Mostra delle vecchie "Signore" a 4 ruote

Mostra delle vecchie "Signore" a 4 ruote
Una vecchia Alfa Romeo che ha partecipato alle 1000 Miglia - Foto personale

25/02/13

Gazpacho bianco

Penso che pochi sono quelli che non conoscono la famosa zuppa estiva chiamata "Gazpacho" i cui ingredienti sono le verdure. Molto noto è il Gazpacho andaluso oppure quello che si mangia a Madrid... piccole variazioni più alle proporzioni che alla modifica degli ingredienti.
Usualmente la zuppa è sempre di colore "rosso" per la presenza del pomodoro ma esiste anche una versione "bianco" che finalmente sono riuscita a ritrovare e anche se non siamo nel periodo adatto nulla vieta di provarla o di conservarla per l'estate.




Ingredienti per 4 persone
8 fettine di pane da toast (possibilmente senza crosta)
6-7 cucchiai pieni di latte
2-3 spicchi di aglio (meglio il rosa che è meno pungente)
200 gr di mandorle pelate
1 cetriolo
1 gambo di sedano bianco
9-10 cucchiai di olio evo oppure il semplice di oliva che è meno saporito
4-5 cucchiai di aceto (io preferisco quello di mele)
sale-pepe bianco o nero a secondo di come vi piace


Preparazione
Prendete 4 fettine di toast (senza crosta),  sminuzzatele e ammorbiditele nel latte. Sminuzzate gli spicchi di aglio e le mandorle in un tritatutto o quello che avete assieme al cetriolo senza buccia e senza i semi interni ed il gambo di sedano tolti i filamenti.
Strizzate il pane dal latte ed aggiungetelo a quanto sminuzzato assieme con l'olio e 3 cucchiai di acqua e fate in modo che l'insieme diventi una bella crema. Aggiungere sale, pepe e aceto e lasciar riposare il tutto per 1 ora coperto. Se lo volete freddissimo lo lasciate nel frigo altrimenti a temeperatura ambiente.
Nel frattempo prendete re restanti fette di pane e tagliate a quadrucci (sempre senza crosta).
Fatele tostare in una padella con l'olio di oliva o evo fino a che diventano brunite e croccanti.
Quando impiatterete la zuppa, assaggiatela se mancante di sale o altro,  la completerete con i quadrucci di pane tostati, una manciatina di prezzemolo come effetto cromativo e servite.

NOTA
A me piace molto perche adoro il sapore dell'aglio che in questa versione emerge ma se volete comunque provare un gazpacho bianco, potete aggiungere qualche altra verdura che non dia colore e ridurre l'aglio o ometterlo se non vi piace per niente e sostituirlo con dello scalogno tritato molto fine quasi una purea. Al posto del pane per rendere la crema densa potete usare delle patate bollite e ridotte a purea ed aggiungere anche dei topinambur se sono bianchi e danno un sapore leggermente assomigliante al carciofo ovviamente anche bollite altrimenti crude tendono a diventare nere.


Buon appetito ciaoooo



36 commenti

  1. Cara Edvige, leggendo il tuo post, per un attimo ho pensato all'estate quanto bello è se anche fa molto caldo! Girando la testa mi sono accorto che la realtà è un'altra... Pazienza aspetterò e sicuramente arriverà...
    Ciao e buona settimana cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh un pò di primavera ci vuole....buona settimana.

      Elimina
  2. Non ho mai assaggiato neanche il classico, il tuo, dagli ingredienti, mi sembra gustoso, da provare.
    A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il classico prevede pomodoro peperoni cetrioli ecc ecc. questo mi piace di più. ciaooo

      Elimina
  3. ma io neanche il classico ho mai assaggiato, li dovrò provare prima o poi.....ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma penso che il momento migliore è quasi ogni momento in quanto non è detto perchè è freddo che sia solo estivo può rappresentare anche un inzio.... ciao buona settimana

      Elimina
  4. Ma vaaa???? Bella questa!!! Io il gazpacho lo adoro, quello andaluso...lo tracannerei ogni giorno!!! Ahahahah....alla fine è pure pesante, ma quanto mi piace!
    Quindi.. prendo nota!
    Baseto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' diverso dall'Andaluso anche se questo deriva solo in bianco. Baseto

