Dal gruppo FB "Dragon Life"

Dal gruppo FB "Dragon Life"
Gruppo creato da " Il Rifugio degli Elfi " link su immagine - FB https://www.facebook.com/groups/1481388275215394/

Dove trovarmi

giovedì 5 aprile 2012

Ravioli Carinziani "Kärntner Nudel o Käsnudel "



Questi ravioli rappresentano, fatti con le patate, un piatto quasi nazionale della regione Carinzia.
Il nome "ravioli cariziani"  è stato dato molto recentemente come pure "käsnudel ...ravioli di formaggio" ma non sarebbe il nome originale. Nell'800 in tutta la Carinzia si chiamavano "gefüllte Nudel ...raviolo riempito" opure anche "Schottennudel ...schotten = ricotta" perchè il ripieno usato è appunto la ricotta.
Comunque i ravioli vengono fatti anche in altre regioni ed ovviamente il ripieno cambia. Prima dell'uso della patata si utilizzava il miglio (Brein) oppure piccoli pezzi di pane assieme alla ricotta.

Una nota simpatica della Carinzia viene dalla tradizione di questi ravioli ed in particolare nella   "chiusura dei ravioli stessi....che si dice "Krendeln" . Dopo aver messo il ripieno bisogna fare in modo che i due lembi combacino perfettamente e non si possano aprire all'atto della cottura. Infatti in Carinzia la ragazza che non sa chiudere i ravioli difficilmente troverà marito

Questa è la mia ricetta:

Ingredienti
Per la pasta:
250 gr di farina e 120 ml. di acqua

Per il ripieno
250 gr di ricotta
300 gr di patate farinose
100 gr di burro
2 cucchiai di cipolla tritata
1 pezzetto di porro
1 cucchiaio di pane gratuggiato
1 cucchiaio di panna acida
cerfoglio tritato, menta se piace e burro 

Procedimento
Mescolare la farina con l'acqua e formare un impasto consistente e lasciarlo riposare. Nel frattempo lessate le patate in acqua salata. Quando cotte pelatele e schiacciatele con una forchetta. Tagliate il porro a strisce sottili e aggiungendo la cipolla tritata fateli dorare in una padella con un po di burro ed aggiungete le patate schiacciate, salate e aggungete le erbe e la panna acida. Amalgamate e poi lasciate riposare il tutto per almeno mezz'ora.
Tirate la pasta fino a 3 mm di spessore e tagliatela a cerchi di circa 7 cm di diametro (potete usare un bicchiere o altro che avete a casa). Riempite ogni disco bene, piegatelo (vi verrà una mezzaluna) e chiudete bene i bordi (altrimenti non trovate marito :-DD ).
Fateli bollire in acqua salata per circa 2 minuti o comunque non appena affiorano in superficie, scolateli e conditeli con burro fuso. (la ricetta prevede il burro chiarificato che si trova anche nei supermercati, io lo sconsiglio non ha molto sapore ed è troppo grasso in quanto la chiarificazione elimina tutta l'acqua dal burro stesso).

Nota
La panna acida si trova anche nei supermercati ad ogni modo la potete fare anche a voi con queste proporzioni: 1 vasetto di yougurt (meglio quello greco più denso), 100 ml di panna e 3-4 cucchiai di succo di limone, mescolate sbattendo un pò, aggiungete un pò di sale e se non vi sembra molto acidulo aggiungete ancora un pò di limone.
Io condisco i ravioli oltre che con il burro anche con abbondante formaggio parmigiano grattuggiato oppure  della ricotta salata stagionata perchè a me piacciono i sapori intensi.
La foto l'ho trovata sul web (io mi dimentico sempre di fotografare) e l'accompagnamento classico a questi gnocchi è l'insalata di cavolo capuccio fresco tagliato sottile condito con olio, limone o aceto e con semi di cumino.
Inoltre questi ravioli si trovano sempre in Carinzia anche con il ripieno di carne di maiale mista ad insaccati tipo salame fresco, prosciutto o altro  (senza patate) per dare un sapore marcato.  Il tutto va tritato e cotto prima in padella assieme a cipolla, aglio, erbe, sale e pepe.
Si trovano anche agli spinaci e ricotta e per questa variante potete usare i suindicati ingredienti solo non ci mettete le patate.

