Dal gruppo FB "Dragon Life"

Dal gruppo FB "Dragon Life"
Gruppo creato da " Il Rifugio degli Elfi " link su immagine - FB https://www.facebook.com/groups/1481388275215394/

Dove trovarmi

venerdì 30 agosto 2013

Colatura di Alici

Non so voi ma io la colatura di alici non la conoscevo. L'ho scoperta per caso  da una ricetta che era stata presentata da un VIP non ricordo se del cinema o di cosa in una trasmissione su La7. E' una cosa che risale a tempo fa ma ultimamente ho messo un post in merito alla Pasta di acciughe  e il mio amico  Monsieur Tatin mi lascia un commento dicendomi che spesso dimenti di acquistarla ma le acciughe sott'olio a casa sua non mancano mai. A questo punto gli ho suggerito "la colatura di alici" (anzi ho scritto erroneamente solo colata) che è una cosa che bisognerebbe sempre tenere a casa per usarla in casi di necessità per mancanza dell'altra materia prima. Costa un pochina ma dura tantissimo bastano pochissime gocce anche per un pasta con alici ....scappate!!!!!

Allora diciamo cosa tratta la colatura di alici.
Dice il solito Wiki, che questa colatura proviene da Cetara (SA) ed è un prodotto agroalimentare tradizionale campano prodotto proprio dal borgo marinaro di Cetara nella Costiera Amalfitana.
Questa colatura è una salsa liquida trasparente dal colore ambrato ed è prodotta tradizionalmente mediante la maturazione delle alici in una soluzione satura di acqua e sale.
Le alici naturalmente sono pescate nei pressi della costiera amalfitana in un periodo preciso che dal 25 marzo festa dell'Annunciazione fino al 22 luglio festa di Santa Maria Maddalena.

E' ai Romani che questo prodotto risale in quanto producevano una salsa molto simile a questa colatura  odierna che a quei tempi veniva chianata garum.


Due ANFORE per il garum da Wiki


Venne poi recuperata nel Medioevo da un gruppo di monastici presenti in Costiera che conservavano in agosto......sotto sale le alici in botti di legno con le doghe scollate e poste in mezzo a due travi, dette mbuosti; sotto l'azione del sale, le alici perdevano liquidi che fuoriuscivano tra le fessure delle botti. Il procedimento si diffuse successivamente tra la popolazione della costa, che la perfezionò con l'utilizzo di cappucci di lana per filtrare la salamoia.

Pasta di Gragnano e colatura di alici di Cetara
Pasta di gragnano con colatura di alici da Wiki
Quanto sopra è un estrapolazione da Wiki ed il link è QUI  e vi invito a leggere è molto interessante sopra tutto per la lavorazione che è necessaria per ottenere questa colatura.

Leggere la lavorazione è molto interessante ma vedere un video lo è ancora di più.
Questo è il sito per Conoscere la colatura di alici  e  questo è il video da YouTube



La colatura che uso io non ricordo la marca ma la bottiglietta è simile a questa che ho trovato sul web

 

Posso solo dirvi che ha un sapore meraviglioso e che sulla pasta come da foto sopra è veramente buono e non si fa sentire la mancanza delle acciughe sciolte nell'olio o della pasta e ne bastano poco gocce. Mi raccomando non salate l'acqua della pasta.

Buona giornata a tutti.
Stampa il post

31 commenti:

  1. Ciao Edvige!
    Grazie per il suggerimento. Ho visto la colatura in vendita a volte ma non l'ho mai comprata perché non sapevo come usarla e pensavo il gusto fosse troppo forte.
    Ma grazie ai tuoi consigli sicuramente la proverò!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ce di che ho avuto modo cosi di fare il post ciaoooo.

      Elimina
    2. PS. Come vedi ho messo il link diretto al tuo blog

      Elimina
  2. Conosco la colatura di alici ma non conoscevo tutte queste notizie in merito, ogni volta ci dai modo di imparare tante cose nuove. Grazie :) Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io imparo assieme a voi ciaooo buon we.

      Elimina
  3. a casa mia non manca mai.
    anzi, con un pò di campanilismo, ti dico che i greci usavano il "garum" che chiamavano "garos".
    un abbraccio e buon fine settimana.

    irene

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avevo letto qualcosa ma non ne ero certa e quindi preferisco mettere cose di cui ho almeno una pavernza di certezza scusami.
      Anche a casa mia non manca mai.
      Buona fine settimana bacione.

