L'infilata dal viale pieno di luci verso Litte India

L'infilata dal viale pieno di luci verso Litte India
Festa Comunità indiana a Singapore da Alessandra - clic su foto per la ricorrenza e blog

30/04/12

Scrivere con la propria calligrafia al PC

Noi blogger abbiamo la possibilità di scegliere il font tra quelli messi a disposizione per scrivere i nostri post.
Chi usa il corsivo, lo stile inglese, il più usato font "arial, courier" oppure altri che possono benissimo imitare una scrittura fatta a mano.
Molto tempo fa avevo trovato un sito che offriva la possibilità di creare con la nostra calligrafia tutte le lettere dell'alfabeto ed i numeri che poi venivano trasformati per essere usati sul nostro PC ma...purtroppo come al solito trovo tutto e di tutto ma poi non ricordo o non trovo più dove queste sono state memorizzate.....mia figlia e marito dicono troppe cose!!!!! hanno ragione :o((

Con mia somma gioia qualcuno lo ripropone e non poteva non essere il mio amico Prof.Antonio Cantaro dell' Istituto Majorana di Gela  che con termini chiari e  relative da tutte le istruzioni su come fare ed applicare la possibilità di scrive con il nostro PC usando la nostra calligrafia.
Non è affatto difficile e naturalmente vi rimando alla sua pagina  Scrivere con la propria calligrafia..... dove troverete tutto passo passo di come fare e  come installarle sul nostro computer e poi come usarle.

Non posso scrivere con la mia scrittura questo post perchè il modello non lo permette non essendo prevista l'aggiunta di font esterni salvo quelli preimpostati  ma vi assicuro che è molto facile e divertente ed è applicabile su tutte le lettere o altri documenti che noi vogliamo scrivere.

E' un servizio online e free ovvero gratuito e usabile su quasi tutte le piattaforme Windows.

La foto è presa dal sito Istituto Majorana

Spero che lo sperimenterete.
Ciaooooo

28/04/12

Stufato ubriaco

Uova sode ripiene e fritte   QUI il link    
Ravioli di pasta da pizza ripieni e fritti accompagnati da gelato di gorgonzola  QUI il link ravioli....
Mousse di piselli con panna salata
Mousse di fave al limone e sasamo tostato accompagnato da pane gattau/carasau fritto QUI il link mousse e..... 
Stufato ubriaco
Pastiera napoletana   SOLO LA FOTO in fondo al post
I beveraggi non hanno bisogno di ....ricette


[][][][][][][][][][][][][][][]

Bene siamo arrivati all'ultima ricetta in quanto la pastiera napoletana è ormai un must e tutti la sanno fare. Questo piatto è alquanto laborioso ed è di origine spagnola  e  l'ho gustata in campeggio preparata proprio da una famiglia proveniente dalla Spagna che come ringraziamento all'aiuto dato per aprire la veranda ci hanno invitati a cena.... il vino l'abbiamo portato noi un bianco leggermente frizzante ma ci sta anche il rosso leggero. Ovviamente questo è una mia rivisitazione.

Stufato ubriaco
Ingredienti per 5 persone (anche di più)

6 sovracosce di pollo dissosate  - le trovate pronte o le fate fare al vostro macellaio
(potete anche usare un pollo intero tagliato a pezzi senza dissossare ma io voglio lavoro facile per mangiare....)
10-12 gamberoni o code di mazzancolle con guscio comunque
(se piccole calcolare 3 in più)
2 seppie medie (meglio le surgelate diventano più tenere)
2 carote
2 porri medi
1 cipolla media rossa
4 foglie di alloro
whisky
1 bottiglia di vino rosso (potete usare anche quello in domopack non serve d'annata)
olio oliva

per la salsa americana 
pomodoro
salsa ketchup (quella un po' piccante non dolce)
brandy
teste e gusci o solo igusci dei gamberoni o mazzancolle


Procedimento
Tagliate il pollo a pezzi sia se avete scelto il dissosato che quello intero a pezzi medi ed salateli.
In un tegame capiente e alto scaldate un po' d'olio e mettete il pollo a rosolare.
Nel frattempo tagliate a piccoli pezzi (rondelle) il porro, carota, la cipolla ed in una padella con un po' d'olio fatela leggermente appassare per circa 10 minuti.
Nel frattempo il pollo si sarà rosolato aggiungete le verdure e coprite il tutto con abbondante vino rosso circa 3/4 di litro coprendo tutto e  lasciate sobbollire con coperchio  per circa 30 minuti.

Nel frattempo preparate......
la salsa americana.
Sgusciate i gamberoni e la testa se li avete presi interi e mettetelo da parte.
I gusci e la testa limetterete in una piccola casseruola con un po' d'olio, mezzo bicchiere di brandy, 1 bicchiere d'acqua, 1 cucchiano di ketchup, 2 cucchiai di pomodoro a pezzettoni quelli in scatola e lasciate cuocere con coperchio per circa 20 minuti.

Tagliate grossolanamente le seppie e fatele saltare in una padella con un po' d'olio per scarsi 5 minuti e teneteli a parte e nella stessa padella mettete  i gamberoni ed un spuzzata abbondante di whiskey e fate saltare per  5 minuti.

 Le seppie tagliate

Passati i 30 minuti di cottura del pollo e verdure nel vino, aggiungete la salsa americana, solo il liquido passandolo attraverso un colino, i gusci vanno eliminati.. Aggiungete  le seppie e continuate la cottura a pentola scoperta per altri 15 minuti e poi  i  gamberoni ed il loro sughetto.

I gamberoni ma queste sono mazzancolle del Pacifico

Mescolare delicatamente e continuare la cottura per altri 15 minuti circa. Il sughetto deve essere abbondante e denso e se vi sembra troppo liquido alzate la fiamma e cuocete ancora per 5 minuti.

Questo è lo stufato con tutti gli ingredienti, la pentola è bassa sembra alta.....

La pietanza va preparata il giorno prima di essere consumato in quanto i diversi sapori si amalgamo meglio.
Per accompagnare,  fette di pane leggermente tostato  in modo che possa assorbire il sughetto.

NOTA
Questo stufato può benissimo rappresentare una versione della paella e quindi la potete accompagnare con riso in bianco oppure con patate novelle arroste.
Se vi avanza potete condire anche un bel piatto di pasta corta oppure fare un tortino con il fondo di pasta sfoglia e messo a gratinare in forno.
E' un piatto passpartout in quanto a secondo dell'accompagnamento diventa un piatto unico, un primo o un secondo e/o un antipasto.

Visto che per la pastiera non serve la ricetta chiudo il mio menù solamente con la foto della mia.


