Castello di Miramare a Trieste

Castello di Miramare a Trieste
Uno scatto bellissimo del Castello delll'amica Raffaela in visita a Trieste

31/01/12

Cucinare utilizzando la "Pentola a pressione"

Tutti noi usiamo da tantissimo tempo la pentola a pressione, il massimo per dimezzare i tempi di cottura e quando abbiamo fretta è un aiuto indispensabile.
Il mio utilizzo si limita alla cottura dei fagioli, alla zuppa di verdure, la catalogna o cicoria e quant'altro mi aiuti riducendo i tempi di cottura ma non piatti finiti e mi spiego.
Moltissime di noi l'utilizzano per cucinare arrosti, risotti, pasta, ragù ecc. ed anche mia figlia l'usa per il suo fabbisogno giornaliero e le pietanze le riescono perfette!!! Con l'esperienza sa esattamente dosare i liquidi ed i tempi di cottura.
Io però continuo da sempre a cucinare nel modo tradizionale e per i tempi usualmente previsti perchè tutte le mie prove anche se istruita bene da mia figlia hanno avutoun risultato pietoso.....senza cena più di una volta!!!!
Potete immaginare la mia gioia nel trovare attraverso blog di amici quello dell'amica Luby che da perfetta chef (anche se lei non si definisce tale) ma solo amante della cucina in quanto la rilassa, un sacco di ricette eseguite con la PaP e non solo e con tutte le indicazioni sui tempi ecc. per utilizzare al meglio la pentola a pressione.
Come si ama definire è una "flexitariana" ovvero vegetariana si ma "flessibile”. Ha fatto sua la parola inglese  flexitarian composta da flexible e vegetarian ma, troverete favolose ricette di carne e  pesce e dolci eseguite sia con PaP che con il Robot di cucina ed in modo convenzionale: per tutti i gusti!!!
Vi rimando quindi con link diretto al suo blog  L'Eco del Mondo e per invogliarvi riporto una sua foto della  sua ultima ricetta "Risotto avocado, zucchine ed emmental fatta con la PaP" 


Ciao a tutti e buon appetito.

30/01/12

WATERMARK ovvero proteggere con il copyright le proprie immagini mediante la nostra firma o logo

Avevo già toccato l'argomento di scrivere o firmare le proprie foto messe sui nostri blog per proteggersi nel limite del possibile da essere copiati. Se qualcuno vuole disporre delle mie foto o articoli li può benissimo proporre sul suo blog o sito purchè citi la "FONTE" dalla quale ha preso l'argomento come pure da dove ha copiato la "FOTO". E' una questione di educazione e di correttezza nei confronti del lavoro altrui.
Io non mi sono MAI permessa di trarre qualche spunto girando per il web senza citare la fonte oltre a chiedere all'autore il permesso di pubblicare qualcosa indicando ovviamente il suo indirizzo con un link diretto.
Le foto le prendo, non sempre, da Google immagini  che dovrebbero essere libere ma sempre a disposizione qualora l'autore non fosse d'accordo, di rimuoverle.  Nel mio post di cui vi metto il link diretto parlavo di un programma  free che oltre a varie utilità come la rinumerazione si potete utilizzare anche per scrivere sulle immagini ........ FastStone Photo Resizer
Foto personale con il logo a sinistra e lo scritto nel centro
Purtroppo in questo modo non è difficile eliminare la personalizzazione
L'ho fatto solo per prova con FastStone Photo Resizer

Girando nel web alla ricerca di altri servizi online oppure di altri programmi alternativi ho trovato delle cose interessanti. Esiste un programma che effettua il "watermark" ovvero la scritta sull'immagine in modo invisibile. Praticamente la marcatura non si vede ad occhio nudo e quindi non deturpa la foto in quanto il più delle volte  potrebbe coprire parti interessanti dell'immagine stessa. Inoltre se la firma è posta in basso e visibile si può facilmente ridurre l'immagine per toglierla e metterla nel centro dell'immagine questa sarebbe irrimediabilmente deturpata.
Questo è il link diretto dove troverete la spiegazione sull'uso ed il link al programma stesso per il programma  Firma Invisibile oppure a questo servizio  PicMarkr che vi porta prima ad un blog dove troverete le spiegazioni sull'uso e da dove avete il link per il servizio questa volta online.  Un altro servizio online semplice è    Watermarktool che ho trovato segnalato su parecchi blog in particolare sul blog "Parola di Gancio" che  fermo al 2011 (il link è questo http://gancjo.blogspot.com/ ) ma l'indicazione al servizio è ancora valida.
Carissimi, le possibilità di tutela sono tante ed a portata di mano, online e gratuite o anche a pagamento. Se le vostre foto sono particolari, artistiche e siete nel settore è giusto trovare il modo di non essere copiati. D'altra parte come ho già detto una volta nel web si trova tantissimo inclusi i programmi fatti proprio anche per cancellare queste nostre firme ma, visto e considerato la quantità che gira nel web, è più facile copiare qualcosa di non protetto evitando la fatica di togliere le scritte e quindi di cercare i programmi da utilizzare all'uso sarebbe una fatica inutile!!!!!
Spero di esservi stata utile e buon lavoro anzi buon "watermark". 
Ciaooo a tutti.


