Nasa Moon4 You Cabreriz

Nasa Moon4 You Cabreriz
Immagini desktop gratuite con programma PictureThrill

31/01/13

Ancora doni....a non finire... ormai sono muta!!!



A questo punto dire che sono commossa, piangente ecc. ecc. sarà diventato monotono, ma che ci posso fare se ad ogni DONO io mi commuovo e mi chiedo cosa ho fatto per meritarlo???? Mi sembra di fare poco solo di condividere le piccole mie curiosità e rendendovi partecipi di quanto trovo e che mi piace un  modo per confrontarsi e scoprire altre idee e perchè no altri amici magari di posti lontani.

Questo premio mi è stata donato dalla carissima amica e concittadina  Tatiana del blog Cucinaincontroluce  che pur vivendo nella stessa città non ci conosciamo ancora personalmente.

Cosa dire, GRAZIE commosso anche per la motivazione con la quale ha passato il testimone di questo premio.

No mi rimane altro che fare il solito compitino che inizio dalla precisa indicazione cioè rispondere alle 11 domande postemi da Tiziana

1. Arredamento classico, moderno o rustico?  Il rustico senz'altro ma in chiave moderna
2. Romanzi o saggistica ?  Romanzi
3. Amore o innamoramento? Direi che sono legati l'amore è una conseguenza dell'innamoramento
4. Impulso o riflessione? Dipende dalla circostanza...lavoro = riflessione  resto della vita= impulso
5. Carne o pesce ?  Io sono carnivora ma non disdegno i crostacei tutt'altro che pesce
6. Fiori coltivati o fiori di campo? Entrambi purchè siano orchidee....ehehehe scherzo
7. Salita o gradini? Ne uno ne l'altro piano...
8. Iperattività o pigrizia? Il primo la pigrizia non la conosco.
9. Fiume o lago? Se parliamo per nuotare il lago per navigarlo il fiume come il Po.
10. Trekking estivo o sport invermali? Esclusivamente nuoto indifferente quando.
11. Profumi freschi, speziati o fruttati? Speziati gli altri diventano su di me stucchevolmente dolci


Dovrei poi porre 11 domande io alla quale i ricettori del premio......dovranno se lo vorranno rispondere nulla è obbligatorio sia ben chiaro...ma sono anche curiosa....


- Qual'è la cosa che vi piace fare di più da sempre?
- Qual'è il posto che vi piacerebbe vedere ma da sola?
- Nel campo artistico cosa vi piacerebbe saper fare?
- Seguite la moda o preferite creare su di voi quella che più vi si addice?
- Qual'è lo sport che potendo avreste intrapreso come carriera sportiva?
- Cos'è che ascoltanto o vedendo vi emoziona o vi ha più emozionato nella vita?
- Cosa scegliete come relax quando siete stanche di tutto?
- Tra un cinema, teatro o una sala da balla o discoteca se siete giovanissime cosa scegliereste?
- Il vostro ricordo più bello?
- Una persona che non dimenticherete mai lasciando fuori la vostra famiglia?
- Siete soddisfatti/e della vostra vita o avete un sogno nel cassetto?

Ed ora gli 11 blog alla quale passare il tutto e qui come al solito mi avvalgo del mio caro Harry Potter e vedo di mischiare come al solito blog a me nuovi e.......a parte queste amiche

.......scelta mirata per i seguenti motivi:

- ho pensato a Nikita del blog Mamma un blog!   per darle il bentornata e dirle forza andiamo avanti
- ho pensato a Lia del blog Idee nel Gusto   perchè è la prima Prof.di Matematica che mi sia riuscita simpatica visto che io questa materia l'ho sempre odiata specialmente nella partita doppia dell'allora computisteria che si studiava nelle commerciali porta di entrata per la ragioneria.....

le altre sono uscite dal cappello......




Ringrazio tutti gli amici che mi leggono e spero di apportare sempre cose migliori a questo mio modestissimo blog.
Voglio anche scusarmi se non metto ricette in gran quantità non è il mio forte e come detto sempre. io devo spaziare e cercare altrimenti mi annoio....da sempre.... abbiate pazienza ma alla veneranda età di diversamente giovani è difficile cambiare.

Un abbraccio a tutti.





30/01/13

Parole "ONOMATOPEICHE"

Che parola difficile direte care amiche ma l'ONOMATOPEA" è balzata alle mie orecchie casualmente.
Ero seduta assieme a mio marito in una gelateria quando in un discorso è venuta fuori la parola "bubbone" e mio marito mi fa notare che trattasi di una parola "onomatopeica" in quando già pronunciandola si ha l'idea del suo significato.
La lingua italiana è piena di queste parole il cui significato è recepito immediatamente come altra parola che imita il suono come quello della tromba ad esempio "perepepèpè"oppure "scroscio" che da la sensazione di sentire cadere la pioggia, ecc.
Potevo esimermi dall'andare alla ricerca di maggiori informazioni o input per dirla in termini informatici.... e  sul web come ho detto sempre si trova di tutto e di più.

Prima informazione......(ho fatto un piccolo riassunto da  http://www.galassiaarte.it )   
Il fenomeno dell'onomatopea rientra nei fenomeni fonetici ed imitano suoni esistenti in natura formando così espressioni linguistiche complete ma complesse.
Queste parole riproducendo dei suoni estranei al sistema fonetico morfologico della lingua di appartenenza, rende immediata però la cmprensione simbolica di ciò che riproduce. Rumori come qualcosa che si rompe "crac", il verso di un animale, al riproduzione di una risata "ah ah ah", ecc. Anche nei fumetti vengono usate parole onomatopeiche anche di derivazione inglese e francese come lo sparo "bang" o il bacio "smack" oppure il crollo di qualcosa "crash" ecc.
Queste voci nella loro lingua madre riconducono il loro etimo a dei verbi.

Da    WIKI   ne riporto alcune  il resto vi consiglio di leggerlo direttamente........
L'onomatopea è una figura retorica che riproduce attraverso i suoni linguistici di una determinata lingua, il rumore o il suono associato a un oggetto o soggetto a cui si vuole fare riferimento mediante un procedimento iconico tipico del fonosimbolismo.
Ad esempio : gracchiare, strisciare, bisbiglio, ecc. e alcuni versi di animali come "bau bau" del cane,  "miao" del gatto, "pio pio" del pulcino, ecc.
Esiste un breve racconto di Jules Verne dal titolo "Frritt-Flacc" che è un onomatopea del suono della pioggia sul suolo.