Vicino alle pietanza suindicate mi sono permessa di mettere i collegamenti ai post con la quale ho postato le ricette.
Grazie di avermi seguita e spero che vi venga...fameeeeee.
Ciaoooo 

26/04/12

Coccinella portafortuna

L'amica Chiara di  Vederesehensee alla quale ho passato il testimone della Coccinella Portafortuna assegnatami da "Ricette di Mondo", ha voluto di rimbalzo ripassarmi il testimone della Coccinella


che io riacetto perchè un portafortuna non si rifiuta mai...... ma questa volta come fanno tante blogger lo riassegno a TUTTI indistintamente e quindi ognuno si deve sentire baciato dalla coccinella e può benissimo anche portarla sul proprio blog come portafortuna. Io non sono molto d'accordo sul non assegnare a qualcuno con una menzione in quanto ritengo che quando si vede il proprio nome citato è un qualcosa in più nel senso che un amico si ricorda in particolare di noi, al di fuori di quello che il premio stesso rappresenta.
Ma avendo fatto già il mio "dovere" in base alle regole, questa volta bandisco la mia... di regola.

Amici, TUTTI senza esclusione alcuna dedico a VOI la coccinella e che vi porti tanta tanta fortuna perchè tutti oggi come oggi ne abbiamo bisogno.

Io spero che la Coccinella di Chiara mi porti come  fortuna il bel tempo per il periodo che andrò in campeggio alla fine di maggio proprio a cavallo con i Santi di Ghiaccio che portano sempre freddo. Il campeggio si trova prospiciente al Lago Woerthersee in Carinzia a Klagenfurt contornato dai monti e,  negli anni passati  sempre in questo stesso periodo,  abbiamo avuto anche 4° gradi e ci siamo scaldati con la ....grappa!!!!

Un abbraccio virtuale e ciaoooooooooooo

25/04/12

Mousse di piselli con..... e di fave al limone .........

Uova sode ripiene e fritte               QUI il link

Ravioli di pasta da pizza ripieni e fritti accompagnati da gelato di gorgonzola   QUI il link
Mousse di piselli con panna montata salata
Mousse di fave al limone e sesamo tostato accompagnato da pane gattau fritto
Stufato ubriaco
Pastiera napoletana
Vino bianco freddo Mueller Thurgau leggermente frizzante per le donne
Cabernet Franc per gli uomini
Spumante Malvasia rosso dolce per tutti
CocoCola senza caffeina per  nipote  

Proseguiamo con i piatti.......

Mousse di piselli con panna montata salata
Ingredienti per 5 persone
600 gr di piselli sgranati freschi o surgelati
200 ml di brodo di pollo (ottimo il dado)
2 cipolle medie bianche oppure 4 cipollotti freschi
20 gr di burro
100 ml di panna fresca
prezzemolo
sale e pepe

Preparazione
Affettate le cipolle sottili e rosolatele con il burro in un tegame a bordi alti. Unite il brodo ed i piselli e fate cuocere il tutto per circa 15-20 minuti. Scolate il tutto ma tenete da parte il brodo.
I piselli cotti e raffreddati vanno frullati assieme a  20 ml di panna fresca ed il brodo lasciato da parte, quantità necessaria affinchè il composto sia denso non duro o troppo liquido. Salate e pepate. A parte montate la rimanente panna con un poì di sale. Mettete la mousse di piselli in bicchieri o tazze trasparenti una per commensale ed assieme alla terrina di panna in frigorifero.
Al momento di servire, coprite fino al bordo il bicchiere o tazza o quello che avrete scelto con la panna, cospargete di prezzemolo finemente tritato e servite.
Accompagnate la mousse con fette di pane tostato sfregato con l'aglio come una bruschetta se vi piace o solo con un filino d'olio.
Ogni commesale potra intingere la fetta nella mousse oppure spalmarla con un coltello piatto direttamente sul pane.

 Ho dimenticato di fare la foto quando ho aggiunto la panna :o(( scusate

NOTA
Potete trasformare questa mousse in un piatto divertente ovvero dandogli l'aspetto di un caffè con panna in questo modo....
- sostituite i piselli con i fagioli borlotti freschi o surgelati stessa quantità
Il resto del procedimento rimane uguale.
A questo punto è necessario trovare le tazze da caffè di vetro o altro trasparenti.
Potete offrire come antipasto come un ... caffè con panna.... e lasciare ai vostri commensali scroprire che........

*************************************


Mousse di fave al limone
Ingredienti per 5 persone
300 gr di fave fresche o surgelate sgranate
2 lime al posto del limone meno acidi oppure 1 limone
20 gr di finochiettolo potete trovare surgelato oppure secco in polvere basta 1 cucchiaino
1 cucchiaino di semi di sesamo
2 spicchi d'aglio - se trovate nuovo ancora meglio
sale e pepe
pane carasau per accompagnare (trovate anche il pane carasau come snack pronto a pezzetti fritto)

Preparazione
Scottate le fave in acqua per circa 10 minuti, fatele raffreddare e togliete la pellicina che li ricopre.
Nel frullatore potete già preparare direttamente senza travasare da una terrina mettendo:
- le fave, pepe, 4-5 cucchiai di olio, il finochietto tritato o la polvere, l'aglio, sale, il succo del lime o quello del limone e frullate il tutto. Potete anche mettere il tutto in una terrina alta ed usare il mixer ad immersione purche venga tutto frullato fino a diventare una crema densa. Aggiustate di sale - pepe. Servitela in ciotoline individuali oppure in un unica nel centro tavolo, cospargete il sesamo leggermente tostato ed accompagnatelo dalla fette di pane carasau spezzettato oppure quello già pronto fritto.

 Scusate il ditone.... ma dovevo tenere e con l'altra fotografare e come al solito ho dimenticato il sesamo
sono una frana....

Questa mousse di fave può benissimo essere servita con del pesce ai ferri, carne alla brace oppure con uova sode. Entrambe però possono risolvere una cena come antipasto (con tanto pane) seguito da un insalata mista ed un dolce.



23/04/12

IL GATTO

Come risultato di uno studio fatto dalla rivista scientifica inglese New Scientit tra l'intelligenza del gatto e del cane, hanno assodato che il gatto pur avendo la testa più piccola rispetto al cane hanno invece un maggior numero di neutroni e quindi una maggior capacità di interagire, imparare ecc. con l'uomo.
Ho trovato un bellissimo video di una gatto Maru - vive in Giappone che è per le sue perfomance diventata popolare ed è il beniamo di internet ed ho pensato di condividerlo con voi, troppo carino ed ogni tanto serve allegerire le nostre giornate. Per par condicio troverò qualcosa di interessante anche sul cane a me piacciono entrambi.

Ovviamente vi passo il video...


Video di Maru su YouTube ne trovate tantissime anche di quando ha iniziato la sua carriere....

Buona giornata
Ciaooooo

Un pittore come pochi...

