Il riposo della guerriera "Ciccia"

Il riposo della guerriera "Ciccia"
Troppo stanca deve riprendersi per fare la ronda stasera - Foto personale

18/07/14

L'uso degli aceti compositi fatti in casa

Sarete forse stufi di leggere ricette provenienti dall'Austria, ma al momento è il luogo più vicino a me e il più freguentato considerata la distanza e tempo per raggiungerla molto breve: ovviamente a parte la Regione della Carinzia le altre sono più lontane.
In Austria la parola d'ordine è "vitamine", Siano queste fresche o preparate o come integratori.
Loro a tavola iniziano sempre con le verdure oppure queste fanno parte integrante del piatto primo o secondo che sia in quanto il contorno come inteso da noi non è concepito.
La verdura fresca mista che è l'unica che rappresenta "un contorno" assieme alle immancabili patate arroste, insalata o crocchette, viene presentata già condita. Olio e aceto non è mai presente in tavola e taluni su richiesto lo portano. Il condimento è perfetto e buonissimo anche perchè in prevalenza non usano l'aceto di vino ma l'aceto di frutta principalmente quello di mele. Io lo uso da anni e lo trovo molto delicato ed ora se ne trovano di marche diverse anche in Italia.
L'aceto comunque, principalmente all'interno della famiglia viene prodotto oppure modificato con aggiunge varie all'aceto di mele acquistato.

Sulla rivista Tina - Koch & Back.Ideen ho trovato una pagina con le indicazione su come creare alcuni aceti particolari. Alcuni hanno come base anche l'aceto di vino ovviamente quello pronto. La foto collage fatta da me tratta da questo giornale dice 
" Aceto fatto in casa" - Aceto di zenzero con chili (peperoncino) e coriandolo fresco -Aceto di sherry ed estragone "


Aceto di zenzero con chili e coriandolo fresco

Ingredienti: per 1 bottiglia da 200 ml
30 gr di zenzero fresco
1 peperoncino rosso 
200 ml di aceto di vino bianco
1 stelo di coriandolo fresco

Preparazione
Lavare e pelare lo zenzero e poi tagliarlo a fettine sottilissime e piccole potete aiutarvi con un pelapatate oppure una mandolina.
Pulire il peperoncino e tagliarlo sottile. Lavare lo stelo di coriandolo, sgocciolarlo ed asciugarlo dall'acqua.
In una bottiglia perfettamente pulita ed asciutta di 200 ml riempire per metà, 100 ml con aceto di vino bianco ed aggiungere lo zenzero, il peperoncino e lo stelo di coriandolo fresco. Chiudere ermeticamente la bottiglia, scuoterla un pò e lasciare il tutto in infusione per 1 settimana.
Poi, passare in un telo l'aceto per eliminare gli ingredienti aggiunti, aggiungere altri 100 ml di aceto bianco.
Questo aceto si mantiene non alla luce ma in luogo scuro e fresco anche per 1 anno.
Se vi piace vi consiglio di farne più di una bottiglia ma non radoppiare i quantitativi piuttosto più bottiglie ma sempre da 200 ml.


Aceto di sherry ed estragone fresco

Ingredienti: per 1 litro (2 bottiglie da 500 ml)
750 ml di aceto di vino bianco
250 ml di aceto di sherry  (vedi annotazione **)
2 cucchiai da tè di pepe nero in grani
1 cucchiaio da tè di senape
1 cucchiaini di pepe giamaicano (se lo trovate) in grani
1 rametto di coriandolo fresco o anche due

**) in Austria si trova l'aceto fatto dallo sherry usualmente secco (cherry è quello di ciliege) anche se un pò abbocato. Visto che in Italia non si trova o almeno è difficile trovarlo, vi consiglio di mescola 125 ml di aceto bianco con 125 ml di sherry)

Preparazione
L'aceto di vino bianco assieme all'aceto allo sherry da voi preparato deve essere mescolato ed in un pentola portato ad ebollizione per 2 minuti. Quando si è raffreddato diciamo arriva a circa 40 gradi, bisogna aggiungere i due tipi di pepe se li avete trovati entrambi oppure al casa aumentate un pò il pepe nero, la senape ed il coriandolo fresco ed imbottigliare il tutto in una capiente bottiglia che dovete dopo la chiusura ermetica agitare delicatamente un pò. Lasciate la bottiglia cosi per 3 settimane.
Passate poi il tutto al colino, travasate in altre bottiglie magari 2 da 500 ml o a vostro piacere.
Conservare il luogo fresco e scuro e si conserverà per un anno.




