Castello di Miramare a Trieste

Castello di Miramare a Trieste
Uno scatto bellissimo del Castello delll'amica Raffaela in visita a Trieste

31/12/11

BUON ANNO ...ruzzolate bene attraverso il vecchio 2011 al nuovo 2012...

Agli amici sconosciuti e sparsi nel mondo, voglio finire l'anno del mio blog augurandovi salute e felicità a TUTTI ed alle vostre FAMIGLIE.
Visto le difficoltà alla quale tutti andremo incontro, non createvi sangue cattivo ma vivete giorno per giorno in modo che non siate affannati a risolvere l'oggi ed a prevedere il domani che è quasi impossibile.
La vita mi ha insegnato che pensare a lunga gettata ci logora perchè la soluzione che pensavamo di avere a portata di mano si rileva il più delle volte inconsistente e assolutamente sbagliata o mancante di tante parti e quindi ci siamo logorati ritrovandoci senza la soluzione che pensavano di avere a portata di mano.
Il mondo oggi gira troppo veloce, episodi del mondo come lo Tsunami o le Torri Gemelle che sembrano accaduti ieri, senza rendercene conto sono passati invece anni,  oltre 7 e 10 se non sbaglio ed io, guardandomi ogni giorno allo specchio mi vedo sempre quasi uguale e poi mi rendo conto che le primavere ormai passate sono diventati autunni inoltrati.
Ecco perchè vi dico pensate a godervi  l'oggi,  per il domani inizierete a pensare al momento in quanto nella vita,  nessuna porta si chiude senza che un altra si apra ma,  non bisogna mai guardare indietro,  il passato e passato e come tale non si può cambiare ed è nel domani che si può migliorare.
Scusatemi questa retorica ma una volta tanto sul mio blog voglio esprimere un mio pensiero e quindi questa è da prendere come una pagina di diario.

Fate conto che questa sia la via inizia con oggi e finisce lontano con il domani


Tanti tanti AUGURI ovunque voi siate.

29/12/11

Antiche ricette della cucina italiana

Foto tratta dal sito Majorana


L'amico Prof.Antonio Cantaro mi segnala ma anche lo fa tramite Facebook  che sul suo sito si può scaricare....

Guida gastronomica unica nel suo genere della cucina tradizionale italiana, con un particolare riferimento alla cucina Bolognese, Realizzata da Roberto Teglia che propone anche ricette personalizzate con riscontri fotografici il tutto disponibile in PDF liberamente scaricabile a questo indirizzo con link diretto



Antonio in quest'occasione di festività ci regala qualcosa di diverso dalla solita "informatica" ed anch'io mi accodo ai ringraziamenti a Roberto Teglia per aver diviso con tutti noi questa bellissima opera.

Spero che vi possa servire per la cna di Capodanno con qualche piatto particolare per stupire i vostri ospiti.

Ciaoooo

NOTA
Vi comunico che ora, l'autore delle ricette si è reso conto della difficoltà di usarle non potendo essere stampate e quindi ha tolto il blocco alla stampa.
Non è necessario prima scaricarle per poi stamparle ma si possono stampare direttamente non appena le ricette, ovviamente una alla volta, saranno consultate.
Eventuali modifiche o altro al di fuori della stampa, le funzioni rimangono disabilitate.
Sono contenta di questa decisione che indirettamente ho provocato in quanto era inamissibile portarsi il pc in cucina oppure copiare a mano le stesse per averle a portata.
Ciaoo  tutti e, vi posso assicurare che farle farete un figurone.

24/12/11

BUON NATALE

Oggi vigilia di Natale tutti staranno sicuramente preparando la Cena della Vigilia a casa e dopo andare alla Messa di Mezzanotte.
La Messa della Notte di Natale l'ho sempre ritenuta affascinante ma quel certo non so che di misterioso è andato perso quando non venne più espressa in latino.
Prima di entrare in cucina per la nostra serata tete a tete e per domani Natale con figlia - genero e nipote avantaggiandomi e cercando di avere meno da fare domani, voglio augurare a tutti ancora una volta

BUON NATALE

una foto inviatami dal mio solito amico presa da una serie di Walt Disney.
Spero inoltre che gradirete questo bel video musicale

con l'indimenticabile Frank Sinatra - The Voice

Ciao a tutti

17/12/11

Due anni del mio blog...buon compleanno anche se in ritardo

Il 9 dicembre 2011 il mio blog ha compiuto 2 anni ed io presa da una marea di cose me ne sono completamente dimenticata, non che compiva 2 anni ma, non mi sono resa conto che la data era passata.

