Il riposo della guerriera "Ciccia"

Il riposo della guerriera "Ciccia"
Troppo stanca deve riprendersi per fare la ronda stasera - Foto personale

31/03/14

Sorbetto alcoolico al..GIN

Contrariamente al fatto che non sono golosa di dolci, io impazzisco per i gelati ma strettamente di frutta, sorbetti, ghiaccioli ma sempre e solo provenienti dalla frutta. Faccio eccezzione per il gelato al cocco che mi piace moltissimo ed a quello di cioccolata ma deve essere fondente e amaro il più possibile. Quindi non portatemi mai davanti ad una gelateria....anni anni anni fa ho fatto una gara con mio suocero grande mangiatore di gelato ma lui prediligeva quelli alla crema, pannosi e quindi molto...diciamo riempitivi.  Abbiamo posto il limite a 10 palline, lui ne ha mangiate 12 io sono arrivata a 16 ma solo ed esclusivamente di frutta. Ovviamente poi non ho  mangiato altro era stra....gelata!!!
E' chiaro che per la mia glicemia non vanno bene nemmeno i gelati ma, in estate, 2-3 alla settimana non me li toglie nessuno.

Avevo in casa una confezione per fare un sorbetto di una nota casa dolciaria (non voglio fare alcuna pubblicità) ma non è che mi convincesse troppo. Quindi ho deciso di fare due tipi diversi di sorbetti ovviamente tutte senza gelatiera. Fatto  quello preconfezionato e seguite le istruzioni (non ha scopo che vi metta quella ricetta) ma metto il mio sorbetto naturale con i due ingredienti principali già in casa e non è la prima volta che lo faccio....

Ingredienti per 4-6 persone (se mangio io rimane solo per 4)
150 g di zucchero di canna 
2 lime o limoni (io ho usato 1+1)
5 dl. di acqua tonica (tipo schweppes)
8 cucchiai di GIN o VODKA
foglioline di menta se avete
1 lime o limone solo per fare le rondelle per guarnizione


la foto non è tratta dal web (forse anche esiste...) ma estrapolata da una scheda serie Voglia Cucina edizione vecchissima per questo anche malconcia  - circa 20anni fa -  di Fabbri Editori, dalla quale ho preso l'idea tanto tempo fa del mio sorbetto e la rende, l'idea,  anche per la presentazione. Io non ho coppe cosi belle ne l'utensile per fare le palline ma forse voi le avete entrambe - io mi sono limitata a farlo e l'abbiamo gustato...vedete la foto qui sotto....

direttamente da questa coccottina di alluminio con il sorbetto congelato in attesa che si ammorbidisco....e  hanno detto è la bontà quella che conta non la presentazione.....che carini!!!!


Preparazione
In 4 decilitri di acqua sciogliere lo zucchero rimescalando continuamente ed aggiungere il succo dei 2 limes o limoni e la scorza di uno di essi portando ad ebollizione per 5 minuti fino ad ottenere uno sciroppo denso.
Dopo raffreddato passarlo al colino.
Mescolare poi l'acqua tonica, il gin e lo sciroppo , metterlo in una terrina che vada nel freezer e lasciarlo li fino a che si indurisce e dando spesso una sbattuta anche con il frullatore in modo che diventi uniforme e rimetterlo nel freezer e ripetere più volte fino a quando non è ghiacciato. Nel mio freezer ci è voluta un ora.
Mettete nel frigo i bicchieri che vorrete usare in modo che si rinfreschino, suddividete il sorbetto nelle coppette cercando di formare delle palline a meno che non avete l'attrezzo per farle, guarnite con le rondelle di lime o limone e la fogliolina di menta o altro a vostra discrezione di quanto avete in casa.
Potete anche guarnire con biscottini leggeri.

Nota
Fate attenzione a non far bollire troppo lo sciroppo affinchè non diventi un caramello.

Buona giornata e buon inizio settimana.


PS. 
Personale per farvi sorridere
Avevo 20 anni ed era un ultimo dell'anno ha casa di amici molto ..artisti ...quella volta si usava festeggiare in casa di uno che l'aveva grande ed i genitori davano il via libera.
Prima di mezzanotte classico momento poi per il solito piatto di pasta, mi era venuta una sete fortissima ed ad uno degli invitati chiesi un bicchiere d'acqua. Mi disse.....prendi questo è giusto fresca! Ovviamente non è che sia stata li ad assaggiare preso il bicchiere e buttato giu d'un fiato la metà e senza fiato sono rimasta a tossire come una matta sapete cos'era nel bicchiere...  
G I N puro.
Tutti a ridere come matti era uno scherzo ed io ci sono cascata. Per 20anni non ho più potuto sentire nemmeno l'odore del GIN. Però non ho dato soddisfazione non mi sono ubriacata avevo mangiato poco prima un panino ben imbottito e quindi non ero digiuna e il mezzo bicchiere ha fatto pochi danni quindi per loro poca soddisfazione.
Sapete come si sono vendicata??????  
Ho portato personalmente il piatto di pasta con il ragù pieno di peperoncino super piccante penso di aver vuotato mezza boccetta. Al primo boccone si è quasi strozzato diventato rosso ed io gli ho offerto il mezzo bicchiere restante di....GIN.
Vendetta estrema vendetta per niente non sono scorpione!!!!!
Ciaooo

30/03/14

Intermezzo Domenicale !!! (13)




Forse non tutti hanno visto o ricorderanno che il 21 settembre del 2012 è stato effettuato l'ultimo volo dell'ultimo  Space Shuttle Endeavour,  costruito dalla NASA.
Dopo la chiusura del programma e quindi il ritiro degli orbiter dal servizio attivo, Endeavour è stato destinato al California Science Center di Los Angeles.  California Science Center di Los Angeles. È l'unico orbiter che sarà privato del Canadarm e che verrà ospitato presso un museo non ancora identificato in Canada. Lo shuttle è atterrato all'aeroporto internazionale di Los Angeles il 21 settembre 2012 podo dopo le 13:00  e ha fatto l'ultimo volo ancorato al dorso di un jumbo jet 747 modificato.
E' passato ...volando sopra la base di Cape Canaveral in una ipotetica missione finale quella di diventare un pezzo da museo e contribuire a raccontare la storia dell'esplorazione spaziale. 
Una folla enorme di ammiratori e curiosi l'hanno accolto al suo atteraggio.