29/01/12

Ponte della Maddalena detto anche "del Diavolo" a Borgo a Mozzana provincia di Lucca

Foto del ponte e targa da Wikipedia

Su una rivista settimanale ho visto questo bellissimo ponte Borgo a Mozzana nel Lucchese.
Questa architettura particolare mi ha molto incuriosita e quindi sono andata a documentarmi ed ho scoperto quanto segue.
Il Ponte della Maddalena chiamato anche Ponte del Diavolo unisce le due sponde del fiume Serchio a Borgo
a Mozzano provincia di Lucca.
Mi ha colpito moltissimo la struttura ed ho scoperto che trattasi di una mirabile opera dell'ingegneria medievale del XIV secolo su fondazioni risalenti probabilmente al XI secolo forse a volere di Matilde di Canossa.
Attorno al 1500, ai piedi della struttura sulla sponda sinistra si trovava un Oratorio che probabilmente si chiamava Maddalena ed il Ponte ne prese il suo nome.Durante il 1670 fu probito passarvi sopra dall'allora Consiglio generale della Repubblica di Lucca, che nel decreto precisava che il divieto era per "ceppi" e macine da mulino evidentemente troppo pesanti e proteggere così l'integrità del ponte stesso.
Ovviamente il nome di Ponte del Diavolo risale ad una leggenda popolare che ne attribuisce la costruzione proprio al diavolo che però viene truffato.
Infatti si dice che il capo muratore preposto alla sua costruzione essendo in ritardo sui lavori di costruzione  e disperato fece un patto con il diavolo. Il diavolo li promise che avrebbe finito il ponte in una notte a condizione però che l'anima del il primo a passarci sopra sarebbe stata sua. Ultimato il ponte il capo muratore era ancor più disperato per quanto promesso e confessò al Parroco del paese l'accordo. Questi pensò ad un stratagemma per imbrogliare il diavolo e fece in modo che il primo a passare fosse un cane. Ovviamente il Diavolo lo prese e si butto nel fiume.

Tutte qusto informazioni le ho tratte da Wiki semplificando la storia e quindi vi indico il link diretto ove potrete leggere nel suo completo quanto ancora si narra di questo ponte  Ponte della Maddalena 
ed un altro link diretto  Castelli Toscani

Buona lettura e ciaoo a tutti.
 

28/01/12

Caratteristiche Computer, Processori, Core ecc. quale scegliere????

Quello che trovate all'interno (foto da google immagini)


Aiuti e consigli su quale base scegliere il proprio computer con le relative caratteristiche di processori, dual o quad Core, ecc. è sempre un dilemma. Se non abbiamo un negozio di fiducia alla quale possiamo rivolgerci con tranquillità oppure un amico tecnico informatico oppure siamo noi stessi ferratissimi, la scelta è sempre un problema. Possono aiutarci le tante riviste informatiche però un minimo di conoscenza a riguardo dobbiamo avere, seguire consigli degli "esperti" volenterosi che danno consigli da tantissimi forum appunti informatici ci lasciano comunque molto perplessi perchè le esigenze dei tanti che rispondono sono talmente diverse che è difficile per noi valutare quale potrebbe fare al caso nostro.
Il caro amico Vinnie, persona molto competente, dal suo blog ci viene in aiuto sia per scegliere il computer che anche entrare nel campo dei processori INTEL e AMD rimandandoci al sito dei produttori stessi.
Sono molto chiari i consigli in merito alla scelta del dual o il quad Core e tutto l'insieme ci da un  idea di quello che cerchiamo e che secondo le nostre esigenze ci potrà servire.
In questo modo avrete una maggior cognizione di causa e potrete recarvi in diversi negozi o centri commerciali verificando le offerte, i prezzi e sarete anche in  grado di valutare sufficientemente quanto il commesso vi  espone su quel tal o tal altro computer.
Tutto aiuta affinchè possiamo portarci a casa il nostro desiderato computer, efficiente sotto tutti i punti di vista e che tra la varietà di marche ecc. trovare anche quello che non ci soffoca con il prezzo.
Dopo questa personale premessa vi mando direttamente al blog di Vinnie dove troverete tra i tanti articoli tutto e di più e non solo in merito a questo ma a tante altre soluzioni incluso il sistema operativo e programmi che vorrete mettere nel vostro computer magari anche senza spendere.
Questi sono i link diretti

