Interpretazione grafica dell'amica Greis

Interpretazione grafica dell'amica Greis
( base tutorial di Byllina - http://byllina.altervista.org/) Clic immagine per sito Greis

Dove trovarmi

martedì 23 febbraio 2016

Gnocchi di zucca con sautè di vongole su crema di lattuga e cavolo nero.

La zucca oggi è come si suol dire "ovunque" nel senso che la trovi si al mercato ma anche sui social network, in tutte le riviste gastronomiche, ecc. Le proposte sono moltissime: al forno, nella zuppa, gnocchi, stufata con formaggi, nei ripieni, ecc. ecc. ma, alla sottoscritta la zucca non piace :(
Troppo dolce come sapore che anche se mitigato dagli ingredienti aggiunti come formaggi saporiti o altro in fondo non lo copre completamente. Inoltre essendo troppo zuccherino come possono essere i piselli, le carote, patate, uva, fichi ecc. NON vanno bene per me che lottando con la glicemia (non sono ..ancora alle soglie limite del diabete ancora... :( ) li devo evitare come anche i dolci e qualsiasi altra pietanza che ha un indice glicemico alto. Chi ha la glicemia o il diabete sa cosa tratta l'indice glicemico. Vi posso dire a titolo di curiosità che la pasta cotta e mangiata ha un indice glicemico molto alto mentre invece se la mangi il giorno dopo riscaldata questo si abbassa notevolmente per una reazione chimica dovuta alla conservazione della pasta in frigo, al freddo. :D :D :D
Aggiungo, meno male i dolci non mi mancano tantomeno la pasta ma amo l'uva ed i fichi neri di cui sono ghiotta e devo tutto solo guardare :( :(

Mi sono però decisa ho voluto provare a fare gli gnocchi di zucca e per cambiare un pò il sapore mi sono inventata un insieme diciamo forse anche un pò azzardato ma, il sapore derivato era splendido, il dolce della zucca non si sentiva tanto e la crema di verdure ha completato i sapori rendendoli unici : nulla prevaleva : esperimento riuscito !! :) :)


Ingredienti per 3 persone (forse anche 4 ..)
500 g di zucca pulita e tagliata a quadrettoni (acquistata cosi)
750 g di vongole veraci (senza il guscio rimane ben poco)
2 foglie grandi di cavolo nero
2 foglie grandi di lattuga o quelle chiamate "pan di zucchero"
2 piccoli cipolotti freschi solo la testa bianca
50 g di pancetta già tagliata (io ho eliminato quasi tutto il grasso)
400 g di farina - ho usato quella mista 00 e di semola rimacinata
1 uovo
1 bicchierino di olio di semi
sale - pepe - 2 peperoncini (opzionale) 


Preparazione
Per prima cosa ho lessato nel microonde la zucca tagliata usando un sacchetto particolare per cuocere le verdure a vapore cioè con la stessa umidità rilasciata dal caldo.

Come potrete vedere il sacchetto ha una chiusura sul tipo "salvafreschezza apri e chiudi" dei formaggi grattugiati. E' molto consistente e può essere riutilizzato almeno per un altra volta.
Su questo, che avevo acquistato in Austria è indicato anche il tempo e la potenza da impostare nel microonde per patate, verdure, ecc. Io ho messo il tempo e la temperatura per le patate ma l'ho un pò aumentato in quanto il mio microonde ha una potenza massima di 750 mentre era indicato 4 minuti a 950. Sono bastati 6 minuti a 750 ma ho voluto aggiungere ancora 2 minuti a 650: risultato perfetto morbida ed asciutta facile da schiacciare con la forchetta come vedete qui sotto.

Lasciamo raffreddare la zucca ben schiacciata mettendo un pò di sale che si scioglie meglio con il caldo. Nel frattempo lessiamo le due verdure togliendo la parte dura del cavolo nero e dopo circa 15 minuti scoliamo.

In una padella, mettiamo la pancetta a sfrigolare per sciogliere il grasso senza aggiungerne altro, tagliamo la verdura ed il cipolotto e lasciamo un pò asciugare ed insaporire. Travasiamo il contenuto in una bicchiere alto adatto al frullino ad immersione, aggiungiamo l'olio e due/tre cucchiaiate di acqua tiepida e frulliamo. Se il composto è veramente troppo denso aggiungiamo ancora uno/due cucchiai di acqua, non deve essere ne liquido ne troppo denso...una crema !

