Una libera versione grafica dell'amica Greis - click immagine per la sua pagina

Una libera versione grafica dell'amica Greis - click immagine per la sua pagina
Immagine rielaborata da http://www.xenascreations.org/TRADUZIONI/CREALINEGRAPHIC/Penelope/Penelope.htm

Dove trovarmi

venerdì 23 agosto 2013

Pasta di acciughe

Personalmente adoro le acciughe in qualsiasi forma...sotto sale, sott'olio, fresche ovvero le alici.
Non dico che le metterei ovunque ma quasi e sopra tutto mi piace la bagnacauda piemontese.
Però come ben sapete, io sono curiosa e ritengo che è molto importante anche curiosare per sapere di come nasce un piatto magari datato, una salsa molto usata o altro che passando da bocca in bocca, da mano a mano e da tempi anche remoti,  il come e quando e perchè è arrivata a questi livelli e fino a noi OGGI.
Le note storiche trovate in Wiki dicono che la pasta di acciughe, condimento rudimentale risalente ad antiche tradizioni si è raffinato nel 1800. Famosa fu la pasta di acciughe fatta da Burgess confezionata in vasetti stile vittoriano ricercata nche dai collezionisti di chincaglieria. Il link di Wiki è QUI.
Ho cercato informazioni in merito a questo Burgess ma ho trovato solo il personaggio Burgess Anthony quale scrittore famoso per Arancia Meccanica dalla quale è stato tratto anche il famossimo film.
Quindi non soddisfatta ho approfondito la ricerca basandomi sulle informazioni lette  su una rivista di cucina (senza copertina) dal mio dentista.


Pasta acciughe in mortaio da wiki


Riporto qui di seguito quanto ho appreso....
L'inventore di questa definita "pasta di acciughe" lo si deve a Cesare Balena che attorno al 1850 ebbe l'idea di trasformare in un prodotto finito una preparazione antichissima che consisteva nello sminuzzare le acciughe salate tritandole o pestandole con olio in modo da  poterle poi utilizzare in mille occasioni.
Apprendendo la tecnica della salagione nell'arcipelago toscano, con spirito imprenditoriale portato avanti poi dal figlio fu un vero successo. Questa pasta privata dei grumi e delle lische e inserita in un tubo metallico quindi facilmente conservabile e disponibile,  riscosse come detto l'approvazione universale e fu portata avanti anche con una commercializzazione molto intelligente.
Ancora oggi la pasta di acciughe Balena che si produce a Peretola in quel di Firenze è un prodotto eccellente e nella cucina è difficile farne a meno e quindi non manca mai o quasi.
Ho trovato il sito ufficiale BALENA  dove viene chiaramente raccontata la storia della famiglia e dove troverete un sacco di ricette il cui componente è appunto la PASTA DI ACCIUGHE scritte da Paolo Petroni. Io stessa attingerò da queste splendide combinazioni con l'adorata acciuga.






Io non so quale sia la versione giusta su come nasce questa pasta ma credo che ci siano due correnti e molto probabilmente quella inglese è la più sconosciuta.

Ho trovato un indicazione tramite questa foto di altre confezioni definite "The Gentleman's relish" strettamente "british"



che potetet trovare a questa pagina Patium Peperinium

Non vi passo alcuna ricetta in quanto ne trovate tantissime sul sito della Ditta Balena ed inoltre la pasta di acciughe secondo me è un complemento ad una ricetta e quindi ognuna la userà a secondo del proprio gusto e della propria preparazione.

Ciaooo a tutti e buona giornata.

PS.
Personalmente una fetta di pane sciocco caldo, un velo di burro ed un pò di pasta d'acciughe spalmalta è una antipasto sfizioso. Si può anche mescolare subito assieme al burro ed è ancora più buono....slurp!!!!