Oggi domenica ho un po' di tempo in più visto anche che fuori pioveeeeee mi sfagiola un post che non ha nulla a che vedere con il ....mangiare.
Trattasi di un pittore, a mio parere "fenomenale" per il suo "dipingere" che non si può nemmeno definire modo o tecnica. E' una cosa insita in lui diciamo che ci è quasi nato perchè già a tre anni aveva manifestato questa "bravura".
Parliamo di Vladimir Volegov nato a   Khabarovsk - Russia ed è oggi conosciuto in tutto il mondo dove fa delle dimostrazioni sul suo "modo" di dipinger dedicato esclusivamente alla "donna" ed a volti in genere.
La sua biografia è in inglese come altre informazioni, una bella galleria delle sue opere e questo è il suo sito  Vladimir Volegov   e questo è uno dei quadri  .....


e questa è la sua esecuzione in uno dei tanti filmati da YouTube. Ovviamente è stata velocizzata per la ripresa da mettere in rete ma si riesce a capire benissimo come dal niente oserei dira da una pennellata senza forma arrivi a questo ritratto stupendo. Ce ne sono anche altri come anche videi di dimostrazioni davanti al pubblico basta che guardiate questo e vi dovrebbero essere resi disponibili alla fine ancora altri. Oppure con il nome dell'autore tramite Google trovate quello che volete.


La larghezza disponibile di questo modello blog è molto restrittiva e quindi devo ridimensionare anche il video ma voi lo potete ingrandire cliccando sulla destra in fondo quel quadrato aperto per averlo a dimensione schermo oppure andare a vederlo su YouTube.

Mi scuso per non mettere la traduzione dall'inglese della biografia, ma allungherei in modo esponenziale il post e poi sono sicura oggi come oggi l'inglese lo mastichiamo tutti e lascio anche la scelta di leggerlo o meno senza eventualmente obbligo a leggerlo qui....magari solo per cortesia :O))

Spero di avervi fatto scoprire qualcosa di straordinario.
Ciaooo a tutti


Mostra di fiori ad Abu Dhabi

Ho un carissimo amico in Austria che è il mio principale "fornitore" di foto che mi trasmette in "PPS/PPT" che sono presentazioni in slide e musica di sottofondo fatte con il programma della Microsoft Office  Power Point.
Vi ho gia postato dei video tratti da queste presentazioni ma non riusciti tanto bene mentre ora ho trovato, almeno spero, un programma free per fare la conversione ed un sito online che lo trasforma in video con tanto di codice html per postarlo qui.

Questa mostra mercato di fiori considerata che è ad Abu Dhabi negli Emirati Arabi  ha dell'incredibile, è un esplosione alla primavera e quindi apre il cuore.
Visto e considerato che oggi domenica qui da me piove e forse in qualche altra parte d'Italia ho deciso di postarlo in modo che chi apre il PC domani mattina alle 9.00 forse questo sarà un bellissimo AUGURIO di  BUONA SETTIMANA.





Original Video - More videos at TinyPic


NOTA
Se cliccate sul video nel centro non sulla freccia passate direttamente alla pagina dove il video è stato caricato e lo potete vedere più in grande.

22/04/12

Ravioli di pasta di pizza ripieni........e gelato di gorgonzola

Vi ho promesso che avrei postato le ricette dei piatti che hanno composto il mio Menu di Pasqua e questo è il secondo piatto ma qui sotto ho messo anche il link del Primo....

Uova sode ripiene e fritte       QUI il link delle uova
Ravioli di pasta da pizza ripieni e fritti accompagnati da gelato di gorgonzola
Mousse di piselli con panna montata salata
Mousse di fave al limone e sesamo tostato accompagnato da pane gattau fritto
Stufato ubriaco
Pastiera napoletana
Vino bianco freddo Mueller Thurgau leggermente frizzante per le donne
Cabernet Franc per gli uomini
Spumante Malvasia rosso dolce per tutti
CocoCola senza caffeina per  nipote  

Ravioli di pasta di pizza ripieni e fritti accompagnati da gelato di gorgonzola

Ingredienti per 5 persone 

- per i ravioli
300 gr di pasta fresca per pizza, gnocco fritto ecc. per i miei ravioli (o mezzelune)(si trova pronta nel repato pane della grande distribuzione) 
 - per il ripieno 
100 gr. di rucola
300 gr di sardoncini piccoli
sale e pepe 
- per il gelato al gorgonzola
200 gr di gorgonzola (se vi piace quello di Rochefort verde che ha sapore più forte)
2,5 dl. di latte
125 gr di panna fresca
1 cucchiaio di zucchero

Preparazione
Iniziate con il preparare il gelato che se non avete la gelatiera dovete procedere mettendolo nel congelatore.
Spezzettate a piccoli pezzi il gorgonzola dopo aver eliminato la crosta laterale e fatelo fondere a bagnomaria.
A parte preparate lo sciroppo con il cucchiaio di zucchero e 2 cucchiai di acqua che aggiungerete al gorgonzola sciolto. Passate la crema in un passino a trama piccola come questo della foto in modo da eliminare il verde duretto del gorgonzola e quando raffreddato aggiungete la panna fresca.

 
Mescolate accuratamente e mettetelo in una terrina di acciaio (se non utilizzate la gelatiera) in quanto in congelatore si raffredda più velocemente ed è più facile anche da mescolare. Dopo un ora circa, mescolate la crema in modo che quanto giacciatosi in superificie si amalgami e rimettete nel congelatore rimestando ogni ora fino a quando tutto il composto non si è ben congelato.

A questo punto preparate il ripieno.
Dopo averla lavata e sgocciolata tagliate la rucola con la mezzaluna e conditela con sale e peperoncino.
Lavate i sardoncini, spinateli e richiudeteli rifomando il pescetto. Affettate sottile la cipolla.

Su un piano di lavoro infarinato tirate la sfoglia sottile e create tanti dischi a secondo della grandezza che intendete dare sia come forma di raviolo o di mezzaluna nel qual caso il disco sarà tondo.
La grandezza dipende anche da quella dei sardoncini.
Farciti questi con una cucchiaio circa di rucola, ponetevi sopra il sardoncino e completate con un po' di cipolla e richiudete formando il raviolo ed allineandoli su un piatto infarinato per maneggiarli poi facilmente.
Riscaldate l'olio, io consiglio quello di semi di girasole o di arachidi, in un  

recipiente capiente adatto alle fritture oppure usate la friggitrice a 170° e friggeteli pochi per volta. Poneteli su un foglio di carta per assorbire il grasso in eccedenza e potete metterli su un piatto di portata. (Io li ho fatti grandi così ho lavorato di meno !!!!!)


Una mezz'ora prima di utilizzare il gelato, levatelo dal congelatore in modo da poter facilmente creare la pallina con il cucchiaio o con l'apposito attrezze. Non deve diventare troppo tenere ma essere della consistenza di un sorbetto.
Servite il raviolo fritto tiepido con vicino una/due palline di gelato al gorgonzola e vedrete il "piacere" negli occhi dei vostri commensali.
I miei hanno sbranato tutto. 
Buona appetito.
Ciaoooooo
PS.
Scusate le foto - alcuni passaggi non mi sono riuscite :o((

21/04/12

HANNO CAMBIATO LA GRAFICA......

Stamattina aprendo il mio blog ho avuto l'amara sorpresa di trovare automaticamente la nuova interfaccia.
L'hanno detto che in aprile cambiavano e sono stati di parola.
A tutte le amiche che hanno sperato fino all'ultimo di poter usare la loro vecchia grafica hanno tutta la mia comprensione.