Andiamo a preparare l'impasto per gli gnocchi, prepariamo la farina vicino (non è necessario usarla tutta se l'impasto vi sembra perfetto), facciamo un buchino nel centro della purea di zucca ed attorno mettiamo la farina. Rompiamo l'uovo nel centro ed amalgamiamo piano la zucca assieme con la farina e l'uovo ed aggiungendo poco alla volta ancora farina continuando ad impastare con la forchetta e poi passiamo alle mani fino a  quando avremo un panetto consistente ma morbido.





Nota:
Usualmente quando faccio gnocchi, prendo un pezzetto dell'impasto e lo faccio diventare cordoncino e poi taglio a pezzetti. Questa volta mi è venuta l'idea (forse l'avrò vista e me ne sono ricordata) di spianare l'impasto con il mattarello fino ad averlo alto circa 1,5 cm. Poi ho tagliato a strisce ciascuna di quasi di egual larghezza, diciamo 3 strisce alla volta econ un  pò di farina le ho arrotondate tutte e tre separatamente e poi messe vicine e tagliate avendo in questo modo già il cordoncino e quindi  tutto molto più veloce. Un vassoio con farina e messe li in attesa di cuocerle.
Non sono ancora arrivata ai video ce ne vorra di tempo :) :) 

Pentolone per l'acqua e mentre questa si scalda ho messo in un tegame alto un pò d'olio, mezzo bicchiere di acqua, un pò di vino bianco, 2 peperoncini secchi completi e poi le vongolo e coperto tutto. Man mano che si aprono bisogna toglierle altrimenti già aperte cuociono troppo nell'attesa delle ritardatarie. Vuotati i gusci salvo un paio per guarnizione, passata l'acqua delle cozze nel colino e rimessa questa sul fuoco.
Ho aggiunto una bella cucchiaiata della crema di verdura che si sciolga con l'acqua delle vongole, fatto restringere un pò e lasciata li a fuoco bassissimo aggiungendo le vongole sgusciate.

Nel frattempo, buttate gli gnocchi nell'acqua bollente e quando a galla lasciate cuocere per circa 3 minuti perchè sono sempre più sodi rispetto a quelli di patate. Schiumarola e buttate direttamente nella padella pronta con vongole e crema, mescolare e far  insaporire per altri 2 minuti.

Per impiattare, sul fondo del piatto una cucchiaiata abbondande della crema rimasta compatta, poi versare gli gnocchi con il loro sughetto un pò di prezzemolo tritato e le vongole come guarnizione non sgusciate.
Dire che sono sparite è dire poco :)




NOTA Affluente

  • Esistono in commercio sacchetti per il microonde per cuocere sia a vapore che per altre cotture di carne ecc. Io ho quelle acquistate in Austria perchè ci vado una volta all'anno e tutti gli accessori per cucina, spezie o altro si trovano facilmente e costano molto di meno.

  • Mi rendo conto che dare spiegazioni cosi dettagliate alle amiche chef che - forse - mi leggono è superfluo ma io spero di essere d'aiuto ad amiche che si avvicinano ora alla cucina o che hanno voglia di proporre qualcosa di diverso e che sia facile da fare. Se posso essere d'aiuto anche ad una sola ne sono ben felice.
Stampa il post

29 commenti:

  1. Non li ho mai assaggiati, in realtà uso poco la zucca, troppo dolce per me ma questi gnocchi devono essere squisiti, la spiegazione è precisa e dettagliata come piace a me ;) Un abbraccio.
    Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io non amo la zucca ma qui il sapore dolce è coperto di quel tanto da amalgamarsi.
      (Scusa per il commento da te mancava un pezzo....io userò le mele l'ananas è troppo dolce per me scusa :( )

      Elimina
  2. Che bella ricetta, a me piacciono le spiegazioni dettagliate, bravissima cara e grazie proverò presto!!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie sai mi piacerebbe sapere se qualcuno la prova come è venuta e se è paciuta mi farebbe tanto piacere,.
      Grazie della visita e buona giornata.

      Elimina
  3. ahhhh... infatti mi avevi scritto che la zucca non ti piace. E invece, vedi? A volte facciamo scoperte inattese. Bellissimi questi gnocchi da cui io, invece, toglierò le vongole (per questione di gusto personale) :)))) Son sicura che saranno comunque ottimi! Ciao :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si in questo contesto che non lo sento ma come vedi io tolgo di qua e tu di la. Questo è il bello di variare i saporit. Buona serata :k

      Elimina
  4. Buonissimi! un accostamento di sapori davvero indovinato, saranno stati fantastici, sono così invitanti!
    Buona serata, a presto ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara un abbraccio e buona serata,.