Mi dovete scusare, la musica sono riuscita ad aggiungerla io è un pò forte, calate l'audio. Era l'unica musica che avere disponibile e che sono riuscita ad inserire (come ho fatto...non lo so) perchè l'amico non aveve messo nulla e muta mi sembrava monotono. Grazie per la compresione.



Il pps del mio amico che ho convertito ovviamente ripropone le immagini che hanno girato in quel periodo sul web ed io ho trovato un articolo interessante con foto simili a questo LINK  che al caso se qualcuno vorrà salvare qualcuna sul suo computer è certamente più facile che bloccare nel punto giusto il filmato

Spero di avervi fatto cosa gradita e fate finta che state volando anche voi sul shuttle per la prima e ultima volta, la fantasia è grande.
Buona domenica.




28/03/14

Venerabile Confraternita del Bacalà alla Vicentina

Esistono tantissime "Confraternite" per quanto riguarda piatti particolari, prodotti, ecc. di vecchia data affinchè non si perdano nel tempo e quindi queste hanno il compito di fare in modo che nulla venga dimenticato Ovviamente queste possono essere di una città come pure di una regione o quant'altro non abbia ricevuto un riconoscimento ufficiale.

Avevo già trovato un circolare particolare in merito al piatto "Manzo all'olio" una vecchia ricetta risalente al 1500 ed ho postato anche la ricetta originale gentilmente datami dal circolo stesso che trova QUI.
In un negozio tanto tempo fa avevo trovato questo opuscolo pubblicitario e verificando l'esistenza ho avuto la sopresa che tale confraternita esiste tutt'ora e quindi vi passo il link  Venerabile Confraternita del Bacalà alla Vicentina .

In pari tempo vi metto l'immagine di questo opuscolo, sempre pubblicità trattasi,  la storia e la ricetta e forse ne trovate ancora altre al sito indicato.








 z 597
  una foto recente presa dal sito suindicato

E' troppo lunga la ricetta per trascriverla e cliccando sulla foto questa s'ingrandisce e la potete leggere comodamente.
Non ho mai fatto il baccalà alla vicentina perchè ne il baccalà e tantomeno lo stoccafisso piace a maritozzo. Quindi preferisco acquistare in una gastronomia una porzione per me...meno lavoro.

Buona giornata a tutti.

26/03/14

Programmi Antivirus Free che funzioneranno su Windows XP dopo fine supporto dell'8 aprile

Vi ricorderete che con questo POST del 15 gennaio 2014 condividevo con voi l'informazione che la Microsoft aveva deciso la fine del loro supporto ai vari aggiornamenti per rendere più sicuro il sistema operativo "XP" con l'8 aprile prossimo. Parlavo anche di dare particolare attenzione ai antivirus installati.

Sempre tramite il mio amico Vinnie di GUIDAMI  vi trasmetto i nomeri dei vari programmi antivirus presenti nella rete, gratuiti quindi free o se alcuni volevano la protezione completa si doveva ovviamente pagare qualcosina, che sono disponibili ancora per un certo tempo a supportare la vigilanza sul programma XP.
E' una cosa molto importante secondo me sopra tutto per chi usufruisce, come me, degli antivirus senza protezione particolare ma sufficiente e quindi completamente gratuiti.

Vi riporto con copia incolla la prima parte ed il resto dei nomi di tutti gli altri li trovate  Guidami.info


 

  • AVG - Nessuna fine del supporto annunciata, il supporto sarà disponibile per almeno altri 2 anni (1)
  • Avast - Nessuna fine del supporto annunciata, il supporto sarà disponibile per almeno altri 2 anni (1)
  • Avira - Il supporto terminerà l'8 apr 2015
  • Bitdefender - Il supporto per utenti privati sarà disponibile fino a Gennaio 2016; il supporto per i prodotti aziendali sarà disponibile fino a Gennaio 2017 (2)
  • BullGuard - Nessuna fine del supporto annunciata, il supporto sarà disponibile per almeno altri 2 anni (1)
  • Check Point / ZoneAlarm - Nessuna fine del supporto annunciata, il supporto sarà disponibile per almeno altri 2 anni (1)
  • C - Nessuna fine del supporto annunciata, il supporto sarà disponibile per almeno altri 2 anni (1)
  • Emsisoft - Il supporto sarà disponibile almeno fino ad Aprile 2016 (2)
  • CASE - Il supporto sarà disponibile almeno fino ad Aprile 2016 (2) 
.....la continuazione della lista alla pagina suindicato di Guidami.info.

So benissimo che molte di voi non s'interessano perchè non hanno tempo materiale, ma penso che una avviso ai loro amici, marito, nipoti, ecc. che si occupano di voi non farà male.


Un caro saluto e buona giornata.

PS.
Ultimamente leggendo su FB ho notato che moltissime amiche hanno avuto ultimamente problememi di malware sopra tutto ma anche di virus ed ho pensato che forse era il caso di pubblicare questo post forse potrà essere utile.
Nel contempo vi suggerisco di installare il programma gratuito "Malwarebytes Anti-Malware"  facile da utilizzare è molto efficace nel trovare questi odiatissimi come li segnala il programma "pulci rosse".
Ad ogni modo a questa pagina sempre del mio amico Vinnie di Guidami.info potete trovare esaurienti informazioni ed il link ove scaricare. Io vi segnali questo http://www.malwarebytes.org/ che trattasi sempre dello stesso programma ma è "portable" si crea una cartella e lo potete usare quando volete e non s'installa e quindi non sporca il registro è ha le stesse funzioni di quello installato. I miei programmi sono quasi sempre "portable" proprio per non dover perdere tempo nella disinstallazione.


NOTA

Riporto qui di seguito un importante commento a precisazione di quanto ho scritto che ritengo debba essere parte integrante di questo pos. E' del mio amico Diego tecnico informatico molto in gamba che mi sopporta per tutti i caos che gombino....
Lui dice
"""
Permettimi di aggiungere, cara Edvige, che Windows XP non è che "scade" ma semplicemente non verranno più sviluppate applicazioni e aggiornamenti.
Questo semplicemente significa che quello che avete usato finora sarà sempre funzionante, ma semplicemente non verrà più aggiornato.
Diciamo che cambiare non è sempre facile, anzi... cambiano le interfacce, cambiano le icone ma il funzionamento continua ad esser garantito.
Quello che può avere qualche problema è l'Internet Banking. Chi, come me ad esempio, non vuole andare in banca ma preferisce far tutto online dovrà (per la sua sicurezza) utilizzare un s.o. nuovo affinchè sia sicuro che le proprie transazioni siano sicure.
Per le aziende che non avranno aggiornato i propri sistemi è un salasso: come minimo un 200 euro a postazione. 