Snif  snifff snifffffffffffffff
Ciaoooo

20/04/12

Un po' per sorridere

La mia amica "Kika" del blog   Quellodellamamma   mi  manda questa spiritosa storiella. Le ho detto perchè non metterla sul suo blog e mi risponde.....che non è in tema!!!!
Siccome il mio è in tema con tutto perchè io stessa sono fuori tema, accetto la sua proposta....pubblicala tu!!!
Detto e fatto eccovela

 
Un gruppo di amiche quarantenni pensa a dove incontrarsi per il pranzo. Infine viene concordato di andare alla “Trattoria Lo Scoglio”, perché i camerieri sono belli.

Dieci anni dopo, all’età di 50 anni, ancora una volta le amiche vagliano dove incontrarsi per il pranzo. Infine concordano che si vedranno alla “Trattoria Lo Scoglio” perché il cibo e’ buono e la selezione dei vini eccellente.

Dieci anni dopo, all’età di 60 anni, le amiche nuovamente esaminano dove riunirsi per il pranzo e alla fine concordano per la “Trattoria Lo Scoglio”, perché e’ un posto tranquillo con una bellissima vista sul mare.

Dieci anni dopo, all’età di 70 anni, le amiche discutono su dove fare il loro pranzetto decennale e la scelta cade sulla “Trattoria Lo Scoglio” perché il ristorante è accessibile ai disabili e ha l’ascensore.

Dieci anni dopo, all’età di 80 anni, le amiche devono scegliere dove incontrarsi per il pranzo. Infine decidono all’unanimità di trovarsi alla “Trattoria Lo Scoglio”, perché non ci sono mai state prima.



Ahahahahahah io ho riso veramente tanto e mi sono chiesta.....non ho amiche con cui festeggiare ma a 80 anni dirò....quest'anno non festeggerò con le amiche perchè non posso mangiare di tutto :=((



 Ci voleva una bella immagine.......

Ciaooooo a tutte

19/04/12

HTML nella nuova grafica prevista da blogger...prima o dopo ci siamo tutti

Avrete certamente osservato che l'interfaccia di blogger è cambiata. Tanti hanno curiosato per vedere come funziona ed hanno avuto difficoltà a rientrare nella precedente. Altri come me resistono ma fino a quando....sarà concesso l'uso della vecchia interfaccia ?????

L'amica  ELE - Graphics Phoenix    ha  fatto un bellissimo post su cosa fare usando l'interfaccia nuova.
Non sto sinceramente a spiegare od a fare dei riassunti che lasciano sempre il dubbio sull'eventuale errore di riporto o di interpretazione per cui andate al suo blog e non rimarrete delusi.

Cogliete anche l'occasione di "cuccare" perchè ci sono parecchie cosi a disposizione di tutti.

Ciaoooo

NOTA

Ele, l'autotrice dell'articolo e del post ha ripristinato la possibilità di fare commenti e quindi di chiedere informazione anche grazie alle vostre segnalazioni a me e quindi poi  passate ad Ele.
Erratamente e non se n'era accorta ha disattivato questa funzione.

Uova sode fritte

Il mio menù di Pasqua rispecchia il mio carattere ed era anche quello che la mia famiglia si aspetta....particolare- vario e sempre nuovo.....infatti non ripeto mai una seconda volta una pietanza  altrimenti non mi diverto.
Questo era il mio Menù di Pasqua 2012
Uova sode ripiene e fritte
Ravioli di pasta da pizza ripieni e fritti accompagnati da gelato di gorgonzola
Mousse di piselli con panna montata salata
Mousse di fave al limone e sesamo tostato accompagnato da pane gattau fritto
Stufato ubriaco
Pastiera napoletana
Vino bianco freddo Mueller Thurgau leggermente frizzante per le donne
Cabernet Franc per gli uomini
Spumante Malvasia rosso dolce per tutti
CocoCola senza caffeina per  nipote
e non mancherò di darvi le ricette un po' per volta.

Iniziamo con le Uova sode fritte



Ingredienti per 5 persone
10 + 1  uova medie (non quelle grandi grandi ma le più piccoline)
80 gr di tonno sott'olio
15 acciughe sott'olio distese
20 olive nere di Gaeta oppure Kalamata snocciolate
1 manciata di prezzemolo
succo di mezzo limone
farina
pane grattugiato
1 uovo per l'impanatura
olio di semi per friggere

Preparazione
Cuocere 10 uova per una 15 di minuti e lasciarle raffreddare.
Consiglio: 
per sgusciare l'uovo sodo che qualche volta il guscio non viene via subito e bene, quando lo  mettete nell'acqua fredda cercate d'incrinarlo il più possibile. In questo modo entra l'acqua attraverso le incrinature e sgusciarlo sarà facilissimo.

Tagliate le uova sode a metà mantenendo esattamente vicini le due parti non mescolarle tra loro

Nel frullatore introducete i rossi d'uovo sodi, le acciughe senza l'olio, il tonno ed il suo olio, le olive snocciolate ed una cucchiaiata di prezzemolo e frulltate il tutto


l'impasto deve prersentarsi compatto e secco come da foto

 

  Poi riempite una metà e sovrapponete l'altra schiacciando leggermente in modo che aderisca

In un piatto rompete un uovo con un cucchiaio di latte o acqua sbattetelo leggermente, in un altro mettete la farina e nel terzo il pane grattugiato come da sequenza foto


 Vi consiglio di fare una doppia impanatura ovvero ripassate nell'uovo e poi di nuovo nel pane grattugiato mantiene meglio la frittura.

In una padella dai bordi alti oppure nella friggitrice a 180 gradi, friggete le uova poco per volta rigirandole spesso in modo che cuocia uniformemente e che diventino dorate non scure. Passatele sulla carta da fritti e mettele sul piatto di portata.
Vi consiglio di friggere le uova solo una decina di minuti prima del consumo in quanto poi fredde diventano troppo secche mentre invece calde la farcitura rimane morbida.
Nel caso che vi avanzino, potete accompagnarle con un po' di maionese per "addomesticare" il secco dovuto al raffreddamento.

Scusate per le foto non sono il mio forte.







18/04/12

Dolci di tutte le forme

Uno splendido pps (penso che tutti sappiamo di cosa trattasi) che ho convertito in file AVi per poterlo inserire nel blog e questo è il risultato


Original Video - More videos at TinyPic


Cliccate sulla freccia centrale ma togliete l'audio cliccando sopra il disegno acustico quando avete avviato la presentazione, il rumore di sottofondo è del pps originale di solito con musica questa volta nessuna e sinceramente nella conversione non so come si può metterne una ma....scorprirò prima o poi !!!!

Spero che le pasticcere potranno trarre spunti..... per i golosi lettori.

Ciaoooo

17/04/12

PREMIO BLOG PORTAFORTUNA

Sinceramente non so più cosa dire.... mi avete lasciata senza parole.



 assegnatomi dal blog  Ricette Di Mondo  che ringrazio con un bel inchino.

