Il riposo della guerriera "Ciccia"

Il riposo della guerriera "Ciccia"
Troppo stanca deve riprendersi per fare la ronda stasera - Foto personale

19/05/17

Crema di piselli, panna acida e crumble di pane con ciuffi calamaro croccanti

Questo è l'antipasto che ho fatto sempre per il compleanno di figlia e maritone. La crema di piselli avrebbe dovuto essere completata con panna acida e crumble di pane ma, essendo mia figlia intollerante al lattosio ho dovuto apportare delle modifiche negli ingredienti.
Ho indicato sia gli ingredienti originali che le modifiche per intollerante al lattosio che ho dovuto apportare. Ulteriori indicazioni a fine post.

Ingredienti per 5 persone

1,5 kg di piselli se acquistate freschi con il baccello o 750 g se sono surgelati sgranati

250 g/ml di panna acida o 250 di panna fresca + succo di un limone o 2 lime
(io ho utilizzato :50 g di mozzarella senza lattosio. succo di 1 lime, 1 cucchiaino di agar agar, un pò d'acqua)

3 fette di pane cassetta
300 g di ciuffi di calamaro surgelati
6 cucchiai di olio
sale - pepe - peperoncino (facoltativo)
olio per friggere
3 lime piccoli 
farina di mais (polenta) cottura rapida



Procedimento 

Sgranate  i piselli se li avete acquistati freschi o quelli surgelati che vanno comunque versati - ancora surgelati -  in aqua salata bollente per circa 10-15 minuti - verificate se sono teneri. Tenete da parte un pò che vi servirà per la guarnizione,  il resto lo frullate rendoli a crema aggiungendo 2 cucchiai di olio ed un pò d'acqua.
Preparate la panna acida normale o usate il procedimento da me suggerito da aggiungere alla crema, testate il sale ed a piacere aggiungete un pò di pepe e peperoncino in polvere  sminuzzato.

Scongelate i ciuffi di calamaro, sciacquateli e fateli scolare ed asciugateli bene in carta da cucina.
In una terrina spremete i lime e fate marinare i ciuffi di calamaro per circa 1 ora se possibile anche di più.

Tostate le fette di pane togliendo la crosta o usate il pane cassetta che ne è privo ed in una padella con il restante olio fateli diventare croccanti e sbriciolateli grossolanamente.

Riscaldate a fuoco basso la crema di piselli e contemporaneamente scaldate l'olio per friggere.

Suggerimento
Tenete a portata di mano i piatti o quant'altro userete per servire questa crema perchè i ciuffi non appena fritti e croccanti dovranno essere aggiunti subito alla crema e serviti affinchè non si inumidiscano  rilasciando il loro umido e perdere la croccantezza.  Infatti se li sentite scoppiettare nell'olio significa che la cottura è stata troppo lunga e quindi il loro liquido uscendo indurirà il calamaretto. La cottura deve essere veloce e quindi l'olio molto bollente. Magari attendete un attimo primo di mettere altri a friggere che l'olio riprenda la sua temperatura.
Non vi consiglio di passarli su carta da cucina ne andrebbe della loro croccantezza.


Scolare i ciuffi dalla loro marinatura e passarli subito in abbondante farina di mais in modo che assorba il liquido. 
Nel frattempo riempite le ciotole o piatti della crema di piselli.
Non appena l'olio sarà bollente (fate la prova manico di legno) friggete in piccole quantità e non appena croccanti  aggiungeteli alla crema di piselli e il pane sbriciolato e portate subito in tavola.
Non sono riuscita a fare le foto dell'impiattato ma vi metto l'immagine della crema di piselli e la ciotola di terracotta dove ci sono i ciuffi croccanti su crema di patate e zenzero che ho fatto precedentemente e che condividerò quanto prima.  Infatti l'idea di completare questa piatto con i ciuffi di calamaro croccanti proviene dalla precedente esperienza.

 Crema di piselli

 Crema di patate e senzero con i ciuffetti di calamaro croccanti giusto per rendere l'idea di come è avvenuto l'impiattamento
(di cui vi darò la ricetta prossimamente)


Buon appetito.

NOTA Affluente

Qualcuno si chiederà perchè non ho utilizzato per fare la panna acida quella della stessa marca con cui ho coperto la mia torta. Giusta domanda ma purtroppo non la  potevo usare perchè troppo dolce e nemmeno aggiungendo limone rendeva al sapore la panna acida che mi serviva. Ho utilizzato quindi una parte di mozzarella senza lattosio con un pò d'acqua per frullarla bene e aggiungendo il succo di un lime per renderla acida. Poi l'ho riscaldata ed ho aggiunto un cucchiaino di agar agar perchè una volta raffreddato il tutto sarebbe diventato molto compatto quasi gelatinoso che si sarebbe si sciolto con la crema calda ma l' avrebbe anche addensata come una "panna" : piccole astuzione che si imparano provando.


18 commenti

  1. La crema di piselli è squisita, io la faccio senza panna però :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si hai ragione ma ai miei non piace tanto il sapore dolcino quindi con la panna acida è meglio solo che essendo intoll.al lattosio ho dovuto arrangiarmi. Buona fine settimana.

      Elimina
  2. Interessante ricetta, da annotare e provare ^_*
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara ho preso nota di come utilizare il ciauscolo. Grazie.
      Buona serata e buona fine settimana.

      Elimina
  3. La trovo una ricetta sfiziosa e molto originale ;) Da provare sicuramente.
    Buon weekend.
    Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Marina anche tu sempre troppo gentile. Buona fine settimana.

      Elimina
  4. Carissima Edvige veramente ottima e originale anche questa portata realizzata in occasione del compleanno di tua figlia e tuo marito!:).
    Io adoro le vellutate e questa ha una marcia in più,e' decisamente ancor più buona e sfiziosa in quanto arricchita dalla panna acida (che non ho mai avuto modo di assaggiare ma che immagino conferisce una nota ulteriore!;),i ciuffetti di calamari croccanti contribuiscono a creare un contrasto tra la consistenza morbida della vellutata e quella croccante dei calamaretti oltre a rendere la stessa ancora più invitante e decisamente sfiziosa,così come l'aggiunta del pane tostato sbriciolato!;).
    Bravissima come sempre Edvige ti faccio i miei migliori complimenti e ti ringrazio tantissimo per la condivisione!:)).
    Un bacione e buon fine settimana:)).
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rosy, un abbraccio e buona fine settimana.:k

      Elimina
  5. sempre ottima!! buon weekend! ciao Andrea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Andrea buona fine settimana anche a te divertiti.

      Elimina
  6. Ciao Edvige , spero che Marito e Figlia abbiano
    apprezzato la tua cena .
    Noi siamo rientrati ieri sera da Vicenza ,non sono
    andata a Treviso x forte raffreddore . Mi è
    spiaciuto perchè era in programma vederci con i
    fratelli Scarpel . Buon week-end . Abbraccio . L.A.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si l'hanno apprezzato sopra tutto la torta che essendo la prima volta mia figlia non si aspettava cosi bella dice e buona.
      Mi spiace per l'inconveniente e ti auguro buona fine settimana.

      Elimina
  7. Quando passo da queste parti trovo sempre delle ottime ricettine ^_^ ! Complimenti Edvige!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Elena sei molto gentile. Buona fine settimana.

      Elimina
  8. Non ti dico molto
    SLURP !!!!!
    Mandi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara gnamm invece noi.
      Mandi

      Elimina
  9. Che raffinatezza Edvige, e che bontà!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie carissima amica sei troppo gentile. Buona fine settimana.

      Elimina

Memento SolonicodiEdvigeDesign byIole