24/05/18

Comunicazione agli amici e un " Sautè di vongole con pane grattugiato (alla Montalbano ....) " come congedo temporaneo

Carissimi amici, con questo meraviglioso "sautè" voglio congedarmi per un periodo di PAUSA obbligatorio.
Avrete sicuramente letto.. almeno spero, il mio post  QUI  con la quale vi avvisavo la causa della mia rallentata presenza qui e sui vostri blog. I lavori su ordine dell'amministrazione sulla mia  terrazza dovuti a nuove infiltrazioni negli appartamenti sottostanti nonostante il completo rifacimento dello stesso avvenuto 4 anni. Questa terrazza è definita lastricato solare di cui il mio appartamento ha l'usufrutto (non gratuito - 1/3 delle spese sono a mio carico il resto del condominio) in quanto è ed anche viene considerato "facente parte della facciata della casa" e quindi 2/3 di spese vengono divise fra tutti i condomini (100 famiglie).
Purtroppo, causa  pioggie, bora, ecc. essendo questa al 7°piano e scoperta,  non si può lavorare se il tempo non è perfetto che nel caso della bora,  diventa ancor più problematico:  porta via tutto !! 
A questo punto sono costretta a mettere in PAUSA il mio blog e non posso nemmeno dirvi per quanto tempo perchè tutto è soggetto al tempo climatico ed ai tempi previsti negli accordi tra l'impresa e l'amministrazione nonchè a trovare in modo definitivo - si spera - la causa di queste infiltrazioni a tutt'ora non ancora definite : si va a tentoni....
Non mi è più possibile lavorare in santa pace considerando anche la polvere e gli odori che entrano dalle finestre e dai lucernai sottotetto che per via del caldo sono costretta a tenere aperte (quando non piove...).
Spero nella vostra comprensione e che al mio ritorno/ripresa avrò il piacere di ritrovarvi ma, se possibile passerò almeno dai vostri blog per un saluto magari con lo smartphone -  facile per un saluto ma impossibile per me scrivere post :( :(ci vorrebbe almeno un tablet...se me lo regala l'amministrazione .... :) :)
Buona continuazione per tutto. Un abbraccio a presto o almeno a  quanto prima....si spera ed ora ecco l'ultima ricetta prima della pausa ..... :) :)


Sautè di vongole con pane grattugiato

Ingredienti per 2 persone

1 kg di vongole veraci  **)
peperoncino a piacere
2-3 spicchi di aglio
olio evo q.b.
1 bicchiere di vino bianco secco


Io uso per i molluschi la comoda pentola wok (clic e l'iimagine si ingrandisce)


Preparazione

**)
Vi passo la ricetta così come l'ha descritta la mia amica  Simonetta del blog "La cuoca galante" clic per andare alla sua pagina FB ha proposto un piatto che il commissario Montalbano..... 
fermandosi in un ristorante che era già stato si sbafò un sautè di vongole e panegrattugiato.....

Le vongole le adoro ma io avevo solo le COZZE che non potevo gratinare al forno in quanto a causa dei lavori la corrente era saltata : potevo usare solo il gas :( :( 
Quindi ho deciso di trasformare il piatto dell'amica anzichè vongole con l'uso delle COZZE. 
Non posso dire che non era buono ma le cozze non sono adatte a questo insieme hanno bisogno di una gratinatura mentre le VONGOLE diciamo è quasi la loro ...morte !!!


Far aprire le vongole (io le cozze) aggiungendo il vino e lasciar aprire a fuoco vivace coperto. Farle saltare in modo che si aprano al meglio e togliere quelle già aperte in modo che si cuociano troppo rispetto alle altre non tutte si aprono nello stesso momento.  Poi filtrare l'acqua.
Fare un piccolo soffritto con olio, aglio e peperoncino. Aggiungere l'acqua delle vongole filtrata, le vongole stesse (io le cozze)  e abbonadante pane grattugiato, mescolare bene e servire subito.
Se vi piace potete mettere anche una manciata di prezzemolo fresco.
Sale usualmente non serve perchè l'acqua dei molluschi è già salata ma se vi manca aggiungetelo prima di aggiungere le vongole al soffritto+liquido in modo che si sciolga.

