Nasa Moon4 You Cabreriz

Nasa Moon4 You Cabreriz
Immagini desktop gratuite con programma PictureThrill

30/10/11

A mia figlia Elena

Questa volta voglio chiedere ai miei amici che passano attraverso questo blog, se sono iscritti a Facebook di cliccare a questo link diretto Concorso fotografico  ed alla pagina che si apre, troverete tre bellissime foto fatte da mia figlia Elena (potete anche rintracciarla cliccando sul titolo del post).
Se vi piacciono, votatela e cliccate su "Mi Piace" sarà un piccolo ringraziamento per il mio blog e da parte mia un GRAZIE di cuore a tutti.

Metto qui di seguito alcune delle sue tante foto e scegliere è stato difficile  ...


un tema invernale speciale...


il nostro altopiano carsico

sembra un accampamento ma sono gli stand della Barcolana di  Trieste

Ciao a tutti e ancora grazie

28/10/11

Per un amico....

Un mia amica partecipa assieme al suo ragazzo ad un concorso Leika con delle bellissime foto.
Sono ben felice di dare un piccolo contributo tramite il mio blog ed a tutti i miei amici che passano di qui se possono cliccare su questo link diretto  Fabio Capuccio  ed alla pagine che vi si aprirà cliccare sul "mi piace" ovviamente se vi piacciono le sue foto. In questo modo aumenta la sua, ben meritata, possibilità di piazzarsi bene o forse anche aspirare alla vittoria.

Forza Fabio e Shara.

Ciaoooo

NOTA
Ho dimenticato involontariamente di precisare che il suindicasto link per il clic "mi piace" , si riferisce ad una pagina di Facebook da dove questo concorso è partito. Purtroppo per i miei amici chi non è iscritto a questo social network  non potrà votare ma, un piccolo passaparola sarebbe gradito......
Grazie lo stesso a tutti anche da parte loro.
 

Crisantemo e Cipresso

Da Google immagini, sembra proprio un fiore d'oro e questo è il classico

Un fiore ed un albero vengono ricordati in questo periodo proprio in occasione della Commemorazione dei Morti.
Il crisantemo che fiorisce in ottobre è diventato molto diffuso in quanto da sempre è associato al periodo dedicato ai defunti. Il suo nome deriva dal greco "crysòs e anthémon  = oro fiorente" diciamo fiore d'oro ma nei paesi orientali (Corea, Giappone...) sono usati in festeggiamenti importanti quali ad esempio il matrimonio perchè ritenuto molto positivo e di grande nobiltà d'animo.
E' il fiore nazionale del Giappone e viene anche  festeggiato annualmente in occasione della fioritura e presentato al pubblico in tutto il suo splendore in tutte le sue varietà che simboleggiano in tutto l'Oriente  la Vita e la Gioia. 
Una leggenda giapponese racconta di una mamma tanto ammalata e della sua bambina che offrì alla Morte un piccolo fiore l'unico che avesse trovato in questo periodo autunnale. La Morte disse che avrebbe concesso alla mamma tanti anni di vita quanti erano i petali di questo fiore. La bambina guardo tristemente questo piccolo fiore ed i suoi scarni petali ma le venne un idea e, con le dita, divise i petali in tante striscioline creando una corolla maestosa e quindi la mamma guarì e visse ancora per moltissimi anni.
Tante altre storie le troverete nel web io vi passo un link diretto che mi ha colpita   Crisantemo


Google immagini - il cipresso

Anche il cipresso è un albero che viene associato al culto dei morti. Infatti è raro trovarlo in giardini, è usato per abbellire un viale che porta ad una Villa ma usualmente lo si trova presente nei cimiteri.
Questa volta sono invece i Greci che,  con il mito di Ciparisso che  uccise per errore il cervo che amava tanto e che fu trasformato da Apollo in un cipresso, legarono questo maestoso albero al culto dei morti.
Il motivo vero e proprio che quest'albero venga preferito nei cimiteri è dovuto alla particolarità che le loro radici si sviluppano in verticale e non interferiscono con le tombe rendendolo ideale a quest'uso.

Casualmente ho scoperto queste particolarità ed ovviamente curiosa come sono le ho approfondite e vi rendo partecipe delle mie scoperte invitandovi a trovare altre informazioni (ci sono ancora tante)  al di là del contesto della Commemorazione.