Lasciate che lo ridica.....ho inziato per gioco alla giovane età di ...66 anni e non avrei mai immaginato di avere tanti amici ed anche riconoscimenti. Come già detto non sapevo nemmeno che esistessero tantomeno i famosi "contest".
Mi dispiace solo una cosa......i blog che mi sono paciuti e che seguo e che mi seguono sono tanti ed io onestamente non riesco a leggerli tutti come mi piacerebbe fare. Quindi ho creato dei "blog personali" anche in tematiche diverse dalla cucina che sono la maggioranaza e, visto che di spazio ne ho poco in quanto ho una sola sidebar laterale la sinistra, devo per forza accorgiare il visibile ma estensibile a chi vuol vedere la lista completa ed affiddarmi agli aggiornamenti del blog stesso :O((

Riprendiamo le istruzioni che sono da seguire.....

** dire 3 cose che mi piace mangiare ......
 *** mi piace la carne e quindi in primis la "tartara", adoro il riso che mangio anche perfettamente scondito  ed i salumi in genere (pochi per problemi di colesterolo ....grrrrrr  
** esporre il premio nella sidebar in evidenza
** indicare 10 blog a cui passare il testimone.....arduo sarà!!!!

Non mi resta che richiamare nuovamente il cappello di Harry Potter ormai pieno di biglietti con i nomi e andiamo ad estrarre.... questa volta posso dire si Vince un Premio.....e che la coccinella vi porti fortuna.


Un abbraccio a tutte indistintamente e che la "Fortuna sia con Voi" per parafrasare "Guerre Stellari" che diceva ..."Che la Forza sia con voi".

Ciaoooooo

Blog 100% affidabile ....nuovo onore a conferma del primo......

La mia carissima amica virtuale come lo siete voi tutti ma di lunga data - persa per colpa mia :o(( ed ora ritrovata   GREIS Il mio mondo    che mi ha onorata nel darmi il riconoscimento di


e, vorrei segnalare a tutti voi che oltre al splendido blog ( link diretto clic si Greis...) ne ha  anche questo nuovo  Fantasycolor  con colori e grafica di grande impatto. Non ve la raccomando solo per amicizia ma anche perchè lo merita per le splendide cose che fa e che mette a disposizione di tutti.
Il premio prevede la premiazione di 5 blog che abbiano i requisiti di aggiornamenti regolari, passione per il blog che ha creato, attiva nella condivisione con gli altri blogger ed io aggiungo compatibile con il tempo a disposizione, contenuti utili ed anche originali e che non sia presente una pubblicità pazzesca.
Inoltre è richiesto di esprimere in poche parole la motivazione nella creazione e apertura del suo blog.

Nel mio caso è stata una curiosità verso me stessa per vedere cosa sarei stata capace di fare in un contesto cosi vario e sconosciuto alla sottoscritta.
Cognizioni informatiche nell'uso del computer risalgono a tanti anni addietro avendolo usato moltissimo per il mio ufficio prima del grande avvento della Microsoft come la conosciamo oggi ed ai primi PC ovvero "Personal Computer" che erano dei "catafalchi".
Stimolata anche da una figlia che era orgogliosa di dire alle colleghe ed amici....la mamma è informatica.... ed anche al nipote che pur che vada su Facebook mi ha inventato un "alias" non potevo certo tirarmi indietro.
Ho deciso per un blog vario, espressione del mio carattere curioso su tutto e di tutto e quindi......questo è il risultato ed a voi l'ardua sentenza.

I 5 blog a cui lo dono a mia volta sono


Grazie ancora e ciaoooo a tutti.

15/04/12

Ancora un PREMIO PER ME..... da non credere...forse sogno....

Un premio per me donatomi dall'amica BiancaneveRossa del blog  Immagini...Pensieri...Colori...e...... e riporto una frase di (K. Gibran) che dice "Un amico lontano è a volte più vicino di qualcuno a portata di mano" che mi è stata ricordata da Loretta Stefoni (vedi il mio post) ed in una giornata così uggiosa umida, fredda, piovosa e quindi triste è stato una raggio di sole ricevere questo riconoscimento con la seguente motivazione ...."è una ragazza "grande"  nel suo blog spazia  dall'informatica alle ricette senza batter  ciglio .....ne sa troppo !!!! "


Non potevo ricevere un complimento più bello come anche la definizione di "ragazza GRANDE".
Il regolamento prevede che debba rispondere ad alcune domande e cercherò di essere sincera:

1.- Qual'è la tua rivista di moda preferita?

[ * Non ho alcuna rivista di preferenza. Acquisto al momento ai cambi di stagione scegliendo fra le testate quella che in quel momento ha la copertina più accattivante ma poi in fondo non la seguo per niente nemmeno da giovane anche se a quel tempo la moda non cambiava così velocemente ed un vestito poteva durarti ...alla moda... anche per anni.

2.- Chi è il tuo cantante/band preferito?

[* Ho sempre adorato David Bowie da quando ho visto il suo film "L'uomo caduto sulla terra" uno dei primi film di fantascienza. Come gruppo i Bee Gees e gli Abba. Come cantante italiano mi è sempre piaciuto Eros Ramazotti e quando si è presentato a San Remo ho detto...questo è un ragazzo che farà strada" !
Mi piacciono un po' tutti e nessuno, dipende dalla canzone e da come viene interpretata. Una canzone può essere bella ma se cantata male....come viceversa una bruttina ma interpretata d'incanto.....
Detesto la musica che ascoltandola il tuo petto diventa una cassa di risonanza....non è musica nel senso della parola ma solo un insieme di suoni acustici che stridono tra loro...e non perchè sono datata....
Mi piace Ligabue e Vasco Rossi ed ancora tra gli stranieri Celine Dion e Barbara Streysand.

3.- Qual'è la tua YouTube Guru preferita?

[* Non seguo YouTube

4.- Qualìè il tuo prodotto makeup preferito?

[* Non ho alcuna preferenza. Cerco sempre i prodotti di ultima generazione appena usciti in quanto tutte le case si adoperano affinchè il prodotto sia perfetto, buono per il nuovo lancio.  Dopo un anno non sono più le stesse e quindi devo cercare in base a quello che mi serve altri prodotti nuovi.... è un ciclo continuo!!
5.- Dove ti piacerebbe vivere?

[* In qualsiasi posto purchè ci sia il mare. Accetto anche il lago ma con riserva. Non pensate male, stò benissimo a Trieste godo del mare,  della collina a 10 minuti dal centro cittadino, è una città vivibile diciamo a dimensione d'uomo e le distanze non sono grandi. E' anche una città turistica con mille cose da vedere in primis il Castello di Miramare ma è mal reclamizzata......
In qualsiasi posto...perchè secondo me la casa è dove sono io ed è creata da me attorno a me e non sono io che devo adeguarmi alla casa ospitante: e il mio mondo ripeto è quello che creo attorno a me.

6.- Qual'è il tuo film preferito?