  


Se avessi avuto la possibilità di gratinare avrei fatto la semplice ricetta dell'amica "La cuoca galante  clic per passare al suo blog/ricetta" .

Quindi amici miei vi saluto sperando che la pausa non sia troppo lunga e ci sentiamo come detto almeno sui vostri blog.

Buon proseguimento un abbraccio.


NOTA Affluente

A prescindere se decidete di fare questo piatto con le vongole oppure le cozze oppure una gratinatura in forno, io vi suggerisco di utilizzare il pane grattugiato grosso non quello sottile e vi spiego il perchè.

Avevo in casa pane grattugiato finissimo che ha assorbito subito il sughetto diventando come una "papetta". Dovete usare quello grosso (che io uso di solito) che non assorbirà immediatamente il sughetto in maniera totale ma rimarra bello croccante e gustoso quando mangerete la vongola direttamente dal guscio: tutt'altra cosa !!!

20/05/18

Intermezzo Domenicale !!! ... Parliamo di Caffè la 2° e 3° ricetta di "40 Ricette Caffè del Brasile" il "Cafezinho" alla Brasiliana e "Brigadeiros" al Caffè


 

Le 40 Ricette di questo libretto non sono solo dei dolci ma anche vari modi di preparare un caffè, un cocktail, caramelle, un piatto di carne alla brasiliana, soufflè, mousse, ecc. io le condividerò tutte perchè secondo me alcune sono proprio interessanti e possono essere preparate anche con caffè di provenienza diversa.  Ci sono anche piatti salati come la carne alla brasiliana, il prosciutto alla salsa di caffè, flan, mousse, ecc. una bella raccolta.

Questa non è proprio una ricetta ma sono due modi di preparare il caffè alla moda "brasiliana" e parliamo del " Cafezinho". Anche qui ho preferito scanarizzare questi due modi perchè riportarle secondo me perdono il loro ...fascino.
Vi ricordo che basta un clic sull'immagine e questa s'ingrandisce per poterla leggerla bene - mi sono assicurata ...è leggibile e anche bene.
Ad ogni modo ricordate che qualsiasi pagina internet voi guardiate è possibile ingrandirla tenendo premuto il tasto Ctrl + la rotella del mouse in contemporanea per ingrandire o rimpicciolire a secondo di come la rotella sarà girata : in su o in giu!!  




L'altra ricetta è proprio una ricetta anche se molto semplice e parliamo del " Brigadeiros" al caffè che sono palline che vengono poi rifinite passandole nel cocco, molto facile ed il caffè esclusivamente brasiliano oggi potrà essere sostituito dalla misce che preferite.


Ingredienti

1 lattina di latte condensato
1 cucchiaio di cioccolata in polvere
1/3 di tazza di caffè forte
1 cucchiaio di burro
1 noce di cocco grattugiata *)




 Immagine sempre dal libriccino


Procedimento
In una casseruola (consiglio antiaderente) mettete tutti gli ingredienti salvo il cocco e portate sul fuoco medio mescolando continuamente fino a quando il composto non si staccherà dalle pareti e dal fondo della casseruola. 
Versate il tutto su un piatto o un piano di marmo o altro, ungete con un pò d'olio in modo che non si attacchi e lasciatelo  raffreddare.
Con le mani umide prendete un pò del composto formando delle piccole palline che passerere nel cocco grattugiato.


La prossima volta altre ricette 


*)
Una noce di cocco è intesa che in loco il cocco viene grattugiato fresco. Ovviamente da noi è impossibile e quindi usiamo le buste che si possono acquistare con il cocco già grattugiato.




NOTA Affluente
Questo libriccino più lo guardo e più mi rendo conto che sarà lunga riportare tutte le ricette. Come detto i dolci non li posso fare ma i piatti salati proposti con l'aggiunta di caffè possono essere interessanti e quindi vedrò di riuscire a provarli . Non sono molti ma m'intrigano.



Clic su "Storia di Caffè  e 40 Ricette Caffè del Brasile " tutti i post della rubrica.




PS.

