Interpretazione grafica dell'amica Greis

Interpretazione grafica dell'amica Greis
( base tutorial di Byllina - http://byllina.altervista.org/) Clic immagine per sito Greis

Dove trovarmi

martedì 14 febbraio 2017

Filemone e Bauci ... una storia d'amore, una leggenda tra i miti Greci da Ovidio, Metamorfosi, VIII - 626.720

Oggi, festa degli innamorati ormai diventata, scusatemi,  una ricorrenza quasi del tutto consumistica. Un fiore, un regalo e/o qualcosa che ci vogliamo regalare vicendevolmente sia coppie giovani che anziane o semplici giovanissimi innamorati per far capire che l'amore è sempre presente NON deve avere una scadenza.
NON bisogna attendere solo perchè si dice che il 14 San Valentino è stato deciso quale giornata di festa per tutti gli innamorati e quindi giorno "gift alias doni" ma, un segno del nostro amore, affetto, rispetto e quant'altro per riconoscere la propria reciprocità nel condividere qesta vita, DEVE essere presente sempre e non ci sono giorni prestabiliti ma solo quelli dettati dal cuore.

Questa è una leggenda ma, insegna, che i protagonisti pur potendo chiedere qualsiasi cosa vogliono solamente morire assieme per non dividersi come non si sono mai divisi nello loro grama vita che hanno condiviso forti del loro amore.


Giove e Mercurio ospitati da Filemone e Bauci, olio su tela
 di Johann Carl Loth, 1659 circa, Vienna, Kunsthistorisches Museum 
(Immagine da Wiki)


La leggenda di Filemone e Bauci racconta........

Zeus (nella mitologia greca e GIOVE in quella romana) ed Ermes (nella mitologia greca e MERCURIO in quella romana) vagando  attraverso la Frigia  (regione dell'Asia Minore)  con sembianze umane per vedere come vivevano i mortali,  stanchi chiesero ospitalità agli abitanti ma nessuno offrì loro asilo. Mille le porte a cui bussarono ma solo una casa, anzi una capanna costruita con canne e fango offrì a loro asilo per riposare. Qui vivevano Filemone e Bauci una coppia ormai anziana, stanca per la lunga vita di povertà e stenti ma uniti in casto matrimonio sopportavano la povertà resa leggera e dolce dal loro tenero legame.
Zeus scatenò la propria ira conto i Frigi ma risparmiò i due coniugi trasformando la loro povera casa in un tempio lussuoso e, fattisi riconoscere quali Dei, disse che avrebbe esaudito qualunque loro desiderio. Filomene e Bauci chiesero solo di poter essere sacerdoti del tempio di Zeus e uando sarebbe arrivata la loro ora di poter nello stesso momento insieme. Quando furono prossimi alla morte Zeus li trasformò in una QUERCIA ed un TIGLIO uniti per il TRONCO e quest'albero che si erse davanti al tempio meraviglioso e rigoglioso fu venerato per secoli.
(Racconto riportato da me da Wiki - LINK )

 Immagine da Google immgini Web

Tengo a precisare che questo è il sunto di tutto il racconto di come questa coppia di anziani si diedero da fare per accogliere nel modo migliore sebbene con i miseri mezzi a loro disposizione questi illustri viandanti che non sapevano fosseri DEI. Capirono che c'era qualcosa di diverso quando i boccali si riempivano da soli ed altri particolare non ultimo che l'oca, l'unica loro proprietà viva accudita come un figlio l'avrebbero offerta volentieri per incrementare il misero pasto ma, l'oca più veloce di loro corse e si mise alle spalle di Zeus per avere protezione.

Merita che leggiate la storia di come questi Dei furono accolti, con quanta gentilezza i due coniugi offrirono loro quel poco che avevano, di come prepararono il giacigli e attinsero all'acqua - poca a loro disposizione,  affinchè potessero rinfrescarsi.
Vi copio solo la prima parte....

"Immensa e senza limiti è la potenza del cielo: ciò che vogliono gli dei, sia quel che sia, si compie. E per toglierti i dubbi, c'è sui colli di Frigia una quercia, con accanto un tiglio e intorno un basso muro di cinta; ho visto il luogo io stesso: fu quando Pitteo mi mandò nelle terre su cui un giorno aveva regnato suo padre Pèlope. Non lontano da lì c'è uno stagno, un tempo terra abitabile, ora distesa d'acqua affollata di smerghi e folaghe palustri.
Qui, sotto aspetto umano, venne Giove e insieme a lui il nipote di Atlante, privo d'ali e con la sua bacchetta
magica.