""""

Grazie Diego di questa utile precisazione.


24/03/14

Pasta e cozze cremose

Di cozze ne ho mangiate veramente tantissime quando mia figlia era piccola diciamo fino ad una 30 di anni fa. Le pescavano noi sui fondali in Puglia e Calabria - maritozzo ed io. Facevano i subaquei ma senza bombole in apnea (ovvero con il proprio respiro) e quindi gratinate, in sugo, inpepate come dicono a Napoli, fritte, ecc. ormai le avevo fin sopra i capelli.
Ora le rimpiamgo perchè quelle coltivate non hanno lo stesso sapore di quelle raccoltre nei fondali a circa  5-10 mt.
Ora, cozze appanate mi piacciono ancora ma per il resto non mi fido granchè.....
Siccome avevo in congelatore un pacco di cozze che mi erano state regalate da un amico ristoratore che nel suo locale ha l'abbattitore per la congelazione veloce, mi sono scervellata su come utilizzarle. Essendo prive del guscio secondo me erano da utilizzare solo per condire una pasta (a parte friggerle).
La ricetta che avevo trovato prevedeva lo zafferano ma a casa mia non piace a nessuno per cui l'ho sostituito  con un altra spezia per dare il colore giallo.

Ingredienti per 4-5 persone (noi 5)

280-350 g di pasta (io le penne rigate)
1 kg circa di cozze senza guscio o 2 kg con il guscio
2 dl di vino bianco secco
10 g di burro (io margarina vegetale)
1 cipolla tritata fine (io 2 scalogni meno forte)
150 g di funghi champignon (io 50 g di funghi porcini secchi)
1 cucchiaio di cardamono in polvere (oppure se preferite 1 bustina di zafferano)
5 dl di panna fresca
1 tuorlo
carote-prezzemolo-sedano
1 pizzico di pepe macinato fresco
sale q.b.


la foto non è del mio piatto (non sono riuscita a farlo) ma tratto da una vecchia scheda di 20 anni fa referentesi ad una raccolta ed era perfetta per rendere l'idea della mia ricetta - i crediti dell'immagine vanno all'autore che non so chi sia

Preparazione
In una casseruola capace mettete abbondante acqua se usate le cozze con guscio, un pò meno se come me usate quelle surgelate e prive di guscio. Fate bollire con  l'aggiunta di metà vino, le carote, prezzemolo e sedano per circa 10 minuti ed immergete le cozze se ancora surgelate per circa 5 minuti mentre quelle con guscio fino a quando si saranno aperte.
Prelevare entrambi tipi di cozze con un mestolo forato e farle scolare.
Nel frattempo mettete l'acqua per la pasta.

In una capiente padella fate soffriggere lo scalogno (o cipolla) nel burro o margarina  facendola appassire.
Aggiungete i funghi  champignon o porcini secchi fatti rinvenire e sottilmente affettati i freschi e/o tritati e fate cuocere il tutto per 5 minuti se freschi o 10-15 minuti se usate i secchi.
Aggiungete il restante vino e fate sfumare, il pepe ed il cardamono o zafferano e mescolando il tutto fate ridurre la quantità di liquido. 

Abbassate la fiamma sotto la padella ed aggiungete la panna e le cozze e fate bollire dolcemente il tutto in modo da formare una bella cremina non più di 1-2 minuti.
Togliete la padella dal fuoco, aggiungete il tuorlo che dovrà essere ben incorporato, aggiustate di sale e pepe se mancanti, scolate le penne o altra pasta da voi scelta e versateli nella padella. Mescolate e impiattate subito.
Cosa dire,buon appetito.
Ciaooo
spaghetti


23/03/14

Intermezzo domenicale !!! (12)





Chi non conosce il più grande mausoleo,  eretto per la donna amata,  nel mondo  il  Taj Mahal fatto costruire dall'Imperatore come promesso alla moglie preferita morta nel 1631 dando alla luce il suo 14° figlio.
A prescindere da tutta la storia che ognuno può trovare su Wiki, le foto raccolte dal mio amico sono bellissime. I commenti sono scritti in francese e tedesco, vorrei tanto aggiungere la traduzione in italiano ma purtroppo la mia versione del programma powerpoint  non è la stessa della mia  e quindi non posso aggiungere nulla.
Spero che si possa comprendere lo stesso e gustare le meravigliose immagini.



Certo a chi non piacerebbe andarci personalmente forse qualcuno di voi è già stata o altre andranno deve essere splendido vederlo in prima persona.

Un augurio di buona domenica e arrivederci alla prossima.

21/03/14

Un fiore bacioso e una pianta che fa le uova

Fiore bacioso
Si non sono improvvisamente ammatita, due cose veramente curiose della o dalla natura come volete di cui la prima il fiore bacioso è,l' ho scoperto, molto conosciuta.
E' chiamata affettuasamente per il fatto che le sue brattee assomigliano a due labbra turgide "la pianta del bacio" - "labbra di Mick Jagger" -" hot lips - bocca di fuoco" -, "hot kiss plant o hooker lips" mentre  in realtà il suo nome scientifico è "Psychotria elata".

  la foto è dal web ma siccome la stessa è stata ripetutamente copiata non so di chi sia l'originale

Questo fiore cresce nelle zone boschive della Colombia, Ecuador, Costa Rica e Panama. A causa della deforestazione è in pericolo e rischia di entrare nelle specie in via di estinzione.
Attiras per il suo colore gli insetti impollinatori tra cui farfalle e colibri.
Presenta però questa caratteristica bocca solo per un breve periodio prima che si aprano per rivelare i fiori come da immagine seguente sempre tratta dal web


Mick Jagger e le sue labbra...... dal web

Se volete altre informazioni le trovate QUI   e  QUI





Pianta che fa le uova
Questa pianta in realtà non fa le "uova" ma trattasi di una varietà di melanzana il cui nome scientifico è Solanum Ovigerum.
Dalle informazioni che ho cercato in giro nel web ho trovato delle informazioni totalmente diverse. Ci dice che trattasi di una pianta esclusivamente ornamentale perchè fa prima del frutto dei bellissimi fiori dal colore viola, chi invece dice che trattasi di una varietà di melanzane "bianche" perfettamente commestibili.