[* Nessuno in particolare in quanto spazio...tutti i film di Fantascienza e Fantasy. Ultimamente la serie di Harry Potter, La Compagnia dell'Anello tratto dal libro di Tolkien, Eragon tratto dal libro di Paolini.
I film polizieschi d'azione ed i thriller ma non quelli che rasentano gli Horror. Un film che mi ha colpito molto ma non ricordo il titolo troppi anni passati è stata tratto da un libro di Edgar Allan Poe e ricordo che l'ho sognato per parecchio ma avevo meno di 20 anni.

7.- Quante paia di scarpe possiedi??

[* Non sono in grado di rispondere, non le ho mai contate ma diciamo non più di 4 paia per stagione. Quando sono consumate si sostituisce....non ho un guardaroba!!!!!

8.- Qual'è il tuo colore preferito?

[* In assoluto il NERO. Da sempre anche quando ero giovanissima. I colori chiari pastello mai usati non mi stanno bene. Mi piace anche il viola ed alcune gradazioni "non colore" dei marroni e blu ovvere questi colori non sono puri ma miscelati ed assumono delle gradazioni particolari.
[][][][][][][][][][][][][][][][][][][][]


Ora la cosa più difficile, la scelta e anche questa volta mi affido al cappello di Harry Potter ormai siamo dei vecchi amici e si presta volentieri....gratis !!!!

Come racconta lei "in 3a persona" le vicissitudini dei marito manager ed i suoi due figli che defiinise ..nani..è veramente divertente anche se le situazioni alle volte non lo sono. Però da come le presenta diventano leggere e spassose.

Ha un ironia tutta sua personale ed una visione dello spaccato della sua vita che traduce in poche parole ma raccontando in lungo il fatto. Non ci si annoia mai ed i suoi argomenti sono seri ma costruiti in modo che diventino di facile lettura.

E' ammirevole, è tutte noi !!! Quanto le accade e di come affronta l'accaduto prendendo anche in giro se stessa è veramente ....scusa se lo dico...divertente. L'ultima avventura con la lavatrice ed il risultato "rosa" io mi sono vista nelle stesse condizioni e quindi come si dice...mal comune mezzo gaudio...!!!

Una mia cara concittadina che ammiro per come presenta le sue ricette nel nostro dialetto che nonostante io sia venuta qui da quando avevo 2 anni ancora oggi se tento di parlarlo marito e figlia nonchè nipote e genero mi prendono in giro di brutto. Anche perchè con le sue ricette rispolvera vecchi mangiari che i giovani non conoscono affatto. Brava Stefania.

Il suo blog, e spero che accetti, è un fonte d'informazione INFORMATICA e non solo dalla quale io attingo spesso e volentieri e se ho bisogno di qualcosa sono sicura che Vinnie l'ha già trovato. I suoi tutorial sono chiarissimi ed il suo blog d'informazione sempre aggiornato.

Ha un blog in cui esprime la realtà della vita di come la vive lei nel contesto del "tutti i giorni" come tutti noi in un senso o nell'altro lo viviamo. 

E' un personaggio molto particolare al di fuori delle righe della consuetudine. Viaggia sempre e vive nel mondo ora qua ora la ed ora si trova in Colombia. Ogni cambiamente è un avventura perchè non sa cosa potrà trovare ma sempre aperta alle novità ed alle usanze che troverà nel Paese ospite. E' anche un artista e disegna gioielli e la potete trovare anche su Facebook con le foto delle sue creazioni.
Le sue ricette sono cose proprio del mondo ma senza sofisticazioni perchè nei paesi che ha vissuto come quello dove di trova ora, a parte le città, il consumismo non è arrivato perchè la vita è molto difficile.

Mi ha fatto scoprire l'uso della PAP - pentola a pressione e tanto altro come piantare erbe e fiori, usare quello che la natura ci mette a disposizione.....insomma le studia di notte per farle di giorno ed è sempre una sopresa.

Il suo blog è improntato a dare aiuto ai blogger come noi e non solo informandoci sulle novità del blog stesso e fornendoci anche i codici per l'inserimento di nuovi gadget o widget. Anche il pulsante messo per tornare "SU" è stato messo qui con il suo aiuto.

Ho scoperto da poco il suo blog e anche che è un altra mia concittadine e le nostre esperienze di vita ma sopra tutto quelle dei nostri cari sono molto vicine. E' una persona squisita ed un piacere leggerla.


Beh è stata dura ma il cappello anche questa volta ...spero ha dato il suo risultato.

Ciaooo a tutti.

14/04/12

Poche righe per un'amica speciale......anche se virtuale.....

L'amica Loretta Stefoni che ho conosciuto attraverso il suo blog Nella Ruga del Tempo   ha ricevuto l'ennesimo riconoscimento alla POESIA in Svizzera al


che le sarà consegnato il 27 Maggio a Lugano.

Se andate sul suo blog potrete leggere le sue poesie ed anche gli innumerevoli riconoscimento ricevuti a varie Edizioni per la Poesia in Italia e non solo.
Ho avuto l'occasione di dialogare con lei, ovviamente virtualmente come faccio con tutte voi, e vi posso assicurare che è una persona squisita, gentile, umile e non essendo in questo campo da una moltitudine di anni il suo viaggio è stato veloce ed ancora oggi non si vuole rendere conto di quanto valide siano le sue poesie e meritati i riconoscimenti.
Io non m'intendo ma ne ho lette moltissime oltre a ricordi scolastici e secondo la mia opinione le sue non sono come le definirei io "sdolcinate" ma hanno un fondo reale di come è la vita che si vive oggi ma sempre con una prospettiva viva nella speranza del domani.

Mi farebbe molto piacere se qualcuno andrà a curiosare nel suo blog.
Un grazie da parte mia ed un ciao a tutti.

100 Anni del "TITANIC"

Anche se tragico è purtroppo un anniversario da ricordare ed in quest'occasione certamente qualcuno sarà andato a vedere il film "TITANIC" rimesso a nuovo in 3D.
La mia carissima amica Marina dal suo sito  MangiareBene   e già il nome la dice tutta ovvero che trattasi di un grande sito che riguarda tutta la cucina e non solo e, come suoi collaboratori può annoverare i grandi chef stellati che ora per le trasmissioni televisive sono sulla bocca di tutti o almeno di quelli che hanno guardato queste reality gestite da La7 e non solo. Tutte le trasmissioni si possono vedere su YouTube basta cercare video trasmissioni La7.

Comunque non scrivo per fare pubblicità alla TV ma per informarvi  che dopo ricerche Marina è riuscita a  trovare il Menù dell'ultima cena a bordo del Titanic ovviamente della PRIMA CLASSE risalente alla data funesta del 14 aprile del 1912 ovvero domani sono 100 anni.
Non solo il Menù come indicazione delle 10 complessive portate ma anche le ricette, che riporta il più fedelmente possibile a quelle effettivamente presentate a quella cena.
Clic qui su  L'ultima cena....14.04.1912  e questa è la foto della carta del Menu che gentilmente Marina mi ha permesso di riportare sul mio blog e che ringrazio.