 Ciao a tutti

26/01/12

KIT Plus di Firefox 9.0.1. per Windows 7 - XP

Firefox come tutti sanno è un browser molto usato. 
E' un alternativa a Internet Explorer, Opera, Chrome, ecc. e come per tutti anche Firefox ha i suoi componenti aggiuntivi per potenziare o migliorare le prestazioni e non solo.
Il buon amico Antonio Cantaro dell'Informatica Libera dell'Istituto di Gela propone una chicca ovvero un KIT Plus che ha incorporato già tutte le estensioni utili, senza che andiate a cercarle e  che vengono installate con un solo CLIK.
Vi rimando direttamente alla sua pagina dove troverete tutte le spiegazioni in merito all'installazione, ad un riepilogo di tutti le estensioni incluse in questo KIT, i manuali e quant'altro necessario affinchè non abbiate problemi per l'installazione di questo Kit Plus.
Qui il link   KIT PLUS Firefox

Non manco mai di ripetere che se andate a questo sito Informatica Libera di Antonio Cantaro di guardare anche tutte le altre chicche di programmi liberi corredati da manuali e video per rendervi facile l'installazione di qualsiasi programma anche il più ostico.

Ciaooooo

19/01/12

"I Giorni della Merla"

 
Una tradizione dice che gli ultimi giorni di gennaio sono chiamati "I Giorni della Merla" perchè i più freddi.
La definizione nasce da una leggenda risalente al Nord Italia di tanti decenni fa che racconta di come una Merla per proteggere i suoi pulcini dal freddo, in origine bianchi, trovarono rifugio all'interno di un comignolo.
Emersero poi dopo giorni al primo di febbraio ed a causa della fuliggine, completamente neri e da quella volta i merli sono di colore nero.
Bisogna però tenere conto che la leggenda parlava di una "merla" ovvero una femmina che però, presentando un forte dimorfismo sessuale, il suo piumaggio era come è ancora oggi di colore bruno incluso il becco. Il maschio invece ha il piumaggio di un nero brillante ed il becco giallo-arancione.
I tre giorni più freddi dell'anno dovrebbero quindi chiamarsi "I Giorni del Merlo"
Un altra leggenda dice invece che la merla avendo preso in giro il mese di gennaio, fosse stata obbligata da quest'ultimo ad entrare in un comigmolo uscendone poi completamente nera.
Le leggende hanno sempre uno spunto di realtà e sembra che se i giorni della merla sono molto freddi allora la primavera sarà molto bella in caso contrario arriverà in ritardo.

Non è mai troppo tardi per apprendere curiosità ed io non avevo mai notato la differenza di colore del piumaggio tra maschio e femmina.
Ciao a tutti

15/01/12

Capodanno Cinese

Quest'anno il "Capodanno Cinese" - cade il 23 gennaio con l'avvento dell'anno del Drago ma in Italia e precisamente a Roma, i festeggiamenti sono iniziati il  14 gennaio. Questa è una delle più sentite festività tradizionali cinesi.
La Festa di Primavera o capodanno lunare conosciuto in Occidente come capodanno cinese che celebra l'inizio dell'anno nuovo secondo il loro calendario viene festeggiato anche in  Korea. Mongolia, Nepal, Butham Vietnam e Giappone e da altre innumerevoli comunità sparse per il mondo.
Il calendario cinese è un calendario lunisolare ed i mesi iniziano in concomitanza con ogni novilunio
La data d'inizio del primo del mese può variare di circa 29 giorni coincidendo con la seconda luna nuova dopo il solistizio d'inverno per determinare il capodanno.  Questo evento può avvenire tra il 21 gennaio ed il 19 febbraio riferendoci al nostro calendario gregoriano.
Da questa data  i festeggiamenti durano 15 giorni e si concludono con la tradizionale festa delle lanterne.

