10/10/17

Tonno di coniglio alla mia maniera

Il coniglio non piace a marito...zzo a me invece fritto tantissimo ma in altri modi non l'ho ancora provato. So che si usa coniglio arrosto, in umido e qualcuno ne fa anche uno spezzattino ma, dissosato (in macelleria) buoni sono poi arrotolati con ripieni di verdura o altro.
Ho letto da tantissime parti di questo piatto considerato un antipasto "Tonno di coniglo" e, dopo tanto tempo mi sono decisa di farlo anch'io. Come mi ricorda l'immagine postata su IG era il 21 agosto giornata ovviamente calda ma, senza usare il forno la cucina era doverosamente aperta.
Leggendo gli ingredienti girando sul web ma anche dalle versioni postate nei propri blog dalle amiche  ho appreso che, partendo da una base fissa cioè il coniglio, gli altri ingredienti variavano ognuno aveva un suo personale tocco finale. A questo punto, partendo dalla base richiesta ho deciso di completare con quanto avevo a disposizione.
Per essere stata la prima volta è riuscito molto bene, marito...zzo quasi non si accorgeva che trattavasi
di coniglio :) :)  e quindi prima o dopo è un piatto da rifare anche perchè in fondo, ha detto che gli piaceva: il sapore del coniglio assieme agli altri ingredienti poteva essere confuso per vitello o pollo :D :D


Ingredienti per 2-4 persone 

500 g di coniglio dissotato o 1/2 coniglio completo  mia scelta 
2 carote
2 gambi di sedano 
2 cipolle - cipolotti 2 di Tropea 
1 cucchiaino di pepe rosa in salamoia 
20 bacche circa di ginepro 
sale 
1 bicchiere da tavola di vino bianco secco 
olio evo misto a semi  **)
1 spicchio aglio - usato in polvere corrispettivo
1 cucchiano di zenzero *)
acqua







Preparazione

Fate bollire abbondante acqua in una capienta pentola e raggiunto il bollere immergete il coniglio tagliato a pezzi assieme alle verdure ed il ginepro - SENZA SALARE L'ACQUA -  e cuocete per 40 minuti. Trascorso il tempo, aggiungete a questo punto abbondante sale, l'acqua deve essere MOLTO SALATA, il vino e cuocete a fuoco basso per altri 30 minuti.
Spegnete il fuoco, lasciate raffreddare e poi scolate il coniglio.
Togliete sfilacciandola la carne dall'osso (o solo sfilacciarla se è già dissossato).
In un contenitore che si può sigillare bene, potete usare un barattolo di vetro a chiusura ermetica, o altro contenitore di plastica come il mio dell'immagine ed iniziate a comporre il vostro tonno.

Sul fondo mettete uno strato di coniglio, coprire con le verdure lessate spezzettate, olio , una parte dei grani di ginepro, parte pepe rosa e aglio granulato oppure pestato fresco se preferite e completate con una grattatina di zenzero oppure la punta di un cucchiaino se usate quello in polvere.
Proseguite in quest'ordine e finite con l'olio coprendolo bene, coprite e chiudete il barattolo e mettete in frigo almeno 48 ore prima di gustarlo.
Ogni spazio vuoto e strato deve essere ricoperto dall'olio.

Quando lo porto in tavolo lo mescolo in modo da amalgare tutti e poi ognuno si prende quanto vuole e metto a disposizione del limone perchè una spruzzata serve a far emergere i sapori ed allo stesso tempo togliere la sensazione di grasso e un pò di Sale di Maldon affumicato che rende e da una croccantezza finale.

Noi l'abbiamo gustato su delle bruschette di pane ai 4 cereali tostate e come "contorno" delle patate lesse al sale e dei finocchi crudi tagliati molto sottili - julienne - conditi.
Ho messo a disposizione come alternativa una ciotola di bulgur semplicemente lessato.

Buon appetito.



NOTA  Affluente
*)
La radice di zenzero per averla sempre fresca a disposizione, acquisto abbastanza pezzi che poi pelo e taglio a pezzetti più piccoli e surgelo. In questo modo è molto più facile grattugiarla. Potete anche utilizzare lo zenzero in polvere che si acquista ma non è la stessa cosa.
Se avete un essicatore potete tagliare a pezzetti piccoli dopo averlo pelato, farlo essicare e poi tritarlo a polvere oppure lo potete fare anche nel forno di casa solo che ci vorrà un pò di piu tempo a 100° e, le fettine dovranno essere molto sottili.

