Mostra delle vecchie "Signore" a 4 ruote

Mostra delle vecchie "Signore" a 4 ruote
Una vecchia Alfa Romeo che ha partecipato alle 1000 Miglia - Foto personale

23/02/13

Farina di Amaranto


Tempo fa leggendo il libro di Cracco ho preso buona nota di una ricetta che si riferiva alla "Polenta di Amaranto".
Non è la ricetta che m'interessa o ci interessa ma questa farina di "amaranto" che non avevo mai inteso. Ovviamente curiosa come sono ho appurato che l'amaranto non è una "graminacea e quindi non può considerarsi come il grano saraceno e la quinoa un vero e proprio cereale ma appartiene alle "Amarantacee".
Un articolo interessante su questo gruppo lo trovate da Amaranthaceae - Wiki  


A splendens.jpg

  immagine da Wiki e l'altra da Web una da maturare l'altra matura

Alcune informazioni.....

"La pianta dell'amaranto, dal tipico rosso cupo, viene coltivata anche a scopo ornamentale.
La coltivazione è piuttosto complessa e di conseguenza il costo è elevato. Non essendo un cereale molto diffuso, difficilmente viene venduto nei supermercati, lo si può trovare nei negozi di alimentazione biologica o in quelli specializzati in sementi.
L'amaranto è ricco di amidi e soprattutto di proteine facilmente assimilabili, il cui contenuto è superiore rispetto agli altri cereali, presenta inoltre un notevole contenuto di lisina, amminoacido essenziale carente nella maggior parte degli altri cereali; calcio ma anche fosforo, magnesio, ferro, etc. L'amaranto è anche una buona fonte di fibre (fino al 15%). L'assenza di glutine lo rende adatto alla alimentazione di chi soffre di morbo celiaco, e ai bambini nel periodo dello svezzamento." .....

Continuate a leggere a questa pagina da dove ho tratto le informazioni e ce ne sono altre sulla preparazione che trovate  NutriFree - cereali senza glutine,  inoltre a questa pagina ..sempre NutriFree  avrete la possibilità di acquistare il prodotto.

Anche lo chef Carlo Cracco che ha stuzzicato la mia curiosità propone una ricetta che secondo me è perfetta per un celiaco e la traggo dal sito Mangiare Bene  riproponendola pari patta qui inclusa la foto ma vi invito ad andare a leggerla anche perchè ogni passaggio è documentato da una foto che non ho riportato ed inoltre troverete senz'altro molte ricette proprio per chi ha problemi di celiachia.


Radicchio tardivo brasato con polenta di amaranto

Radicchio tardivo brasato con polenta di amarantoIngredienti per 4 persone
2 radicchi tardivi di Treviso
200 gr di amaranto (farina)
400 mtl di acqua
olio evo - burro e sale
 

Tagliate le punte rotonde del radicchio e tenetele da parte.
Tagliate quindi il radicchio a metà, per il senso della lunghezza
Fatelo rosolare in una padella antiaderente con poco olio e burro e giratelo delicatamente a metà cottura bagnandolo con poca acqua e aggiustandolo di sale. 
Fate cuocere in acqua bollente salata l'amaranto per circa 30 minuti e deponetelo sul piatto adagiandoci sopra il radicchio brasato e, per dare colore al piatto, alcune punte di radicchio tenute da parte.

La foto sempre è presa  dal suindicato sito ed  a questo link trovate ulteriori informazioni dettagliate sull' AMARANTO

Spero di aver trovato qualcosa di nuovo ed interessante e chissa quante ricette si potra fare con la farina Amaranto.

Ciaoo a tutti .

36 commenti

  1. non sapevo proprio dell'esistenza di questo ingrediente...c'è sempre qualcosa da imparare anche sulle materie prime!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma nemmeno io alle volte involontariamente si scoprono tante cose poi la curiosità fa il resto buona fine settimana.

      Elimina
  2. E così ho imparato una cosa nuova, ignoravo completamente la commestibilità di questa pianta.Grazie!

    Ho cambiato nome e indirizzo al mio blog, mi farebbe piacere riaverti tra i miei lettori, li ho persi tutti!
    Ora sono qui:
    http://iltempoincucina.blogspot.it/

    Buon fine settimana, un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Arrivata visto fatto mi dispiace... si questa farina è un peccato non trovarla è buona ed una farina in più per tante cose per i celiaci. Buona fine settimana.