File:Clocks no tic tac.JPG
Tic Tac


Non poteva mancare un resoconto dettagliato sul sito dell'  Accademia della Crusca  per chi fosse interessato ad approfondire l'argomento o come una piccola curiosità sul popolo giapponese alla quale piace moltissimo l'onomatopea delle parole per esprimere sensazioni  Arigatò e ancora da questo sito Considerazioni onomatopeiche...... che trovo molto divertente.

Mi auguro che qualcuno trovi interessante il post anche se l'argomento non è uno dei più facili ma quando diremo ...bau bau, miao, pio pio potremo dire a chi ci ascolta che ci siamo espressi con parole onomatopeiche.

Cioaooooo a tutti.

28/01/13

Quenelle due versioni.....


Ultimamente sono divemtata la donna dei ricicli, ma si vede che ho acquistato troppa verdura e quindi non sono riuscita a smaltirla. Mi sono trovata da consumare immediatamente un bellissimo cespo di scarola riccia, un cavolfiore romano (almeno mi sembra), del guanciale affumicato e...tanta fantasia e quindi questi sono i miei......

Ingredienti per 4 persone (bastava due ma...)
 1 cespo di indivia riccia
1 cavolfiore romano....(poi vedete voi dalla foto il tipo..)
1 pezzo di guanciale affumicato ***
3 scalogni medi o 2 grandi
1 spicchio di aglio (io uso quello rosa meno forte)
pepe - sale -

Preparazione
Tagliate a quadrucci piccoli il guanciale, io ho levato un pò di grasso e fatelo sciogliere lentamente in una padella capiente dai bordi alti se l'avete io uso il wok.


Dopo soffritto il guanciale, toglietelo dalla padella e nel grasso rimasto mettete l'insalata lavata e tagliata ma lasciate quel poò di acqua e poi il cavolfiore tagliato a pezzetti. Leggeremente lasciate tostare e poi aggiungete circa uno/due bicchieri d'acqua, coprite e lasciate cuocere per 15 minuti circa.  Guardate se il tutto è cotto bene e se non abbastanza asciutto lasciate ancora per 6 minuti a fuoco alto per asciugare.
Aggoungete nel centro come dalla secondo foto a destra i dadolini del guanciale e date una bella mescolate, aggiungete sale e pepe e lasciate che il tutto si amalgami bene e diventi compatto come da foto tre in basso a sinistra.
A questo punto potete utilizzare l'insieme in due modi:

- cuocere a parte della pasta corta quando cotta la versate direttamente sulla verdura pronta, una spolveratina di formaggio ed avete il vostro bel piatto unico

- formare con l'impasto compatto raffreddato delle "quenelles" prendendo il composto con un cucchiaio e dandogli la forma come da foto (non mia è dal web di nuovo flash non ha funzionato grrrr), che allinenerete in una pirofila da forno leggermente unta con un pò di burro e alla fine cospargerete dei fiocchetti di burro assieme a formaggio gratuggiato di vostra scelta ed un pò di pane gratuggiato. In forno a gratinare per 10 minuti a 180°.


Potete fare le stesse quenelles con un impasto di ricotta e prosciutto cotto passato al mixer con l'aggiunta di pane ammollato nel latte e strizzato, un uovo il resto a vostra fantasia.

Risolvono benissimo con poche cose un piatto ricco e saziante con un insalata mista o preceduto da un piccolo antipasto avete una cena inusuale. 
In entrambi i casi vi consiglio un vinello bianco frizzante freddo.

Scusate per le foto ma non sono il mio forte.
Un abbraccio ciaoooo


NOTA ***
Il guanciale affumicato viene utilizzato per la famosa amatriciana e anche per la carbonare. In mancanza si usa la pancetta ma è tutt'altra cosa.
A me il guanciale piace tantissimo per il suo sapore particolare ma mi sono sempre chiesta come mai dal macellaio trovo il guanciale fresco bovino o di maiale magro mentre quello affumicato è sempre molto grasso con pochissima carne.
Premesso che il guanciale viene preso dalla "guancia + una parte del sottocollo" e quindi la guancia è magra ma il sottocollo è grasso.
Ho chiesto a vari macellai ma nessuno si è sbilanciato.
Il mio amico Pino Cossu  di  Bonta Sarde di Giuseppino Cossu   - Sardegna (non solo insaccati ma anche formaggi e altro)

 (foto del suo sito)

alla quale ho espresso la mia domanda ed allo stesso tempo ho dato una supposizione che poteva essere quella corretta,  ho avuto il suo supporto positivo.
Praticamente oggi si vuole solo acquistare carne magra e quindi la "Guancia" viene ripulita da tutto il grasso del sottocollo e quindi la si ha grande se di bovino più piccola se di maiale però completamente priva di grasso.
Ha bisogno di una cottura lunga ma diventa tenerissima e da un sughetto denso per la particolarità di rilasciare quel cosidetto "limo" che accade quando si cuociono i nervetti o simili.
Se invece il guanciale deve venire affumicato, il grasso non può essere tolto altrimenti diverebbe troppo duro e quindi viene reperito nelle macellerie o salumerie fornite il guanciale affumicato "grassotello" che rilascia durante il soffritto quel grasso molto buono e che da tanto sapore al piatto menzionato.
E' possibile trovare anche guanciale affumicato abbastanza magro ma è molto raro.
Tengo a precisare che il darvi l'indicazione di Bonta Sarde non è una forma di pubblicità ma solo una grazie all'amico che è stato tanto gentile da spiegarmi del perchè di questa differenza e che merita essere nominato nel mio modesto blog.





27/01/13

Intermezzo domenicale !!! (3)

  Rubrica
per vedere tutti, clic sulla stessa immagine qui a destra


Per l'intermezzo di questa domenica avevo pensato prima di mettere altri paesi alcuni freddi altri caldi ma sono rimasta affascinata da questo di Dubai ricevuto oggi. Cosa dire miei cari amici è da farsi gli occhi e sognare...si di avere tanti soldi per poterci andare. Sognare non costa nulla e quindi io mi sono accontentata e spero che possiate fare qualche sogno anche voi.



