Fantasy - Immagine dell'amica del "Rifugio degli Elfi" - clic immagine

Fantasy - Immagine dell'amica del "Rifugio degli Elfi" - clic immagine
Immagine da https://www.facebook.com/groups/1481388275215394/

Dove trovarmi

lunedì 13 maggio 2013

L'emblema di Torino ..e non solo ...parliamo di cioccolata....

Mi hanno regalato una splendida scatola di "Gianduiotti" ma non potendoli mangiare li ho passati avanti con somma gioia del ricevitore.
Però questo ha stuzzicato la mia curiosità su come è nato questo Gianduiotto che è l'emblema di Torino.

Il"Gianduiotto" l'emblema della città di Torino ovvero il famoso cioccolatino dalla forma di una nave rovesciata è nato per una necessità nel periodo napoleonico.
Torino è stata già dal 1559 definita "golosa" in quanto fu proprio in quest'anno che si ha notizia della prima tazza di cioccolata presentata a corte nel periodo di Emanuele Filiberto di Savoia.
La definizione però di "ciocolate ossia cioccolataio", Torino attese il 1678 ottenendo la prima licenza ufficiale in merito. Tante furono le aziende che lavoravano al prezioso e goloso "nettare" e che sorsero nell'ottocento dando al cioccolato una forma come fu per il più  famoso cioccolatino il "Gianduiotto".
Questo cioccolatino però nacque per aggirare il blocco napoleonico che ridusse le quantità di cacao disponibile e quella che si trovara era venduta a prezzi esorbitanti.
Siccome il Piemonte è sempre stato notoriamente un coltivatore delle famose nocciole, queste sostituirono una parte del cioccolato per produrre questo cioccolatino. Il nome "Gianduiotto" fu proposto nel 1865 quando nacque la maschera di Gianduia dalla quale prese il nome e divenne quindi anche  il simbolo goloso della città di Torino.
Io credo che tutti abbiamo mangiato il famoso Gianduiotto, anche i meno golosi come me. A me la tazza di cioccolato - densa ed amara piace tantissimo ma i cioccolatini in genere no perchè non sono amante delle cose dolci preferendo di gran lunga il salato.
Forse un giorno inventeranno cioccolatini di salame.....
Come al solito mi avvalgo delle immagine che si possono trarre da Google come il cioccolatino Gianduiotto



Restando nel tema devo aggiungere che altri "cioccolatai" hanno resa famosa la "cioccolata" e vanto del nostro Paese come i "Bacio" da  Perugia" nato nel 1922 con il nome di "cazzotto" per utilizzare i frammenti di nocciole scarti di lavorazione. La famosa crema gianduja conosciuta come "Nutella", i cioccolatini boeri con la ciliegina dell'azienda milanese Zaini che compie quest'anno 100 anni. 
A Bologna nasce nel 1796 la più antica fabbrica di cioccolato la Majani creatrice del famoso cioccolatino "Fiat" nato nel 1911, però Torino rimane storicamente come la più importante nella tradizione si questo settore.
Da ricordare la "bavareisa" a base di cioccolato e caffè che sarà conosciuta più tardi come il "bicerin".
Non dimentichiamo il "cioccolato di Modica" nel Ragusano che sembra discendente da un antica ricetta atzeca importata assieme ai primi semi di cacao dai dominatori spagnoli nel Cinquecento.
Noti sono anche gli "mpanatigghi - impanatiglie" che sono dolcetti farciti di cioccolato, carne e mandorle tritate. La più antica fabbrica di cioccolato nata nel 1880 in Sicilia è la Dolceria Bonajuto.


Ciao a tutti e non fate indigestione.
Stampa il post

26 commenti:

  1. e il bicerin? libidine! è il liquore al gianduiotto! mmmmmmmm!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...eh lo so raccolgo informazioni dettagliate poi ritorno nello specifico altrimenti sarebbe diventato un romanzo....buona settimana.

      Elimina
  2. Buongiorno carissima , scusa del ritardo per gli Auguri a tua figlia il 6 e la festa della mamma, sono stata occupate per le torte a mia nipote!!
    Un abbraccio cara ci rileggiamo a settembre!
    baci!!
    Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara non si è mai in ritardo per gli auguri. Buone vacanze cara un bacione.