Ho trovato tantissimi siti spagnoli che vendono le sementi per la coltivazione anche in vaso da mettere nei giardini principalmente come ornamento, altri che invece inducono la coltivazione per poi mangiarle.
Vedete voi cosa trovate.
Informazioni varie sono  QUI   -   QUI  -   certo è che mangerecce o non sono originali e penso che in un giardino facciano bellissima figura.

Se qualcuno le conosce coltiva e mangia ce lo dica.....

Buona giornata.


19/03/14

Torta al formaggio dolce

Non sono una grande cuoca per fare dolci, un  pò perchè non li dovrei mangiare, un pò perchè in fondo non sono golosa ma nemmeno maritozzo e quindi se proprio abbiamo voglia di un dolcetto lo acquistiamo in una delle migliori pasticcerie di Trieste (secondo il nostro parametro gustativo).
Ogni tanto però su richiesta di nipote e del gran goloso di genero o l'amico che ci viene a trovare m'invento qualcosa. Ovviamente doveva essere qualcosa di diverso....del solito dolce che si aspettavano...
Rispolverando una vecchia ricetta di una signora austriaca ecco una torta particolare e vi assicuro buonissima.

Ingredienti per 6 persone (faccio abbondante cosi nipote si porta a casa....)

200 g di fiocchi di latte
80 g di zucchero 
50 ml di panna
2 uova
1 cucchiaino di succo di limone
essenza di vaniglia
50 g di farina
polpa di arancia o altra frutta di stagione


(la foto è quella della mia amica la mia ha fatto cilecca)

Mescolare i fiocchi di latte con 55 gr di zucchero e passarli al setaccio perchè diventi liscia. Montata la panna, la traferite nella terrina dei fiocchi passati, unite solo i 2 tuorli d'uovo e lavorate bene per ottenere un composto diciamo biancastro e montato. Aggiungete l'essenza di vaniglia ed il succo di limone.
Montate separatamente gli albumi a neve ferma aggiungendo lo zucchero rimasto.
Un terzo dell'uovo montato lo traferite nel composto facendo attenzione che non si smonti e poi anche il resto sempre mescolando da sotto in su piano. A questo punto dovete aggiungere la farina magari setacciata in modo da non formare grumi ed incorporatele mescolando delicatamente sempre da sotto in su.
In un stampo io vi consiglio di circa 18 cm dopo averlo foderato con  carta da forno, versate tutto il composto. Cuocetelo in forno preriscaldato a 180° a "bagnomaria" per circa 40 minuti. Vi consiglio di portare a bollore l'acqua sul gas nello stesso contenitore da forno e prima di mettere il tutto nel forno stesso.
Decorate con polpa e fette di arancia pelate sul vivo o altra frutta di stagione come more, lamponi, fragole a voi la scelta.

Diciamo che in fondo i fiocchi di latte non sono proprio un formaggio ma,  potete usare anche altre veri formaggi purchè abbiano la stessa consistenza dei fiocchi di latte (stracchino, stracciatella, formaggi non troppo densi o corposi,  ecc.).

E molto semplice e veloce da fare ed è piaciuto a tutti.
Ciaooo e buona giornata.

17/03/14

Premio "Versatile blogger award"

Io sono sinceramente colpita e orgogliosa che tante amiche ritengano che il mio blog meriti questo premio.
Già essere premiati è un gioia non tanto per il premio in se stesso ma perchè ce qualcuno che ti ha pensata. Alle volte l'aver già ricevuto il premio qualcuno desiste anche perchè non sempre si trova il tempo per fare le cose come dico io ..per benino!!!!
Ad ogni modo io accetto ma, succede raramente, ma può accadere che una volta non segua le regole ma questa volta le seguo a metà....
Il mio famoso cappello "Harry Potter" con tutti i nomi degli amici per l'estrazione ormai è consunto e mi ha detto che va in  "letargo" e non sa se sarà ancora disponibile.... quindi, considerando che il premio funge anche allo scopo di farsi e di far conoscere altri blog, ho deciso di adempiere a  modo mio.

Prima regola ... mostrare il logo del premio........................FATTO


 


Seconda regola ....ringraziare per la nomina ricevuta ed io ringrazio due carissime amiche

FIORE del blog  Fioredicollina e OKAnimali 


EDY del blog  Sapori dalla Polonia


Terza regola .....scrivere 7 cose su di me.......la vedo dura ormai mi sono già confessata  anche nel 2013 vediamo....

- Il nome con cui sono stata battezzata è  Hedwig che poi tradotto è diventato Edvige (avevo già 1 anno) con il diminutivo Edy

- Sono di madrelingua tedesca quindi bilingue. A casa da piccola parlavo ungherese e tedesco per via della nonna ma poi andando a scuola italiana ovviamente l'ungherese si è perso ....per strada. Ho ancora parenti in Ungheria, Austria e naturalmente negli USA - la nonna aveva 9 sorelle che si sono sparse nel mondo.

- Il conoscere una lingua straniera negli anni 60 mi è servita per trovare facilmente un lavoro ed anche molto interessante per me essendo stato questo molto vario ed in diversi campi quali bancari, giuridici, statali e con l'opportunità di viaggiare

- Naturalmente ho studiato anche l'inglese ed il francese molto utile per il mio lavoro visto il carattere internazionale della società

- Ho deciso di non essere una Foodblogger perchè rovinerei la categoria e non postare solo ricette non è nel mio carattere. Non mi considerò una cuoca ma so cucinare molto bene. Non ho avuto mai molto tempo da dedicarle giornalmente ma giravo il mondo con i piatti per amici e parenti.

- Mi piace tantissimo l'informatica e sono una perfetta autodidatta anche perchè con l'avvento dei Personal Computer nel lontano......l'ufficio ove lavoravo non ha avuto alcuna intenzione di farci scuola ma che ognuno si arrangi ....ed io  mi sono arrangiata anche bene!!!

- Non sono golosa e questo va bene visto che i dolci e altri alimenti contenenti zuccheri mi sono proibiti. Mi piace dipingere su tela, su stoffa come pure ricamare ed anche cucire avendo fatto la scuola di taglio e cucito

FINE


La quarta regola.....nominare 15 blog ma qui sarebbe moltiplicato DUE .....la cosa è dura...se ci pensate, implicherebbe nominarne 30....ma siamo matti, solo 30 ma io di amici ne ho oltre 400 quindi come la mettiamo ??????? 
Allora ho avuto una pensata..... siccome il mio cappello come detto fa lo "sciopero", ho pensato di passare il premio alle ultime amiche che sono diventate mie follower e che hanno blog molto diversi  tra loro. E' un modo per ringraziarle di essere diventate mie sostenitrici e quindi, chiedo scusa in anticipo ma non ho verificato se lo avete ricevuto ne se accettate premi.
Mi perdonerete ma altri 15 sono troppi per me avvisare dopo 30 ....,  non ci riesco per cui nomino solo la metà  e passo  il premio a tutte le amiche che vorranno accettarlo mettendolo a loro disposizioni.