Come al solito è una conversione fatta da me, chi vuole vedere anche i precedenti e tutti quelli che verranno in futuro basta cliccare sulla stessa immagine qui a destra nella sidebar e avrete a disposizione tutti gli intermezzi domenicali.

Buona domenica a tutti un abbraccio.

26/01/13

Per la cucina....tanti segreti....e non solo


Quante volte in cucina vi sarà capitato di chiedervi da dove e come i chef risolvano i piccoli inconvenienti in cucina che poi diventano i loro "segreti".
Oggi esistono tantissimi libri scritti da chef e non solo ma anche da food blogger, riviste di cucina che inseriscono alcune chicche sul tipo "lo sai che facendo in questo modo....." troviamo bell'è pronta la soluzione.Il più delle volte eseguita la ricetta ci dimentichiamo del suggerimento o altre volte ne prendiamo bella nota come un tempo si usava conservare le ricette che poi venivano tramandate in famiglia.
Però non sono solo questi i piccoli problemi e relativi segreti nelle soluzioni ma esistono soluzioni per l'odore dell'aglio, come trattare le acciughe, liberarsi delle formiche, tutta la serie sulle macchie di qualsiasi genere, pentola bruciata,  ecc.ecc. vale la pena di darci un occhiata ed io mi sono segnata la pagina per averla sempre sottomano.

La mia amica Marina titolare del sito Mangiare Bene offre veramente di tutto e di più nel campo della cucina. Chef stellati le passano ricette della loro grande cucina fattibili a noi ...comuni mortali....ma anche no perchè determinati ingredienti sono difficili da trovare,  recensioni di avvenimenti ovviamente culinari e non solo ma anche nel Sociale ove lei è sempre presente, una bellissima raccolta di piatti presentati in film famosi, ecc.
In alcune rubriche personali  rivela alcuni dei suoi "segreti" come in questa pagina I segreti di Marina e tanto altro... che sono tutte dietro lettera d'alfabeto e per darvi un idea vi riporto qui alcuni dei segreti prendendoli dalla  "A"....ma ce ne sono tante altre ancora e poi avanti  fino alla "Z".

""""""""""""""""""""""""""""""""""
ACETO
Vi è scappata la mano ???


Aceto

Troppo aceto nell'insalata? Vi è scappata la mano nel metterla??? Nessun Problema!
Per rimediare "non" mescolate l'insalata ma mettete nell'insalatiera due pezzi di pane (mollica) della grandezza di una noce, mescolate per qualche istante e tirate via la mollica. Il pane avrà in questo modo asorbito l'aceto ion eccesso permettendovi di gustare un ottima insalata.  


ARANCE
anche le bucce sono squisite!



Arance


Prima di spremere le arance o qualsiasi altro tipo di agrume, lavatele bene e togliete solo la loro parte arancione o gialla con l'aiuto del pelapatate. Con queste bucce, tagliate a fiammifero, potete fare diverse cose. Io per esempio ne congelo una parte che poi mi servirà per aromatizzare alcuni piatti a base di carne o pesce. Oppure le cristallizzo per usarle come spuntino goloso o come decorazione di gelati e mousses. Cristallizzarle è facilissimo: basta mettere le bucce, sempre tagliate a fiammifero, in una ciotola piena di zucchero granulato, mescolarle bene e lasciarle riposare così per 24 ore.
L'olio contenuto nella buccia aromatizzerà lo zucchero mentre lo zucchero cristallizzerà le bucce rendendole croccanti e squisite!

"""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""

Mi rendo conto  che le amiche che sono delle food blogger moltissime di queste soluzioni e/o aiuti in cucina sono a loro conoscenza, ma mi piace pensare che quelle che non lo sono come la sottoscritta possano trarre un valido aiuto ed è con questa speranza che mi permetto di pubblicare il post.


Un caro saluto ciaoooo


24/01/13

Ancora un premio...




Come ho detto e ripetuto più volte, non ha importanza l'aver ricevuto già ma conta che la persona che te lo dona è sempre diversa e quindi vuol dire che ha pensato a te ed è come se fosse la prima volta.
Mi viene donato  il 21 gennaio da Eli - Le jolie coin... blog  che ringrazio di cuore per il pensiero che ha avuto nei miei riguardi e del mio blog, mi scuso se non ho postato prima ma ho problemi di collegamento che non ho ancora purtroppo risolto del tutto.
Il regolamento prevede raccontare di se stessi 7 cose e vediamo cosa.....

- che ho fatto in novembre scorso 69 anni questo è risaputo...credo, che ne dimostro di meno secondo amici compiacenti :DD un dato di fatto, sono estremamente estroversa e curiosa ma  ritengo di non essere mai stata invadente

- ho una figlia di 46 anni ed un nipote di 14 e visto che parliamo di anni....un marito di 75 anch'egli giovanile e siamo assieme da...fate i conti voi e vi assicuro che non mi pesano ancora anzi...

- sono curiosa peggio della mia gatta e sono come un computer ho sempre bisogno di imput e quindi capirete perchè il mio blog non poteva essere monotema sarebbe stato estremamente noioso...per me

- amo leggere ma sempre esclusivamente a letto alla sera prima di addormentarmi con maritozzo vicino che russa ormai abituato da sempre... e leggo di tutto da cose scientifiche, psicologiche, romanzi del passato, topolino ed ora ho la serie del fantasy o  Twilight vampiri e licantropi, o come la serie di Martin ecc. vado a periodi....

- mi piace dipingere su tela e stoffa, il primo nessuna scuola si per il secondo, cucire esclusivamente però solo per me, mi sono sempre piaciute le lingue straniere e partendo dal tedesco, scuole italiane e poi inglese e francese ma ora ho altri interessi.....vediamo

- adoro nuotare mi faccio chilometri a nuoto in estate, ho fatto agonismo a livello amatoriale e ancora oggi quando posso vado in piscina in inverno ed ovviamente mare o lago in estate - facevo pesca subaquea in apnea ma ora non più possibile dopo infartino..precoce a 58 anni...