Ciaoooo a tutti


22/10/11

Risotto alla milanese

Chi non conosce o non ha mai mangiato il risotto alla milanese.....penso che tutti l'abbiano gustato.
La prima volta l'ho mangiato proprio a Milano ospite di amici in un ristorante allora (sono passati tantissimi anni)  considerato al primo posto e conosciutissimo proprio per il Risotto alla Milanese.
A me piace tantissimo lo zafferano lo metterei dappertutto anche per lo splendido colore solare che da alle pietanze.
Oggi, povera me, ho dovuto gustare questo risotto da una busta preconfezionata, per fortuna che avevo a casa altro zafferano da aggiungere e far esaltare così il sapore.
Rovistando tra vecchie ricette conservate in cartaceo alla ricerca di qualcosa di particolare da fare per una cena tra amici, mi è capitata una vecchia ricetta e la leggenda di come e quando questo piatto era nato.
Sono solo quattro righe di scritto ma riepilongando dice che secondo una leggenda (o verità???) sia nato per  burla da parte di una vetraio che mescolava ai colori per decorare le vetrate del Duomo di Milano nel 1574, una punta di zafferano che dava riflessi particolari alla vetrata.
Il ragazzo per questa sua mania venne soprannominato "Zafferano". Il giorno del matrimonio (1574 appunto) della figlia del mastro vetraio Valerio di Fiandra per la quale lavorava, pensò di fare uno scherzo visto che anche il suo maestro partecipava a questa presa in giro. Corruppe il cuoco che preparava il pranzo per tutti gli invitati nella quale spiccava appunto un risotto, di aggiungere dello zafferano. Quando i commensali videro arrivare una montagna di risotto di un bel colore giallo - inzialmente titubanti, si decisero per l'assaggio e....piacque tanto che finì nonostante la grande quantità in un batter d'occhio.

Comunque questa leggenda con maggiori dettagli l'ho trovata anche sul web e vi passo due link dalla quale rileverete non solo la leggenda ma anche la storia del riso e dall'altro anche una splendida ricetta:

Il risotto alla milanese ha ispirato anche famosi Chef che hanno o lavorano presso importanti Ristoranti di Milano, traccia di queste ed i loro nomi li trovere al secondo suindicato link.
 

Non vi sembra un bellissimo colore....sa di sole!!!!

Buon appetitoe ciaoooo


20/10/11

Polpette al sugo

Le polpette al sugo è una dei piatti più consumati in quanto facile da fare è non richiede un l'uso di un tipo di carne ma va bene sia la carne cruda come quella cotta proveniente da avanzi a seguito di feste come gli  arrosti, salumi, carne lessa, ecc.
A me piaccione le polpette fatte solo con carne cruda macinata impastata con pane ammollato nel latte, aglio e prezzemolo e poi fritte in modo che fuori rimangano croccanti ma all'interno siano ancora rosate.
La mia dolce metà invece non ne vuol sentir parlare e le polpette devono essere fatte rigorosamente con la carne lessa alla quale poi aggiunge un pò di pane, prezzemolo senza aglio ed ovviamente poi fritte.
Soluzione: io mi faccio le mie e lui le sue :o))

Ho trovato però un punto d'incontro facendo le polpette al sugoin questo modo che sono risultate anche più leggere e digeribili:


Ingredienti per 3 persone (1 mangia le polpette - 2 le polpettine al sugo)
- 500 gr di carne macinata anche mista (maiale-vitello-pollo)
- 2 uova
- prezzemolo - aglio
- la mollica indurita di pane raffermo
- latte q.b.
- olio per friggere
- 2 barattoli di pomodoro a pezzettoni
- cipolla  a piacere (anche quella già tagliata surgelata)


Impasto in una terrina la carne con il pane prima ammollato nel latte e ben strizzato, aggiungo le due uova intere, prezzemolo e aglio tagliato sottile, sale.
Formo con un terzo dell'impasto delle polpette di grandezza normale, circa 3 e le passo nel pane grattuggiato e le friggo e sono tutte per me :o))

Con il restante impasto formo tante piccole polpettine della grandezza di una noce, le passo nel pane grattuggiato allineandole su un piatto in attesa.
In una casseruola verso un pò d'olio pochissimo e lascio leggermente sfrigolare la cipolla che non deve colorire, poi aggiungo i barattoli di pomodoro, il prezzemolo, sale e pepe, un bicchiere d'acqua e lascio cuocere per una decina di minuti. Non deve diventare densa.
Aggiungo, senza friggerle,  una alla volta le polpettine e attendo un paio di minuti che si rapprendano. Poi mescolo delicatamente e lascio cuocere per 20 minuti a fuoco basso.
Il pane grattuggiato che avvolge le polpettine addenserà il sugo. Aggiungete al caso un pò di sale ancora e pepe se vi piace.

