13/03/18

Antipasto composito senza tempo di legumi, pesce e .....

Avevo bisogno di un antipasto fresco, di effetto visivo ma allo stesso tempo leggero per i soliti magnifici tre che siamo "l'amico di Venezia" - "maritino" e modestamente "IO". Purtroppo ho dovuto anche improvvisare con quanto avevo a casa essendosi presentato come al solito senza preavviso :) :)
Avrete già letto in altri post di questo amico che è triestino, a vissuto per lavoro (architetto) a Milano ma avendo una casa a Venezia quando si è ritirato è andato a viverci. Dice che è tranquilla anche se cara perchè qualsiasi cosa che devi acquistare che siano alimenti o mobili da cucina tipo frigorifero, li paghi il doppio che nelle altre città perchè tutto deve essere fatto con barca e poi a piedi sia il nuovo che il vecchio che deve essere demolito. Purtroppo non ci sono altri modi...su per i ponti, giu per i ponti e via per le calli..... Come in tutte le cose c'è il pro ed il contro; infatti Venezia è improntata tutto sul turismo ed alla sera diventa silenziosa, vuota ed alle volte anche cupa: non sempre se la vede romantica :( :(
Questa è una veduta dall'alto il canal Grande, Rialto, ecc. tratta da un libro Emozioni Da Cielo su Venezia da Idea Libri con immagini di G.Rossi e Franco Masiero una vecchia edizione del 1989 di mia proprietà.  Ci sono tantissime immagini tutte particolari dall'alto su Venezia e le sue isole e altre zone poco conosciute al turista.



Passiamo alla ricetta.



Ingredienti per 3 persone

200 g di lenticchie nere
2 scatole di verdure miste in salamoia (patate-fagiolini-carote) circa 250 g totali
120 g di salmone affumicato non a fette ma un trancetto
200 g di piselli freschi surgelati
50 ml di panna fresca 
1 confezione di vetro circa 200 g di maionese 
limone 
curcuma - zenzero - paprika affumicata
sale - pepe - olio evo -  




Procedimento

Lessate in abbondante acqua leggermente salata le lenticchie nere, non serve l'amollo e le cuocete per 30-35 minuti comunque controllate se sono già tenere.
Quando cotte mettele in un colino e passatele un attimo sotto l'acqua corrente fredda e lasciatele poi scolare.

Aprite le confezioni di verdura che sono solo in salamoia o comunque non condite, le sciacquate e lasciate scolare. In una terrina conditele con il succo del limone, salate e aggiungete due/tre cucchiai di olio, mescolate e ponete in frigo.
A parte cuocete i piselli in acqua leggermente salata e quando sono teneri li scolate ma conservate l'acqua di cottura.
Condite le lenticchie sempre con un pò d'olio, sale e pepe.
Frullate i piselli con un pò dell'acqua di cottura per avere una cremina densa, aggiungete un pò della panna fresca, la punta di un cucchiaino di curcuma, una grattatina di zenzero se lo avete fresco oppure la punta di un cucchiano di quello in polvere e circa 1/4 della maionese.

Affetate sottile il trancetto di salmone affumicato.
Togliete le verdure dal frigo, aggiungete la maionese circa 3/4 del barattolo, mescolate bene e testate il sapore che non manchi nulla.

Ho preso i miei coppapasta (8 cm diameto) ho iniziato con le lenticchie nere cercando di pareggiare, poi ho messo una parte delle verdure, ho aggiunto due fettine di salmone, altra verdurae completato con ancora due -tre fettine di salmone sulla quale ho versato la crema di piselli mettendone anche un pò fuori dal coppasta sulla base.  

Per non rischiare di avere qualche ingrediente mancante ed avendo 3 coppapasta, li ho messi al centro di tre piatti ed ho suddiviso iniziando dalle lenticchie riempendo i tre piatti in parti uguali completando allo stesso stesso modo con i restanti ingredienti. In questo modo ho potuto regolarmi bene per non avere eccedenze o mancanze.
L'antipasto è risultato gustoso, un insieme di sapori, fresco e leggero senza molti grassi ed anche bello da vedere.

L'ho accompagnato con del pane carasau che è molto sottile e permette di prendere l'antipasto senza sbriciolarsi.

Buon appetito.


NOTA Affluente
Non è un piatto che ho fatto recentemente ma, io preparo i post da condividere e poi li metto in programmazione senza una scadenza fissa. E' un antipasto che può essere presentato ora che ci avviamo alla festa del Papà, come pure per la Pasqua perchè è fresco e si presenta bene.
Le verdure che io ho scelto confezionate in salamoia possono essere sostituite da fresche che saranno tagliate a piccoli pezzi, cotte e poi condite con un pò d'olio e maionese per amalgamarle.
Le verdure che io suggerisco sono fagiolini, piselli, carote e patate perchè non rilasciamo o diventano troppo tenere ma tengono a differenza di zucchine o simili. Comunque a voi la scelta.

