Una bellissima Iguana Verde .

Una bellissima Iguana Verde .
Immagini da "Nature" che mi arrivano giornalmente assieme a quelli delle Nasa, Bing ecc. mediante un programma che ogni giorno mi fa trovare il mio desktop diverso. Se fate clic sull'immagine vi mando al pagina di scarico del programma

Benvenuti Amici e Grazie di seguirmi

venerdì 19 settembre 2014

Pizza e calzone con spinaci e fantasia

Si lo so sono strana, non mi piace la pasta e la mangio raramente e non mi piace la pizza al massimo uno spicchio e deve avere niente pomodoro e tante acciughe e mozzarella.
L'unica pizza che ricordo di aver mangiato con ingordigia godendo di ogni singolo boccone è stato tantissimi anni fa alla Trattoria-Ristorante La Botte di Torre del Greco (NA) preceduta da una caprese con una mozzarella e pomodori la fine du munno. 
Maritozzo da buon figlio di napoletano ama la pasta e la pizza. Per la pasta lo accontento spesso per la pizza va dal suo amico ristoratore rigorosamente pizzaiolo e napoletano ovviamente....
Al massimo io a casa la faccio acquistando l'impasto pronto dal panettiere ma quasi sempre una focaccia tipo alla genovese, oppure dei fagottini fritti ripieni alla bolognese,.
Mia figlia, prima di andare in vacanza mi ha lasciato la confezione per fare la pizza quelle che si acquistano ai supermercati e, avviandosi alla scadenza ho pensato di fare questa volta  la pizza.
Rigorosamente di verdure miste come da richiesta, con aggiunta di spinaci e gorgonzola per maritozzo e per me un calzoncino ripieno di solo spinaci e formaggio accompagnata da....vedrete!!!!!

Ingredienti per 1 pizza grande ed un calzone piccolo
500 g di spinaci (io quelli surgelati)
1 peperone piccolo
1 zucchina
3-4 cimette di broccolo o cima di rape
1 piccola melanzana
1 cipolotto piccolo
2 mozzarelle di bufala
50 g di gorgonzola dolce
10 g di gorgonzola piccante
1 confezione di salsicette cocktail di pollo e tacchino





Preparazione
La pasta per pizza era gia distesa e tonda quindi non ho dovuto tirare la pasta ma l'ho solo assottigliati ai bordi non mi piace con i bordi alti.
Tutte le verdure le ho tagliate a piccoli pezzetti da crudo e messi assieme in una padella con pochissimo condimento ad appassire ed asciugarsi della loro acqua. Poi ho aggiunto degli aromi quali maggiorana, basilico, erba cipollina tutto rigorosamente sminuzzato perchè fresco se non l'avete usate in polvere in ragione di mezzo cucchiano da thè.
Ho messo la base con un pò di pomodoro, distribuito tutte le verdure e pezzetti di mozzarella con l'aggiunta di gorgonzola, mentre l'altra a fetta l'ho messa in centro perchè a maritozzo piace vederla e che sia sempre tanta. Informata per circa 20 minuti a 180° con forno ventilato. Come vedete ha fatto una bella crosticina.

Di questo impasto, avevo uno più piccolo da cui ho ricavato un tondo come la pizza e l'ho riempito solo con gli spinaci passati al burro e formaggio con una punta di curry e peperoncino.
Chiuso il tutto a mezzaluna, passato velocemente nel latte e poi nel pane grattugiato ed in forno assieme alla pizza con la stessa temperatura ma per 30 minuti sempre con forno ventilato.




L'ho accompagnato con delle salsicette di pollo-tacchino cocktail cotte nel crisp del microonde con una salsa di senape al miele che si acquista pronta molto piccante ma non troppo.
Come vedete all'interno ci sono gli spinaci ma io ho ulteriormente aperto per infilarci le salsicette ed un pò di senape ed intingendo ancora nella stessa. Vi assicuro un insieme di sapori molto gradevoli.
Il tutto accompagnato per entrambi da una bella insalata mista croccante.
Cosa bere ...birra ovviamente bella gelata e scura per me, bionda fresca per maritozzo.

La ricetta non ha indicazioni per fare la pizza, penso che tutte le mie amche la sappiano fare, serve solo come idea per la farcitura che ovviamente voi modificherete a proprio gusto.

Buona giornata.

