Interpretazione grafica dell'amica Greis

Interpretazione grafica dell'amica Greis
( base tutorial di Byllina - http://byllina.altervista.org/) Clic immagine per sito Greis

Dove trovarmi

martedì 3 marzo 2015

"Hinamatsuri - Festa delle bambole o Festa delle bambine "

Leggendo una rivista mi ha colpito un articolo che parlava delle  Festività e ricorrenze che iniziano con la primavera in Giappone.
Sono feste che ancora oggi pur a distanza di oltre un millennio non sono state dimenticate e che proprio nel mese di marzo con la prima fioritura di pruni, camelie, iris, loto e ciliegi ecc. hanno inizio, un preludio alla fine dell'inverno.

L'articolo menziona Nara (ma chissà in quante altre città..) che inizia dal 1-14 marzo con "Omizutori = Festival delle acque sacre" e poi con "Otaue-matsuri " sempre in acque sacre ma anche con antiche danze. 
La ricorrenza che mi ha colpita è quella che si celebra in tutto il Giappone il 3 marzo "Hina-matsuri / Hinamatsuri" - Festa delle bambole o Festa delle bambine" e si riferisce all'epoca Heian dal 794 al 1192  ".

Dice Wiki...
....è una ricorrenza che cade il 3 marzo cioè il terzo giorno del terzo mese e vengono preparate delle piattaforme con tappeto rosso sui quali viene esposto un insieme di bambole ornamentali che raffigurano l'imperatore, l'imperatrice, gli attendenti ed i musicisti della corte imperiale con gli abiti dell'epoca Heian. I familiari delle bambine pregano affinche venga dato loro bellezza e salute in quanto si pensa che le bambine "passino" la sfortuna alle bambole.
La celebrazione risale circa alla meta del VII secolo durante l'epoca Heian e si credeva fermamente che esse avessero il potere di contenere gli spiriti malvagi e le malattie corporali. Erano anche definite "bambola fluttuante" perchè alcune di esse di paglia venivano poste lungo un corso di fiume affinchè portasserò con se gli spiriti maligni ed i cattivi auguri.
Datochè finivano nelle reti dei pescatori, ora vengono raccolte e bruciate nel tempio. Vi lascio un immagine tratta da Wiki...


Piattaforma dell'Hinamatsuri; la famiglia che l'ha preparata ha due figlie e sono quindi esposti due insiemi quasi completi di bambole ornamentali (hina-ningyō)

Vi consiglio di andare al link Hinamatsuri  perchè ci sono tantissime notizie sui cibi tipici di quel giorno, quali sono le bambole tradizionali e tanto altro. A mio parere è una lettura interessantissima.

Ad ogni modo se l'argomento vi incuriosice, la mia amica Titti, giapponese doc che vive ad Osaka, laureata in Letteratura giapponese e Maestra di Ikebana, conosce perfettamente l'italiano è anche traduttrice -- amante dell'Italia che ha visitato in lungo e in largo come potrete vedere dal suo blog tutti i luoghi in cui è stata. Direi che ha visto quasi più lei dell'Italia venendo da Giappone che io che ci vivo.
Vi rimando alla sua pagina dove parla in prima persona di questa Festa delle bambole perchè ovviamente  è una ricorrenza a cui tutta la famiglia vive e partecipa e presenta le sue di "bambole".
Il suo post merita di essere letto e troverete anche un altro link che vi portera a ricette in uso quel giorno. Se vi incuriosisce sapere qualcosa di veramente unico penso che sia difficile avre indicazioni cosi vive sulla vita in Giappone presente e passata, vi consiglio di leggerla. 
Il link al suo blog della "Festa delle bambole" è  QUI ed il suo blog si chiama I MONOLOGHI

Vi metto qui alcune immagini tratte dal web con google, altre personali - di casa sua le trovate sul suo blog - I Monologhi.



Clic sulle foto per ingrandire


La vita nel Giappone ed il ricordo radicato di festeggiare sempre e comunque le festività e tradizioni del passato a più di mille anni di distanza è al di fuori del nostro concetto italiano ma anche direi europeo, è come se si parlasse di un altro Mondo.

Piccolo appunto informativo....
Se vi interessa la cucina giapponese, andate sul blog Pancetta Bistrot
Sono due sorelle una di origine giapponese. Io cercato la famosa confettura di fagioli molto usata in Giappone e l'ho trovata proprio sul loro blog.
 
Dall'amica Titti troverete tantissimi immagini di piatti locali delle varie ricorrenze ed i nomi degli alimenti ma non le ricette. Gli ingredienti non sono facili trovare in Italia ed anche alcuni piatti hanno un esecuzione complessa che secondo il mio modesto parere solo un giapponese o qualcuno che ha vissuto a lungo in Giappone è in grado di elaborare come previsto da sempre.
 