**)
Ho usato olio extra vergine con l'olio di semi perchè il sapore non fosse troppo forte. Per gli strati ho usato l'olio evo mentre per riempire gli spazi vuoti e alla fine coprire il tutto ho usato l'olio di semi. A scelta può essere di girasole, di arachidi o altro olio come canapa, lino ecc. a vostro piacere. Ovviamente se di vostro gradimento anche solo olio evo o tutto di semi.
  • Se usate un barattolo di vetro a chiusura ermetica tipo Bormioli o quelli con coperchio a gancio, sterilizzte il tutto come si fa o già fate per confetture e simili ed in questo caso il tonno di coniglio  lo potrete conservare per 6 mesi. 
  • La sterilizzazione avviene per i barattoli (a vuoto ma poi anche riempiti) immergendoli in acqua fredda mettendo qualche strofinaccio/straccio fra uno e l'altro per evitare che la turbolenza del bollore li rompa. La bollitura è consigliata per un minimo di 10-15 minuti.
  • Se li sterilizzate anche a vuoto ricordatevi di asciugarli molto bene.
  • Per creare il sottovuoto dopo la sterilizzazione mettineli su uno strofinaccio capovolti fino a quando si saranno raffreddati.


38 commenti

  1. io sono come tuo marito.... mai mangiato il coniglio e non so nemmeno che gusto abbia. Anche quando la pediatra lo consigliava per lo svezzamento di mia figlia io non l'ho mai comprato!!! (madre snaturata che sono) Sai perchè? Mi ricordo quando ero piccola che al ristorante i miei lo ordinavano sempre e sceglievano con cura i ristoranti perchè mio padre diceva che in alcuni cucinavano gatti al posto del coniglio. Questa cosa mi è rimasta indelebile nella mente!!! Tornando al tuo coniglio... Mi piace tanto la ricetta e penso che si possa fare anche con il pollo o il vitello che dici? Mi piace l'idea di farla riposare nel barattolo per fissare i sapori. E poi il limone, il sale maldon, gustato con il bulgur e le bruschette! caspita deve essere stato proprio un bel pranzetto! E grazie anche per l'idea di congelare lo zenzero, io non l'ho mai fatto! Edvige sei un'amica preziosa, un bacio e buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marina che piacere leggerti. Beh sai aparte fritto non avevo provato altro visto che lo mangiavo solo io. Ma qui non si sente il sapore e potrebbe essere di qualsiasi animale. Si può senz'altro fare anche con pollo più adatto che con il vitello che comunque come carne è più duretta. Lo chiamerai tonno di pollo...nuova versione. Prova che poi ti copio :D
      Oltre allo zenzero se ti piace e s trovi le radici fresche di curcuma le peli - metti i guanti altrimenti hai le dita gialle - tagli porzionato e surgeli. Lo puoi po grattugiare ma anche metterlo cosi intero nei sughi da sapore e poi lo butti a meno che non lo schiacci e amalgami con il resto.
      Amica preziosa pure tu e cosi che devono essere le amiche e la distanza così è nulla.
      Buona giornata e continuazione di settimana. Bacioni :k :k

      Elimina
  2. Che bella la foto della Barcolana *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazi9e cara e grazie della visita che ho contraccambiato molto volentieri e mi sono aggiunta su FB sul blog e su IG. Buona serata

      Elimina
  3. Cara Edvige, sapendo che sei brava a cucinare penso che sia un piatto buono, vedendo dalla foto mi sembra di averlo in bocca.
    Ciao e buona giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tomaso sempre gentile. Buona giornata :D :D

      Elimina
  4. Anche io l'ho visto molte volte, in giro per il web ma non l'ho mai provato questo tonno di coniglio. Però a noi piace la carne di coniglio e lo faccio spesso. A mio marito piace molto anche in umido con la polenta. Complimenti, prima o poi lo proverò anche io. Buona settimana Edvige

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Op non ho provato i piatti che fai tu ci devo provare. Grazie della visita e buona giornata.

      Elimina
  5. Una preparazione che mi ha sempre incuriosito e nella quale non mi sono mai cimentata. Le tue indicazioni sono precise e preziose, Edvige. Grazie!
    Un abbraccio,
    MG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te siccome il tutto è un pò laborioso il minimo era indicare esattamente con le esperienze fatte. Buona serata.

