Mostra delle vecchie "Signore" a 4 ruote

Mostra delle vecchie "Signore" a 4 ruote
Una vecchia Alfa Romeo che ha partecipato alle 1000 Miglia - Foto personale

21/04/10

PADULA (Salerno)

Evvvai... siamo usciti di nuovo dal campeggio ed abbiamo deciso di rivedere Padula e la splendia Certosa di Padula chiamata anche Certosa di San Lorenzo. E' una cittadina piccola poco più di 5000 abitanti. Situata a sud-est della provincia di Salerno, nel Vallo di Diano, su due colli a 699 m s.l.m.  Etimologicamente Padula deriverebbe probabilmente dal latino medievale Paludem, cioè palude e mediante la trasposizione delle lettere D e L. è diventata Padula.
E' la più grande certosa in Italia, nonché tra le più famose e nel 1998 è stata dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO. Fu  fondata da Tommaso Sanseverino nel 1306 sul sito di un esistente cenobio ed è dedicata a San Lorenzo. La sua struttura richiama l'immagine della graticola sulla quale il santo fu bruciato vivo. La storia dell'edificio copre un periodo di circa 450 anni. La parte principale della Certosa è in stile Barocco ed occupa una superficie di 50.500 m² sulla quale sono edificate oltre 320 stanze. Il monastero ha il più grande chiostro del mondo (circa 12.000 m²) ed è contornato da 84 colonne.
Molte sono le stanze che si possono vedere (non tutte) e quella che mi ha colpito di più è stata la grande cucina dove, narra la leggenda, fu preparata una frittata di 1.000 uova per Carlo V, Poi ci sono le grandi cantine con le enormi botti, le lavanderie ed i campi limitrofi a coltivazione per il sostentamento dei monaci oltre che per la commercializzazione con l'esterno. I monaci producevano, vino, olio di oliva, frutta ed ortaggi.
La storia della città di Padula qui   Padula...storia   e qui della  Certosa di San Lorenzo  . Vi dirò che a mio modesto parere merita di essere letta, ci si immerge in un passato ricco di storia ed avvenimenti.
Nel grande cortile all'entrata alla Certosa si aprono le botteghe che lavorano la madreperla confezionando oggetti bellissimi in special modo la serie dei "cammei".
Al piano terreno la Certosa ospita il museo archeologico della Lucania, con reperti straordinari provenienti dagli scavi delle necropoli di Sala Consilina e di Padula stessa e vi immerge in un periodo antico che va dalla  preistoria all'età ellenistica.
Alcune foto -  le prime due sono mie le altre prese dal web

Il grande cortile ed ai lati le botte artigiane


Una piccola storia della Certosa


Una veduta della città di Padula sul colle

Il quadrilatero con le stanze ed i campi coltivati
in fondo si intravede l'entrata alla Certosa

Questa è una veduta intera di come è strutturata la Certosa
ed il chiostro

Questa è la cucina che mi ha tanto colpita

Io credo che ci sono tante piccole e grandi bellezze della nostra Italia che rimangono sconosciute perchè non fanno parte dei grandi itinerari turistici.
Io spero di fare cosa gradita forse anche agli abitanti di quelle zone perchè basandomi sulle mie di manchevolezze....le cose vicino a noi sono le ultime che andiamo a vedere.  Nella mia città esiste la Grotta Gigante una delle più grandi cavità vedibili ed io....non ci sono ancora stata... però ne ho almeno parlato, tanto, per chi fosse curioso la trova nel mio blog.

Un saluto a tutti....alla prossima uscita ciaooo
.

Nessun commento

Posta un commento

Memento SolonicodiEdvigeDesign byIole