Eccole

http://unamericanatragliorsi.blogspot.it/
http://fotogrammidizucchero.blogspot.it/
http://www.sabrinasgraphicworld.com/
http://ilmestolobirichino.blogspot.it/
http://www.antroalchimista.com/
http://www.dovevoandareinterapia.it/
http://lacucinadiany.blogspot.it/
http://dolcideliziedicasa.blogspot.it/
http://pasticciepasticcini-mimma.blogspot.it/
http://blog.giallozafferano.it/cuociescuci/
http://isa-magicomondo.blogspot.it/
http://sevacolazione.blogspot.it/
http://bellezzafatata.altervista.org/
http://lucianadal.blogspot.it/
http://zagaraecedro.blogspot.it/


Resta inteso che NESSUNO è obbligato ad eseguire le regole, vengono fatte ma esistono anche per essere infrante...qualche volta e quando non portano danno a nessuno.


Un abbraccio a tutte, grazie ancora di cuore e buona giornata.



16/03/14

Intermezzo domenicale !!! (11)




Iniziamo con il dire BUON GIORNO visto che i miei post che programmo altrimenti mi dimentico che non ho postato e quindi lo programmo alla sera sempre alla stessa ora le 9:00 di mattina del giorno seguente.
Non posso dire che giornata sarà perchè quando scrivo questo post il giorno non è ancora arrivato ma spero che sarà bello e soleggiato dappertutto.
I giorni corrono questo lo sapete già, che andiamo si spera incontro alla primavera che magari non sarà ma passeremo direttamente al CALDO questo lo saprete anche, ma insomma cosa non sapete ancora????
Quale sarà l'intermezzo di oggi fino a quando non lo aprirete.... ahahahahaha!!

Di solito lo dico ma questa volta voglio farvi una sorpresa portandovi in luogo lontanoooooo e meraviglioso con un sottofondo musicale molto potente sembra quasi un concerto......ed ora postiamolo



Non mi resta che augurarvi una Buona Domenica rilassante, se avete bel tempo rinunciate alla cucina questa non scappa ma fate una bella passeggiata in compagnia della famiglia o anche da sole magari con musica nelle orecchie dolci adatte al panorama che state vedendo.

Ciao a tutti alla prossima domenica per l'intermezzo.



14/03/14

Esiste la Citta di Gulliver

Nella lontanissima città di Liling (o Li Ling) in Cina  "Ceramic Art City" è un progetto italiano di Archea. Vi troverete Edifici XXL come vasi giganti sorti dal nulla e andando in questa città vi sentirete un pò come Gulliver ma alla rovescia.
Liling è in provincia dello Hunan e la città è nata come un museo della ceramica,, già importante in questo settore e, conta di ben 11 edifici di varie dimensioni ma sempre in formato XXL che assomigliano volutamente a dei vasi giganti e questi undici edifici rappresentano un albergo, due musei di ceramiche, uffici ecc. Il tutto comporrà un vera città della ceramica ed  è posta su un area complessiva di 210 mila metri quadrati con tutt'attorno campagna e colline.
Le strutture sono in cemento armato circondate da gabbie metalliche a sostegno delle superfici di rivestimento in ceramica. I colori scelti in base a quelli di Liling sono calde e vanno dagli arancioni ai giall e terra. In totale sono 12 colori che a secondo della miscelazione creano una gamma infinita di possibilità cromatiche. L'ispirazione è anche verso quella famosa dinastia delle ceramiche dipinte a mano della dinastia Ming e tutto il progetto sarà completato nel 2014.

Informazioni molto poche, parliamo di quelle che spiegano di come e quando è nata e cosa rappresenta.
Però ho trovato il sito dell'Archea Associati dal quale il progetto è stato elaborato e sarà portato a termine l'  Archea Associati.
Ho tratto dal loro sito tutte le splendide immagini che potrete ingrandire cliccando o andarle a vedere al loro sito o le trovato anche come immagini dal web


Liling 

Liling - Archea - Render 


Liling - Archea - Render


Liling - Archea 

Molto interessante è l'inizio che scrive l'Archea Associati......

"
. L’idea del progetto per Liling è nata dal desiderio di un nostro cliente di collocare un museo e un albergo su un’area industriale per la lavorazione della ceramica. L’importanza per la contea di Liling rappresentata da questa attività manifatturiera contribuisce a rendere il manufatto ceramico la principale guida formale dei volumi compositivi del progetto.""" Continua sul sito   
Ho trovato altre informazioni AEI Progetti e anche su Archinfo.

Sapete da dove è partita questa ricerca ...da una rivista che stavo leggendo in attesa di fare un ecografia al gomito e preso buona nota ne è uscito diciamo questo post che spero abbia suscitato tempo permettendo la vostra curiosità.

Io non lo sapevo e voi......ora SI' ma forse anche prima di me !!

Buona giornata.



12/03/14

Brodo "BRUSTOLA' triestino - Einbrennsuppe ......Brodo di farina abbrustolita .....Un piccolo spaccato di ricordi personali