      Elimina
  6. Non conoscevo questa preparazione, di solito il coniglio lo mangiamo arrosto o in umido. Grazie della dettagliata presentazione così potrò provare anch'io!!!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'unico modo come detto che l'ho mangiato era fritto. D'altra parte sono l'unica a gustarlo ma stavolta l'ho fregato....:D :D
      Ciaooo bacioni.

      Elimina
  7. Dovrebbe essere ottimo. Da provare.
    Un saluto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie visto che marito non piace il coniglio e l'ha mangiato vuol dire che era buono e magari l'ha preso per ...pollo :D :D
      Ciaooo buona serata.

      Elimina
  8. Ho cucinato qualche volta il coniglio e mi piace tanto, ma il tonno ancora non l'ho fatto. Immagino che buono !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io mai ma devo dire che era buono da rifare. Buona giornata

      Elimina
  9. Io non amo il coniglio, ma questo tuo piatto lo proverei, mi intriga!!!!
    Un abbraccio cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io come ho scritto non sono una fanatica ma questo di coniglio cosi conciato ha poco. Buona giornata.-

      Elimina
  10. Adoro il coniglio e preparato così mi fa impazzire. Un grande abbraccio Edvige

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se lo provi spero che ti piaccia come è piaciuto a noi. Un forte abbraccio carissim Lisa e buona serata-

      Elimina
  11. Risposte
    1. Grazie della visita cara provalo. Buona giornata.

      Elimina
  12. Ma sai che non l'ho mai fatto il coniglio così???? Da provare, grazie cara!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao amica scusa la latitanza rimedierò. Grazie della visita e buona giornata.

      Elimina
  13. In casa mia il coniglio va parecchio perchè mio zio ne alleva qualcuno per loro e ce ne da alcuni anche a noi. Quindi proprio a chilometro più di zero e sai cosa ha mangiato. Mia mamma lo ha sempre fatto arrosto nel tegame, è una vera bomba. Buonissimo. Non avevo mai visto questo tipo di preparazione. Sicuramente molto saporita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Elenuccia chissà che buoni i tuoi conigli. Prova questa preparazione è un alternativa all'arrosto. Ci sono anche altre versioni come aggiunte tipo chi lo mette o no il vino, altri aromi, per me questo è il migliore i sapori non si sovrapongono. Buona giornata.

      Elimina
  14. ciao, nuova follower! Complimenti per il blog, qui la mia ultima recensione: https://ioamoilibrieleserietv.blogspot.it/2017/10/recensione-serie-immortali-alyson-noel_12.html

    se ti va dacci un occhio, ti aspetto da me come lettrice fissa (trovi il blog anche su instagram come: ioamoilibrieleserietv)

    grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie della visita. Passerò da come da tutte le amiche ma senza scadenza fissa quando arrivo... non per negligenza ma non posso stare molto tempo al pc. Buona giornata.

      Elimina
  15. Ottimo, è sempre un successo.
    Mandi

    RispondiElimina
  16. Anche io cucino sempre il coniglio fritto che ottimo e poi ho anche la versione burro e salvia devo provare anche la tua a me piace il coniglio !! Un caro saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so che è buono ma anche questo non fritto è ottimo. Buona fine settimana cara un abbraccio.

      Elimina
  17. Iole ha fatto magie col tuo blog, è veramente bravissima. Ti mando un bacione cara! A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, mi piace non sono i colori che lei usa ma io questi li adoro. Buon we. cara un abbraccio.

      Elimina
  18. Che bello il tuo post! Queste storie mi affascinano. Certo che la peste era terribile e morivano tanti. Anche se non credo ai fantasmi, vivere su un'isola come Poveglia non è facile peró la visiterei volentieri. Aspetto calino i prezzi per il tragitto. ;)
    Potrebbe essere sfruttata con intelligenza a fini turistici per gli appassionati di fantasmi, un po' come si fa in Inghilterra con le dimore infestate dagli spiriti. Si paga per provare il brivido di un ectoplasma vagabondo. Buona serata cara. ❤❤

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesoro grazie ma hai sbagliato post questo è il tonno di coniglio non l'isola di Poveglia.... :D :D :D
      Non fa niente ho capito lo stesso. Buona serata e grazie.

      Elimina
  19. Dimenticavo di dirti che il tuo blog è bellissimo così rinnovato. Complimenti a Iole e anche a te. ❤

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie carissima molto gentile. Buona serata.

      Elimina

Memento SolonicodiEdvigeDesign byIole