09/01/12

CIBREO

Curiosando tra le varie pagine web di ricette mi sono imbattuta in una ricetta con un ingrediente dal nome curioso e mai sentito  il "Cibreo". Sono andata a documentarmi ed ho scoperto su  Wiki che il Cibreo è un tipico secondo piatto del periodo rinascimentale della cucina fiorentina ed era,  uno dei piatti preferiti di Caterina de' Medici. Sembra che abbia tentato anche di portarlo in Francia ma senza un successo continuativo come lo furono per altri piatti che non solo finirono nel desinare giornaliero ma anche migliorati dall' "arte culinaria transalpina". 
Ad alcuni piatti venne cambiato il nome come "il papero al melarancio" che divenne "canard à l'orange", oppure la famosa "zuppa di cipolle" che si pensa sia nata in Francia era invece di origine di Certaldo in provincia di Firenze e divenne famosa come "soupe d'oignons".
Ricette per fare in modo corretto il "cibreo" ne trovate tante sul web con ingredienti più o meno uguali, cambiano le proporzioni ed alcune aggiunte. Infatti alcuni ingredienti della ricetta originale non vengono da me utilizzati.  Questa è la mia versione.

Ingredienti


400 g di rigaglie di pollo
3 cucchiai di olio
3 uova (io uso completo ma normalmente solo il tuorlo)
20 g di farina 00
Brodo di carne o pollo
Mezzo limone
1/2 cipolla
pomodoro concentrato da tubetto per dare colore
un cucchiaino di prezzemolo tritato
Pepe nero
Sale

Nota
le creste e bargigli di pollo e "granelli o fagiuoli (testicoli) di pollo e trippa di gallina 
ingredienti che non dovrebbero mancare secondo la ricetta originale, NON vengono da me usati in quanto difficile da reperire e....non m'ispira il loro uso.


Preparazione
La ricetta prevede tutti i tipi di rigaglie di pollo. Potete farla con soli fegatini, magoni e cuori  in quantità variabile. Io preferisco mettere più fegatini e cuori e meno magoni che sono più duri.
Le rigaglie vanno pulite e tritate separatamente dai fegatini.
In un tegame capiente scaldare l'olio e rosolare le rigaglie (non i fegatini) assieme alla cipolla tritata fine.
Bagnarli con il brodo, aggiungere un pò di concentrato di pomodoro e cuocere per trenta minuti. Aggiungere i fegatini, salare e pepare.
Rompere le uova in una ciotola e batteterli con la farina, il succo del mezzo limone e un piccolo mestolino di brodo bollente da aggiungere poco alla volta e vi raccomando sbattete energicamente con la frusta per evitare che le uova si rapprendano.
Versate il composto nel tegame ove avete cotto le rigaglie, mescolate nello stesso senso per un minuto e servite subito.
Accompagnate con crostoni di pane leggermente tostato.

In questo sugo/salsa vengono cotti anche, con il sistema del risotto aggiungendo brodo poco alla volta, pasta lunga tipo spaghetti grossi e dicono che sia una leccornia. Sinceramente io non l'ho provata perchè preferisco usare il pane tostato tipo bruschetta.

Spero che vi piaccia, ad ogni modo se volete aggiungere anche quanto io non uso potete vedere come queste parti vengono trattate in una delle tante ricette a questo link diretto  Cibreo 

Ciaooo a tutti 

Nessun commento

Posta un commento

Memento SolonicodiEdvigeDesign byIole