      Elimina
  4. quante notizie interessanti ci hai regalato, grazie!
    se passi dal mio blog c'è una sorpresa per te!
    un abbraccio Linda

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te di leggermi passo subitoe e buona fine settimana - baccione e abbraccio alla famiglia....

      Elimina
  5. io la adoro, me l'hanno portata degil amici da cetara. è ottima! e hai ragione, se una sera si torna con poca voglia di cucinare, una pasta condita con solo questa meraviglia è buonerrima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pienam,ente d'accordo inoltre il peperoncino non manca mai e vi racconterò la storia di questo...veramente da meraviglia e quindi risolto problema ciaooo.

      Elimina
  6. Cara Edvige, non conosco questo ricetta, ma sentendo dai commenti deve essere buonissima...
    Grazie delle belle novità che ci porti.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tomaso non è una ricetta è un condimento a base di alici ovvero il liquido che lasciano poi la ricetta la crei tu.
      Buona fine settimana amico.

      Elimina
  7. Carissima, questo post mi interessa particolarmente poiché si dice che questa colatura sia la sostituta della famosa salsa di pesce che uso sempre! Mi ero infornata anch'io e sapevo delle sue origini.
    Non tarderò a consigliar a chiunque me lo chieda, di linkare il tuo post.
    Un abbraccio cara. Pian piano torno a leggerti. Cosa che faccio sempre con gran piacere qui da te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima io ti leggo sempre i bei racconti di Vernazza ecc. belle foto come sempre e racconti favolosi. Tranquilla quando hai tempo passi.
      La salsa di pesce che tu usavi è leggermente diversa nella sua composizione ma può benissimo essere sostituita dalla colatura. La salsa di pesce usata come tu sai dalle tue parti e non solo può essere anche di diversi pesci o di interiore come con la stessa composizione di sole acciughe o seppie ed è difficile trovarla inoltre ha un retrogusto come di formaggio stagionato mentre la colatura sa veramente solo di pesce acciughe. Cioaoooo

      Elimina
  8. Cara Edvige, non conoscevo questa specialità; dove la si può trovare? Anche al super o nei negozi di gastronomia o salumeria?
    Contenta di poterti rileggere dopo la pausa estiva, ti mando un abbraccio.
    Graziella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lella cara si trova anche nella grande distribuzione di solito sugli scaffali dove ci sono condimenti vari e anche scatolame tonne acciughe ecc. io lo trovo li vado di solito al gruppo PAM. Penso che l'abbiano anche nelle salumerie ma senz'altro più caro guarda prima nella grande distribuzione e la forma delle bottiglie varie tantissimo la mia è tondeggiante ed ha il tappo di sughero.
      E' favoloso ciaooo buona domenica bacione.

      Elimina
  9. non l'ho mia provata e accolgo il consiglio molto volentieri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai sono quelle cose di nicchia che si scoprono casualmente come è capitato a me. E' molto buono. B uona domenica.

      Elimina
  10. dopo un anno passato in Svezia i sapori italiani mi mancano ancora di più.. grazie per il post, al prossimo rientro in Italia mi sa che la proverò! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse lo trovi anche dove sei tu tra i prodotti stranieri chissà forse hai fortuna. Io in Austria trovo certi prodotti italiano che qui dove vivo non li ho mai visti. Buona domenica.

      Elimina
  11. Risposte
    1. Amnche per me è stata una casualità. Buona domenica

      Elimina
  12. io ne ho sentito parlare qualche anno fa,ma siccome non amo il pesce non ho mai pensato di provarlo...
    buon fine settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh se non ami il pesce questo come sapore è il massimo essendo un concentrato. Ma forse in questo contesto come condimento, usa pochino, su un bel piatto di pasta magarai con una grattatina di ricotta affumicata non è male. Non salare l'acqua della pasta in questo caso. Buona domenica

      Elimina
  13. Io lìho provata, in quanto si trova in venditanei negozi di prodotti tipici. E' veramente superlativa e se ci unisci un pò di nduja otterrai un piatto superappetitoso.
    Buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona idea per nduja non ci avevo pensato la provo e poi ti dico bacioni e buona settimana

      Elimina
  14. E' ottima ma la mangio solo io e perciò evito di acquistarla.
    Grazie per il bellissimo articolo.
    Buona domenica
    Mandi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io la mangio solo io per quetso dura...bacioni cara e buona settimana
      Mandi

      Elimina
  15. Che meraviglia! Sai che non la conoscevo proprio? Sei sempre una fonte inesauribile di conoscenza...
    un bacione!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciaoo la trovi alla PAM io l'acquisto li ma poi l'avranno anche altri ciaoooo bacione e buona settimana.

      Elimina