Ho trovato sul nostro quotidiano locale un articolo sul "brodo brustolà" e immediatamente si è accesa la lampadina del ricordo....di una pietanza legata alla mia infanzia di bambina cinquenne nel....1948.
Questo "brodo" era un salva fame, era caldo e riscaldava e riempiva bene lo stomaco......
Era ed è una ricetta semplice come tantissime di quel periodo con tradizione contadina, per prepare qualcosa di gustoso, caldo e nutriente in velocità (visto che anche le donne lavoravano) per l'uomo che arrivava alla sera stanco usualmente dai campi. Qualcuno aveva l'orto con  qualche gallina e quindi materie prime fresche che diventavano anche materiale di scambio contro altri prodotti necessari quali la farina, lo zucchero e grassi usalmente da animali ...maiale in prevalenza.
Credo che questo "brodo" sia un retaggio dell'ex impero austro-ungarico la versione perfettamente uguale era la "Einbrennsuppe" e la faceva mia nonna ungherese.
Ancora oggi in Austria si usa fare questo "brodo o zuppa" ovviamente con l'aggiunta di altri ingredienti per renderla ancor più saporita e nutriente.  
Anche nel web si trovano tantissime ricette di questa zuppa inoltre la farina abbrustolita con questo sistema viene utilizzato dai cuochi ma anche dalle casalinghe per addensare in modo naturale minestre, sughi ecc. 
L'ho già detto in altre occasioni che Trieste era da quasi subito dopo la fine della guerra sotto il comando militare alleato anglo-americano. Quindi la cittadinanza aveva anche dei piccoli aiuti in prevalenta alimentare come il famoso formaggio sul tipo poi conosciuto come "danese o olandese", il latte e l'uovo in polvere, la margarina salata. Il tutto confezionato in grandi barattoloni del colore dorato penso alluminio e pesavano circa 500 g minimo l'uno ma alle volte erano da 1 kg.
Vi assicuro che il latte sciolto con l'acqua non era male ma il resto....lascio a voi pensare.... ma in quel periodo tutto era super buono.

Veniamo quindi al "brodo brustolà" ovvero brodo di farina abbrustolita.
Io vi do la ricetta di come si faceva ed in rosso come la preparava la mamma per saziarci  con quello che poteva avere a disposizione .....

Ingredienti diciamo per 2 persone....

500 ml di brodo manzo ( solo acqua la carne non l'avevamo)
2 uova ( uova in polvere circa due cucchiai da quello che ricordo)
1 cucchiaio colmo di farina ( anche 2 non quella bianca ma scura non raffinata)
1 cucchiaio di olio ( 2 cucchiai margarina salata)


qui viene soffritta la farina è una foto presa dal web immagini austriaco
qui è già un pò più liquida e quindi più chiara foto sempre dal web immagini austriaco


Procedimento
In una casseruola si riscaldava l'olio io la  margarina salata, si versava a pioggia la farina facendo attenzione che non facesse grumi. Si mescolava il composta a fuoco non tanto alto mescolando continuamente fino a quando la farina si scuriva ma non troppo altrimenti il brodo sarebbe stato amaro.
Aggiungere a questo punto il brodo io l'acqua poco alla volta mescolando continuamente in modo che non ci siano grumi e far bollire lentamente in modo che si addensi. Mettere un pò di sale. Quando addensata aggiungere le uova sbattute prima io l'uovo in polvere sciolto prima in un pò di acqua tiepida.
Finire la cottura , impiattare bollente e gustare. Di solito la mamma o nonna aggiungevano pezzi di pane vecchio spezzetato per avere una maggiore consistenza.


NOTA
Questo brodo io l'ho voluto rifare da grande e quasi non lo riconoscevo più come sapore. Usando un brodo di carne oppure fatto con un dado, l'olio buono, aromi come il prezzemolo e l'aglio con delle fette di pane tostato magari con un pò di formaggio grattugiato era una brodo anzi una minestra di un sapore meraviglioso.
Però anche quella volta era un "brodo" buonissimo ma purtroppo non presente quotidianamente.


Se volete provarla una volta, la troverete sicuramente particolare come sapore e se poi ci aggiungete altri condimenti e magari il riso o altro a piacere al posto del pane o anche nulla, diventa una "zuppa" completa e quasi quasi con un insalata o verdure cotte come contorno avete risolto una pranzo o una cena con pochi ingredienti e anche ad  un costo bassissimo.

Provare per credere.
Buona giornata a tutti.



10/03/14

Con cosa sostituire in cucina se vi manca.....

La mia amica Marina del sito Mangiarbene tra tutte le cose che pubblica di avvenimenti, Identita Golose 2014 che è stata anche presente, ricette dei grandi Chef che pubblicano sul suo sito, trova il tempo anche di mettere alcune chicche basate sulla sua esperienza gastronomica per non dire culinaria.
A parte alcuni suggerimenti che avevo messo già tempo fa Pesare anche in mancanza di.... mentre inece i nuovi consigli in merito alle sostutuzioni in cucina, le trovate al suo sito alla pagina I segreti di Marina mentre io vi riporto una piccolissima parte per quei in ingredienti che sono secondo me i più usati:

sostituzioni
burro, 100 g
• 100 g di margarina
• 90 ml di olio di oliva solo per dolci
• 180 g di yoghurt naturale + 60 ml di olio di oliva/semi




sostituzioni uova 
1 uovo intero (cottura al forno per dolci)
• banana schiacciata, mescolata a 2 cucchiai di olio

2 tuorli
                               • 1 uovo intero




farina
• metà quantitativo di fecola di patate o di mais







      zucchero
     • miele (il 15% in meno del quantitativo dello zucchero richiesto: 100 g di zucchero   =   85 g di miele)







sostituzioni limone       succo di limone
                                  • metà quantitativo di aceto di vino bianco


  salsa di pomodoro, 500 ml
  • 150 g di concentrato di pomodoro, sciolto in 400 g di acqua





(alcune foto sono del sito di Marina altre dal web)



Ovviamente  gli ingrediente usualmente vengono adoperati per ricette ma possono essere comunque anche dare spunto in altri casi,

Vale la pena di andare a dare un occhiata e chissà che non troviate qualche ricetta di Identità Golose 2014 o qualche piatto particolare presente negli ultimi film noti ma anche quelli più vecchiotti.

Faccio presente alle amiche food blogger che questo non è un sito di una persona che presenta le sue ricette ma è una testata ove presenta informazioni avvenimenti noti e meno noti, si avvale della collaborazione di Chef stellati, rubriche inerenti alle famose ricette che sono presenti in film famosi, ecc. ecc. il tutto presentato e fatto molto bene. Io la definisco "amica" anche se solo virtuale ci conosciamo da alcuni anni e, non amo publicizzare niente e nessuno ma questo veramente merita per la cura che Marina da a questa sua "creatura".


