Un tramonto sul lago Woerther a Klagenfurt (Carinzia)

Un tramonto sul lago Woerther a Klagenfurt (Carinzia)
Foto personale - Giugno 2017

Dove trovarmi

domenica 10 luglio 2016

Intermezzo domenicale !!!.... L'Ultima spiaggia che parla di ....

E' stato girato a Trieste al famoso "Pedocin" il bagno unico ...al mondo dove ancora oggi sussiste la divisione tra uomini e donne con un muro. Ne hanno parlato nel corso del tempo la TV francese con anche dei bei filmati ed anche negli State turisti ne hanno parlato alle loro redazioni locali.
Questo documentario "L'Ultima Spiaggia"di Thanos Anastopolus e Davide Del Gan entrambi triestini e l'hanno presentato a Cannes 2016.
Purtroppo il documentario completo pur cercandolo sul web non ne ho trovato traccia ma solo un trailer da cui si vedono spezzoni di questo documentario.

Vi lascio i link

- il trailer lo trovate QUI 
- l'articolo completo e storia la trovate QUI
- l'altro articolo ilSole 24ore lo trovate QUI
- una breve nota sui due autori del documentario lo trovate QUI


quest'immagine è tratta da ilSole 24ore


Ad ogni modo di queto stabilimento balneare cittadino e comunale che è aperto tutto  l'anno salvo Natale e Capodanno, gestito dal Comune di Trieste al costo d'entrata di 1 euro ci vanno le nonne con i nipotini o i nonni con i nipotini maschi ma anche belle ragazze e ragazzi che si incontrano a mare pur non potendo nuotare l'uno nello specchio d'acqua dell'altro. Vari referendum per togliere il muro a dato esio negativo i cittadini sia donne che uomini non intendo privarsi di una parte di privacy che ancora..dicono rimane a loro.
Avevo già scritto in passato e quindi vi passo i link dei miei post

 
Vogliate perdonarmi se non scrivo di più con maggiori dettagli ma vi rimetto ai link diretti ma, questi due giorni dopo la finalmente eliminazione del gesso ora l'insofferenza di non poter essere attivo è ancora più indomabile ed io mi ci devo mettere di puzzo buono a calmarlo a meno che non gli do una botta in testa :D :D
Vi auguro buona domenica un abbraccio a tutti e grazie di avermi supportata e sopportata.


 


Stampa il post

15 commenti:

  1. Buongiorno Edvige, una storia curiosa che porta a vecchie storie raccontate dai nostri nonni! Ti auguro una serena domenica! Baci, Assunta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...solo che questo è realtà a tutt'oggi ed esiste uno simile a Ginevra sul lagor risalente al 1872. Buona domenica

      Elimina
  2. No per carità...niente violenza;-))!!
    Abbi pazienza, passerà anche questa.
    Comunque quella del bagno è davvero curiosa...pensa che qui ci sono solo due stabilimenti aperti al pubblico (se escludiamo quelli delle dei corpi delle forze armate) la gran parte della spiaggia cittadina è libero, solo d'estate alcune parti sono gestite da cooperative.....
    Buona domenica!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. noooo restero calma ;) ;)
      Ma sai qui a Trieste non ci sono spiagge nel vero senso della parola questo è uno dei rari con i sassetti- spiaggia ed uno piccolo è sul lungomare di Barcola il resto è tutto scogli. Buona domenica mia cara bacioni.

      Elimina
  3. Cara Edvige, mi raccomando attenta al sole, se è troppo può fare male!!! Ciao e buona domenica cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Senz'altro Tomaso quando fa troppo caldo io me ne sto in acqua anche per due ore sul cuscinetto. Buona settimana.

