, auguri cara amica e auguri a tutte le donne che ogni giorno cambiano il mondo e lo rendono più luminoso e sereno! Un abbraccio affettuoso e dolce notte, Mary

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere che condividiamo. Non bisogna mai dimenticare NOI stesse e renderci ridicole altrimenti hanno ragione di non prenderci sul serio. Si, noi tutte assieme siamo una forza e vediamo molto lontano in un modo diverso di quello che può vedere e recepire il nostro "uomo". Auguri mia cara Mary io ancora oggi cerco di fare il mio e spero di lasciare qualcosa a chi dopo di me continuerà la strada. Un abbraccio forte, una notte con sogni d'oro e buon inizio settimana. Con affetto Edvige <3

      Elimina
  9. Ciao Edvige, a volte penso che non sia una gran cosa essere donna, abbiamo ancora tanta strada da fare... ma se invece fosse che noi la strada l'abbiamo già percorsa tutta e sono gli uomini che sono molto indietro? Un abbraccio e tantissimi auguri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, è una gran cosa essere donna proprio perchè siamo stimolate dal fare ancora tanta strada. Noi ce la possiamo fare l'importante è restare unite e che ci seguino...gli uomini, sono sempre stati indietro anche se hanno cercato nel passato di tenerci all'oscuro di tutto ma noi abbiamo il nostro sapere dentro di noi.
      Un abbraccio affettuoso, auguri, buona notte e buon inizio settimana. <3

      Elimina
  10. Storia molto triste che conosco da molto tempo ... ma mi pare che la giornata vera della donna sia tutti i giorni.
    Ma va bene così.
    Buona giornata cara
    Mandi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si lo so che la conosci come la conosco anch'io ma la ripropongo perchè so che molti non la conoscono ed altri considerano una leggenda metropolitana :(
      Anche per me, io sono donna tutti i giorni :)
      Buona giornata
      Mandi

      Elimina