PS.
Il post l'ho preparato tempo fa cioè quando l'ho fatta ma ieri sera (giovedi)  l'ho voluta rifare con una farcitura di mortadella tagliata fine fine e sparsa, gorgonzola dolce misto a mozzarella, due/tre filetti do acciuga che io adoro, una macinatina di pepe e una spruzzata di rosmarino secco in polvere, niente pomodoro.
Quando cotta un filino di olio evo, un pò si rucola fresca spezzetatat a mano altrimenti diventa nera  e siccome ne avevo ancora un goccio di olio tartufato. Squisita.
Stampa il post

mercoledì 17 settembre 2014

SALSE - per ricette del mio passato - 2°



Io credo che tutti sappiamo fare le salse che partendo da una base messe assieme ad altri ingredienti  formano tantissime altre con nuovi sapori  di cui alcune molto conosciute.
Sempre dai miei vecchi "pizzini di carta" ritrovati nei vari libri citati della mia  Biblioteca gastronomica ho rintracciato le varie composizioni per fare tante salse.
Vi metto le salse tratte da questi libri e che ho fatto molto tempo addietro e preso nota perchè mi sono paciute molto. Tutte queste salse hanno subito tantissime rivisitazioni. 
Le foto che ho messo con relativi link portano tutte a Wikipedia e vedrete che la composizione è diversa dalle mie.

SALSA VERDE 
 ( una rivisitazione di un famoso chef francese - non ho preso nota del nome)

 Immagine dal web 

Ingredienti
200 g di spinaci, 30 g di prezzemolo, 15 g di dragoncello, 15 g di erba cipollina e 150 ml di acqua fredda circa per ottenere un composto di salsa fine, 200 g di maionese (pronta o fatta da voi)

Frullare tutti gli ingredienti indicati assieme al quantitativo di aqua fredda. In una garza filtrare il tutto strizzando molto bene per avere il massimo di liquido. In un tegamino scaldare il liquido ottenuto, salare leggermente e portarlo ad ebollizzione, poi spegnere e farlo raffreddare in un pentolino con acqua ghiacciata. Non dovete raffreddarlo alla temperatura ambiente, deve venire raffreddato immediatamente. Infatti in questo modo si formano delle piccole "coagulazioni" di clorofilla che raccoglierete con un cucchiaio mettendola in un altra garza che strizzerete e poi lo dovrete mescolare con 200 g di maionese - consiglio la frusta. E' super buona e non è la tradizionale salsa verde che tutti i pezzetti degli ingredienti usata in prevalenza per le carni bollite.
Questa salsa io l'avevo usato mescolata ad un taglio di verdure quali carote, ravanelli, pomodorini e poi riempite in ciotoline come antipasto con crostoni di pane caldo.


SALSA TARTARA 
(dicono vanto della cucina francese)

Tatarská omáčka.jpg
da Wiki http://it.wikipedia.org/wiki/Salsa_tartara

Ingredienti
2 scalogni, 1 cucchiaino di acero, 25 g di capperi sottaceto, 10 g prezzemolo, 6 g aneto, 300 g di maionese classica (pronta o fatta da voi), 4 gocce di salsa Worchestershire, 

Sbucciare e tritare con un coltellino o una mezzaluna i scalogni molto fine. In un pentolino portare ad ebollizione 2,5 dl. di acqua con il cucchiaino di aceti e tuffare gli scalogni tritati per pochi secondi e poi sgocciolarli. I capperi vanno strizzati bene assieme al prezzemolo ed all'aneto. Il tutto va mescolato con la maionese molto bene. Aggiungere poi le gocce di salsa Worcherstershire e dopo aver schiacciato gli scalogni nel colino con il dorso del cucchiaio per far perdere tutta l'acqua (al caso tamponare con carta da cucina) aggiungere alla salsa. Ottima in particolare con i pesci ma anche con tartare di carne.


SALSA GRIBICHE
 (origibe dicono francese o olandese)


Ingredienti
4 uova sode, 1 cucchiaino di senape - sale e pepe, 250 ml di olio (consiglio quello di arachide non EVO), 1 cucchiaio di aceto, 1 cucchiaio di capperi sottaceto, 6 cetriolini ed una manciata di erbe composte da cerfoglio e dragoncello.

Cuocere le uova per farle sode non meno di 9 minuti dal bollore e farla raffreddare in acqua fredda e sgusciarle. Tagliandole a metà, prelevare i tuorli e schiacciateli bene.Aggiungere quindi con la senape, sale e pepe e con una frusta incorporare facendo colare a filo l'olio di semi. Unire l'aceto. Sminuzzare bene gli albrimi di solo due uova sode assieme ai capperi tritati, ai cetriolini ed alla manciata di erbe il tutto ripeto ben tritato. Assemblare con la salsa.  Io l'avevo usata per i crostacei cotti ai ferri.


SALSA AIOLI 
(molto conosciuta è quella che adoro di più perchè si può usare con quasi tutto) 

da Wiki  http://it.wikipedia.org/wiki/Aioli


Ingredienti
2 uova sode, 4 spicchi di aglio, 1 tuorlo di uovo crudo, 200 ml di olio evo delicato, 1 cucchiaino di zafferano, sale q.b.