Mi permetto di consigliare a tutte le amiche che mi seguono e che sono amanti della buona cucina di dare un occhiata alle moltissime ricette di tutti i tipi, di tutte le provienze, la loro storia, le ricette dei grandi e piccoli chef, i consigli e trucchi in cucina di cui alcuni li trovate anche sul mio blog e....tanto tanto altro ancora incluse le recensioni a libri, i modi di dire e non ultima cosa la moda ed ulteriore apporto cuciniero....di LeiWeb.
Non è un consiglio campanilista perchè di siti come questo meglio o peggio ce ne saranno tantissimi ma perchè secondo il mio giudizio è un sito accattivamente come grafica, ben scritto e presentato, serio e gentile e si avvale anche di consigli nutrizionistici da parte di esperti del settore e cura in modo particolare i  menù adatti ai vegetariani che sono tanti con ricette preparate appositamente per loro. Insomma un sito di cucina ampio e completo che una visita se non altro per curiosità se lo merita.

Non riporto alcuna ricetta di questo Menù perchè ce ne sono tante e le potete prelevare voi stessi e anche stamparle o come preferite e sono tutte a vostra disposizione.
Sarò campanilista per me stessa ma se volete una ricettina vecchia nel tempo risalente a mia nonna ungherese che io ho condiviso con Marina dovete cliccare a questo link  Fiori di sambuco....... anche perchè questo è il periodo perfetto in quanto l'albero inizia a fiorire. In Austria si usano tantissimo anche per fare bibite e sciroppi che vengono usati sia diluiti con acqua che per fare dolci.

Attendo i vostri commenti anche se negativi.
Ciaooo a tutti

13/04/12

Pulsante per tornare all'inizio pagina

 Molti dei miei amici seguono il blog  Idee per computer e.... ma, per quelli che non lo conoscono vi informo su un applicazione che secondo me è utile anche per un blog.
Inserendo il codice che l'autore del post Ernesto fornisce, inserendolo andando design/aggiungi gadget/html-java script, vi troverete un bellissimo "bottone" colorato sulla destra in basso che man mano che il vostro amico legge il blog snza usare lo scroll del mouse o altro sistema, clicca sulla frecce e torna automaticamente all'inizio della pagina.
I "bottoni" dati a disposizione oltre a quello inserito nel codice sono parecchi ed Ernesto indica in modo chiaro come fare per sostituire quello inserito nel codice preparato nel caso che desideriate un bottone di forma e colore diverso.
Se ci sono riuscita io, riescono tutti.
Per apportare eventuali modifiche vi consiglio di copiare il codice su un foglio word o altro esattamente come dato, evidenziare in colore rosso gli stessi punti in modo che sappiate poi in quali posizioni effettuare il cambiamento.
E' stato indicato anche il significa di tutte le parti evidenziate in rosso in modo chiarissimo e facilmente comprensibile.
L'articolo prima parte si trova a questo link diretto....Come inserire il bottone.....  e cliccando sulla riga viola che dice "Codice pulsante per inizio pagina" vi troverete   QUI   ma io vi consiglio di non cliccarlo qui da me ma di farlo dal post originale anche se in entrambi i modi sarete sempre sulla stessa pagina.
Troverete anche dei link con un demo e altri pulsanti/bottoni da cui potrete scegliere il vostro o andare alla ricerca di altri sul link diretto fornito sempre alla stessa pagina.

Cos'altro dire....nulla io l'ho messo arancione ed ho cambiato la scritta del titolo da inglese in italiano e questo lo potete fare anche voi in base alle istruzioni dettagliatamente spiegate.
questo è il mio

Un caro saluto ad Ernesto ed un ciao a tutti.

Ricette per cuoche spensierate

Il blog " Ricette di Mondo ha lanciato l'idea di realizzare un ricettario mensile, con il coinvolgimento di altri blogger suoi amici e lettori, che comprenda tutte le portate per un pranzo  conviviale completo non solo per la famiglia ma per amici, ecc. dall' Antipasto al Primo Piatto, il Secondo ed uno splendido  Dessert.  Tra tutti i suoi amici ha pensato anche a me che proprio non sono una "foodblogger" ma direi piuttosto una "foodpasticciona" ma, sono pronta a dare il mio contributo a beneficio di tanti amici che mi seguono.
Il lavoro maggiore ovviamente cade sulle spalle di Ricette di Mondo il raccogliere le ricette che noi tutte inivieremo. Inoltre questo ricettario mensile sarà raccolto in formato PDF e messo a disposizioni di tutti.
Tra le varie proposte di come intitolare questa Raccolta la proposta dell'ideatore di chiamarla


è stato accettato da tutti inoltre a questo link diretto troverete anche la copertina della raccolta sempre ideata da Ricette di Mondo.

La raccolta è già partita con a scelta fra   3 ANTIPASTI      e     3 PRIMI e naturalmente una di queste è una mia ricetta come lo sarà anche una dei  3 Secondi e 3  Dessert  in pubblicazione per il mese di Aprile e vi raccomando andate a controllare.

Ovviamente l'ideatore ogni mese pubblicherà sul suo blog sempre in questo ordine altre ricette fornitegli da altri amici collaboratori in modo che il ricettario sia veramente vario e spensierato e voi saprete sempre la ricetta a quale amica e relativo blog appartiene.

Consiglio vivamente ai miei amici di dare un occhiata al blog e tutte le indicazioni messe qui  in grassetto rosso sono dei link diretti alla pagina.

Che dire di più.....nulla che solo augurare a tutti gli amici buon lavoro e Buon Appetito.

Ciaoooo

PS.
Vi passo i link diretti di questo ricettario per i  3 SECONDI  e  per i    3 DOLCI  ovviamente in entrambi ce anche la mia ricetta, cosi avete tutte le portate al completo.

12/04/12

L'ASPARAGO, storia, curiosità e Tagliatelle agli asparagi

La primavera sembra sia già nell'aria e se il per davvero. Ho letto da qualche parte  che - gli asparagi sono delle liliacee ed appartengono alla stessa famiglia dei gigli e dei mughetti quindi indice di primavera.

La storia degli asparagi nasce nel 2000 a.C. in Mesopotania ove crescevano spontanei e quindi allo stato selvatico e,  ad attribuire proprietà afrodiasiache furono gli Egizi ed i Greci e poi i Latini.
I Romani lo dedicarono a Venere battenzandolo asparagus.
Verso il 1600 si trovano tracce della loro coltivazione e il nobile bolognese Vincenzo Tanara ne fece cenno nei suoi numerosi trattati di agricoltura e gastronomia.