In questo modo, mettendo a cuocere direttamente le polpettine nel sugo evitando così la frittura, sono più leggere e digeribili, dando  l'impressione a chi le mangerà che sia carne cotta ma allo stesso tempo avranno una consistenza diversa. 
Io ho avuto le mie polpette classiche e marito le sue come fossere di carne cotta: : felici entrambi con poca fatica e come detto molto più digeribili  se fossero state fritte prima di metterle nel sugo come usualmente la ricetta classica lo prevede.


Buona appetito !!!!
Ciaooooo

14/10/11

Oggi si festeggia "La giornata Mondiale dell'Uovo"

International Eggs Commission festeggia ogni anno "La Giornata Mondiale dell'Uovo" il secondo venerdi del mese di ottobre. Quest'iniziativa nasce nel 1996 con lo scopo di far conoscere l'importanza dell'alimento UOVO sia dal punto di vista nutrizionale che culturale nel suo genere.
Il successo di quest'iniziativa è stata grande ed ora viene festeggiata sia internazionalmente che localmente ed a livello nazionale. I produttori di uova di tutto il mondo hanno donato qualche migliaio di uova ad enti benefiche che  operano in vari posti del mondo come aiuti alimentari contro la fame nel mondo.  
Ovviamente in questa giornata si festeggia non solo il classico uovo di gallina, ma anche uova di faraona, tacchino, quaglia, struzzo, anitra e possiamo anche aggiungere le uova di pesce come il caviale o quelle di lompo o la bottarga, o anche di tartarughe, di molluschi come le lumache ecc.

Dicono o nutrizionisti e non solo che l'uovo è un alimento completo adatto a tutti, ha una grande versatilità e chiunque è in grado di cucinarlo.
Ci sono ancora tantissime informazioni sull'uovo, quali siano i suoi benefici e/o controindicazioni ma ritengo corretto non riportarle  in quanto ognuno è libero di trovarle e trarre le sue debite conclusioni.

C'è però un video che mi sembra molto carino e vi segnalo il sito con questo link diretto che parla  dell'  Uovo Perfetto

Immagine tratta da Google mi sembrava bello

Non si finisce mai di apprendere e la miglior cosa è curiosare ed io confesso che di questa giornata del lontano 1996 non ne sapevo assolutamente niente.

Ciaooo

12/10/11

Task Manager ... rivelatore di processi...(s)conosciuti che servono a .....

TASK Manager questo famoso rivelatore dei processi in uso, cpu, per terminare un processo che non risponde ecc. quanti di noi non hanno fatto "Ctrl+Alt+Canc" ????? penso che prima o dopo tutti l'hanno usato soprattutto per terminare determinati processi di programmi, pagine web, ecc. che "Non rispondono" alla nostra "chiamata".

Sapere se i processi in opera che vengono indicati dopo l'avvio del PC servano effettivamente oppure si possono anche bloccare per dare maggior velocità all'avvio dello stesso è una domanda che mi sono sempre posta alla quale non ho mai saputo darmi una risposta. Cosa bloccare, cosa serve per il funzionamento del sistema operativo, quali sono effettivamente i programmi che servono e quali si possono bloccare, ecc.ecc.????? Domande alla quale non ho mai saputo darmi una risposta non avendo una conoscenza informatica per decidere.

L'amico Vinnie, sempre lui, cercatore instancabile ha trovato dei programmi che ci possono aiutare a capire cosa fare e cosa non fare.
Siccome la sua ultima indicazione si allaccia a delle precedenti non mi resta altro che inviarvi alla sua pagina direttamente dove potrete trovare tutte le indicazioni, istruzioni sull'installazione ed uso nonchè i link diretti per lo scarico dei programmi che deciderete di usare.