      Elimina
  5. Bianco non lo conoscevo ma per me è troppo pesante per la presenza dell'aglio che purtroppo non digerisco proprio .....io lo uso in cucina ma poi lo tolgo una volta che ha insaporito.....ti ho inviato una mail privata con una sorpresa per te.....ciao un grosso bacio......mi dirai...... della sorpresa.....non è un premio.....baciotti Lia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda che puoi lasciare in infusione lo spicchio intero vestito e schicciato e poi toglierlo cosi hai solo il sapore. Ricevuto bella e grazie della sorpresa ti ho risposto ciaooo bacionissimo

      Elimina
  6. Non conoscevo la versione bianca!! Buonissima, proverò con piacere!!!
    Un bacio grande e felice settimana!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' una vecchia ricetta....ritrovata ciaooo bacioni e buona settimana,.

      Elimina
  7. Interessante, non lo conoscevo. Adatto per l'estate.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si ma ti dirò che anche in inverno non mi dispiace come un antipasto freddo.....ciaooo

      Elimina
  8. io sono allergica all'aglio perciò potrei morine, ma mi piace l'idea! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mai sentito dell'allergie all'aglio peccato io posso morire con l'acidoacetilsalicilico ovvero aspirana quindi...ciaoooooo

      Elimina
  9. Mai desiderato tanto l'estate come quest'anno.... e mai assaggiato il gazpacho... mi sa che devo rimediare... chissà che l'estate arrivi prima ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...forse basta mangiarlo davanti ad una stufa e vederla come un sole....ciaooo

      Elimina
  10. ho fatto qualche settimana fa il gazpacho ma non avrei mai pensato di farlo in bianco :) sei fortissima!

    RispondiElimina
  11. Il gazpacho non l'ho ancora provato, la tua versione bianca mi ispira molto, sembra buonissimo! Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ti assciuro che è buona ciaooo bacioni

      Elimina
  12. Ho sperimentato il gazpacho "rosso" i primi anni di matrimonio, quando avevo voglia di sperimentare, mi è piaciuto ma non l'ho più rifatto....
    Quello bianco è interessante e sa tanto di Estate!!!
    Ciao Edvige,buona...notte, Assunta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' più dolce meno impegnativo di quello rosso cia caraAssunta buona settimana.

      Elimina
  13. Mi sa che non e' questo il post di cui mi parlavi nella email... Ok aspetto pazientemente domani, notte cara!

    RispondiElimina
  14. Molto buono ma preferisco la versione senza aglio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda se non ti piace ma non ti disturba proprio tanto bastya che lo schiacci con la buccia e lo lasci un pò nella zuppa poi lo tiri via ma ovviamente se proprio non lo sopporti anche senza va bene. Ciaoooo

      Elimina
  15. Ho seguito il tuo consiglio però ho sostiuito lo scalogno( non lo avevo) con un porro: ci è proprio piaciuto
    Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa proprio piacere forse il porr ha sapore un pò meno incisivo anche se lo scalogno non è male sono due sapori diversi.
      Quando ho voglia di qualcosa di liquido me lo faccio anche in invermo. Ciaoooo e buona giornata.

      Elimina
  16. mai provato bianco, segno la ricetta per provarlo, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me è più delicato ciaooo

      Elimina
  17. Non conoscevo la versione bianca,ho mangiato varie volte quello tradizionale e d'estate è proprio un piatto rinfrescante :) prenderò nota magari lo proverò ^^

    mi iscrivo :)
    passa a trovarmi
    kiss

    http://lemonchicbeautyfashion.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si non è facile trovarla in quanto è inusuale ma esiste. Puoi a tuyo proprio gusto utilizzare di più o di meno di alcuni ingredienti le mandorle non sono assolutamente necessarie a me piace tanto il cetriolo e l'aglio e quindi di solito aumento un pò le dosi. Provalo è molto dissentante. Passerò da te senz'altro ciaoo.

      Elimina

Memento SolonicodiEdvigeDesign byIole