Quando avevo deciso di intraprendere questa...avventura, mi dissero tantissime cose e me ne ricordo due in particolare: mio nipote e figlia dissero "sei forte nonna e mamma" mentre amici blogger dissero "un blog non a monotema è destinato alla non lettura".
Io non so se avere oggi oltre 43000 visite sia poco o molti a me sembra una folla immensa ma sopra tutto il blog rispecchia il mio carattere in quanto io sono sempre stata "curiosa" di apprendere, conoscere e cercare in tutti i settori che la vita quotidiana offre. Certo, non sono specializzata in nulla ma certamente posso considerare che ho una bella cultura generale e sono in condizioni di cavarmela in qualsiasi situazione...scusatemi pecco di vanità!! ;O((

Siamo di nuovo a Natale e quindi omaggio a me stessa ripropongo il link diretto il mio post sulla Storia della canzone "Stille Nacht" - Notte Silente .....  Stille Nacht -Notte silente 
ed ai miei amici che passano, sono passati e passeranno  un video a mio parere molto bello con la canzone Stille Nacht interpretata da Nana Mouskuri nella lingua originale il tedesco. Non è che l'interpretazione sia la migliore in assoluto o l'unica ma il video secondo me rende appieno il contenuto in parole della canzone.



Colgo l'occasione di augurare a tutti miei amici vicini e lontani ed a tutto il mondo Buon Natale e Felice Anno 2012 ovunque voi siate.
Un abbraccio virtuale a tutti.

04/12/11

Topinambur o tartufo di canna o patata selvatica e carciofo del Canada

Topinambur o tartufo ecc. o altro nome con la quale è conosciuto è un vegetale ma, per gioco di parole, è poco conosciuto.
E' un alimento che se utilizzato in modo semplice,  per la presenza di inulina,  abbassa la glicemia, fa dimagrire e contrasta la ritenzione idrica. 
E' molto interessante l'argomento e quindi vi chiedo gentilmente di documentarvi andando su questo sito, il link è diretto     Topinambur....contro glicemia e ritenzione e......

Le mie intenzioni non erano quelle di andare alla scoperta di questo vegetale, bensì condividere con voi un modo di cuocerlo. Di ricette ne troverete tantissime perchè è come si dice un passpartout e si accompagna con tutto ed è molto gustoso. 
La maggior difficoltà secondo me risiede nel pulirlo privandolo della buccia che per la presenza delle sue  protuberanze viene resa difficile.  Usualmente io acquisto quelli che hanno protuberanze molto piccole in modo da eliminarle durante la pulitura oppure siano molto grosse. In questo modo le taglio e le pulisco separatamente. La foto che vedete e presa dal web con Google e le protuberanze sono belle grosse.....
 



Il modo più semplice per gustarli  è pulirli, tagliarli a pezzi e stufarli assieme ad un pò di cipolla oppure scalogno meno aggressivo aggiungendo alla fine un pò di sale e pepe. E' ideale come contorno ad un piatto di carne oppure  uno  di  formaggio o a delle  uova strapazzate. La ricetta però che voglio condividere con voi è la seguente:

Ingredienti
10 topinambur di media grandezza cercando di non acquistare quelli con troppe protuberanze
olio per friggere (semi)
maionese
erba cipollina
sale e pepe

Svolgimento
Dopo averli puliti con un pelapatate oppure con la mandolina cercate di affettarli molto sottili.
In una capiente padella oppure nella friggitrice fate dorare queste sottili fettine che diventino croccanti ma non bruciate. Fate assorbire il grasso in eccendenza su della carta apposita, salatele e pepatele leggermente e tenetele al caldo.
Dividete la maionese acquistata  o fatta da voi  in piccole ciotoline quanti sono i commensali, mettete le ciotoline nel centro di un piatto piano e contornate con le cialde croccanti di topinambur. Ogni commensale intingerà nella maionese. Potrete anche usare salse diverse : salsa rosa, agrodolci, dolcipiccanti ecc. a secondo del vostro gusto ed a quello degli ospiti.
E' un antipasto splendido e tiene occupati gli ospiti.... tempo che magari userete per preparare qualche piatto dell'ultimo minuto.

Ad ogni modo io queste cialde croccanti le intingo in una salsa di zenzero.... e vi passo la mia ricetta:

Ingredienti
1 patata media
40 gr di zenzero fresco
250 gr di vino bianco
200 gr di panna o crema di latte

Svolgimento
Mettete in una casseruola il vino, la panna, la patata ed il zenzero a pezzi dopo averli pelati e cuocete il tutto per circa 20 minuti.
Lasciate raffreddare e poi frullate il tutto fino a che diventa una salsina densa. Aggiustate di sale e pepe e potete servirla sia calda che fredda. Naturalmente mettendola nel frigo risulterà molto più densa.

NOTA
Se vi piace il piccante potete aumentare la quantità di zenzero altrimenti potete anche diminuirla se non piace troppo piccante. Tenete presente che lo zenzero è molto piccante e viene usato anche nelle confetture in particolare in quella di albicocche o arancio dando quel sapore dolcepiccante che si accompagna molto con la selvaggina o brasati.
Non usate mai per le salse la maionese pronta a base di yougurt in quanto è molto dolce rispetto a quella classica anche se più leggera. Al caso, se usate quella di yougurt,  dovrete aggiungere del limone o meglio ancora un pò di aceto di mele perchè la maionese viene fatta non solo con il limone ma anche con l'aceto.

Ciao a tutti
Memento SolonicodiEdvigeDesign byIole