Mostra delle vecchie "Signore" a 4 ruote

Mostra delle vecchie "Signore" a 4 ruote
Una vecchia Alfa Romeo che ha partecipato alle 1000 Miglia - Foto personale

02/01/15

Funghi "SHIITAKI" saltati con prezzemolo,aglio e peperoncino

Conosco i funghi sopra tutto quelli coltivati e sono parecchi anche perchè arrivano nella grande distribuzione non solo quelli coltivati in Italia ma anche dall'estero come Romania, Bulgaria, Slovenia importati ovviamente da grossisti italiani che devono documentare la commestibilità ecc. presso l'Ufficio Igiene e Profilassi italiano.
Non acquisto mai funghi coltivati nelle regioni dell'est per la presenza del terreno ancora fortemente inquinato, almeno per come la penso io, dei vari prodotti nucleari che hanno avuto in passato un piccolo ..travaso dalle loro centrali come il più conosciuto di Cernobyl.
Questa volta ho trovato una confezione di funghi coltivati nel Veneto che non avevo mai visto : Shiitaki.
Naturalmente li ho acquistati e sono andata a vedere in internet di cosa trattasi, da dove provenivano e come si potevano cucinare.

La scoperta delle proprietà di questo fungo è stata vasta, una vera sorpresa. I benefici sono che dona questo fungo sono moltissimi; in latino si chiama "Lentinula edodes" ed è un fungo basidiomicete di origine asiatica ed è il secondo fungo commestibile più consumato al mondo. E' più comunemente conosciuto con il nome di "SHIITAKE" che significa fungo della quercia come vedete da questa foto tratta da Wiki e qui avete il LINK per le ulteriori informazioni.



Un altro bellissimo articolo lo trovate  QUI dove è ampiamente spiegato e documentato le numerose patologie che possono essere curate o prevenute anche grazie al consumo di SHIITAKE.
Esistono anche i cosidetti integratori a base di fungo Shiitake ma quello coltivato in Cina mentre in vendita freschi si trovano quelli che sono coltivati ma solo nel Veneto.

Questi sono i funghi che ho acquistato



si presentono un pò più grandi ed irregolari dei champignons di questo colore e sono anche molto più morbidi e irregolari e teneri non compatti. Di questi funghi NON SI MANGIA IL GAMBO che va tolto. Lavato velocemente anche se non assorbe l'acqua allo stesso modo degli altri funghi coltivati, non serve asciugarli basta scolarli un pò e poi vanno tagliati a listerelle.



In una casseruola o padella unta d'olio far appassire dell'aglio o lasciato intero o tagliato piccolo come preferite. Poi aggiungere i funghi, un pò di prezzemolo, sale e sfumare con del vino bianco in ultimo un pò di pepe o peperoncino se vi piace piccante (io peprroncino).
Devono cuocere per circa 10-15 minuti e potete aggiungere se vi sembrano secchi un pò d'acqua calda ma se mettete a fuoco basso non è necessario. Meglio non coprire durante la cottura.
Se volete mangiarli così sono buonissima, ma con l'aggiunta di dadini di formaggio un cucchiaio di conserva ed allungano con un pò di brodo sono ottimi per una pasta o assieme a delle fette di polenta.
Noi li abbiamo mangiati come contorno, io con del pesce (triglie arrosto).


Se li trovate acquistateli con fiducia sono buonissimi. Freschi non hanno lo stesso odore di "fungo" ma una volta cotti il solito profumo di espande. Le capelle non sono adatte ad essere farcite troppo irregolari e nemmeno fritte come i champignons. Si prestano però ad essere mescolati con altri ingredienti potete provare con un pò di fantasia per trovare vari modi per gustarli.

la mia qui non è proprio una ricetta ma volevo condividere con voi questa scoperta se per caso non li conoscete.

Buona giornata ciaooo.

31 commenti

  1. Cara Edvige, non te lo ho mai detto che i funghi a me non piacciono, penso sia l'odore che hanno, pensa invece mia moglie li mangerebbe tutti i giorni.
    Ciao e buon fine settimana cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sei l'unico a tanti i funghi non piacciono però ci sono alcuni che sono privi di odore tipo i funghi cinesi. Buona fine settimana. Ciaooo

      Elimina
  2. Buongiorno!!!! Tantissimi Auguri!
    Interessante come sempre anche questa tua ricetta! Un abbraccio buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tanti auguri ancora carissima. Ma a parte la ricetta sono le proprietà del fungo molto interessanti.
      Buona fine settimana

      Elimina
  3. Cioa Edvige, ricetta interessante e bellissima l'immagine dell'Aurora Boreale che hai messo in Testata. Ne ho presa una copia perchè è troppo bella. Un saluto
    Ancora Buon anno - buon venerdì pomeriggio e migliore fine settimana in arrivo. A presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tranquilla puoi prendere quello che vuoi e grazie un abbraccio buona fine settimana.