Oltre alle ricette del blog suindicato, troverete altre ricette ed informazioni sulla Cucina Giapponese sul sito della mia amica di lunga data Marina a questo link "La cucina Giapponese .."

 すべての私の友人に良い一日。 
(Buona giornata a tutti gli amici)

Fioritura di ciliegi in primavera
Foto dal web credits QUI

Stampa il post

28 commenti:

  1. Cara Edvige, i costumi giapponesi sono sempre molto colorati e fanno veramente diventare ogni cosa bella.
    Le bambine noi sono straordinarie nei loro movimenti.
    Ciao e buona giornata cara amica oggi abbiamo il sole.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche noi abbiamo il sole speriamo che duri.
      Un abbraccio e buona giornata.:D

      Elimina
  2. Buongiorno Edvige! Che bel post, mi riporta all'infanzia e a dir la verità fino a qualche anno fa mia mamma giapponese preparava questo allestimento di cui hai parlato, ogni anno era sempre una gioia prendere lo scatolone e scartare con cura le bamboline...una piccola precisazione , io e Sara siamo amiche , non sorelle, per questo solo io sono mezza giapponese :)
    Grazie per questo bellissimo post che mi porta dolci ricordi, un bacione grandissimo!
    L.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusami tanto Laura chissàperchè pensavo foste sorelle magari di papà o mamma diversi ma in fondo siete due amiche quasi come sorelle.
      Mi fa piacere che ti piaccia. Io avevo paura di dire delle inesatezze ma di tanti ricorrenze che ci sono in Giappone come dice la Titti questa è quella a me occidentale che mi ha colpita di più forse perchè più facile da capire.
      Un abbraccio Laura ed anche a Sara e passate una buona giornata.

      Elimina
    2. Grazie Edvige!! Hai ragione quando dici che se l'amicizia è forte è come essere sorelle!! In effetti io non ho geni giapponesi ma ho un amore tale per questa cultura che quasi quasi mi sento un po' di sangue nipponico scorrere nelle vene!!^ ^ Grazie ancora per aver pensato a noi e sicuramente andremo a curiosare anche nel blog "i monologhi", buona serata e a presto!! Sara

      Elimina
    3. Sara grazie. Io sono affascinata da questa cultura millenaria e ti dirò che apprezzo il blog I Monolghi per l'amore che ci mette nello scrivere della sua terra, delle ricorrenze che sono ovviamente legate alle tradizioni nipponiche ma anche a quelle della famiglia che poi sono le stesse. Le immagini che lei mette e le descrizioni nei minimi particolare non ho riscontrato per il momento in altri siti di questa tematica. Forse lei si esprime bene perchè sa l'italiano e ama l'Italia. Una sbirciatina e penso che sarai soddisfatta.
      Ciao cara Sara un abbraccio alle mie...scusatemi pancette :D :D :k

      Elimina
  3. Ma che meraviglia Edvige, torno bambina pure io.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si hai ragione è una ricorrenza importante.
      Buona serata

      Elimina
  4. AMO, AMO, AMO il Giappone! è il mio sogno, una delle mete che mi sta più a cuore e sarebbe magnifico poterci andare! ci sono tante di quelle culture e usanze che affascinano già solo a leggerne! adoro anche la loro cucina e grazie per la condivisione di vari link dove trarre gustose ricette!
    Buona serata cara <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me piacrebbe andarci ma credo che se va avanti cosi rimarrà un sogno. E' un luogo al di fuori completamente del nostro modo di intendere il vivere ed è meraviglioso sotto un certo aspetto anche se purtroppo anche loro hanno tanti problemi. Buona serata :k

      Elimina
  5. Spero tanto prima o poi di andare in Giappone. E' un paese che mi affascina totalmente e quindi grazie per questo bel post, ora vado a curiosare nei link che ci hai lasciato. La foto lassù mi ricorda Samarcanda o Bukara, dove grandi torri, come sembra essere quella, vigilavano sulla città ai confini del deserto.... bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io credo che a noi affascina perchè è un modo completamente doverso di intendere la vita e il passato fa parte del presente. Vivere li credo che una parte del fascino sparirebbe ma non abbiamo da viverci per cui sarebbe bello andarci. Buona serata. Bacioni

      Elimina
  6. Sempre bello conoscere storie di altri paesi. Il blog lo conosco e mi piace.
    Buona giornata.
    Mandi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si lo so cara ho visto i tuoi commenti mi piace la Titti come racconta le tradizioni del Giappone. Grazie amica mia e buona giornata.
      Mandi

      Elimina
  7. Che bella festa questa dedicata alle bambole e alle bambine! Un dolce pensiero per le proprie figlie, dunque, perché il male si allontanasse da loro!