Un abbraccio e buona giornata,

09/03/14

Intermezzo domenicale !!! (10)




Salve carissimi, le domeniche ovvero i giorni e le settimane di conseguenza corrono sempre più veloci...almeno così sembra a me.Le giornate si sono allungate anche se con il tempo grigio che abbiamo non ci si accorge nemmeno, la luce si deve accendere lo stesso abbastanza presto e quindi il beneficio luce naturale si perde un pò.
Il freddo classico dell'inverno sembra che quest'anno almeno da me dissenta fermo restando per le grandi pioggie che non hanno risparmiato certe regioni e città.
Personalmente non ho ancora molta voglia di gironzolare come dico io nemmeno per la città preferisco rimanere a casa e...sto già studiando su cosa sarà il live motive di quest'estate.
Ho un sacco di idee in cantiere e come si dice ho anche  la materia prima a portata di mano devo solo decidere cosa,  perchè anche per me che non sto mai tranquilla tutto assieme è improponibile.
Il primo inizio sarà  però la ripresa delle mie chilometriche nuotate in piscina che con il primo giorno di sole sarà l'occasione di riprendere. Fino a che mi sveglio al mattino con un cielo plumbeo, minaccia di pioggia o stà piovendo e magari tira anche vento, la voglia di andare in piscina,  pensando poi che comunque un pò umidi si esce, mi passa di botto. Beh ho la palestra in casa sia per la ginnastica con attrezzi e poi fare almeno 20 volte al giorno 14 scalini della mia scala a chiocciola tra il giù e la mansarda sù ....dicono che non ce di meglio per la circolazione...si ma poi le mie gambe piangono alla sera !!!!!

Bene e dopo queste sciocche considerazioni domenicali vi propongo una bella gita nel "Tibet" con una musica ovviamente tibetana oltre alle splendide immagini.






Ho trovato un nuovo convertitore per questi miei PPS e mi sembra mantenga molto vive le immagini originali nonchè la musica che a mio parere si sente meglio. Voi che ne dite?????
Ho pensato in un mio prossimo post d'informatica di suggerirvi un meraviglioso  player per ascoltare e vedere dvd e non solo, naturalmente gratuito, migliore secondo me del VLC Player che al momento è considerato il massimo. A mio modesto parere VLC è molto invasivo e difficile da fargli capire che non sempre è richiesta la sua presenza. Ci vediamo/sentiamo per questo programma  stay tuned.

Buona domenica ciaooo.


08/03/14

Giornata Internazionale della Donna (ufficiale definizione) per tutti Festa della Donna


 Questa foto è stata fatta con una macro e riprende le gocce di pioggia su un "soffione" nella quale si specchiano i colori esterni, da l'immagine della fragilità ma anche della compatezza delle
DONNE UNITE


Come tante ricorrenze anche quest'anno si festeggerà la giornata internazionale della DONNA. In questi 4 anni dalla nascita del mio blog su questa giornata penso ormai di avere scritto tutto.
Le cose non sono cambiate ma, le DONNE che non hanno MOLLATO in passato, non stanno MOLLANDO ora e non MOLLERANNO mai  le loro battaglie in futuro:  
Noi Donne saremo sempre qui.
Quindi, ripropongo il post dell'anno scorso ma facendolo ex-nuovo le nuove amiche avranno modo di leggermi (che mi fa sempre piacere) troveranno  in fondo un post nuovo e se lo voranno lasciare i loro graditi commenti.. La foto di apertura è una nuova foto fatta con la funzione macro per vedere queste splendide gocce di pioggia.


L'8 Marzo sin dal lontano 1909 è dedicato alle "Donne" conseguente ad una triste storia che tutti dovrebbero conoscere ma che purtroppo il "business" che ci gira attorno ha fatto dimenticare.
Cosa abbiamo dimenticato ??????
 ...abbiamo dimenticato 129 operaie morte nel 1908 lavoratrici presso un industria tessile di New York che si permisero di scioperare per ottenere qualche miglioria alle terribili condizioni in cui erano costrette a lavorare.
Dopo varie giornate di sciopero proprio l'8 marzo la proprietà bloccò le uscite dell'azienda chiudendo all'interno le scioperanti. Un incendio casuale o voluto non si sa propagatosi all'interno ferì mortalmente le 129 operaie impedite nella fuga dal blocco alle uscite perpetuato dall'azienda.
Molte erano immigrate tra cui anche italiane e di conseguenza a questo fatto la data assunse con il tempo un importanza mondiale diventando anche il simbolo per le vessazioni e altro subite dalle donne e fu anche il punto di partenza per riscattare la propria dignità.
Maggiori informazioni le trovate su  WIKI con un elenco di date di tutte le manifestazioni ed  iniziative che si sono aggiunte nel mondo a partire dal lontano 1909.
Un bellissima rievocazione della tragedia con foto la trovate  QUI
La scelta della "Mimosa" che rappresenta l'8 Marzo e la Donna è stato scelto nel 1946 dall' Unione Donne in Italia  e la loro storia da  WIKI   che sostituì il garofano rosso che già rappresentava la Festa del 1° Maggio di tutti i Lavoratori/trici e  QUI  avete una sintesi su tutta la storia che ha portato alla scelta di questo fiore.
Infatti più che una festa è da considerarsi una "ricorrenza" perchè viene ricordato ogni  anno quale segno indelebile di quanto accaduto nel secolo passato.

Io spero e mi auguro che le "Donne" festeggino questo giorno con un atto di gentilezza verso le altre che non hanno avuto la fortuna di essere riconosciute e/o che hanno bisogno di una parola, del nostro sostegno o quant'altro vorrete dare in questo giorno proprio per ricordare TUTTE LE DONNE.
Quelle che sono morte e quelle che combattono ancora per le loro/nostre idee facendo in modo che queste possano rimanere tali - reali e tangibili in modo che tutti ne possano usufruire.
A quelle che usano questo giorno per eccessi o simili dico che dovrebbero avere prima di tutto rispetto per loro stesse e dopo anche delle altre. Essere DONNE non significa "essere femminista" ed in questa terminologia io non mi riconosco.

Evviva tutte NOI e Felice Giornata.

 
 Foto trovata sul web nel 2012


06/03/14

Bistecchina al whisky

Chi la chiama filetto, chi lombata io la definisco bistecchina...senz'osso però.
Noi a casa mangiamo poca carne cosidetta rossa, maritozzo preferisce quella bianca di tacchino e pollo al contrario di me. Ogni tanto per non fare una cena in due padelle diverse, mi accontenta e mangia con me carne rossa purchè sia fatta modo particolare. Personalmente io la mangio anche cruda senza nulla.
Ho acquistato due fette di carne una di filetto per marito ( se non è tenerissima chi lo sente) per me una bistecca normale a me piace come dice maritozzo .....ruminare!!!
Quindi vediamo cosa ho combinato....