Scusatemi ma con i lavori di due domeniche fa sono a nemmeno metà strada, causa pioggia e la famosa bora di Trieste su un terrazzo aperto senza copertura al 7° piano non è possibile lavorare vola tutto..... Quindi sono sempre a rilento sia qui che per passare da voi. Grazie della comprensione.


17/05/18

Sformatini vs souffle di finocchi uova formaggio su specchio crema di stracchino

Sformatini e/o soufflè non mi piacciono tanto ma ogni tanto li faccio perchè sono molto graditi a mio marit...ino. I soufflè in particolare li faceva molto spesso mia suocera e si raccomandava che il figlio e amici invitati fossero puntuali per vederlo uscire dal forno bello alto prima dell'afflosciamento che per quanto poco mia suocera si disperava sempre. 
Avendo dei finocchi a casa ingrediente principale e 2 belle confezioni di stracchino, ho optato per uno sformatino che con l'apporto di panna e uova sarebbe montato come un soufflè però senza un grande affossamento :D :D 
Ho preferito suddividere il tutto in 4 formine perchè sarebbe stato più facile impiattare e lo sformatino sarebbe rimasto integro come in realtà è accaduto.
Passiamo quindi alla ricetta.


Ingredienti per 4 persone

100 g di stracchino
120 g di parmigiano grattugiato
2 finocchi grandi
2 uova 
3 cucchiai di pane grattugiato
1 cucchiaino di burro
basilico 4-5 foglie 
50 ml di panna fresca
latte q.b.
sale - pepe






Procedimento

Pulire i finocchi dalle parti scure e con il pelucchino togliere i filamenti alle parti esterne se ritenete che non sono troppo dure altrimenti eliminatele. Tagliate a piccoli pezzi e lessateli in acqua bollente salata fino a quando saranno morbidissimi: io 20 minuti.
Scolateli e lasciate che perdano tutta l'acqua poi li trasferite in una ciotola. Aggiungete circa la metà del grana grattugiato e mescolate. Se i pezzi di finocchio vi sembrano ancora troppo grossi riduceteli. A parte mescolate in una terrina un uovo, il basilico tagliuzzato, sale e pepe, sbattete bene e versate il tutto sui finocchi e mescolate.
Imburrate una formina come la mia nell'immagine oppure anche altre di porcellana o di cotto che vanno in forno e vi consiglio di fare la monoporzione per la facilità dell'impiattamento.
Imburrate le formine scelte e spolveratele con il pane grattugiato elimando l'eccesso e versate il composto di finocchi. 
A parte, sbattete l'uovo rimanente con la panna, sale e versate il tutto sui finocchi dividendolo per quante sono le porzioni preparate per il forno ( io 4). Cospargete ancora un pò di pane grattugiato e mettete in forno a 170° se ventilato o 180° se statico per circa 15-20 minuti. Ad ogni modo verificate che non si scuriscano troppo, i finocchi sono cotti basta che il tutto monti come un soufflè.

In un pentolino a parte fate sciogliere lo stracchino con il rimanente grana grattugiato e la quantità di latte richiesta affinche il tutto diventi una salsina / crema morbida non liquida e non fissa: come una fonduta.

Dopo aver tolto le formine dal forno, lasciatele per 5 minuti  prima di impiattare in modo che si compattino e non si disfino nel passaggio. Potete mettere a scelta sul fondo delle cucchiaiate della crema prima dello sformatino ed aggiungere ancora un pò oppure versare la cremina solo sullo sformatino: a voi la scelta.

Se avete piacere completate ancora con un pò di formaggio grattugiato.

Buon appetito.



NOTA Affluente

Questo piccolo sformatino si gonfia come un soufflè però la consistenza è diversa e non si affloscia :) anzi rimane molto compatto anche alla prova ...forchetta!!
Si possono utilizzare anche altre verdure come il sedano rapa che va prima bollito e poi fatto saltare in padella ovviamente a chi piace il sapore. Oppure anche i topinambour oppure anche i carciofi però è meglio che utilizzate soltanto i fondi. Cambia solo l'ingrediente principale il resto rimane invariato altrimenti passiamo al soufflè :) :) vero e proprio e quindi non rimarebbe così compatto e morbido allo stesso tempo.





Memento SolonicodiEdvigeDesign byIole