PS.
Se passate in Austria li trovate anche surgelati e vi risparmiate la fatica di farli :-))

Ciaoooo

Stampa il post

16 commenti:

  1. buoni questi ravioli, bello il tuo blog, l'ho scoperto per caso e mi sono iscritta tra i tuoi lettori, ciao SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia grazie della visita ora passo da te Buona Pasqua

      Elimina
  2. Si ingrassa a guardare le foto dei tuoi piatti con la bava alla bocca?
    :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dalla piccola foto deduco che sei magra quindi.....ciao Kika

      Elimina
  3. Ciao Edvige! grazie della bella visita e del gentile commento! no, mi spiace ma non sono di Trieste, mi trovi proprio all'opposto, in un paesino vicino a Savona in Liguria ^-^ mi unisco anche io ai tuoi lettori, a presto e buone vacanze!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciaooo sai sono stata tratta in inganno dal fatto che hai nominato òa "bora" è un ventaccio che però è poco conosciuto a parte il nord est....non fa niente anzi è bello conoscersi da altre parti d'Italia...la Liguria la devo ancora vedere è una delle rare regioni che non ho ancora visitato.
      Buona Pasqua

      Elimina
  4. Risposte
    1. Sono buoni ma io preferisco quelli ripieni di carne ovvero prosciutto altra variante..
      Buona Pasqua

      Elimina
  5. ciao,sono del blog Ricette di Mondo http://ricettedimundo.blogspot.it/
    Avevo pensato di Realizzare una specie di rivista ogni mese,cioè un ricettario scaricabile in pdf...
    Ti propongo se vuoi collaborare a questa mia iniziativa,cioè a mettere delle tue ricette ogni mese in questo ricettario.
    Fammi sapere che ne pensi?Se ti piace l'idea?
    Ciao e a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo pienamente d'accordo basta che mi dici cosa vuoi che faccia....le mie ricette comunque sono già scaribili in PDF basta andare qui di fianco sulla sinistra. Dammi le direttive e se vuoi contattarmi direttamente basta che riempi il mio contact me oppure nella header l'icona contatti a scelta. Passo da te per darti anche li la mia risposta.
      Ciaooo Buona Pasqua ancora

      Elimina
  6. Sai che non li ho mai assaggiati? la prossima volta che vado in austria non me li faro' sfuggire

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Li puoi trovare alla Despar o Spar o Iperdespar...sono nel banco dei surgelati.
      Non so dove vai in Austria io da Trieste vado a Villaco e Klagenfurt nella Carinzia che mi sono più vicine. Se vai in una di queste ti dico anche dove andare.
      Ciaooo Buona Pasqua

      Elimina
  7. Interessanti! Mi ricordano le Maultaschen (con ricerca immagini su google vedrai la somiglianza)che da noi vendono ma sono originari della Germania. Li compero già pronti solitamente perchè la pasta ripiena non è il mio forte.. ;-)
    Buona Pasqua!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si li conosco anch'io mia cognata li fa qualche volta la differenza sta nel fatto che questi sono "teigwaren" ovvero solo farina e uova mentre questi usualmente sono fatti come base le patate. Non so dove tu viva ma a Trieste nonostante siamo vicini all'Austria non trovi nemmeno i carinziani.
      Buona Pasqua mia cara.

      Elimina
  8. non li conosco ma devono essere ottimi!
    buona Pasqua!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si lo so se tu sapessi quante cose ho trovato in Italia non parliamo dell'estero di cui non avevo la minima idea. Ci sono tanti piatti e formati di pasta ecc. prodotti di nicchia solo locali di cui se non vai proprio li non li conoscerai mai.
      Ho fatto un post l'anno scorso che forse vale la pena di ripresentarlo e puoi leggerlo qui
      http://mementosolonico.blogspot.it/2011/09/la-pasta-attraverso-litalia.html

      Ciao e grazie della visita.
      Buona Pasqua

      Elimina