      Elimina
  3. Ciao cara Edvige :) Mammamia, io amo i gianduiotti! Quanto sono buoniiiii :D Grazie per questo interessante post e un abbraccio forte, tanti auguri per la festa della Mamma anche se in ritardo, spero tu possa accettarli lo stesso :) Buon inizio settimana! :) :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma figurati anche fra più io gli auguri li accetto sempre inoltre è stato anche il mio anniversario di matrimonio e pensa noi l'abbiamo scordato ma i nostri amici no roba da vecchiaia precoce..... bacioni e buona settimana.

      Elimina
  4. Che post interessante e super goloso!!!! Buon lunedì carissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara e buona settimana anche a te.

      Elimina
  5. sapessi quanto sono golosa! poi dei gianduiotti uhhh quanto mi piaciono ^-^
    ciao, Edvige, buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Golosona io no la glicemia detta legge purtroppo ciaoooo buona settimana.

      Elimina
  6. Che interessante sapere la storia dei Gianduiotti... grazie. E mi manca la città di Torino...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti manca Torino o i gianduiotti....:-)) ciaoooo buona settimana

      Elimina
  7. Io sono tanto golosa di cioccolato e certo non potevo omettere di assagiare i gianduioti! Qui non ci sono, ma se qualcuno na in Italia, non manco di dirgli di portarmi alcuni!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se fosse facile te ne manderei ma penso che ariverebbero completamente sciolti....un bacione a te e buona settimana.

      Elimina
  8. I gianduiotti sono una goduria per il palato! :)
    Federico

    lavaligiasottosopra.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gudurioso.....:)) ciaooo e buona settimana.

      Elimina
  9. non li puoi mangiare?! spero sia per dieta e non per allergie!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne per l'uno ne per l'altro ho la glicemia diciamo genetica pur non mangiando dolci, pane , pasta (non mi piace e non sono golosa) questa va su lo stesso non molto ma devo stare attenta e quindi resisto.... bacioni e buona settimana.

      Elimina
  10. Un post veramente cioccolatoso ^_*
    I gianduiotti veri sono deliziosi, io amo tanto anche i cremini Fiat. Torino è proprio la capitale del cioccolato griffato. Un abbraccione :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sinceramente non mi piacciono tanto non perchè non mi piace il cioccolato ma perchè adoro quello nero e amaro con il latte proprio non mi va ad eccezione dello Fiat ha un sapore che non sa di ciocco al latte. Bacione

      Elimina
  11. io odoro il cioccolato, i gianduiotti poi.....mmmmmmmmm.... mi viene l acquolina in bocca :-)) li vogliooooooooooo!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma penso che li da te li trovi di sicuro....ma non fare scorpacciate io credo che tu ti annegheresti in una pasticceria di Trieste molto antica
      www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=3&ved=0CEUQFjAC&url=http%3A%2F%2Fwww.casaetrend.it%2Farticles%2Fracconti-per-immagini%2F1790%2Fla-bomboniera-una-pasticceria-storica%2F&ei=NjmRUenJIqWn4ATK4IDoDQ&usg=AFQjCNGYgzrKtoc6ZAbzpBagx_FGfjZRfA&sig2=JvylLlnQVGykqAS9_GZG_Q&bvm=bv.46340616,d.bGE

      era di proprietà di una famiglia di pasticceri ungheresi e la titolare poi anziana ha lasciato ed è stata rilevata da ??? però il pasticcere da quello che so è siciliano ma ha dovuto adattarsi in base alle vecchie ricette trovate...tutto molto buono e anche bravi sopra tutto i cioccolatini per me sono migliori dei gianduiotti.
      Fatti gli occhi non ho trovato di meglio.
      Ciaoooo

      Elimina
  12. Mi hai fatto venire voglia di cioccolata!Buona serata da Olga.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vieni a Trieste e vai alla Bomboniera ti fari gli occhi ed il palato + un buon caffè. Ciaoooo buona settimana cara.

      Elimina
  13. Nemmeno io amo i dolci, ma il bicerin e il gianduiotto di Gobino sono stati un viaggio nel paradiso del gusto e della delicatezza....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehehehehehe golosona buona giornata

      Elimina