    Buona giornata, cara Edvige ❤

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo con te e ben tornata carissima mi fa piacere. Un abbraccio forte e buona giornata.

      Elimina
  8. ciao edvige come staiii e da tanto che no vengo a trovarti bellissimo questo argomento sulle bambole <3 ti lascio un abraccio a presto :K

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara che piacere risentirti e vederti, i blog che avevo sono quasi tutti fermi al 2014, quello se clicco qui mi porta ad un portare e poi trovo quello....segreti.
      Quale è il tuo corrente.... spero che mi leggi,
      Un abbraccio, bacione e buona giornata. :k

      Elimina
  9. Che bella ricorrenza la festa delle bambole! Grazie per aver condiviso i link, passo a dare uno sguardo! Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te carissima amica un abbraccio e buona serata.

      Elimina
  10. Carissima Edvige, ti faccio i miei migliori complimenti per questo splendido post:)). Ignoravo del tutto l'esistenza di questa particolarissima ricorrenza, che in Giappone cade il 3 Marzo di ogni anno..mi ha colpita che le sue origini risalgono addirittura a
    metà del periodo Heian, quindi VII secolo ..da allora si celebra
    in modo costante e continuo ogni anno! Questo testimonia indubbiamente un legame fortissimo da parte di questo popolo nei confronti delle tradizioni ..tradizioni ancora molto sentite e
    celebrate con lo stesso entusiasmo, costanza e dedizione di millenni fa! Bellissima la piattaforma Hinamatsuri (ho visto anche le foto nel blog della tua amica giapponese:)) nella quale sono
    sistemate, su un tappeto rosso, bambole ornamentali raffiguranti imperatore, imperatrice e tutto il loro seguito. Curioso e particolare il fatto che queste bambole vengono considerate in
    grado di assorbire le sventure preservando dalle stesse le bambine in onore delle quali ogni famiglia celebra questa ricorrenza...pregando per la loro salute e bellezza...nei miei
    ricordi di bambina ho un'immagine vaga di queste bambole fluttuanti nei cartoni animati giapponesi...sicuramente il riferimento era a questa particolarissima usanza..
    interessanti i cibi che si preparano in occasione di tale festività, in particolare mi ha colpito quello composto da tre strati di riso di colori differenti per il suo significato simbolico...
    molto interessante il blog della tua amica (mi ha colpita la molteplicità di luoghi che ha visitato qui in Italia, la maggior parte dei quali sconosciuti anche a me....è stata anche a Ragusa!).
    Grazie mille cara Edvige per aver condiviso queste interessantissime informazioni, ogni tuo post mi consente di ampliare le mie conoscenze con informazione che nella maggior parte dei casi ignoro totalmente:))
    un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' una ricorrenza una di tante altre che chissà perchè mi ha colpito moltissimo e questa volta mi sono decisa di fare un post.
      Mi fa piacere che ti piaccia e sinceramente per tutte le storie vere della sua terra il blog di Titti è interessante anche l'ultimo articolo è fantastico racconta di qualcosa di cui noi nemmeno immaginiamo possa ancora esistere.
      Ti ringrazio anche per il complimento finale, io non desidero insegnare nulla a nessuno ma so che alle volte a causa del tempo o altro o anche non tutti hanno i stimoli della conoscenza, mi piace trovare argomenti di cui io in primis non so nulla e condividerli e un modo come un altro per la conoscenza personale ed individuale.
      Infatti Titti ha visto come dicevo più posti in Italia che noi che ci viviamo.
      Grazie carissima Rosy un abbraccio e bacione ebuona serata.

      Elimina
  11. da te si trovano sempre post interessanti!!Grazie!!
    ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Enza è un piacere leggerti. Ciao

      Elimina
  12. Bellissimo questo post, molto interessante. Mio figlio vive in Giappone a Kyoto da 6 mesi , studia il giapponese,è stato in quei posti stupendi, Nara, Osaka,Okinawa, mi aggiorna con delle foto stupende, ma questa festa non la conoscevo.Grazie, è sempre un piacere leggerti. Un caro saluto. L.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che ti piaccia immaagino dura pensare iol figlio lontanto ma che bella esperienza si sta facendo in uno luogo al di fuori del nostro modo di vivere un altro mondo. Grazie cara sono contenta di averti ritrovata. Buona serata cara e buona fine settimana.

      Elimina
  13. Grazie per avermi citato in questo posto veramente bello.
    Questa festa mi piace molto, mi ricordo bene di quando ero bambina, mia mamma mi ha preparato le bambole e poi i piatti tipici di questa festa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te di essere passata. Buona giornata

      Elimina