- ultima cosa mi piace dialogare costruttivamente non ha importanza quale sarà l'argomento, accetto discussioni sempre costruttive come scambio di opinioni senza alcuna prevaricazione,  non ho mai tempo a sufficienza per tutto quello che vorrei fare

Ora dovrei assegnare il premio a 15 blogger...ma questa volta voglio agire in modo diverso e cioè.....avvalermi di Harry Potter per 10 blogger che sono :



mentre assegno i rimanenti ai primi CINQUE blogger che commenteranno,  lo DONO allo stesso tempo a TUTTI gli  amici che mi faranno un piacere se lo prendono.

In questo modo ho adempiuto alle regole assegnando 10+5 ma allo stesso tempo mi sono lasciata libera anche di donarlo a tutte perchè secondo me in un modo o nell'altro tutti meritiamo un piccolo riconoscimento.
Sono matta.....si lo so e me ne vanto !!!!!

Un abbraccio a tutti ed una buona fine settimana.

23/01/13

Spiedini di gamberoni e cappesante con salsa di gamberetti al vino

Le capesante o conchiglie di Saint Jacques piacciono molto a maritozzo e di solito le faccio per la vigilia di Natale usualmente gratinate al forno ma, siccome a me non piacciono ho aggiunto i gamberoni.
Questa volta ho voluto cambiare e questa è la nuova versione.

Ingredienti per 2 persone
100 gr di gamberetti (quelli piccoli anche sugelati)
3-6-9 gamberoni (se mangia uno solo vedete voi....)
3-6-9 capesante se grandi ed il doppio se sono quelle piccole
1 confezione di panna da cucina piccola (125 gr circa)


150 ml.di vino bianco secco o amabile a vostra scelta 
1 tuorlo
1/2 limone succo
50 gr di scalogno
olio-sale-pepe-
peperoncino piccante facoltativo


(Chiedo scusa per la misera foto ma non mi sono accorta che per le altre non ha funzionato il flash. Questo è quanto è rimasto il giorno dopo....) clic per vedere la foto grande


Preparazione
In una casseruola con un pò d'olio rosolate lo scalogno tritato ed i gamberetti e aggiungete la  panna lasciando leggermente sobbolire. Mescolate il vino assieme al tuorlo, il succo del limone e aggiungete il tutto alla crema. Lasciate addensare completate con sale,pepe e peperoncino se vi piace.
Una volta ben addensata lasciatela intiepidire. 
Nel caso che la salsa non risultasse densa potete aggiungere un cucchiano di maizena.

Prerate i gamberoni, togliete il filetto nero ed il carapace e le capesante. Infilzate i gamberoni 3 a 3 formando un piccolo spiedino e le capesante a due se sono quelle grandi dell'Atlantico o a 3 se più piccole.
In una capiente padella antiaderente coprite il fondo con il sale da cucina grosso, fate uno strato abbondante e aspettate che questo inizi a saltare senza senza ungerla.
Dopo mettete i vostri spiedini a fuoco vivace per 3-4 minuti per lato.
Toglieteli, metteteli su una gratella in modo che si asciughino e quando tiepidi togliete i pezzetti di sale rimasti.

Impiattate mettendo una base della crema preparata e sopra i vostri spiedini misti oppure come nel mio caso io gamberoni, maritozzo le capesante.

Potete completare il piatto con una manciata di spinaci freschi cotti a vapore e semplicemente salati e con un filo di olio evo.
Come vedete dalla foto mi sono avanzati 3 gamberoni e un pò di salsa che ho usato per un piatto di pasta corta taglianfo a pezzetti i gamberoni ed allungadola ancora con un pò di vino e panna che avevo in frigo.
Sono riusciti super buoni.

21/01/13

OPEN FREELY...per aprire e modificare qualsiasi formato digitale



Almeno ua volta al mese acquisto a scandaglio dei mensili informatici e mai gli stessi a secondo di cosa la prima pagina mi offre e che ovviamente è di mio interesse.
Su una rivista scopro questo programma e ovviamente mi sono documentata anche attraverso il web per vedere se ci sono delle recensioni negative o altro ma ho trovato solo positività.

Praticamente questo è un programma che fa aprire ed editare qualsiasi file in qualsiaso formato in quanto supporta formati diversi...sembra oltre cento e può venire utilizzato per aprire anche file che non vengono riconosciuti da nessun programma che è stato installato sul vostro computer.
Ovviamente esiste la versione da installare e quella portable che non necessità d'installazione.

NOTA
Ricordatevi una cosa, quando volete scaricare sul vostro pc la versione "portable/portatile" che potete anche mettere su chiavetta USB, dovete prima creare una cartella che nominerete con il nome del programma o comunque un nome che sia facile da ricordare. Il programma portable deve essere messo in questa cartella e da questa poi szippata (spero che avrete un programma di decompressione o apertura file compressi ZIP appunto) e messo nella stessa cartella dalla quale andrete ad avviarlo quando ne avete bisogno. Tutti i programmi portable devono avere la propria cartella in quanto non essendo installati non troverebbero il posto per allocarsi.

Qui di seguito vi do i link per il programma da Installare  e quello   Portable 

 (la foto dal web vuole solo essere un esempio dell'effigie "portable")

Purtroppo non ho trovato istruzioni sull'uso e posso darvi  solo queste piccole indicazioni....
...quando lo avrete il programma sul vostro pc indifferente quale versione e volete aprire ad esempio un documento di Word del pacchetto Office della Microsoft ma non avete il programma, lanciate Open Freely e cliccate su "Open" e cliccate sul file che volete aprire con "Apri".
Il vostro File si aprirà all'istante anche se non avete il programma Word e quindi potete cosi salvare la pagina aperta con altro nome no con l'estensione "doc" altrimenti avrete bisogno di nuovo del programma, stamparla. Ci sono altre funzioni tipo poter cambiare il carattere della pagina aperta, la grandezza, giustificare ecc. e poi con "save as" salva con... lo salvate sul pc oppure lo associate ad un altro file di cui avete il programma per aprirlo successivamente.
So che non sarò stata molto chiara ma purtroppo non è facile spiegare quando anche non si hanno immagini.
Ho trovato un piccolo sito che dice qualcosa di più e lo trovate  QUI  e se cercate ancora nel web sicuramente troverete qualcosa perchè ogni giorno si aggiungono cose nuove.
Lascio a voi provarlo non ve ne pentirete.