      Elimina
  4. Carissima Edvige capisco l'insofferenza e il disagio per i lunghi tempi necessari alla riabilitazione.. sono comunque convinta che con la volontà di tornare attivo (elemento non privo di importanza)e di nuovo del tutto autonomo i tempi si accorceranno! si dice infatti che la volontà fa tanto e un fondo di verità in quest'affermazione c'è:)).
    Un augurio sincero e di cuore affinché il tutto possa risolversi al meglio e nel più breve tempo possibile:)).
    Grazie mille per il post,come sempre interessantissimo:)).Sai che da bambina,una trentina d'anni fa,lessi in una rivista la storia di questo stabilimento balneare di Trieste e ti confesso che la sua particolarità mi aveva colpita al punto da non potermene dimenticare,a distanza di anni l'articolo mi è rimasto impresso e anche la foto:)quindi quando ho letto il tuo post (e sono andata a leggere con piacere anche quelli vecchi cui hai rimandato attraverso i link)ho avuto come un riaffiorare alla memoria un dato incamerato,memorizzato da tantissimi anni!Mi ha fatto davvero piacere ricordarmene e penso che questo stabilimento sia parte della storia della tua città e ad esso sono sicuramente legati tanti ricordi dei suoi abitanti a partire dai tempi della loro infanzia,considerato appunto che la Lanterna risale ai primi del '900:)
    Grazie infinite per la condivisione cara Edvige ,un bacione,un abbraccio,buona domenica e ancora un sincero augurio di cuore per tutto:))).
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara. Se non avesserio fatto un documentario su questo bagno e presentato a Cannes 2016 non mi sarebbe venuto in mente di riscrivere ma è una cosa di pochi mesi fa. Un abbraccio buona domenica e cominciamo un altra settimana. Domani dal medico sentiamo cosa dice.
      Bacio

      Elimina
  5. Ma sì , Edvige , dagli una botta in testa , ma leggera
    non ammazzarlo x carità . Scherzo ,ma gli uomini
    non sanno sopportare come noi donne , quindi pazienza.
    Interessante il tuo Post , poi vado a leggermi
    tutti i link . Buona settimana . Qui molto caldo .
    Viele liebe Grusse . Ciaooooooooooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :D :D :D ....
      Grazie cara questa notte era la più calda d'Italia speriamo al tempo bruttino previsto per domani. Buona serata

      Elimina
  6. Ma sai che non lo sapevo!!!! Da te c'è sempre da imparare...sei un pozzo di sapere! Grazie!
    Ps buona guarigione! Un abbraccio!
    unospicchiodimelone!

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Grazie Irene ma esiste nella mia città. Un abbraccio cara e grazie per tutto.
      Buona serata

      Elimina
  7. Anche io lo lascerei il muro, sai che figata una giornata senza uomini? ma vale anche per i bambini? cioè una mamma deve lasciare il figlio al di la del muro? come si fa?
    Concordo sulla botta in testa a maritozzo ma leggera, giusto il tempo di passare da me per un giochino .. ti aspetto :D
    Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero tu mi legga...si i bambini possono andare sia con la mamma che con il papà di entrambi i sessi. Sui 12 o 14 anni non ricordo bene se maschi o femmine dall'una con papà dall'altra con la mamma. E si sia gli uomini che le donne non cambierebbero mai questa situazione stanno troppo bene. Solo il 30 settembre ultimo giorno di balneazione ufficiale perchè ci sono ancora i bagnini donne e uomini possono mescolarsi ma le donne NO..... E' aperto il bagno tutto l'anno per cure elioterapiche diciamo che senza assistenza non puoi andare a nuotare salvo da giugno a settembre. Ciaooo passo da te.

      Elimina
  8. Ciao Edvige, mi ricordo quando hai parlato di questo stabilimento,mi ero molto stupita, ma alla fine mi sembra una bella cosa. Ognuno per i fatti suoi fa proprio bene, almeno ogni tanto! Mi dispiace per maritozzo, la riabilitazione è sempre una cosa con cui avere grande pazienza, ma da ottimi risultati. Ti sono vicina e ti abbraccio, scrivimi se ti fa piacere per sfogarti un po', un bacio grande :)

    RispondiElimina