15/12/17

Crema di ceci, ragù di cotechino sgranato al vino e rondelle di porro croccanti

Questa è una ricetta che vi ripropongo mi sembra il periodo giusto. L'avevo preparata a suo tempo nel dicembre 2014 ma l'ho condivisa cole nel gennaio 2015 perchè pensavo di rifarla ed aggiungere le foto mancanti.
Non mi ricordavo assolutamente di questo gustosissimo piatto - mai ancora rifatto -  e sopra tutto per il meraviglioso ragù di cotechino. Non mi piace tanto il cotechino e/o lo zampone - stesso impasto, sono troppo grassi ma come ragù è tutt'altra cosa.
Non voglio riproporre tutto l'antefatto ma qualcosa lascio :D  di quanto avevo scritto due anni fa.

E' un periodo che mi trovo spesso in cucina  anche per  la presenza del nostro amico triestino ma vive da anni a Venezia e coglie queste occasioni per venire qui e rivedere anche gli amici.
Naturalmente come i miei familiari anche lui si aspetta sempre qualche piatto sfizioso a sorpresa ed io mo doverto nella ricerca di sfiziosità.
Questo piatto rappresentava l'antipasto che come accostamento al seguito da tortelloni al zabaione salato e finire con una crema catalana.
Purtroppo di questa ricetta non ho foto salvo il guscio vuoto di formaggio che ho fatto in più perchè mi sono dimenticata di cambiare le batterie alla macchina. Sembrava che fosse a posto ma non ho visto la lucetta rossa...per cui niente foto mi dispiace... solo il guscio vuoto fatto dopo e anche brutto!!!!! L'antipasto in compenso è stato molto gradito e spazzolato con la solita voracità mentre la sottoscritta di solito non ha molto appetito dopo essere stata in cucina per parecchie ore.
Passiamo alla ricetta.




Ingredienti per 4 persone
- 2 scatole di ceci gia cotti (da 400 g lordi - 270 g circa sgocciolati) 
- 1 cotechino di quelli confezionati pronti per la cottura max.30 minuti da 300 g
- 1 porro (scegliete uno grande in modo da avere più parte bianca)
- 2 scalogni piccoli
- 1 bicchiere di vino rosso
- 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
rosmarino fresco oppure in polvere secco
100-200 g di formaggio gratuggiato reggiano
- olio - sale e pepe a piacere


 





Preparazione
Prima di tutto mettere a cuocere il cotechino seguendo le indicazioni della confezione e mentre si cuoce preparate i restanti ingredienti.
Rosolate lo scalogno in pochissimo olio e fate ammorbidere non deve scurirsi.
Nel frattempo sgocciolate i ceci ma non butta via il liquido che vi servirà per la cottura.
Aggiungete allo scalogno i ceci ed amalgamate il tutto poi aggiungete una parte del liquido ed il rosmarino e lasciate andare per una decina di minuti a fuoco basso coperto poi spegnete.
In un altra  padella con un filo di olio fate rosolare il porro tagliato sottile deve diventare croccante ma non bruciarsi dopodichè spegnete il fuoco lasciandolo scoperto.

Vi consiglio di tenere quanto preparato al caldo inclusi i ceci magari in forno preriscaldato 50° oppure riscalderete il tutto poco prima dell'impiattamento.


Il cotechino ormai cotto estraetelo e togliete l'involucro eliminando tutto il grasso liquido e pelle/cotenna.
Dovrete tagliarlo a fettine e poi sbriciolarlo ben bene i pezzetti devono essere piccolissimi e lo farete tostare in un altra padella senza aggiungere grassi in quanto il cotechino lo è a sufficenza. Aggiungete il vino e alzate la fiamma affinchè si riduca non deve esserci molto liquido ma piuttosto asciutto e quindi va ben consumato.
In un bicchierone grande o altro contenitore versate i ceci con il loro liquido e frullate con il frullino ad immersione o quant'altro avete a disposizione fino a che il tutto risulti una crema. Se ritenete troppo fisso per frullare bene aggiungete ancora un pò del liquido che avrete messo da parte.

In un padellino dalle dimensioni di circa 16 diametro che farete riscaldare a fuoco medio, versate spargendo bene un cucchiaio abbondante di formaggio. Non appena vedrete che si scioglie ed allo stesso tempo diventa compatto sollevate delicamente dal bordo, magari vi aiutate con una forchetta oppure vi mettete un paio di guanti per non scottarvi ed utilizzate le mani.
Tirate la sfoglia di formaggio delicatamente e mettetela sul fondo di un bicchiere capovolto in modo che piegando i bordi formi una specie di cestino per accogliere l'antipasto.
Li potete preparare anche prima di provvedere a tutto il resto in quanto freddi vanno anche meglio.

Mettete su di un piatto un cestino di formaggio, riempite con la crema di ceci fino a metà poi completate con una bella cucchiaiata di ragù di cotechino e finite con le rondelle croccanti di porro.
Servite subito.

Probabilmente il cestino di formaggio non sarà mangiabile in quando la crema calda di ceci lo ammorbidirà rendendolo gommoso ma non è detto,  su tre cestini due sono rimasti croccanti per essere gustati.

Spero che con un pò di fantasia riusciate ad immaginare l'impiattamento.

Buona giornata.



NOTA Affluente  

Ho scoperto che ci sono alcune gastronomie di un certo livello che vendono dei cestini di formaggio pronti bellissimi se non avete voglia di farli o avete fretta. Certo quelli fatti in casa sono più buoni e ....freschi.

Per questo ragù potete usare anche lo zampone che ha lo stesso impasto del cotechino come pure quello venduto a forma di triangolo chiamato "cappel di prete". Gli impasti sono più/meno uguali uno rispetto all'altro potrà avere più grasso.
Sono cose che ho scoperto successivamente in quanto essendo cosi buono questo ragù ho approfondito la ricerca nel campo "cotechino" che come insaccato non m'interessava molto.

A questo proposito per la differenza cotechino - zampone - ecc. vi metto il link al post che ho fatto l'anno scorso dopo la mia solita ricerca approfondita : Cotechino/Zampone/Varie


10 commenti

  1. Cara Edvige, leggendo attentamente, lo sai che mi è venuta una fame da lupo!!! Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tomaso sempre gentile. Buona serata un sorriso :D

      Elimina
  2. sei una cuoca provetta non c'è che dire!!! complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh in anni di necessità di sopravvivenza prima o dopo s'impara. Grazie cara buona serata

      Elimina
  3. Che bella proposta! Penso che anche gommose, le scodelline siano appetibili!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che le hanno mangiate lo stesso :D .
      Grazie della visita e buona serata.

      Elimina
  4. Un bel piattino, anche se ultimamente evito troppo grassi ! Buon weekend !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Capisco io non li devo e quindi salvo questo ch il cotechino è di per se stesso grasso... io no uso grassi per cucere anche i soffrittili faccio con l'acqua viene gustoso e saporito lo stesso. Aggiungo solo a fine cottura un velo di olio evo o se serve un cucchiaino di burro quello a contenuto basso di grassi. Io devo stare attenta per il colesterolo. Buona fine settimana.

      Elimina
  5. Quando ho letto il titoli del post...non ho potuto non leggere la ricetta.
    Mi ha incuriosita e invogliata.
    Buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara del commento d fi essere passata. Buona serata e buona settimana 😚

      Elimina

Memento SolonicodiEdvigeDesign byIole