      Elimina
  5. Sai che non sapevo della pasta raffreddata. Che roba fantastica!! Come i tuoi gnocchi, sembrano deliziosi, nonostante io sia una a cui la zucca non piace, me ne mangerei un piattone.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me non piace ma qui ti assicuro il sapore si mescola al resto. Buona serata

      Elimina
  6. Buongionro!
    Ottima questa ricetta! Mi piace moltissimo!Uhm...i gnocchi...buoni!!!
    Un abbraccio buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara un abbraccio e buona serata.

      Elimina
  7. INVECE IO MANGEREI ZUCCA ANCHE A COLAZIONE !!!! E GLI GNOCCHI DI ZUCCA SONO I MIEI PREFERITI. INUTILE AGGIUNGERE CHE QUESTA RICETTA MI PIACE DA MORIRE, VERO ? TANTI BACI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti sei un entusista grazie della visita un abbraccio e buona serata

      Elimina
  8. UN PIATTO MOLTO SFIZIOSO ED ORIGINALE. BACI SABRY

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sabry un abbracio e bacione

      Elimina
  9. Cara Edvige se devo essere sincera ho imparato ad apprezzare la zucca solo da qualche anno,per molti anni non mi faceva proprio impazzire ora invece mi piace:)).
    I tuoi gnocchi sono sicuramente molto gustosi,mi incuriosisce tantissimo l'abbinamento con le vongole ...inoltre la presenza della pancetta mitiga il dolciastro della zucca..molto interessante la cottura a vapore all'interno del sacchetto che hai acquistato in Austria,purtroppo è solo per il microonde che io non ho:(
    Grazie per aver segnalato la procedura utilizzata per la realizzazione degli gnocchi,la prossima volta la seguirò,decisamente più sbrigativa rispetto al procedimento tradizionale:)).
    Un bacione e complimenti per la bellissima ricetta che hai ideato,bravissima come sempre:))
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rosy guarda che sacchetti per cottura esistono anche per il forno non solo per il microonde. Prova a vedere forse li trovi oppure usa la cottura a vapore basta un cestello in una pentola alta e coperchio senza che tocchi l'acqua che ottieni la stessa cottura. Buona serata.

      Elimina
  10. Ottimo abbinamento
    Buona serata
    Mandi

    RispondiElimina
  11. Cara Edvige a me piacciono molto gli gnocchi ..... questi sono molto particolari devo dire ;-) non so se mi attirano davvero . . . sono un pò strani ma probabilmente ottimi
    Un saluto carissima buona serata e migliore continuazione di settimana, a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma alle volte un incontro di sapori può anche essere molto buono bisogna osare e provare, vieni a Trieste che ti faccio provare qualcosa :D
      ciaooo buona serata.

      Elimina
  12. Tu sei un ciclone,sappilo.Il commento che mi hai lasciato sul blog è stato un fulmine, una boccata d'aria fresca.Mi piaci,mia cara ragazza perchè dell'età non ce ne importa nulla.Siamo ragazze e basta.E mi piace la tua testa.la suggerirei a due,tre personcine di mia conoscenza.Questo blog è magma allo stato puro.Io vado ad immergermi.
    Ti abbraccio e ti seguo passo passo
    Monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Monica è un piacere ma tranquilla passa quando puoi e vuoi al caso mi scrivi qualche righina anche con messaggio. Te l'ho detto che mi sei stata subito simpatica :D un bacione e buona serata. :k

      Elimina
  13. Complimenti, questo piatto mi piace molto, amo la zucca e anche le vongole, ottimo abbinamento!
    Passare da te si ha sempre da imparare, non sapevo che la pasta riscaldata il giorno dopo ha un indice glicemico basso! Grazie per l'informazione! Buona notte, a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere esserti stata utile. Per info. il riso basmati è quello con indice più basso rispetto agli altri o l'integrale. Buona giornata.

      Elimina
  14. Hai preparato un bel piattino elaborato, bravissima, complimenti! Buona serata :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio non è il pasto di...ogni giorno ma ogni tanto ci vuole :)
      Buona fine settimana.

      Elimina
  15. Edvige, sei una fonte inesauribile di informazioni! Grazie mille per questo splendido piatto, l'abbinamento degli ingredienti, crea un armonia di sapori che é una vera poesia! Bravissima!!!
    Ti auguro una dolcissima domenica!
    Un abbraccio Laura<3<3<3

    RispondiElimina