Ingredienti per 2 persone

2 bistecche da circa 250 g l'una (scegliete voi la pezzatura e peso che preferite)
5-6 cucchiaio di whisky (se non lo avete un qualsiasi brandy o un cognac)
2 dl. di brodo di carne
2 dl di panna fresca
2 cucchiaini di pepe verde in grani  (o rosa ancora meglio)
olio per friggere meglio quello di semi (girasole o altro)
sale  e pepe macinato al momento



Preparazione
Elimanate il grasso eventuale dalla carne che avrete scelto (la mia era magrissima ovviamente quella di filetto manco l'ombra di grasso) e in una padella capiente fate scaldare l'olio e mettere a friggere la carne. Rigiratele spesso che non si attacchino (se usate una padella antiaderente meglio) prr circa 2-3 minuti a fuoco medio. Versate il whsky o quello che avete scelto e fate evaporare e cuocetele ancora per qualche minuto.
Scolate la carne e mettele su piatto che cercherete di mantenere al caldo (magari in forno preriscaldato e poi spento). Aggiungete al sugo il brodo, i grani di pepe e la panna. Un pò di sale e pepe e lasciate bollire a fuoco basso mescolando continuamente per addensare ed amalgare bene. Se c'è del sugo nel piatto della carne che avete messo da parte aggiungetelo ed anche la carne e giratela bene che prenda su il sugo.
Impiattate le due bistecche, dividete su ciascuna il sughetto e portata subito in tavola.

NOTA
Se volete fare questo piatto alla "fiamma" avete due modi: 
1- versate un pò di whisky o altro con un cucchiaio su tutto ancora in padella e date fuoco
2- scaldate il liquore in una cassseruola e date fuoco e versatelo sulle bistecche
3- se versate il liquore quando è già impiattato ma poco, accendete e portate in tavola accesso farete una bella figura e la carne avrà un sapore meraviglioso

Buon appetito e buona giornata.

03/03/14

Girelle ... la mia versione

Oggi domenica 2 marzo ho un amica al pomeriggio e quindi non avendo nulla di dolce da offrire mi sono venute in mente le " Le girelle del cuore di Ely " , andate a vedere le sue originali favolose e semplici da fare, senza zucchero ma con lo sciroppo di agave e quindi una cosa mangiabilissima per me.
Rovistando tra frigorifero e congelatore ho trovato il componente principale la pasta sfoglia e nel frigo le mele ma non gli altri ingredienti a parte lo sciroppo di agave che uso sempre.
Non mi sono persa d'animo e ho fatto le girelle con quanto avevo in casa.... praticamente a parte la sfoglia e le mele come ingredienti base di quelle originali tutto il resto è improvvisato incluso il tipo di mele usato.


Ingredienti
1 confezione di pastasfoglia pronta ovviamente
3 mele (usato le granny smith quelle verdone)
1 sacchettino (25 g) di mirtillo secco - cranberry 
1 sacchettino (15 g) bacche di goij
1 sacchettino (15 g) uva passa
1 sacchettino (20 g) di mandorle tritate
sciroppo di agave
Svevia dolcificante
zucchero a velo quello per dolci che è misto ad amido di mais
pane grattugiato





Preparazione
Primo lavoro ho messo ad ammorbidere in un pò di acqua tiepida la frutta secca per farla leggermente gonfiare e dopo circa 10 minuti le ho scolate.
Ho grattugiato le mele dopo averle sbucciate e tolto il torsolo e siccome sono molto acide le ho lasciate leggeremente appassire in una padella senza alcun condimento giusto anche per ammorbidirle un po.
Ho aggiunto anche un cucchiaio di stevia per addolcirle.
Nel frattempo che si raffreddano ho aperto la confezione di pastasfoglia ed ho messo un pò di farina tra il foglio di carta da forno e la sfoglia stessa coprendola con un po di pane gratuggiato solo un velo.
Ho coperto il tutto con le mele lasciando i bordi per un 1 cm liberi.
Su tutte le mele ho cosparso la frutta secca ed ho aggiunto ancora un cucchiaio spargendolo di stevia.
Ho stretto bene il tutto avvolgendolo come un salame con la stessa carta da forno e messo in frigo a freddare per almeno 1 oretta.
Preriscaldato il forno a 180°, ho preso il mio dolce, srotolato dalla carta da forno e tagliato a pezzi dell'altezza di circa 2 cm e poste sempre su carta da forno a coprire la leccarda e distanziate tra loro.
Su tutto ho sparso ancora della frutta secca, un pò di granella di mandorle e bagnato con lo sciroppo di agave affinchè rimanga  tutto attaccato.
Cotte in forno per circa 15-20 minut (ho il forno ventilato) verificate voi quando la pasta sfoglia si gonfia e diventa un pò colorata sono pronte.
Non appena sfornate ho cosparso il tutto con lo zucchero a velo che ho ripetuto da freddo giusto per dare il bel colpo d'occhio. Mi sono riuscite circa 12 girelle quelle che vedete sono rimaste in attesa dell'amica....le altre pappate noi.

Grazie Ely dell'idea e mi spiace non aver avuto tutti i tuoi ingredienti.
Un abbraccio e buon inizio settimana.



02/03/14

Intermezzo domenicale !!!! (9)






Questa volta prendetevi una pausa un pò più lunga, un doppio caffè...un  pasticcino.... perchè vi porto a vedere una bella carrellata di autovetture le più bellee  particolari e ovviamente costose costruite prima della Guerra.
Sono stupende a me piace da matti questa e pur essendo stata costruita nel 1932 ha vinto un premio super nel 2007


E' scritto in tedesco però le date e di quanti cilindri come numero sono chiarissimi e sono bellissime.





Ho pensato anche and un secondo video visto che siamo in tema di "antichità". La musica ovviamente è un valzer che vi porta a Schoenbrunn ma non solo visto dal di  fuori ma anche all'interno a vedere le meravigliose stanze, addobbi ecc. sono bellissime  almeno a me son paciuti tanto e spero che piaccia anche a voi.




Buona domenica.


PS.
Oggi c'è la notte degli "Oscar" e chi vuole curiosare sia come foto che come immagini del Menù non ha altro che da cliccare  Q U I  e questa è un immagine presa da quella pagina per suscitare la vostra curiosità..un immagine a caso 


Un dessert coreografico:  I pretzel alla cannella  e la foto la trovate all'indirizzo suindicato basta sfogliarle sulla pagina e troverete anche le indicazioni di come farle.

Memento SolonicodiEdvigeDesign byIole