Gocce da micro a macro

Gocce da micro a macro
Inviatemi da un amico ungherese

Benvenuti Amici e Grazie di seguirmi

martedì 22 aprile 2014

Una palla di pelo .....e una piccola antilope che si crede una giraffa.......

Questa settimana inizio con martedi, visto che la  Pasquetta è un altra giornata di relax, di tavole inbandite con piatti nuovi in aggiunta a quello che forse è avanzato  e  NO ricette, siete ancora satolli e credo che nessuno abbia grandi voglie di leggerle.
Ho pensato allora di mettere qualcosa di curioso che spezzi la grande fatica di questi giorni per chi ha dovuto panificare, fare dolci come colombre ecc. insomma cin que minuti di relax... spero di riuscire!!!
 
Una palla di pelo alias "IL CONIGLIO D'ANGORA"

Foto da wiki

E' una razza di coniglio molto piccolo (esiste anche il gigante) che può arrivare a pesare 1,2 kg.

Il Coniglio d'Angora (in turco Ankara tavşanı) è una razza di coniglio europeo molto apprezzata per la particolarità del suo pelo, dal quale si ricava l'omonima fibra.
I suoi peli possono raggiungere 8 cm e ricoprire tutto il corpo incluso il muso, le guance, la fronte e persino gli occhi.
La sua diffusione iniziò in Europa attorno al 1700 e cosi ha vederlo è una dolce palla di pelo.
Altre informazioni le trovate QUI .






Si sente giraffa ma è un "GERENUK - LITOCRANIUS WALLERI " 
ovvero un ANTILOPE dell'Africa Orientale

 

foto da wiki



Il gerenuk o gherenuc (Litocranius walleri) è un'antilope dell Africa orientale.
La sua caratteristica è quella di avere un collo molto lungo e mangia le foglie più alte degli alberi, cosa che la rendono simile alla giraffa e per questo motivo viene anche chiamata gazzella giraffa o antilope giraffa. Anche i nomi locali riflettono questa similitudine: "gerenuk", in somalo significa "col collo da giraffa", e il nome swahili swala twiga significa proprio "gazzella giraffa".
Questa antilope può pesare fino a 52 kg e superare l'altezza di 1 mt al garrese, ed è in grado di reggersi sulle zampe posteriori per brucare le foglie più alte degli alberi. Durante la stagione dell'accoppiamento, il collo dei maschi può apparire notevolmente ingrossato. I maschi hanno corte corna che ricordano i bracci di una lira. Il manto è rossiccio sul dorso, più chiaro sui fianchi e bianco nelle parti inferiori del corpo.
Per me è bellissima con quel muso piccolo e le orecchie pronunciate.
Altre info. molto interessanti le trovate QUI


Anche questa volta sono andata un  pò in giro per il mondo...vi auguro una buonissima giornata ciaooo.

Stampa il post

domenica 20 aprile 2014

Intermezzo Domenicale : BUONA PASQUA e Pasquetta



a tutti voi , alle vostre famiglie ovunque voi siate.

Pensavo ad un video sulla storia della Pasqua ma tutti propongono la storia di Gesù che noi tutti sappiamo e che possiamo vedere in qualsiasi momento e  postarlo qui sarebbe una cosa in più. 
Parlare della Pasqua ormai è una ricorrenza che nel web e con tutti i siti, blog, testate giornali ecc. ogni anno in quest'occasione viene riproposto quindi mi sembra un ripetitivo inutile per un semplice blog come il mio.
Invece di mettere il consueto video di viaggio, ho pensato di cercare su YouTube dei video divertenti qualcosa che ci riporti anche indietro nel tempo...ridiventiamo bambini.... ma che sia un momento piacevole e che forse anche i nipoti possano.... sono bravissimi con il PC.

Mi piace da matti "SCRAT" chi non lo ricorda nell'Era Glaciale ed ecco qui uno spezzone divertente




https://www.youtube.com/watch?v=etKCHLgW_o0


Questo agnello che una vittima non è anzi... non l'avevo mai visto ma è moolto divertente e spero diverta anche voi


https://www.youtube.com/watch?v=YvR8LGOUpNA


Questo mi ha fatto divertire da matti, anche se non è un filmato nuovo probabilmente l'avrete già visto ma rende l'idea che "l'unione fa la forza"



https://www.youtube.com/watch?v=zfkIh_4ZaNs

Io spero che questi video non scompaiono, mi è già accaduto che improvvisamente vengano tolti.
Ad ogni modo metto sotto ognuno il link nel caso potete vederli andando su you tube.