Al posto del salmone affumicato potete aggiungere anche del tonno che usualmente si presenta in confezioni a fette che dovrete tagliare a secondo di come volete decorare l'antipasto. Un terzo pesce affumicato che si trova a fette è il pesce spada: variazione sul tema !!
Anche la maionese la potete fare più leggera oppure usare la maionese finta quella che si usa in campo vegano fatta con il liquido di cottura dei ceci oppure il liquido di conservazione dei barattoli di ceci cotti. Non è la stessa cosa secondo me è poco saporito meglio optare per una maionese con yougurt magro, curcuma per dare il colore giallo ed olio evo. 
 

Seguitemi sulla pagina Facebook legata al blog

23 commenti

  1. Ciao Edvige...sfido che torna volentieri il tuo amico (a parte l'affetto e la compagnia perfetta che certamente gli offrite) questa ricetta è veramente bella, elegante e golosa....uno struccon!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Chicchina, si viene volentieri anche pechè non mio marito si conoscono da quando avevano 11 anni. Di solito non rifaccio altrimenti non mi diverto ma questa merita un reply. Buona giornata e...una storica.

      Elimina
  2. I tuoi piatti sono sempre originalissimi e soprattutto dall'aspetto invitante! Bravissima :*
    Un caro abbraccio
    Sy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie carissima Silvia molto gentile ogni tanto mi butto allo..sbaraglio. Buona serata un abbraccio.

      Elimina
  3. Interessante ricetta cara Edvige dall'aspetto molto bello poi.
    Buon pomeriggio e migliore nuova settimana appena iniziata !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara sempre gentile, altrettanto anche a te di buon proseguimento.

      Elimina
  4. Fortunato il tuo amico che trova sempre una brava cuoca come te pronta a soddisfare i suoi appetiti! 😉
    Passo x un saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ed io mi diverto. Buona serata.

      Elimina
  5. Che bel piattino, bello a vedersi e buono immagino, mi piacerebbe saper "improvvisare" così, complimenti Edvige!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ogni tanto ci riesco.... buona serata,

      Elimina
  6. All'aria di essere delizioso *.* Peccato che io sia intollerante ai legumi, ma mia mamma ne va ghiotta le passo la tua ricetta! :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi ovviare ai legumi e mettere qualcosa di diverso magari delle carote o patate viola. Buona serata.

      Elimina
  7. Complimenti Edvige in poco tempo e con pochi ingredienti hai creato un piatto bello e buono.
    Baci.
    Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Marina come al solito troppo buona . Buona serata :k

      Elimina
  8. Deve essere buonissimo questo antipasto e anche carino da presentare a tavola, complimenti!Buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si di solito il bello non sempre è buono ma qui ci sono riuscita. Buona serata.

      Elimina
  9. Brava Edvige, bello e buono!!!!

    RispondiElimina
  10. Fortunato l'amico veneziano....ottimi piatti e ottima compagnia !!! Molto sfizioso il ricco antipasto e ben presentato, proprio una felice improvvisazione!!!
    Venezia purtroppo si sta spopolando, i veneziani rimasti sono pochissimi, le botteghe di beni necessari per vivere continuano a chiudere....mentre i cinesi continuano a comperare, tanti negozi di maschere e un turismo mordi e fuggi che intasa le calli e spende poco, peccato perchè Venezia nonostante tutto resta sempre unica!!!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si lo so sai lui ha acquistato tantissimi anni fa la casa a Venezia essendo a metà strada da Milano a Trieste e molto ben servita da treni ecc. perchè aveva la ragazza a Trieste. Lui è di qui poi andato a Milano ove aveva lo studio di architetto e in pensione è tornato a Venezia sempre punto nevralgico per gira ed oggi è diventato prigo e vivendo solo sarebbe meglio Trieste qui almeno ci sono teatri, cinema, ha degli amici e parenti li invece è solo chissà.. ha 80 anche se portati bene e se gli succede qualcosa hai voglia ad avere aiuti a Venezia.... D'accordo con te sempre unica. Bacioni e buona giornata.

      Elimina
    2. Cara Edvige, comunque finchè sta bene anch'io resterei a Venezia....
      Baci, tra la pioggia...uffà non se ne può più e ora torna anche il freddo!!!

      Elimina
  11. Un antipasto sfizioso e molto gustoso, complimenti. Un bacione e serena giornata.

    RispondiElimina

Memento SolonicodiEdvigeDesign byIole