      Elimina
  3. Interessante, ma un po' problematico reperire questa farina...
    Quanto alla pianta, il suo fiore è molto bello, con quel color...amaranto!
    Ciao e un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso di si è un altro prodotto di nicchia ma ho messo l'indirizzo emai di chi la vende a chi interessa può darci un occhiata
      Buona fine settimana

      Elimina
  4. Bella ricetta cara Edvige, sicuramente molto buono questo piatto...
    Ciao e buon fine settimana cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  5. La pianta non mi è nuova,devo sicuramente averla vista in qualche posto ma che ci si potesse ricavare delle farina è una novità per me...
    Uso comunemente la farina senza glutine per fare soprattutto dolci (e devo dire che mi vengono buone,come quella del mio post del compleanno)
    e se in giro trovo prodotti senza glutine li acquisto ad occhi chiusi, grazie Edvige. Assunta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse la trovi in qualche negozio specializzato ma penso sia poco conosciuta perchè non reclamizzata ma prova vedere su quel sito online che ho segnalato. Forse loro hanno qualche punto vendita buona fine settimana.

      Elimina
  6. Amo il radicchio! Questa è da provare! Magari approfitterò della neve per mettermi a cucinare nel week-end e la sperimenterò già!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Deduco che tu sai dove acquistare la farina di amaranto magari diccelo forse possiamo aiutare qualcuno. Ciao buona fine settimana.

      Elimina
  7. a m epiace proprio il sapore dell'amaranto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. penso che tu la conosca perchè non c'informi dove si potrebbe acquistare e la marca forse aiutiamo qualcuno a trovarla ciaoo e buona fine settimana.

      Elimina
  8. Non si finisce mai di imparare e ritorno per l'informazione di cui sopra così consiglio ad un'amica. Grazie per la condivisione. Buon fine settimana :)
    Rosalba

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Rosalba forse tramite il sito che la vende online puoi chiedere e trovare forse anche nella tua città ciaooo buona fine settimana bacio

      Elimina
  9. che bel post, grazie neanch'io conoscevo questa farina, grazieeee

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta di essere stata utile spero che a chi interssa abbia preso buona nota ciaooo e buona fine settimana

      Elimina
  10. sicuramente per me hai scovato una novità. Non avevo neanche mai sentito nominare questa farina... Mi andrò a vedere il link che suggerisci!! Un abbraccio e passa buon we!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie nemmeno io ma sono curiosa...penso che è da segnrsi l'indirizzo può sempre tornare utile ciaooo e buona fine settimana bacione

      Elimina
  11. sentita nominare ma nulla più, è bene informarsi, mi interessa! Buona domenica....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che al biologiogiu nell'androna dove ce anche l'Eurospin non ricordo mai il nome della via penso l'abbiano hanno un sacco di farine strane.
      Buona domenica mia cara un abbraccio.

      Elimina
  12. Che ricetta interessante, non conoscevo questo tipo di farina,sicuramente da provare, speriamo di trovarla! Buon fine settimana, ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io penso in qualche negozio biologico o di cose maturali oppure direttamente dal sito segnalato ciaooo buona domenica.

      Elimina
  13. E anche oggi ne ho imparata una nuova... mi hai incuriosita, devo approfondire!!!
    Un bacio, Tatiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tatiana non ricordo il nome della via ma penso si possa trovare in quel negozio di cose naturali e biologiche dove ce anche Eurospin quella androno inizio via Lazzeretto accidenti alla memoria....bacioni e buona domenica.

      Elimina
    2. Siiiii cavolo via Economo non me la ricordo mai grazie....li forse si trova.Buona giornata

      Elimina
    3. Allora ci sono, mi hanno parlato di un negozio bio in via Economo! Grazie!

      Elimina
    4. Siii è anche molto grande ha moltissime cose mi sembra anche verdure fresche poche ma ci sono se passi da li e lo trovi dimmi grazie.

      Elimina
  14. Non si smette mai d'imparare... Grazie cara per avermi fatto conoscere questa farina di cui non avevo mai sentito parlare...bella ricetta!!! Un bacio e buona domenica :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giulia il tuo commento è andato a finire nella spam l'ho trovato oggi mi dispiace ti auguro una buona fine settimana ciaoo

      Elimina
  15. Non conoscevo questa farina..ma come fai a sapere così tante cose..? Sei veramente unica. Ottima ricetta. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai io sono moooolto curiosa e quindi leggo e ho anche come dice maritozzo una bella memoria e quindi faccio le ricerche ecc. Ho altre cose in serbo la curiosità mia non finisce mai ed è anche merito perchè leggo di tutto. Bacioni
      Forse la farina la trovi al biologico quello nell'androna dove inizia via Laxxaretto non ricordo come si chiama ce anche Eurospin.

      Elimina

Memento SolonicodiEdvigeDesign byIole