Naturalmente gli aceti compositi che si trovano sono anche  parecchi altri : al limone, al rosmarino, alle erbe, al balsamico, all'aglio e tutti questi ingredienti vengono aggiunti in  proporzioni varie alla base di aceto di vino oppure all'aceto di mele, quest'ultimo in prevalenza sopra tutto per l'aceto al limone ed il  balsamico.
Questi condimenti sono utilizzati principalmente per le loro insalate che sono composite ovvero, insalata verde e non solo ma viene completata con formaggio fritto oppure pollo cotto ai ferri e tagliato fine oppure anche pesce sia cotto o in scatola come il tonno oppure gamberi e gamberetti.
Il tutto condito con quest'aceto secondo il cuoco/chef del locale ossia quello che alla composizione dell'insalata ritiene il più adatto. Qualche volta è il cliente a richiedere un particolare condimento ma è molto raro sono tutti abituati alla decisione della ...cucina.

Lo scritto in verde dell'immagine dice come viene fatto l'aceto di vino e l'aceto di mela. Per non allungare non l'ho tradotto ma se qualcuno lo desiderame me lo faccia sapere.

Un caro saluto ed una buona giornata.

24 commenti

  1. molto interessante il tuo post e penso che preparare l'aceto in casa, si un'ottima idea, io uso principalmente l'aceto di mele..Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io, easclusivamente quello di mele e alle volte lo metto alcune gocce anche nell'acqua dicono che è un fortissimo disinfettante ma mi piace.Buona giornata

      Elimina
  2. Amo preparare le cose in casa, mi piacerebbe provare a fare anche l'aceto. A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io uso esclusivamente l'aceto di mele e faccio inorridire molti perchè mi piace anche nel bicchiere d'acqua frizzante e dicono che disinfetti lo stomaco. Buona giornata

      Elimina
  3. ottimo! Non avevo mai pensato alla preparazione dell'aceto in casa! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nemmeno io al massimo metterci qualcosa tipo peperoncino...buona giornata

      Elimina
  4. un ottima idea per rendere i condimenti e i piatti più originali

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie della visita e buona fine settimana.

      Elimina
  5. Ciao Edvige, che bello il posto dove vai a nuotare! e ottimi i suggerimenti per i condimenti, bacioni buon we :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si è bello l'hanno anche rimesso un pò a posto pensa era su palafitte di legno ora sono in cemente armato un pò vecchiotte le hanno dovuto rinforzare. Grazie per il resto bacioni e buona fine settimana anche a te,

      Elimina
  6. Brava ragazza, mi mancavano proprio !
    Buon fine settimana
    Mandi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando mi dici ragazza vorrei baciarti :-))
      Ciao carissima....ragazza
      Mandi

      Elimina
  7. Ciao, carissima, sono passata per augurarti un buon fine settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara un saluto e buona vita e fine settimana anche a te.

      Elimina
  8. Anche io uso l'aceto di mele, ma solo quando condisco l'insalata per me perchè all'amato bene non piace. invece pensa, a giugno mi hanno regalato una bottiglia di aceto al dragoncello che trovo molto buono anche se particolare: sa un po' di menta, molto fresco comunque. uso anche quello solo per condire l'insalata ma non so quali altri abbinamenti si possano fare. Tui lo conosci? non sapevo esistessero tanti tipi di aceto, il tuo post cara edvige è veramente interessante! Grazie e tanti bacioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo usiamo per le insalata ma a me piace anche nell'acqua. E' molto buono l'aceto al dragoncello puoi usarlo anche un pò quando fai un risotto di pesce al posto del vino se lo usi...poco ovviamente diciamo su 140 g di riso 2 cucchiai ha un sapore particolare. Puoi crearti anche tu il tuo aceto partendo da quello di mele e aggiungendo un aroma, la buccia di un frutto una spezia ....a fantasia. Buona domenica un abbraccio e bacione a te,

      Elimina
    2. Grazie edvige, quella di usarlo per sfumare il riso al posto del vino è un'idea grandiosa che proverò sicuramente!! <3

      Elimina
    3. Grazie io spesso sfumo il vino con altre soluzioni... ciaooo.

      Elimina
  9. Ciao! Non amo molto l'aceto :( non lo usco mai....so che ne esistono molti! Forse ne dovrei provare diversi per cercare di capire se c'è uno fra tanti che mi piace! Ti auguro un buon fine settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'acido acetico in genere no in particolare quello dal vino. Ma quello di mele meno aggressivo mi piace tantissimo forse perchè mi piacciono molto tutte le cose acide. Prova qualche altro esistono confezioni piccole con vari sapori forse trovi uno che piace.Buona domenica

      Elimina
  10. Non amo particolarmente l'aceto e non ho ancora trovato il tipo di aceto che possa piacermi...ho l'impressione che mi sia indigesto! :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ser ti sembra indigesto potrebbe essere una diciamo intolleranza a livello gastrico, se cosi il limone non dovrebbe darti fastidio perchèè un acido basico e se cosi allora a livello gastro l'aceto di qualsiasi natura non fa per te. Buona domenica

      Elimina
  11. Ciao cara Edvige!!
    Preziosissimo questo post, anch'io adoro l'aceto di mele... ho preso nota di tutto, grazie e un abbraccio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che ti piaccia ed io sto preparando piccole confezioni da 250 ml con i vari sapori ne voglio fare raccolta. Buona domenica

      Elimina

Memento SolonicodiEdvigeDesign byIole