Come al solito la mia curiosità mi porta a trovare tantissimo ma preferisco citare quanto trovo su Wikipedia in quanto è completa in tutte le sue informazioni altrimenti dovrei mettere tantissimi link.
A questa pagina (troverete più avanti il link) ci sono tantissime altre informazioni corredate a sua volta da link che vi portano ad ampliare e conoscere tante altre realtà collegate però tra loro.
Scoprirete non solo la data del prossimo capodanno nel 2013, ma anche le successive e,  scoprirete anche l'esistenza in Italia di altri capodanno che risalgono ad un tempo lontano nel passato. Troverete notizie sul capodanno pisano, il fiorentino ed il veneziano e tanti altri ancora.
Questi festeggiamenti sono ormai ricorrenze in prevalenza religiose e popolane che si trovano nei paesi e che sono gli ultimi a mantenere ancora vive tradizioni che risalgono anche a 500 anni indietro nella storia.
Il link a questa pagina con tante notizie che vi raccomando vivamente di consultare è la seguente    Capodanno Cinese

Alcune foto tratte dal web immagini

Una veduta della Festa delle Lanterne a Pechino

Chinatown di Londra
Un altra suggestiva veduta della Festa delle Lanterne a Pechino

Ciao a tutti.

11/01/12

Il "Gianicolo" ed il suo cannone

Ogni giorno da oltre 100 anni con una piccola interruzione, il cannone posto in cima al Gianicolo,  uno dei sette colli di Roma - sotto la statua di Garibaldi,  spara un colpo esattamente a mezzodì.  L'usanza di questo colpo di cannone fu istituito da Papa Pio IX  il  1 dicembre1847.

In quell'anno, stufo di sentire il suono scoordinato tra loro delle campane di tutte le chiese di Roma che iniziavano a momenti diversi anche se di secondi - in base all'ora dell"orologio dei parroci,  pensò di dare con questo sistema un segnale unico per l'avvio unito, finalmente, di tutte le campane delle chiese di Roma.

Il cannone cambiò posto più volte. Fino al 1903 rimase a Castel Sant'Angelo, poi fu trasferito sulla collina di Monte Mario ed infine nel gennaio del 1924 fu posto in cima agli 82 metri di uno dei sette colli e precisamente il "Giancolo" dove tutt'ora si trova ancora.
Il cannone smise di sparare solo all'inizio della seconda guerra mondiale nel 1939 e  fino alla fine della stessa.
Molto interessante è le metodologie usatae a partire dal 1847 fino ai giorni nostri sul controllo in merito all'esatto momento che il cannone doveva sparare.
Per questa dettagliata spiegazione vi rimando a questo link diretto in quanto riportare tutti gli avvenimenti che coincisero con le diverse tipologie di controllo sarebbe necessario troppo spazio ed impossibile fare un riassunto dettagliato. Questo è il link  Cannone del Gianicolo
Ho trovato inoltre su YouTube un video sulla preparazione, sequenza e sparo del cannone in questione sul Gianicolo.



E' molto interessante e suggestivo anche con la presenza di scolaresche, turisti e romani stessi ed ovviamente in quel momento tutti possono aggiustare il proprio orologio all'ora dello sparo che segna esattamente le ore 12.00

Spero che la storia vi affascini è una "Parte di Storia", della nostra storia,  come dice il sito che vi ho segnalato.
Ciaooo a tutti

10/01/12

Ringraziamenti all'amica Iole

Voglio ringraziare l'amica Iole della bellissima sopresa che mi ha fatto creando per me uno splendido favicon con il mio nome ed il mio avatar che si vede alla sinistra del mio indirizzo blog. Perchè tutti lo possano vedere con qualsiasi browsner, l'ha creato fisso e scorrevole.
E' stata veramente una sopresa ed anche un regalo per l'anno 2012 e quindi doppiamente apprezzato.

Grazie Iole, sei veramente un amica.
Ti auguro ancora ogni bene per l'anno 2012 e metto il link diretto al tuo blog in modo che i miei amici lettori possano vedere le cose bellissime che metti a disposizione di tutti e quelle che potresti fare con un piccolo riconoscimento visto la difficoltà di reperire un lavoro e questo sarebbe un piccolo aiuto al tuo menage casalingo.  Iole Blog

Grazie ancora ed un abbraccio.


09/01/12

CIBREO

Curiosando tra le varie pagine web di ricette mi sono imbattuta in una ricetta con un ingrediente dal nome curioso e mai sentito  il "Cibreo". Sono andata a documentarmi ed ho scoperto su  Wiki che il Cibreo è un tipico secondo piatto del periodo rinascimentale della cucina fiorentina ed era,  uno dei piatti preferiti di Caterina de' Medici. Sembra che abbia tentato anche di portarlo in Francia ma senza un successo continuativo come lo furono per altri piatti che non solo finirono nel desinare giornaliero ma anche migliorati dall' "arte culinaria transalpina". 
Ad alcuni piatti venne cambiato il nome come "il papero al melarancio" che divenne "canard à l'orange", oppure la famosa "zuppa di cipolle" che si pensa sia nata in Francia era invece di origine di Certaldo in provincia di Firenze e divenne famosa come "soupe d'oignons".
Ricette per fare in modo corretto il "cibreo" ne trovate tante sul web con ingredienti più o meno uguali, cambiano le proporzioni ed alcune aggiunte. Infatti alcuni ingredienti della ricetta originale non vengono da me utilizzati.  Questa è la mia versione.