Una bellisima..diciamo poesia in quartine sempre di Ovisio  (penso sia stata tradotta ma non so se dal nome che emerge nel sito...)  è di una bellezza stupenda, e vi trascrivo l'inizio .....

Come vecchiezza
avanti trascinasse,
con Ermes giunse
il padre degli dei.

Qual seme fosse l'uomo
volea scoprire,
sedendo alla sua mensa
e poi partire.

....... continua a questo LINK


Io spero che questo post vi incuriosisca e andiate a leggere sulle pagine indicate. Anche se è  una leggenda io sono convinta che nel mondo esistano tanto coppie che si vogliono anche a distanza di tempo ancora bene. Non posso pensare che quello definito "amore" sparisca alla prima difficoltà indipendente di quale natura sia. Certo con l'andare degli anni quello della gioventù non sarà forse così prorompente perchè la vita, specialmente quella di oggi è troppo caotica ma,  l'amore vero ha tante forme e sfaccettature, si trasformerà...sarà più dolce... ma rimane sempre vivo nei cuori di entrambi. Io lo so, siamo assieme da 51 anni e sinceramente io sono ancora innamorata di mio marito. Certo siamo più vecchi, non siamo pimpanti e agili come una volta ma, avendo rispetto prima di tutto verso se stessi e poi l'uno verso l'altro cerchiamo di mantenere viva la nostra dignità fisica e non solo... perchè tenersi e mantenersi è una delle forme dell'amore: stare bene ed essere ancora ...diciamo belli :D :D ... per chi ci stà accanto.

Buon San Valentino a tutti e passate una bella giornata.


NOTA Affluente

Per chi avesse voglia di leggere la storia di San Valentino, la storia di Peynet quello dei disegni ecc. definiti Innamorati di Peynet, la pagina triste di morte accaduta in questo giorno negli USA, ecc. questo è il link di tutti i miei post per tale ricorrenza :
Stampa il post

31 commenti:

  1. Ho letto la storia di Filemone e Bauci da piccola e ricordo di esserne rimasta particolarmente colpita.E'la quintessenza di ogni storia d'amore.
    Grazie per avermela fatta tornare alla memoria!
    Buona giornata e un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere grazie. La trovo meravigliosa. Un abbraccio e buona giornata 😚 😚

      Elimina
  2. Che bella storia d'amore puro, non ricordo di averla letta, grazie per averla postata! Un abbraccio e buon s. Valentino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te si è molto bella .
      Buona serata.

      Elimina
  3. Carissima Edvige suggestiva e commovente questa leggenda,appartenente alla mitologia greca (i miti greci sono stati poi assimilati dai romani e Ovidio e' un famosissimo autore dell'antica Roma,ricordo le Metamorfosi e probabilmente avrò letto anche questa leggenda ai tempi del liceo:).
    Struggente,densissima di significato e profonda...le tematiche affrontate sono diverse:innanzitutto quella dell'ospitalità negata agli dei Zeus ed Ermes presentatisi in incognito presso diverse famiglie,tra l'altro benestanti..ospitalità concessa invece da una coppia di anziani che abitavano in una dimora modesta e con scarsi mezzi di sostentamento..ma la loro povertà era solo materiale,in quanto il loro cuore era al contrario grandissimo!!Infatti hanno diviso con gli dei le poche provviste che avevano..legumi,una spalla di maiale e vino non d'annata..avrebbero perfino condiviso anche l'unica oca(che cercò protezione avvicinandosi a Zeus o Giove)talmente era la loro generosità e disponibilità,nonostante erano poveri e non avrebbero potuto...si verificò poi il prodigio del vino che si riformò quasi al termine dello stesso...
    Vista la generosità di Filemone e Bauci,gli dei decisero di premiarli(e punire coloro che invece negarono l'ospitalità in quanto aridi di cuore,vicini di casa della coppia).
    Le case di questi vennero sommerse dalla palude mentre quella di Bauci e Filemone fu risparmiata..esaudendo il desiderio della coppia (una volta che gli dei si erano rivelati)di diventare sacerdoti di Zeus trasformarono la loro umile dimora in un bellissimo tempio...ma il desiderio più significativo e profondo fu quello di poter morire insieme in quanto nessuno dei due avrebbe potuto vivere senza l'altro..e così fu...al momento della dipartita furono trasformati rispettivamente in una quercia e in un albero di tiglio..uniti per sempre..trovo questo troppo commovente ed emblema di un amore che dura nel tempo in quanto vero...nonostante la povertà e le difficoltà vissute Bauci e Filemone si sono sempre amati e di un amore sincero e profondo fino alla fine!Quando l'amore e' sincero le difficoltà non allontanano ma rafforzano ulteriormente la coppia e questo lo penso in quanto parlo per esperienza personale!Quando al contrario alla prima difficoltà,al primo vento contrario ci si allontana anziché avvicinarsi allora vuol dire che alla base non c'è un vero amore!!
    E sono anche convinta che quando c'è vero amore (come anche nel vostro caso)l'unione e' destinata a durare sempre e fino alla fine,così come è stato per Bauci e Filemone:).
    Per quanto riguarda invece san Valentino anch'io penso che ormai sia diventata una festa troppo commerciale e sono convinta che l'amore va dimostrato e coltivato giorno per giorno:)).
    Un bacione e grazie mille per lo splendido post:)).
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rosy sei fantastica ti sei letta tutta la storia è stupenda anch'io mi sono commossa. Grazie carissima amic un abbraccio forte e buona serata.
      Bacio :k :k