Stampa il post

24 commenti:

  1. quante informazioni interessanti, mi piace questo tuo spirito di ricerca!
    un abbraccio Linda

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazue Linda cara la curiosità non mi abbandona mai ciao e buona giornata bacioni

      Elimina
  2. Quante cose impariamo qui da te, cara Edvige.
    Parlando della pasta di acciughe, è molto buona ma per me la trovo che ti lascia sempre con molta sete!!! nonostante che sia così io la mangio spesso. Ciao e buon fine settimana cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo perchè è salata per via della conservazione ma se mescolata al burro oppure con yougurt denso tipo quello greco si attenua il salato e si gusta meglio fa meno sete, Buona fine settimana carissimo.

      Elimina
  3. Meno male che ho trovato un'altra persona che adora la fetta di pane con burro e pasta di acciuga: credevo di essere sola al mondo :)
    Buon fine settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noooooo siamo in due t'immagini assieme quante fette......buona fine settimana cara.

      Elimina
  4. personalmente invece le acciughe non le amo affatto! Non riesco proprio a farmele piacere...e mi dispiace! Ma quelle sotto sale....le adoro, sulla pizza, sulle puntarelle, sui crostini...mmm... e la pasta d'acciughe mi fa impazzire! Mi piace avvicinare il dito al tubetto spremere e...mmmmm...grazie delle informazioni! andrò a visitare il sito Balena e soprattutto vado al super a fare rifornimento! bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si fresche e trattate sono molto diverse, Io le adoro come bagnacauda ma anche con l'indivia saltata in padella oppure con la catalogna (cicoria) e peperoncino il massimo.
      Buona fine settimana cara bacione.

      Elimina
  5. Ciao Edvige :) Beh io credo che la curiosità aiuti sempre a migliorare e a capire e imparare tante cose! Ottima la pasta di acciughe, in piccole dosi mi piace tanto :) Un bacione e buon weekend :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che ci mantenga anche vive nel vero senso della parola e ci fa uscire anche dalla quotidianità. Buona giornata

      Elimina
  6. Adoro la pasta di acciughe.... ottimo post, ora vado sui link e approfondisco! Grazie Ed, sei sempre un mito!
    Bacio!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara io però questa marca di pasta di acciughe non l'ho mai vista a Trieste ma forse manco ho osservato. Ciaoo buona domenica.

      Elimina
  7. Quante belle informazioni, mi piace tanto la pasta d'acciughe!!!
    Un abbraccio cara, buona domenica!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie io preferisco alle volte informarmi su un prodotto di largo consumo anche a scapito di una ricetta tanto di queste ne è pieno il web, social network, tv, giornali ecc.ma certi prodotti magari di nicchia non li conosce nessuno o pochi ne4 sono informati.
      Buona domenica e grazie ancora

      Elimina
  8. mai mangiata, non posso giudicarla, immagino prò che spalmata sul pane e burro deve essere una vera prelibatezza! p.s. sarà qualke banner pubblicitario :) ciaoo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' buonissima mescolata ad aglio e burro è un modo veloce per preparare la bagnacauda che prevede le acciughe salate ma poi bisogna disslarle ed è un lavoraccio incluso pulire qui lo scarto non ce.
      Immaginavo che era un banner ma ho voluto avvisarti.
      Ciaooo e buona domenica.

      Elimina
  9. A me piace molto la pasta di acciughe, ma mi dimentico sempre di comprarla e così quando mi serve devo sopperire con le aggiughe sott'olio che in casa mia non mancano mai.
    Buona domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricordati di acquistare per tenere in casa la colata di acciughe è una cosa molto utile se non si ha altro.Buona serata ciaooo.

      Elimina
  10. Mi piacciono moltissimo i tuoi post di approfondimento, fai bene ad essere curiosa e a cercare sempre informazioni! io leggo volentieri i tuoi post

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara, alle volte preferisco fare un post di questo tipo e tralascio la ricetta e mi dispiace ma siete tutte voi a coprire la mancanza.... ciaooo buona settimana

      Elimina