Probabilmente mi direte come mai ripropongo sempre lo stesso blog per programmi  quando nel web ce ne sono tantissimi e non escludo che ci siano anche dei miglior, ma scusatemi è una mia scelta e spiego.
Per me, il blog di Vinnie è fatto molto bene, chiaro nelle sue spiegazioni ed i suoi link funzionano molto bene ed inoltre è sempre molto disponibile ad aiutare chi si trova in difficoltà. Si tratta di fare una selezione di quanto il web offre ed io ho scelto Vinnie.
Inoltre affiancare altri siti o blog di informatica dal punto di vista informativo diverebbe di difficile interpretazione in quanto ogni blogger nel campo informatico trova i programmi che secondo il suo giudizio sono ottimi e magari dissente da quelli indicati da altri creando così confusione nella scelta per chi non non ha cognizione di causa per una scelta mirata. In questo modo io propongo quanto suggerito da Vinnie e sarete poi voi a decidere se accettare il suggerimento o andare alla ricerca di altre indicazioni e poi effettuare la vostra scelta.

Il link a questi programmi diretto come sempre e questo TASK MANAGER


Questa è la mia TaskManager giusto per far capire meglio

Ciaoo a tutti


 

Per non dimenticare di togliere la chiavetta USB

Io sono una di quelle persone che si dimenticano spesso di togliere la chiavetta USB. Siccome ai computer di oggi non disturba il chiudersi e riaccendersi con la chiavetta inserita, la dimenticanza dura a lungo.
In passato sui primi computer lasciar inserito il floppy ovvero il piccolo dischetto per memorizzare sostituito dalla chiavetta USB, alla riaccensione del PC ti avvisava che non avevi tolto il floppy e non si avviava fino alla rimozione dello stesso.

Un mio amico tecnico mi ha segnalato un programma che si chiama Free USB Guard , che ti segnala quando arresti il tuo PC che la chiavetta è ancora inserita.
Combinazione ha voluto che trovassi lo stesso suggerimento sul blog Guidami dell'amico Vinnie e, non sapendo da dove il mio amiico tecnico ha tratto l'informazione mi sembra corretto alla fine di questo dialogo mettervi il link diretto al suo blog citandolo come Fonte.
La foto che vedete qui è presa dal sito da dove si scarica il programma, è parzialmente simile a quella su Guidami ma diversa in quanto vi ho aggiunto anche un ulteriore riquadro della barra


Praticamente quando avrete installato il programma, non appena vorrete arrestare il vostro PC vi si presenterà questa immagine e deciderete se confermare l'arresto oppure riavviarlo o altro.
Ad ogni modo per la spiegazione più dettagliata questo è il link  Guidami-Avviso USB  mentre questo è il link per scaricare il programma USB Guard
Sul blog troverete anche un link alternativo per lo scarico del programma.

A me è stato utile e spero lo sia anche per voi.

FONTE: Guidami Blog ed il link diretto è indicato qui sopra.


03/10/11

CianoDock lanciatore di programmi in un click

L'amico Prof.Antonio Cantaro dell'Istituto Majorana di Gela mi ha mandato la news con le ultime chicche in merito alle applicazioni (programmi) liberi ovvero informatica a disposizione di tutti.
Molte sono le novità che ora includono anche applicazioni per Windows rigorosamente free.
Mi ha colpito in particolare questo "lanciatore di programmi" per il suo aspetto molto accattivante, occupa poco spazio ma può contenere un sacco di programmi per essere lanciati ovvero aperti da li con un semplice click ed ha due versioni: una installabile e l'altra portable.
Può essere utilizzato  su Windows XP, Vista e Seven.

Io non posso e nemmeno ci provo a spiegarvi il funzionamento ma qui di seguito vi passo il link diretto alla pagina ove troverete non solo le due versioni scaricabili ma anche le istruzioni sull'uso accompagnato da un video.
Ripeto ancora una volta che la consultazione al sito è libero a tutti ma per scaricare istruzioni o altro vi dovete iscrivere al costo GRATIS. Inoltre potete trovare anche l'aiuto degli esperti nonchè dello stesso Prof.Cantaro sul forum da lui creato.


e la foto tratta dal suo sito di questo CianoDock .

Io ho scaricato il portable e mi alleno a .....lanciarlo.

Ciaoooo 
Memento SolonicodiEdvigeDesign byIole