Mostra delle vecchie "Signore" a 4 ruote

Mostra delle vecchie "Signore" a 4 ruote
Una vecchia Alfa Romeo che ha partecipato alle 1000 Miglia - Foto personale

24/11/11

Ondina & Online

Ondina
Era il termine usato da Microsoft e significava essere connesso a qualcosa.

Online
è il termine adottato con l'uscita di  Office 97 e Xp sostituendo il termine "ondina" per indicare la connessione in questo caso specifica alla rete di internet.

Curiosando come al mio solito ho scoperto che la parola "ondina" inizialmente usata dalla Microsoft ha anche un altro significato molto più antico.
"Ondina" era un nome leggendario e si riferiva alle creature del folklore germanico.  Nei paesi Scandinavi invece queste creature erano chiamate "sirena".

Le "ondine" non  hanno anima ma la potrebbero avere solo sposando un mortale e dando alla luce un figlio. Queste crearure erano  talvolta benevoli come pure maligne e la più nota in assoluto è "Lorelei". Seduta su una roccia in riva al Reno, con il  suo  canto  attirava i pescatori che affogavano come conseguenza per seguire la scia del  suo canto. 

Da questa leggenda Carlo d'Ormeville e Angelo Zanardini scrissero un libretto dalla quale fu tratto l'Opera lirica Loreley musicata da Alfredo Catalani (1886-87).  Heinrich Heine, poeta tedesco,  scrisse invece una ballata.

Questa roccia che prende il suo nome "Lorelei" si trova in Germania a Sankt Goarshause che è un paese distante 30 Km da Coblenza a sud,  sulla costa est del Reno.

Come vedete curiosando ho scoperto il significato della parola "ondina" la cui origine si perde in un lontano passato sia come luogo che come tempo.

Questa foto rappresenta l'"ondina" sulla rupe a Coblenza, in tedesco Undine o Wassernixe




mentre questa che segue è la sirenetta di Copenhagen - Danimarca che in tedesco e danese è Sirene o Siren


Da ricordare anche la famosa favola "La Sirenetta" di Hans Christian Andersen


Lo scopo di questo post non è raccontarvi la storia di queste due figure risalenti a leggende ma farvi vedere come da una semplice parola, data in un contesto completamente diverso, curiosando ci porti a scoprire tantissimo e che molto probabilmente  non avrei/avremmo mai saputo.
Certo non sono cose che ci servono nella quotidianità ma come bagaglio culturale personale è un qualcosa di più che possiamo - perchè NO - dare sfoggio all'occasione della nostra conoscenza.

Ciao a tutti

Nessun commento

Posta un commento

Memento SolonicodiEdvigeDesign byIole