Ciao a tutti

20/01/13

Intermezzo domenicale !!! (2)



  Rubrica
per vedere tutti, clic sulla stessa immagine qui a destra




Questa domenica vi porto a visitare una bellissima città PRAHA capoluogo della Repubblica Ceca.
Molti hanno già visita questa bellissima città ed hanno fatto dei bellissimi reportage. Non posso citarli tutti per cui non cito nessuno: par condicio.
Ovviamente questo è sempre una presentazione PPS inviatami dal solito amico in circuito internazionale. Molte foto ovviamente saranno state prese dal web ma sicuramente l'accompagnamento musica è personale. Le scritte sono in francese ma credo non siano restrittive nel guardare le splendide immagini.
La conversione come al solito è mia.



Clic sull'angolino a sinistra potrete vedere a tutto schermo poi basta cliccare ESC ed uscite. Ovviamente le foto saranno un pò sgranate. Per l'audio basta che alziate un pò le vostre casse non era possibile fare di più grazie.


....e dopo il giro per riposarvi e per sorridere guardate quest filmatino di cosa è capace di fare questo signore dagli occhi a mandorla giocando biliardo, lui mira ad una precisa ma tutte le altre..................





Buona visita e divertimento
Ciaooo alla prossima.

18/01/13

"Fritole" carsiche salate

Avevo messo questa ricetta particolare di frittelle "Fritole"  salate trovate su delle pagine provenienti da un vecchio ricettario triestino. Dato che siamo nel periodo di carnevale ho pensato di riprendere questo vecchio post  che iniziava  cosi......

" Da un libro "Come mangiavamo" che parla di cibo e sapori del passato della mia regione Friuli Venezia Giulia ho trovato alcune ricette dimenticate...troppo indietro nel tempo. Non so indicarvi l'editore o altro perchè ormai mi sono rimasti pochissimi fogli.
Dalla sezione "cucina carsolina" ho tratto questa ricetta rilasciata da una ristoratrice dell'altopiano carsico.
Sull'altopiano carsolino della mia zona viene parlato oltre che l'italiano anche lo sloveno. Città di confine (anche se non esistono più) le genti provengono indietro nel tempo per una miriade di cause da quelle zone  e quindi tra parentesi ho messo il loro nome in quella lingua" .... e continua  FRITOLE CON L'ANIMA ....

Purtroppo non ho alcuna foto del piatto e dal web immagini non trovo nulla di simile e quindi vi metto una foto dell'altopiano carsico di Trieste fatta dal mio terrazzo...






quella specie di "buco bianco" è una vecchia cava in inverno si vede cosi in estate è abbastanza nascosta dagli alberi che vivono in un terreno pietroso "carsico". Se volete curiosare  QUI  ci sono ulteriori notize.

NOTA
Il ripieno ovvero la cosidetta "anima" può anche essere variata. Potete usare un impasto di prosciutto cotto e mozzarella, formaggio semiduro tipo emmentaler o simile, un impasto di salame dolce e/o piccante amalgamato con un pò di stracchino, ecc. a vostro fantasia e piacere.
Siccome le "fritole" cuociono veloci è difficile che il ripieno esca.
Ad ogni modo se usate la friggitrice con il cestello rotante, levatelo in quanto le frittole rischiano di attaccarsi e poi devo cuocere nella stessa quantità di olio. Se invece avete il cestello fisso allora non vi sono problemi ed usate la temperatura 170° per 5/6 minuti.

Un abbraccio.
Ciaoooo


17/01/13

Ringraziamento per una piccola vincita....

L'amica FIORE del blog OKAnimali e Casalinga per caso entrambi di Fioredicollina  ha messo in palio un calendario dei nostri amici pelosi


con uscita del numero sulla ruota di Cagliari e non essendo presente nessuno con i numeri alti ho vinto io con un modestissimo N.4, non ho mai vinto nulla fino a questa volta nemmeno un uovo di Pasqua.....


ed ho ricevuto il regalo ieri, le poste purtroppo sono....lunghe.

Ringrazio di cuore anche con questo post la carissima amica Fiore, la mia gatta ha fatto solo "miao" tanto lei i cagnetti manco li guarda anche perchè quello di mia figlia un pincher ha ormai un'età mooolto avanzata e  lei è di molto più giovane...

Ciaooo a tutti.


16/01/13

Il significato del Carnevale e la curiosità di quello di Putignano

Il Carnevale 2013 secondo le informazioni che ho trovato iniziano il 26 gennaio per finire il martedi grasso che cade il 12 febbraio. Come al solito sono curiosa e quindi mi  PERDONERETE se esco dalla cucina per entrare nel Carnevale...e saperne qualcosa di più....



"Carnevale a Roma", olio su tela di Johannes Lingelbach da Wiki.

Datochè la storia ed il suo significato sono sempre gli stessi, mi permetto di riproporre alcuni post che ho scritto sul Carnevale e questi sono i link diretti ....

In questo post  troverete qual'era il live motiv del 2011 imperniato sui festeggiamenti per "La Donna".
Quest'anno sarà cambiato e quindi questo è il  LINK   sulla programmazione per quest'anno.
Oltre al video che troverete sul mio post vi metto qui un altro video sempre dell'anno scorso






Carnevale di Muggia (Trieste)
Il link che troverete sul post parlerà del programma per il Carnevale 2013 ma rimane sempre bella la storia di come nasce questp Carnevale muggesano.
 
Muggia una volta sotto Venezia offre ancora oggi le sue Calli, l'approdo dal mare e la struttura visiva.
Non tacciatemi di campanilista ma la cittadina è un pezzo di storia risalente alle Repubbliche Marinare e QUI  se ne avete voglia curiosate mi farà piacere.




 Foto reperita sul web immagini rappresenta il porticciolo a Muggia

Ne ho tantissime anch'io personali ma ho un tale caos di foto che non riesco mai a trovare quello che cerco :(( accetto suggerimenti !!!!!!

Spero che il post sia di vostro gradimento un abbraccio e preparatevi al  Sior Carnevale.......

Ciaooooo

PS.


Il prossimo una ricetta....promesso!!!!!

14/01/13

Un doveroso ringraziamento a......