Gli asparagi si distinguono in una ventina di qualità:
- verdi ovvero il tipo più usato
- rosso-violacei che sono molto delicati
- viola e bianchi che sono i più robusti e carnosi diffusi in Liguria e Italia Centrale

Le qualità nostrane più conosciute sono:
il Bianco di Bassano del Grappa, l'asparago di Cesena, il Napoletano

Di provenienza estera:
il gigante di Argenteuil
il D'Arbonne
il Bianco d'Olanda o il Mary Washington

Gustosi sono anche i famosi "bruscandoli"  asparagi sottili e selvatici che si trovano in primavera nei campi, boschi, lungo le galene fluviali o i sentieri di tutta la penisola.
Gli asparagi in cucina sono molto apprezzati sia come antipasto che come contorno o anche come piatto unico serviti con maionese o con semplice condimento a base di olio -sale-pepe-limone o aceto o anche con un pò di senape dolce. Le ricette sono infinite e variano lungo l'arco di tutt'Italia...regione per regione.
Vanno conservati se non utlizzati subito per qualche giorno in frigorifero avvolti in canovacci umidi e riposti nel cassetto delle verdure. Per una giornata possono anche essere messi in un vaso con acqua come si fa con i fiori. Per la cottura esistono le pentole alte apposite dotate di un cestello particolare all'interno ove gli asparagi vanno collocati "in piedi" con le punte rivolte verso l'alto che cuociono con il vapore che sale.

Una curiosità:
le fogliette che vedete sul gambo sono in realtà dei rametti rigidi e pungenti chiamati cladodi.
Nella biologia, dall'asparago fu isolato nel 1806 il primo aminoacido trovato in natura meglio conosciuto con il nome di asparagina (colpevole del particolare odore della diuresi).
E' molto diuretico, può stimolare anche l'appetito e le parti tenere dei germogli sono  usati in cosmesi.
Ho trovato una nota che dice di non abusare nel mangiarne troppi soprattutto per il sesso maschile.

Asparagi bianchi

Asparagi verdi


Bruscandoli

Asparagi selvatici

Asparagi Viola


Ricetta...finalmente

Tagliatelle agli asparagi per 2 persone

200 gr di tagliatelle
100 gr di punte di asparagi freschi o anche surgelati
100 gr di pancetta tagliata a striscioline
1 tuorlo d'uovo
100 ml di panna
parmigiano gratuggiato, sale, pepe e olio extra vergine di oliva

Procedimento
Mentre attendiamo che l'acqua bolla, rosolate a fuoco vivo in una padella capiente con un pò d'olio la pancetta e le punte di asparagi tagliate a rondelle.
Salate e pepate e se necessario aggiungete una sfumatura di acqua o se ne avete un pò di vino bianco.
Dopo 10 minuti lessate le tagliatelle e scolate al dente,  le fate saltare nella padella aggiugendo anche la panna.
Versate la pasta in una ciotola, aggiungete il tuorlo d'uovo, parmigiano e mescolate il tutto ed impiattate.
Vino consigliato....un Sauvignon o  Pinot bianco freschissimi.

Buon appetito e ciaoooo.

PS.
Ovviamente tutte le informazioni le ho raccolte un pò di qua un pò di la e riportate con piccolo riassuntino.
Chi ha necessità di approfondimenti può trovare sul web e wikipedia di tutto e di più e forse....anche qualche errore mio di riporto....ma spero di no :-))



11/04/12

Una bella sorpresa per me....

L'amica BiancaneveRossa del blog Immagini..Pensieri...colori...e..  mi ha fatto una sorpresona mettendo sul suo blog passo a passo la ricetta di dolcetti sardi


una cosa splendida con una spiegazione come detto passo a passo super dettagliata e con fotografie che parlano da sole.

Carissima amica, non mi resta altro che ringraziarti anche attraverso il mio blog e mi auguro che molti che passano di qui e non ti conoscono cliccando sul link diretto rosso o sul titolo del dolce arriveranno comunque dalle tuo parti e troveranno un splendido ...cicerone della Sardegna.

Ciaooo e grazie ancora.

10/04/12

Tabula rasa di un disco con DBAN

Oggi ho deciso di fare un pò di pulizia tra tutti i ritagli di riviste informatiche conservate. Al  momento mi sembrano molto interessanti e poi quando mi servono non ricordo di averle e nel frattempo sono diventate vecchie. Saprete anche voi che nel campo informatico e cellulari gli aggiornamenti vanno cosi di fretta che dopo 3 mesi tutto è già vecchio. Conservare stralci di informazioni dopo 6 mesi sono diventati inutili figuratevi dopo un anno... Inoltre riviste informatiche si trovano sempre meno, ormai tutto quello che serve è online e gratis quindi anche un giornale costa troppo ed ingombra tanto...
Prima darvi notizia di questo programma volevo vedere se per caso su Guidami di Vinnie non c'era qualcosa di analogo ma NO quindi lo posso postare.

Il programma si DBAN - acronimo e sta per "Darik's Boot and Nuke"  Nuke, sostantivo inglese significa "polverizzare".

Se vogliamo buttare un disco interno di un pc, come previsto dalla legge si devono assolutamente cancellare in modo definitivo qualsiasi dato. Il Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n.196 fissa le regole precise per tutti i dati sensibili  che potrebbero essere riutilizzati, ecc ecc. devono venire cancellati definitivamente.
Questo programma "rade al suolo tutto" anche se per farlo impegna il il pc che deve fare il lavoro per alcune ore.
Questo è il logo del programma

Il programma va scaricato all'indirizzo web di  http://www.dban.org/  e queste sono le indicazione, scusat se spartane su come agire :

A)
dopo che vi siete collegati scegliete la versione del programma da masterizzare su un supporto vergine - memoria nuova sul pc magari sul desktop
B)
Il download viene eseguito come "immagine ISO"
C)
bisogna poi masterizzare su disco CD-R oppure CD-RW,  con un programma di masterizzazione  - viene suggerito Nero ed io suggerisco Ashampoo che è anche free. Memorizzare come ISO senza alcun altra modifica ed avremo poi il nostro cd pronto
D)
Inserire il disco nel pc che contiene la memoria da cancellare, riavviare il sistema con il  cd inserito nel lettore che partirà in automatico e voi scegliete tra le opzioni l'INVIO per avviare la procedura.
Il software analizzerà tutti i dischi/partizioni della memoria da cancellare (se avete più partizioni e dischi indicare quali o tutti) e premere F10 per continuare.
E)
A questo punto inizierà la lunga procedura di cancellazione e riscrittura dei dati (a vuoto). Per una memoria di medie dimensioni la durata sarà anche di 5 ore circa e se questa contiene anche il sistema operativo tenete presente che sparira anche questo perchè avrete una memoria "linda" e dovrete rimettere il sistema operativo nel caso che vogliate tenerla o qualsiasi altra cosa vogliate fare.

Spero che con queste indicazioni vi aiutino ugualmente all'utilizzo.  Per quanto con cerne l'ISO mi permetto di suggerirvi di andare a vedere come funziona e di cosa trattasi al sito del mio amico Prof.Cantaro dell'Istituto di Gela Istituto Majorana dove troverete tutte le indicazioni e anche dei video che vi spiegheranno passo per passo come trattare un immagine ISO.

Siccome ci sono altri post in merito al problema come eliminazione definitiva file, del sistema operativo ecc. vi rimetto i link diretti  QUI  e  QUI  e  QUI

Spero che il tutto possa esservi utile.
Ciaoooo
Memento SolonicodiEdvigeDesign byIole
 Cookie Policy        Privacy Policy