Il riposo della guerriera "Ciccia"

Il riposo della guerriera "Ciccia"
Troppo stanca deve riprendersi per fare la ronda stasera - Foto personale

02/08/10

CARUSO - tenore

Enrico Caruso, uno dei più grandi tenori secondo me, nacque a Napoli il 25 febbraio 1873  e morì
a Napoli il  2 agosto 1921. Era ed è considerato il tenore per eccellenza, grazie alla suggestione del timbro e alla inconfondibile malia dello strumento vocale.

Di lui hanno detto o scritto:

« Sembrava che le corde vocali, anziché nella laringe, fossero situate nel muscolo cardiaco e fossero mosse dal sangue, nel ritmo delle sistole e delle diastole »
(Giacomo Lauri-Volpi)

« Sarebbe diventato cantante anche se fosse venuto al mondo senza corde vocali »
(Joseph Roth)

« Gli uomini della posteggia restarono al confine delle tovaglie candide e delle tavole imbandite dei loro ascoltatori; nello stesso modo Caruso intese il luccichio del Metropolitan, nei gioielli milionari nei palchi, come se da una bettola fosse arrivato al ristorante alla moda di Posillipo. Pur dominando, non varcò mai la porta del regno dei vincitori consapevoli »
(Giovanni Artieri)

(Tratto da Wikipedia)
 
Esiste a New York il "Museo Caruso" e lo potete visitare a questo link  Enrico Caruso
Io inserisco qui alcuni video che mi hanno colpita tratti sempre da YouTube


               
"Donna non vidi mai" da Manon Lescaut
"Core n'grato" di Giuseppe Cardillo scritto nel 1911 per Enrico Caruso

Enrico Caruso e Geraldine Farrar cantano dalla "Boheme" di Puccini
"O'Soave Fanciulla" nel 1912


Spero che i pezzi scelti piaceranno al visitatore o almeno lo invogli a cercare altre interpretazioni di Enrico Caruso.
Mi mancano ancora alcuni interpreti del passato e spero di trovarli.
Ciaooo

Nessun commento

Posta un commento

Memento SolonicodiEdvigeDesign byIole