Ingredienti


400 g di rigaglie di pollo
3 cucchiai di olio
3 uova (io uso completo ma normalmente solo il tuorlo)
20 g di farina 00
Brodo di carne o pollo
Mezzo limone
1/2 cipolla
pomodoro concentrato da tubetto per dare colore
un cucchiaino di prezzemolo tritato
Pepe nero
Sale

Nota
le creste e bargigli di pollo e "granelli o fagiuoli (testicoli) di pollo e trippa di gallina 
ingredienti che non dovrebbero mancare secondo la ricetta originale, NON vengono da me usati in quanto difficile da reperire e....non m'ispira il loro uso.


Preparazione
La ricetta prevede tutti i tipi di rigaglie di pollo. Potete farla con soli fegatini, magoni e cuori  in quantità variabile. Io preferisco mettere più fegatini e cuori e meno magoni che sono più duri.
Le rigaglie vanno pulite e tritate separatamente dai fegatini.
In un tegame capiente scaldare l'olio e rosolare le rigaglie (non i fegatini) assieme alla cipolla tritata fine.
Bagnarli con il brodo, aggiungere un pò di concentrato di pomodoro e cuocere per trenta minuti. Aggiungere i fegatini, salare e pepare.
Rompere le uova in una ciotola e batteterli con la farina, il succo del mezzo limone e un piccolo mestolino di brodo bollente da aggiungere poco alla volta e vi raccomando sbattete energicamente con la frusta per evitare che le uova si rapprendano.
Versate il composto nel tegame ove avete cotto le rigaglie, mescolate nello stesso senso per un minuto e servite subito.
Accompagnate con crostoni di pane leggermente tostato.

In questo sugo/salsa vengono cotti anche, con il sistema del risotto aggiungendo brodo poco alla volta, pasta lunga tipo spaghetti grossi e dicono che sia una leccornia. Sinceramente io non l'ho provata perchè preferisco usare il pane tostato tipo bruschetta.

Spero che vi piaccia, ad ogni modo se volete aggiungere anche quanto io non uso potete vedere come queste parti vengono trattate in una delle tante ricette a questo link diretto  Cibreo 

Ciaooo a tutti 

05/01/12

ANNo nuovo .....VITA nuova.....

Ogni anno si dice sempre che l'anno che segue sarà diverso perchè noi lo renderemo diverso. Il più delle volte è solo una frase fatta perchè quasi tutti procediamo avanti allo stesso modo e, secondo me, è che ci guardiamo troppo indietro e ci diamo la scusa che "è andato sempre bene così.... quindi si prosegue.
Il mese di gennaio e quello che segue febbraio sono per me i mesi più noiosi ed anche i più  lunghi.
Il motivo non sono i mesi ma il brutto tempo, il grigiore dell'inverno nelle città, la difficoltà di muoversi in quelle piene di neve e quindi il tutto diventa pesante e monotono di conseguenza sembra interminabile.
Parafrasando una famosa frase che diceva un noto presentatore Nunzio Filogamo (1902-2002) " Miei cari amici vicini e lontani, buonasera"  , io vi dico "Miei cari amici vicini e lontani ovunque voi siate domani arriva la Befana" e vi ripropongo i due  post dell'anno scorso in quanto nulla di nuovo su questa antica festività è cambiato. 
I bambini l'aspettano e quelli che hanno la fortuna di avere un caminetto appenderanno la loro calza davanti un fuoco scoppiettante aspettando che porti carbone si ma almeno ....dolce.
I regali della Befana sono poveri ovvero si limitano a dolci, caramelle, frutta anche se il grande business del commercio batte il tam tam dei regali che in questo momento anche se di costo contenuto rappresenta una spesa in più visto che la famosa 13a è ormai ......mangiata!!!!
Con questa festività pagana e religiosa ci approssimiamo all'ultimo divertimento invernale il Carnevale, ma questa è un altra storia.
Auguro a tutti ancora una volta buon proseguimento e non fate scorpacciate di carbone...DOLCE.
Qui avete i link diretti e ciao a tutti

Miao Miao saluta


Memento SolonicodiEdvigeDesign byIole