Rassodate le uova e sgusciate le dovete tagliare a metà e i tuorli pestarli possibilmente in un mortaio assieme ai 4 spicchi di aglio sbucciati. Tutto deve diventare una crema. Poi unita il tuorlo d'uovo crudo e il sale e aggiungete a filo l'olio mescolando meglio con una frusta. Lo zafferano va sciolto in un cucchiano di acqua calda ed unito alla salsa. Dovrete coprire il tutto con una pellicola e fatela riposare 30 minuti in frigo prima di utilizzarla. Personalmente ho omesso l'uovo crudo ma ho cotto un uovo alla cocque per avere il tuorlo semi cotto. Siccome mi piace molto il sapore di questa salsa per via dell'aglio, ho aggiunto un cucchiaioni di aglio in polvere che è un pò più "pizzighino". Non ho usato solo olio EVO ma diviso in parti uguali con olio di semi perchè non mi piace il sapore forte anche se ho usato un EVO delicato.


SALSA COCKTAIL
 (detta anche salsa rosa o aurora di origine americana )

da Wiki http://it.wikipedia.org/wiki/Salsa_rosa_%28alimento%29 




Ingredienti
300 g di maionese classica (pronta o fatta da voi), 3 cucchiai di ketchup, 1 cucchiao di salsa Worchestershire, 1 cucchiaio di cognac, 6 gocce di tabasco (medio o piccante), 40 ml di panna fresca, sale e pepe q.b.

In una ciotola mettete la maionese e unite la ketchup e amalgamate dolcemente in modo da non smontare la maionese. Aggiungete sempre mescolando la salsa Worchestershire ed il cognac facendoli colare a filo e poi le gocce di tabasco una alla volta.
Con una fruta incoporate bene tutto e aggiungete la panna fresca possibilmente non fredda da frigo. Regolate di sale e pepe. E' perfetta per i crostacei ma anche come pinzimonio per le vedure.


Di salse c'è ne sono tantissime alcune come la salsa bernese, salsa Mornay giusto per citarne alcune. Poi ci sono le salse cotte, le salse marinate, salse dolci, salse crude dolci o salate, ecc. ecc.
Spero di farvi cosa gradita mettendovi questo link di Wikipedia che vi porta a Tutte le salse del mondo ed in questa pagine troverete oltre alla storia, bibliografia anche i link che si riferiscono alla preparazione e quindi alla ricette di tutte le salse presenti in questa pagina: ve la consiglio!!!!! 

Vi auguro una buonissima giornata.
Ciaoooo


NOTA
La ricetta del mio passato N.1 la tovate QUI

Stampa il post

lunedì 15 settembre 2014

Concorsi a base di Like ???? NO GRAZIE



Banner copia/incolla da QUI  - Grazie Sabrina 
tante altre che non riesco a citare tutte sono/siamo troppe)


Io non sono una foodblogger perchè il mio blog non da risalto alle ricette e quindi non partecipa a concorsi di nessun genere ed ho dato al mio blog una presentazione multitematica. Ad ogni modo le amiche che mi seguono non solo sono foodblogger ma sono anche chef e moltissime la cucina e le relative ricette rappresentano la loro VITA nonchè anche attività di lavoro e non solo quindi posso capire perfettamete quanto dicono e mi aggiungo a questa iniziativa perchè la ritengo giusta ed altamente dispregiativa nei confronti di colore che presentano ricette, risultato di un lavoro portato avanti con il massimo di rispetto per gli alimenti e per chi vuole provarla e non certo soggetta ad un semplice LIKE.

Riporto un passaggio di Acquaviva   che è sullo stesso tenore di quanto dicono e diranno tutte le altre amiche è solo una parte il resto dovrete leggere nel suo blog o in quelle delle altre amiche.

"Oggi non una ricetta ma la condivisione di una riflessione sul mondo dei concorsi a base di "like" su facebook, che sono una mortificazione della bravura personale dei partecipanti. Personalmente frequento pochissimo facebook ma ciò non mi impedisce di cogliere la perversione di un meccanismo stonato.
La ragione è terribilmente semplice: non vince chi è più bravo – e lo meriterebbe, quindi – ma solo chi ha la faccia tosta di chiedere il voto ad amici e contatti (e nemmeno coglie la mortificazione di sé che compie attraverso quella richiesta). " ........
Le competizioni quando ci sono/saranno devono essere fatte nel pieno rispetto e non con una semplice LIKE.

Un abbraccio a tutte.
Edvige


Stampa il post