      Elimina
  4. Cara Edvige, questi funghi non li conoscevo, grazie per averceli presentati! Anch'io guardo sempre la provenienza dei funghi e cerco di evitare quelli dell'est Europa perché sono ancora pieni di radiazioni. Buon anno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nemmeno io infatti li coltivano solo nel veneto evidentemente hanno l'habitat giusto. Ma meraviglioso è quello che loro aiutano nelle varie patologie, Buon anno e buona fine settimana.

      Elimina
  5. Ciao Edvige, a me i funghi piacciono tantissimo ma questa varietà proprio non la conoscevo e da vederli così sembrano anche molto buoni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nemmeno io come avrai letto e sono molto interessanti. Buona fine settimana.

      Elimina
  6. Qui da te c'è sempre tanto da imparare Edvige!
    Non conoscevo questi funghi quindi grazie mille per tutte le interessanti notizie!!
    Un caro abbraccio e ancora Buon 2015
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nemmeno io però esistino da sempre per curare tantissime patologie. Buon anno e buona domenica.

      Elimina
  7. Carissima Edvige, questi funghi non li conoscevo...grazie per questa ricetta e per avermeli fatti conoscere. Sempre cose interessanti qui da te...Bacioni, Mary

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che quasi nessuno li conosce in quanto non potevano essere coltivati in Italia ora il Veneto ha trovato la strada e quindi pian piano si troveranno. Ma in farmacia come integratori esistono per curare tantissime patologie. Buona domenica

      Elimina
  8. In effetti neanche io li conoscevo, però hanno un bell'aspetto, se li trovo, li proverò volentieri. Ciao Edvige buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma forse più vicino al veneto si potranno trovare penso che siano in commercio da poco. Buona domenica

      Elimina
  9. Cara Edvige, grazie mille per questo post, che ho trovato come sempre veramente molto interessante:)). Sai, anch'io preferisco acquistare generalmente prodotti locali o perlomeno nazionali, sia per un discorso relativo alla freschezza e sia per il fatto che
    non molto tempo fa ho appreso che in diversi Paesi stranieri
    viene consentito l'utilizzo di pesticidi dannosi per la nostra salute che ormai in Italia sono proibiti...il massimo sarebbe trovare frutta e verdura del tutto prive di medicine e talvolta mi
    capita di riceverle in dono (e ne sono sempre felicissima:)).
    Non conoscevo questo fungo e purtroppo non credo di poterlo trovare qui in Sicilia...ho trovato interessantissimi i suoi effetti
    benefici su tante patologie anche gravi....peccato non poterlo trovare, magari guarderò un pò in giro ma è altamente improbabile (per non dire impossibile) trovarlo.
    Mi incuriosirebbe tra le altre cose anche poterlo assaggiare:).
    Un bacione e rinnovo i miei migliori auguri per un felicissimo 2015 a te e famiglia:)
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sono tanto i pesticidi quanto la contaminazione del terreno che prima di diventare innocuo ci vogliono secoli. Grazie cara per le tue considerazioni molto apprezzate e buona domenica.

      Elimina
  10. Ottimi così cucinati, davvero una delizia cara.... le cose semplici sono sempre le migliori, bravissima!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che non ci sono altri modi il tipo di fungo non lo permette. Buona domenica.

      Elimina
  11. non li conosco, ma non sono incuriosita a cucinarli perchè non li digerisco molto, solo secchi rinvenuti giusto per fare qlc sugo ma di rado...
    Cara Edvige tu avrai sorriso x il mio post in cui parlo delle lanterne volanti, ma io pure ho sorriso all'idea di cio' che mi hai scritto :-)
    cmq un carissimo saluto con o senza bora!!! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho spiegato sul tuo post il "mio sorriso" e ripeto non per il fatto che hai fatto volare le lanterne cinesi ma se avessi emulato io sarei volata anch'io il sorriso era per me.
      Buona domenica

      Elimina
    2. si si ho capito, infatti mi immaginavo te volante ;-) va beh che tra un po' arriva la Befana.....:-)
      scherzo dai....

      Elimina
  12. Ottimi, archiviato ricetta.
    Di nuovo auguroni e buona serata.
    Mandi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara un bacione e buona domenica.
      Mandi

      Elimina
  13. un post davvero esaustivo e goloso!!! bravissima mia cara e mille auguri!!!!

    RispondiElimina
  14. Buon anno cara Edvige, un abbraccio forte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara un abbraccione e bacione altrettanto a te.

      Elimina
  15. E sei riuscita a trovare i shiitaki? Li adoro, ma non li ho mai visti in commercio.... nella cucina giapponese sono usatissimi e mi piacciono da morire nelle zuppe....
    Un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Li ho trovati alla Pam prova a quella di Roiano vicino a te forse l'hanno ancora sono assieme ai champignons. Sono usati per curare sopra tutto. Buona giornata baseto.

      Elimina

Memento SolonicodiEdvigeDesign byIole