Vi auguro ancora una Felice Pasqua e Pasquetta assieme ai vostri cari, mi raccomando non mangiate troppo l'estate è vicina e poi il bikini....va stretto.

Un abbraccio ciaooo.





Stampa il post

venerdì 18 aprile 2014

Agnostico o ateo....

Avevo pensato di mettere questa settimana, cosa mai fatta, tre post consecutivi di ricette ma poi mi sono resa conto che in fondo non erano di molto interesse anche perchè di ricette in questo momento pre-pasquale ce ne sono talmente tante che non si fa in tempo a leggere una che già è pronta l'altra...
Vi propongo quindi, cosi avete un attimo di pausa, su due parole la cui differenza la conoscono tutti ma lo stesso c'è chi ha dei dubbi, come da una discussione a voce alta udita in una sala di attesa su questioni di credo religioso.
Ho voluto così approndire per mia curiosità il significato e le differenze tra  Ateo e Agnostico.

Quindi partiamo dal significato di

"ATEO" -
colui che non crede in alcuna divinità. Varie sono poi le correnti che trovate  QUI   ma questa è la principale.

E

"AGNOSTICO"
è colui che vorrebbe credere ma non può perchè non sa se la "divinità" esiste ma non può negarla allo stesso tempo perchè non ha alcuna prova ne in un senso ne nell'altro

Sono andata a curiosare ulteriormente sul termine "agnostico"  ed ho trovato che è tradotto dal greco antico e significa "senza sapere o senza conoscenza" ed è un atteggiamento concettuale che sospende il giudizio rispetto ad un problema perchè non avendo sufficiente conoscenza non ne ha o non ne può avere di questi problemi. Qui viene indicato in primis l'astensione sul problema del divino e per questo motivo viene anche confuso con "ateo".
L'agnosta afferma che non può esprimersi in modo certo sul problema in quanto non è umanamente conoscibile e non può esprimersi per una risposta. Come precisato, questa posizione si riferisce al problema della conoscenza di Dio come forma primaria e come forma secondaria riguardava anche l'etica, la politica o la società ora in disuso.
Questo termine fu usato per la prima volta nel 1869 dal naturalista britanico nonchè biologo e filosofo Thomas Henry Huxley.



Posizioni agnostiche presenti nella cultura occidentale sin dall'antichità,  furono oggetto di attacchi violenti. 
Ne parla  Diogene Laerzio  e riferisce che   Protagora ....  fu bandito dagli ateniesi ed i suoi libri pubblicamente bruciati dopo che scrisse....

« Intorno agli dèi non ho alcuna possibilità di sapere nè che sono nè che non sono. Molti sono gli ostacoli che impediscono di sapere, sia l'oscurità dell'argomento sia la brevità della vita umana. »
(citato in Diogene Laerzio, Vita dei filosofi, libro IX, cap.VIII)

 
 (Protagora al centro nella foto - retore e filosfo greco antico e padre della sofistica)


Qui mi fermo, l'argomento è molto vasto e moltissimi sono i filosofi antichi e recenti che ne hanno parlato in  seguito, ecc. e da  WIKI  troverete altre informazioni se avete voglia di leggere nonchè collegamenti ad i principali filosofi fra i quali Immanuel Kant  la cui posizione agnostica nei vari filosofi post-kantiani diventa permanente.

Mi rendo conto che sono argomenti difficili e sono considerati passati e di poco interesse attuale a meno che non venga seguito uno studio nella quale la filosofia fa da padrone. Personalmente mi ha sempre affascinato non la filosofia in se stessa ma il conoscere le varie , diciamo, discipline presenti nel tempo passato e forse ancora attuali ma un pò dimenticate nel presente: fanno parte secondo me di una cultura generale.

Tutto questo è partito per verificare la differenza tra ateo e agnostico e non vi sono dubbi sono paralleli ma non s'incontreranno mai.

Il termine "ATEO" non ha bisogno di approfondire in quanto ha un unico significato quello di non credere assolutamente in NIENTE.

Grazie di essere passati e scusatemi per queste ricerche forse anche assurde ma la mia curiosità vince sempre...

Ciaoooo

Stampa il post