Francesco , è un ragazzo di 14 anni credo che  nel campo della cucina sia  il più giovane foodblogger ed i "dolci" sono il suo must.
Ha l'età di mio nipote, scoperto per caso e sono stata ben felice di poterlo aiutare per alcuni problemi d'impostazione ricordando che anch'io all'inizio della mia avventura sono stata aiutata moltissimo: come si dice " nessuno nasce imparato"!!!

Francesco per un disguido senz'altro legato a problemi della piattaforma Google come da notizie che circolano tra i blogger, mi ha passato per ringraziamento questo award


ancora in dicembre ma io non ne sapevo nulla. Infatti ne la sua comunicazione ne l'aggiornamento al blogroll ha funzionato,  per me lui era fermo e siccome sapevo che doveva studiare era per me una cosa ovvia.
E' un ragazzo gentile che sta muovendo i primi passi in questa "giungla" e si dedica ai dolci perchè è goloso ma anche perchè dice che "cucinare ovvero mettersi ai fornelli" lo rilassa dallo stress dello studio.
Come potrete leggere dalle poche righe su se stesso non è figlio unico, ha due sorelle più piccole quindi sicuramente "strapazzato...."

Sinceramente care amiche non so cosa fare nel senso che è il 4° che ricevo e anche se assegnato sempre da persone diverse e quindi UNICO non vorrei essere tacciata di protagonismo nell'esternare questi premi o riconoscimenti che Francesco li definisce "trofei" e senz'altro per lui lo sono data anche l'età.

Vorrei dare la giusta importanza al gesto di questo giovanissimo blogger per cui dal mio punto di vista di nonna e per non sminuire il suo dono ho deciso di tenerne conto come fosse il primo e quindi di passarlo a blogger poco conosciuti almeno per quanto ho potuto vedere. I primi cinque nominati hanno un tema  molto particolare, artistico direi mentre l'assegnazione a FIORE e per dirle grazie di aver riaperto il suo bellissimo blog per tutti i "PELOSI" come li chiama lei ovvero i nostri amici di casa a quattro zampe e non solo.




DESIDERO RIDONARE QUESTO SUNSHINE A TUTTI GLI AMICI
che la LUCE SPLENDA sempre su di voi e sulle VOSTRE FAMIGLIE.


Spero che tutti i miei amici che mi seguono capiscano la mia decisione e l'approvino perchè è una cosa a cui tengo in modo particolare.
Se qualcuno ritiene che abbia agito MALE, me lo dica pure nel commento non sarò io a cestinarlo perchè ognuno ha la sua opinione e interpretazione che rispetto pienamente anche se non sarà condiviso ma non per questo meno importante.

Un abbraccio virtuale a tutti ciaooooo


13/01/13

Intermezzo domenicale !!! (1)



  Rubrica
per vedere tutti, clic sulla stessa immagine qui a destra




Ho deciso di postare ogni domenica un intermezzo che può essere un PPS, un informazione informatica o quant'altro di curioso che esuli dal tran tran giornaliero come cucina, figli, ecc.
Il  PPS di questa domenica fa parte da un nutrito gruppo che mi vengono inviati a valanghe dal mio solito amico austriaco e che converto (svariati sono i temi) .


Facciamoci delle coccole almeno una volta alla settima e usciamo dalla cucina ed entriamo in altri mondi......
Le foto che vedete vengono raggruppate in questi PPS e sono anche tratte da fonti web, ma vengono personalizzate dal creatore con sottofondi  musicali che li rendono unici.
Purtroppo provenendo, parlando sempre dei PPS, da un circuito internazionale alle volte ci sono scritte in olandese o tedesco e/o anche le canzoni ma, le scritte,   non so come si potrebbero sostuituire tradotte. Ad ogni modo vedere e sentire credo sia sufficente anche per capire.

Questo è il primo un PPS che è a mio avviso molto bello sui nostri amici pelosi,  tenerissimi nei loro atteggiamenti a me è paciuto un sacco e spero piaccia anche a voi.



Clic nell'angolino della cornice video e potrete vedere il filmato nella grandezza del vostro schermo e poi ESC è uscite ritornando piccoli.....

Buona domenica alla prossima.
Ciaoooo

12/01/13

Piatto personale di Natale : Semifreddo di torrone con crema agrumata

Con questo dessert ho concuso la mia CENA di Natale con i miei. Questo dessert lo ripropongo parecchie volte perchè io  non essendo una golosa non sono molte le cose dolci che mi piacciono. Torrone invece lo adoro e visto che anche la famiglia è d'accordo cambio la metodologia ma non la sostanza.

Ingredienti per 6 persone
400 gr di torrone duro di mandorla o pistacchio

100 gr di zucchero a velo
2 albumi (niente tuorli)
200 ml panna fresca
1 cucchiaio di liquore all'arancia
1/2 baccello di vaniglia



clic sulla foto per vederla più grande


Preparazione
A bagnomaria mettere gli albumi e lo zucchero a velo e sbattere fino a quando gli albuni si gonfiano un pò e diventano velati al bordo della ciotola poi togliete e fate intiepidire.
Incidere il baccello di vaniglia e togliere con un coltellino i semini scuri all'interno ed unirli alla panna fresca e montarla.
All'interno di uno strofinaccio pulito battete con una batticarne il torrone per sminuzzarlo grossolanamente ed incorporatelo agli albumi alla quale aggiungerete il liquore e  poi alla panna montata il tutto delicatamente. In uno stampo a ciambella oppure anche uno normale se non l'avete, foderate lo stampo con pellicola trasparente e versate il composto livellandolo bene e mettetelo nel freezer per una notte,
Al momento di servire, capovolgete lo stampo e nel centro se ha il buco potete metterci dei pezzi di torrone interi tagliate piccoli.

Io ho accompagnato il semifreddo con la crema agrumata che trovate QUI perfetta l'ho servita tiepida.
Il contrasto acido con il dolce del torrone ha reso meno stucchevole il dessert.

Ho fatto anche un altra versione di questo dolce "Parfait di torrone" che trova QUI che sarebbe la mia CENA di Natale con altro Menu del 2010.

Qui riepilogo se a qualcuno degli amici manca i collegamenti..... Panzarotti ripieni , Bastoncini crock al formaggio, Creme brulè, ....Zuppa di fagioli e....