      Elimina
  4. Carissima Eugenia, mi riporti alla mente struggenti letture del passato. Ricordo l'emozione ed il coinvolgimento. Grazie di cuore!
    Un abbraccio.
    MG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazi carissima mi fa piacere. Un abbraccio carissima bacioni.

      Elimina
  5. Che bella la storia di questo mito. Non ne avevo mai sentito parlare e ora ho davvero voglia di approfondire questo mito. Davvero romantico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara se passi attraverso i link trovi tutto e di più. Non c'è spazio qui purtroppo per riportare tutto. Buona giornata 😚 😚

      Elimina
  6. Non conoscevo la storia di Filemone e Bauci. Ho letto poi alcune quartine, non tutto perché con il cellulare è faticoso. Uno stupendo esempio di vero amore che dura nel tempo in semplicità. Grazie per il post stupendo, il resto lo leggerò sul PC. Mi piace quello che hai scritto sull'amore che ti lega dopo una vita a tuo marito. Ti comprendo bene perché ho la tua stessa fortuna, di amare ed essere amata da 47 anni. Altro non mi serve. Buon San Valentino cara.❤❤

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì noi abbia avuto fortuna abbiamo fatto ragionare cuore e cervello. Buona giornata 😚 😚

      Elimina
    2. Hai spiegato perfettamente con due parole. Poi, forse pure un po' fortuna anche se non mi piace la parola. Buon fine settimana cara! ☺☺😍

      Elimina
    3. Nella vita la casualità non esiste sta a noi capire ed in questo la fortuna centra ma siamo noi ad averla creata. Buona fine settimana 😚

      Elimina
  7. Bellissima questa storia, grazie per avermela fatta conoscere. Un abbraccio e buona giornata!

    RispondiElimina
  8. Sai che ho amato questo mito fin da ragazzina quando la vecchiaia e la morte erano cose lontane e quasi incomprensibili. Mi fa piacere che tu lo abbia ricordato, ti abbraccio forte, a presto

    RispondiElimina
  9. Sono d'accordo con te Edvige circa la commercialità di certe feste di origine americana, tra cui il giorno di San Valentino. Creati solo per far spendere soldi inutili alle persone. Bello il tuo post e molto interessante. Non conoscevo questa leggenda. Bella- Un saluto un abbraccio e buona serata. ma soprattutto ottima continuazione di settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara buon proseguimento anche a te bacioni 😚

      Elimina
  10. La storia di Filemone e Bauci è davvero bella ma ho trovato tenerissimo il modo in cui descrivi la tua vita con tuo marito...tenerissima..
    Un grande abbraccio!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie carissima vorrei che tutti abbiano la stessa fortuna. Un abbraccio fortissimo buona serata 😚 🙋

      Elimina
  11. Bellissimo post Edvige, un mito che non conoscevo e che davvero racchiude l'essenza dell'amore.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara un abbraccio e buona giornata 😚 😚

      Elimina
  12. Carissima Edvige che piacere ritrovarti, è da tanto che non passavo, perdonami ma è un periodo complicato.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho nulla da perdonarti si viene quando si può bentrovata e ho letto che collabori con un amica vengo a vedere. Buona giornata 😚 😚

      Elimina
  13. Io vedo San Valentino come la giornata dell'amore universale perché è il sentimento che manda avanti il mondo..
    Grazie e auguri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì codi dovrebbe essere ma ricordarlo solo un.giorno all"anno è pochezza . Buona a giornata 😚

      Elimina
  14. conosco questa storia e quando l'ho letta la prima volta ne sono rimasta davvero colpita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì molto bella colpisce. Buona giornata 😚

      Elimina