02/02/18

Tortelloni farciti con pesce spada in salsa di cappesante

Avevo in congelatore un trancio di pesce spada e delle cappesante, tutto troppo poco per farle in padella o in forno. Avevo anche della pasta fresca pronta per fare crescentine e/o lo gnocco fritto alla bolognese.
Ho deciso quindi di fare una pasta ripiena ed ho scelto il pesce spada per la farcitura e le cappesante sono diventate il sugo, tutto di pesce diciamo un riciclo "ricco".
Non avendo gli attrezzi giusti per fare la pasta a secondo dell'uso alla quale voglio destinarla, mi avvalgo di un amico panettiere/pasticcere che mi fornisce quello che mi serve in via ... amichevole.
Va da se che chi usa fare la pasta in casa non avrà alcun problema a farla con il giusto quantitativo a secondo del numero dei suoi commensali. Noi siamo in due e sono riuscita a fare 25 tortelli grandini. La quantità della pasta a mie mani non l'ho pesata ma non superava i 300 g. tirata però molto sottile con il matterello non con la macchinetta troppo morbida.

Ingredienti per 2 persone (abbondante)
200-300 g di pasta la mia non all'uovo
1 trancio di pesce spada circa  200 g
2 cappesante grandi dell'atlantico surgelate
2 peperoncini piccoli piccanti
1 bicchiere di vino bianco secco
2 cipollotti freschi
1 scalogno medio
1 ciuffo di prezzemolo
1 costa di sedano piccola presa dal cuore 
1 confezione di panna fresca
2-3 pomodorini datterini
sale -pepe


Procedimento

- Ripieno -
In una padella leggermente unta con un pò d'olio fate appassire 1 cipollotto, mezzo scalogno e aggiungete il pesce spada tagliato a pezzetti sfumate con il vino e cuocete per circa 10-15 minuti che tutto diventi morbidi e si amalgami bene. Salate leggermente e frullate il tutto in modo che diventi una crema. Il tutto deve essere abbastanza asciutto e mettete da parte.

- Salsa -
In una padella unta d'olio  fate appassire il restante scalogno, il cipollotto e tagliuzzate fine un peperoncino mentre l'altro lo lasciate intero, tagliuzzate i pomodorini e cuocete per circa 10. Aggiungete le cappesante tagliuzzate, sfumate con il vino e fate andare coperto per altri  10 minuti circa.  Sminuzzare il tutto con la forchetta ed aggiungete metà della confezione di panna fresca /fiordilatte circa 125 ml, un pò di sale. Mescolate bene e se vi sembra denso aggiungete ancora della panna fresca ed un pò di latte. Se vi sembra troppo piccante togliete il peperoncino intero altrimenti lo spezzettate e mescolate il tutto. Spegnete.

 

Dopo aver steso la pasta sottile, riempito una parte e coperto e poi ritagliato i tortelli con l'attrezzino, pigiate bene sui bordi in modo che non si aprano in cottura, infarinate e coprite con un telo e lasciate un pò ad asciugare per circa un oretta.
Se invece avete fatto voi la pasta all'uovo questo accorgimento non credo sia necessario.

 
Leggere la NOTA

Fate bollire l'acqua leggermente salata in una capiente pentola e cuocete i tortelloni e non appena vengono a galla metteteli subito nella padella con il sugo che nel frattempo avrete riacceso a piccolissima fiamma.
Quando pronto tutto, impiattate e serviteli subito.





Buon appetito.

(PS. Come al solito le mie foto non sono granchè, possono essere ingrandite basta cliccarci sopra. Io non ho un piano fotografico preferisco farle con il cell. nel momento che sto cucinando o impiattando mi sembrano più naturali e non ho sicuramente da farle pubblicare e, motivo molto importante, a nessuno verrebbe voglia di copiarle :D :D :D )


NOTA Affluente

**)
Questo tipo di pasta come precisato serviva per fare le crescentine o gnocco bolognese che vanno fritti quindi molto più elastica e umida. Per fare i tortelli e non aggiungere farina, li ho preparati il giorno prima e fatti asciugare un pò in forno a 50° per circa 20 minuti. Poi li ho leggermente bagnati con un pò di tuorlo d'uovo diluito ... non ridete... con il vino perchè essendo alcoolico non si assorbe nella pasta e quindi il colore è un pò giallino e sembrava pasta all'uovo. Ma in questo modo la cottura ha tenuto perfettamente e sono come vedete bianco-rosa per la salsa.

Se la farcia e la salsa vi sembra troppo poco come quantità o poco densa sia l'una che l'altra, aggiungete un pò di farina di riso oppure la rimacinata . Se invece viceversa troppo densa aggiungete un po di panna fresca o latte o anche vino bianco secco facendo evaporare l'alcool.

Immagino che questi consigli alle "chef" sembreranno assurdi o poco ortodossi, ma vi assicuro che li ho provati e vanno molto bene non solo in questo caso ma anche in situazioni simili. Non sempre quello che s'impara a scuola poi all'atto pratico serve. La casualità, il provare e le combinazioni alle volte servono molto di più.

16 commenti

  1. Hanno un aspetto decisamente invitante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti dirò che sono più buoni dell'aspetto... grazie sei molto gentile. Buon weekend.

      Elimina
  2. ma dai che forte questo tipo di pasta da fare ripiena, interessante, non si finisce mai d'imparare!! devono essere stati squisiti!! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma io in confronto a te o poco da insegnare è forse il caso dei non abili a riuscire... :( grazie ei gentile e buona fine settimana.

      Elimina
  3. mi piace moltissimo questo tuo riciclo ricco, è uscito un piatto delizioso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai Linda io alle volte acquisto troppo abbondante e quindi poi mi arrangio con il riciclo non butto via nulla se non proprio devo per motivi di non mangiabilità.... Buona fine settimana.

      Elimina
  4. un piatto squisito e davvero raffinato, complimenti Edvige hai sempre delle idee che mi lasciano a bocca aperta !!!!!! Buon fine settimana cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le idee di chi in cucina ci sta solo quando ha idea balzane :D :D :D Grazie Lisa buona fine settimana bacioni.

      Elimina
  5. ah ma buonissimi!! ottima ricetta, complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Andrea buona fine settimana.

      Elimina
  6. Io dico sempre che dal riciclo vengono fuori le cose migliori in cucina e il tuo piatto non fa eccezione, sembra delizioso! Ciao e buona domenica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione il riciclo aguzza la mente e crei piatti con gusti nuovi oppure butti :D :D
      Buona domenica.

      Elimina
  7. Anche se le tue foto non sono bellissime, i tuoi piatti sicuramente sono squisiti ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Iole hai ragione la sostanza è importante. Buona domenica. :k

      Elimina
  8. Ma questo piatto è veramente goloso, da provare sicuramente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara se lo farai raccontami. Buona settimana.

      Elimina

Memento SolonicodiEdvigeDesign byIole