Un abbraccio a tutti e buon appetito.





11/01/13

Piatto personale di Natale: Zuppa di fagioli e gamberetti

Ho pensato di offrire ai miei una zuppa particolare perchè a noi le zuppe non piacciono tanto.
Questa è una zuppa di fagioli cannellini con i gamberetti.

Ingredienti per 6 persone
2 scatole di fagioli cannellini oppure 1 di fagioli bianchi di spagna
200 ml. di brodo di dado meglio quello di verdure
1 cipolotto
1 bel rametto dui rosmarino fresco
olio evo circa 50 ml.
sale  - pep
150 gr di gamberetti
30 gr di pecorino grattugiato
1 confezione di pane cassetta  oppure 1 confezionie di dadini pane tostato al sapore di rosmarino




Procedimento
Scolate i fagioli dall'acqua di conservazione e sciaquateli.
Metteteli nel bicchiere del frullatore assieme al cipolotto mondato e aggiungete mentre frullate tanto brodo quanto necessario a rendere l'insieme non troppo denso ne troppo liquido una cosistenza da velatura cucchiaio. Regolate di sale e aggiungete sempre frullando l'olio a filo.
Versate il composto in una ciotola e immergete il rametto di rosmarino lavato e lasciate li coperto fino al momento del consumo (non meno di 4 ore) a temperatura ambiente.
In una padella fate saltare con un pò d'olio i gamberetti a fuoco vivo.
Tagliate a quadratini il pane se usate quello fresco e lo passate a fuoco basso in una padella assieme ad un pò d'olio fino  quando saranno bruniti e croccanti. Altrimenti usate quelli pronti.

Al momento di servire la zuppa fredda a temperatura ambiente in delle ciotole, suddividete in ciascuna i gamberetti, una manciata di pane tostato ed una manciata di pecorino e servite.

Con le portate Panzarotti al forno, Crock al formaggioCreme brulè salata   e con questo siamo arrivati al dolce alla prossima.....

Buon appetito e ciaoooo

10/01/13

SUNSHINE AWARD



Questo bellissimo premio mi era stato donato dall'amica Marlin del Food Italian Blog  in dicembre ed il mio ringraziamento lo trovate QUI con le indicazioni delle regola alla quale ho diligentemente risposto.

Ho iniziato l'anno 2013 con l'ulteriore assegnazione di questo bellissimo premio dalle amiche Marina - Acqua e farina-sississima e da  IVANA - Ivana in Cucina alla quale va il mio GRAZIE commosso per  questo ulteriore risconoscimento e non ha alcuna importanza di quanti essi siano: il pensiero è il principale DONO qualsiasi esso sia.

La regola prevede di rispondere a 10 domande su di me ed assegnarlo ad altri 10 blog, cosa sempre difficile.
Le risposte alle domande previste rimangono invariate e quindi non faccio altro che ricopiarle....

il colore preferito : 
nero
l'animale preferito:
cane (anche se ho un gatto avuto in eredità)
il numero preferito:
non ho uno preferito
il drink preferito non alcoolico:
succo di pomodoro condito piccante
preferisci Fb o Twitter :
FB perchè mi diverto con nipote nei giochi
preferisci ricevere o fare regali:
entrambi
modello preferito:
ho una figlia che modella non è quindi ...maritozzo!! 
giorno preferito della settimana:
sabato
fiore preferito:
orchidea

Per me i riconoscimenti sono ex-nuovi e quindi ho deciso di assegnare con la solita estrazione del cappello di Harry i seguenti amici..... alcuni di questi molto giovani, altri forse poco conosciuti e ancora altri al di fuori quasi completamente dalla cucina....perchè mi  hanno molto colpita per la loro spontaneità, originalità e modo particolare di proporsi. Alcune di loro sono veramente delle artiste....





Ci sarebbero ancora assegnazioni da fare ma è sempre tanto difficile per cui lascio in dono un "Sunshine Award" a tutti i miei AMICI che passano, che passeranno ecc. e sperò che lo vorranno prendere per metterlo sul loro blog e vi prego , limitatevi a prenderlo siete esentati da qualsiasi citazione di me tenete solo conto che ve lo dono con tutto il CUORE.

Un abbraccio a voi tutti e spero che le amiche che mi hanno voluto donare il premio saranno d'accordo con me sulla mia decisione.
Grazie ancora a tutti e sto preparando una pagina con l'elenco completo di tutti i premi dati al blog che ho ricevuto perchè metterli qui renderebbe la caricazione pagina troppo pesante ...sto lavorando in merito.

Ciaoooooo a tutti un bacione virtuale.

08/01/13

Piatto personale di Natale : Creme brulé salata


Per accompagnare questa crema salata ho preparato i bastonici crock al formaggio.
E' un pò laborioso ma merita.

Ingredienti per 6 persone
4 tuorli 
2 uova complete
12 fettine di salame non tanto sottili piccanti
30 gr di parmigiano grattugiato
1 bustina di zafferano (se vi piace altrimenti potete mettere 1 cucchiaio abbondante di curry che non è piccante ma dona un bel colore giallo
3 dl. di panna fresca
3 dl.di latte
sale

Preparazione
Portare ad ebollizione il latte assieme alla panna ed al zafferano o altro e portare ad ebollizione e poi spegnere e lasciar raffreddare.
Montare i tuorli e le uova complete ed unire il latte/panna con lo zafferano intiepidito, sale e cuocere il tutto fino ad avere una crema. Attenzione a non farla bollire ma raggiungere il punto di bollitura ma non andare oltre. Aggiungere 6 fettine di salamane tagliato a piccoli pezzetti e mescolare bene il tutto.
Versare il tutto in piccole pirofile monoporzione che vadano in forno e metterle in un contenitore (io ho scelto l'alluminio come da foto)


 Clic sulla foto per vederla enorme

che ho riempito d'acqua per la cottura a bagnomaria in forno, forno a 140°C per 1 ora.
Una volta sfreddate lasciatele riposare in frigo per 4 ore.
Prima di gustarle, mettete sulla superficie le restanti fettine di salame e ponete il tutto sotto il grill del forno per 5 minuti e servite subito.

Clic sulla foto per vederla enorme

Mi sono dimenticata la foto con il salame dopo il passaggio sotto il grill.

E' una crema buonissima con alcuni consigli....

-   secondo me è molto più buona mangiata fredda con il cucchiaio dopo essere stata in frigo 
- per mangiarla assieme ai crock preparati da me ho provato subito dopo la prima cottura in bagnomaria quando la crema è sufficientemente morbida per intingerli quindi sappiatevi regolare
-  tengo a precisare che il sapore del zafferano è molto forte ma mitigato dal salame piccante ma se non piace lo zafferano anche se mitigato si sente sempre forte e chiaro

Come vedete la composizione della mia CENA di Natale non ha nulla di classico.

Ed ora proseguiamo con la terza portata.




07/01/13

Piatto personale di Natale : Bastocini crock al formaggio

Continuo con il resoconto dei piatti..come promesso e quindi eccovi .... bastoncini al formaggio che si  possono sgranocchiare da soli come rompifame, assieme ad un aperitivo, ecc. secondo fantasia, io li ho usati per accompagnare una creme brulé salata.

Ingredienti per 6 persone
2 rotoli di pasta sfoglia possibilmente rettangolare
100 gr di formaggio gruviera grattuggiato o altro di vostro gradimento semisecco
1 uovo



Procedimento
Aprite la pasta sfoglia dopo aver leggermente infarinato la vostra spianatoia e tiratela ancora un pò più sottile. Segnate tante strisce da circa 6 cm l'una e fate attenzione che il piano sottostante sia ben infarinato altrimenti le strisce non vengono via facilmente.
Cospargetele di formaggio grattuggiato e dateci un leggera pressione con le dita per farlo aderire e ogni singola striscia la attorciglierete in modo che il formaggio rimanga aderente ed il tutto assuma una forma a spirale. Se non ci riuscite saranno buoni lo stesso infatti vedrete quando ingrandirete la foto che i miei sono alquanto ...gobbi.
Rivestite la leccarda o altro che possa andare in forno con la carta da forno , spennellate ogni striscia con il pennello intingendolo nell'uovo sbattuto allungato con un pò d'acqua e olio e cospargete su  tutto ancora con del formaggio.
In forno a 170° gradi per circa 10-15 minuti controllate la doratura.
Freddi o caldi uno tira l'altro

Qui avete la prima ricetta Panzarotti..... , prossima ricetta la creme brulè salata
Buon appetito
Ciaooooo



05/01/13

Befana 2013


Ho trovato negli anni passati tante informazioni su questa festa ed ora credo che trovare dell'altro sia difficile.
Quindi ho pensato di mettervi le foto della befana di entrambi i post linkabili in modo che ci possiate andare direttamente. Fare copia incolla di tutto sarebbe troppo lungo da leggere quindi lascio a voi la decisione su cosa leggere e quando.



........che si fondono nella stessa giornata. La prima connessa a tradizioni agrarie pagane, l'altra è Religiosa e se ne parla nel Vangelo di Matteo. La prima è legata ai doni che depone nelle famose "calze".....link diretto  continua a leggere   QUI    come pure cliccando sul titolo.





Questa vecchietta col naso adunco in groppa alla sua scopa assieme di solito al suo gatto...nero non ha mai fatto paura ai piccini perchè è portatrice di doni. Nonostante il suo aspetto è una figura molto accattivante anzi suscita simpatia. ...... La Befana è una corruzione lessicale di epifania attraverso bifanìa e befanìa. 
Appartiene alle figure folkloristiche, dispensatrici di doni, legate alle festività natalizie.
Il termine “Befana” deriva dal greco “Epifania” che significa “apparizione, manifestazione”........link diretto
continua a leggere QUI  come pure cliccando sul titolo.





Spero aver fatto cosa gradita perchè molti amici negli anni 10-11 non c'erano e quindi è con piacere che ripropongo qualcosa che mi sembrava  carino far conoscere come storia e/o leggenda che ho anch'io scoperto perchè non sapevo tante cose su questa festa.
Auguri ..calze piene e  carbone...dolce a tutti.
Ciaoooo

04/01/13

Calendario stampabile e personalizzabile per il nuovo anno da creare e regalare......

Interrompiamo un momento la sequenza delle ricette perchè vorrei informarvi su una piccola chicca.....

Calendario 2013 free stampabile e personalizzabile
foto dal sito come esempio di calendario pronto


.....la creazione di un calendario 2013 personalizzato con vostre foto o quelle delle ricette e non solo,  per regalare o tenere sul vostro pc. o stamparlo mensilmente.

Considerando che ricevere agende e calendari da ditte, assicurazione ecc. è utopia e siamo costretti ad acquistarcelo forse questo è un modo carino per avere e/o regalare un calendario personake.
Il mio prof. A.Cantaro docente all' Istituto di Istruzione Secondaria Statale Ettore Majorana di Gela, Sezione Informatica, mi segnala questo programma che è portable (non necessità installazione) e quindi facilmente removibile senza lasciare alcuna traccia. E' sufficente una vola scaricato dal sito creare una cartella con il nome che vorrete, aprite il file e memorizzatelo in questa stessa cartella dalla quale poi è pronto per essere utilizzato. Quando non lo volete più basta eliminare la cartella completa e non vi resterà alcuna traccia.
Il programma è stato creato da un suo amico che mette a disposizione gratuitamente per tutti il che è stato da lui ideato e lo trovate QUI  assieme a tutte le indicazioni necessarie.

Quest'immagine rappresenta l'apertura del programma con indicati i vari numeri per sapere come procedere e vi rimette  il lin Calendar Print



 
Se avete un pò di tempo date un occhiata al sito Istituto Majorana ne vale la pena può essere utile per i vostri figli, nipoti, ecc. magari passando l'indirizzo che poi vedano loro. Programmi, video sull'utilizzo degli stessi e molto altro è  tutto a disposizione gratuitamente per tutti.

Spero di avervi fatto cosa gradita e che vi possa essere utile (io ho già preparato il mio), abbiate un abbraccio virtuale e ciaoooo.

NOTA 
Tenete presente che il calendario una volta fatto può essere salvato sul proprio pc per consultarlo oppure anche inviarlo ai vostri amici via email magari con le foto delle trascorse feste, la vostra città ecc.
  

 
 
Memento SolonicodiEdvigeDesign byIole